le nipoti delle femministe

Negli anni sessantotto le femministe urlavano “susina libera”. Di anni da allora ne sono trascorsi diversi. Le femministe di oggi sono le nipoti delle femministe di allora. A che punto sono con le loro “susine”. Un saggio scienziato e ricercatore diceva. Trovate una “susina” di appoggio e ripopolate il mondo. Chissà se le nipoti di allora avranno fatto carriera e fortuna e chissà se qualcuna di loro sarà entrata in politica … chissà …

(ai posteri indovinare) 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

7 messaggi in questa discussione

Mi perdoni sig dune buggi, ma lei alla sua età pensa ancora alle susine?

Magari si, lei pensa alle susine, ma s'è mai chiesto se le susine pensano alle sue due ciliege?

 
1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Gentile Signor Teroldego, le mie due ciliegie oramai hanno smesso di produrre “yogurt” già da diversi anni. Per conservale a futura memoria le ho messe in un barattolo di vetro (tipo le conserve della nonna) ed immerse in formalina allo stato puro. In un primo momento avevo pensato al Vino Teroldedo, ma mi sembrava di sciuparlo nella sua qualità ed interezza. Ho così preferito berlo, (il Vino Teroldego, non facciamo malizie e doppi sensi). Uffa, in questa rubrica non si può scherzare e subito si viene fraintesi. Appena posso vengo su alle sorgenti del fiume Adige e mi rifornisco di un paio di cartoni da sei di vino Teroldego. Ciao Risata ed a presto. - cerca di convincere anche gli altri del gruppo ad ironizzare e scherzare su loro stessi. La auto / ironia (da non confondersi con la “ironia sulle auto”) fa bene alla salute. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

senti senti il sig dune buggi che vuole andare in alto adige per 12 bottiglie di vino.

Guardi che le può ordinare dalla Ammazzaziende che gliele porta a casa in due giorni.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Risata, vuoi mettere la gioia di fare tutta la strada con badile e piccone colore fucsia, sul cofano motore invece ho disegnato un pesce totano azzurro elettrico. (controllare in internet quanto brutto è un totano). Poi una volta giunto alla cantina, una fetta di salame gratis ed una toccatina alla figlia del cantiniere contribuisce a creare una certa atmosfera. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

si va bene. Ma non ha detto che le ciliegie le ha messe in salamoia? Senza di quelle come fa a creare l'atmosfera? Conta tutto sul manico delle ciliegie?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Permetti, anzi mi consenta, ho detto “toccatina” mica “yogurt”. Le ciliege le lascio a casa, nel cassetto della farmacia. Ho paura che portarle in Val d'Adige le scambino per commestibili e le aprano a metà per farci una macedonia di frutta assieme a delle fettine di ananas. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963