Ciao Risata da d/b – chiedo il tuo consiglio tecnico

Ciao Risata da d/b – chiedo il tuo consiglio tecnico – la mia vecchia Fiat Campagnola ex esercito (quella con badile e piccone sulla fascia posteriore e la capote in tela mimetica prato di primavera con fiori e bacche velenose) ha un problema importante. Ho fatto rifornimento dal benzinaio cinese ed ora quando percorro in salita la ex cavallera da Perarolo a Tai il motore tossisce, sobbalza, tira indietro. Trattandosi di benzina cinese, pensi che sia il motore che il serbatoio abbiano preso il “Virus del sig. Corona”. Cosa mi consigli. Prima ipotesi. Tenere ferma la vettura per tre settimane in garage e sotto un tendone ermetico. Seconda ipotesi. Svuotare tutto il serbatoio dalla benzina cinese e fare rifornimento da un benzinaio gestito da negretti africani. Se ci pensi bene l’Africa ed i negretti sono gli unici a non contrarre il “Virus del sig. Corona”. Sono aperto e disponibile ad ascoltare anche una eventuale terza ipotesi. – Poiché la mia quattro ruote è un modello “Teroldego zero” ho problemi a circolare nei giorni del blocco del traffico. Pensavo di convertirla ad altro carburante / combustibile. Cosa mi consigli: trucioli di legno, traversine ferroviarie, carbonella da campeggio, o altro ancora. --- Ciao Risata da d/b – sei il solo di tutto il gruppo in grado di capire lo scherzo e di rispondere in maniera scherzosa e simpatica. Proviamo a ridere un pochino in gruppo, questa rubrica è troppo seria e polemica per i miei gusti, meglio sorridere alla vita, se vogliamo che la vita ci sorrida. – a presto da d/b. 

Modificato da dune-buggi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

9 messaggi in questa discussione

25 minuti fa, dune-buggi ha scritto:

Ciao Risata da d/b – chiedo il tuo consiglio tecnico – la mia vecchia Fiat Campagnola ex esercito (quella con badile e piccone sulla fascia posteriore e la capote in tela mimetica prato di primavera con fiori e bacche velenose) ha un problema importante. Ho fatto rifornimento dal benzinaio cinese ed ora quando percorro in salita la ex cavallera da Perarolo a Tai il motore tossisce, sobbalza, tira indietro. Trattandosi di benzina cinese, pensi che sia il motore che il serbatoio abbiano preso il “Virus del sig. Corona”. Cosa mi consigli. Prima ipotesi. Tenere ferma la vettura per tre settimane in garage e sotto un tendone ermetico. Seconda ipotesi. Svuotare tutto il serbatoio dalla benzina cinese e fare rifornimento da un benzinaio gestito da negretti africani. Se ci pensi bene l’Africa ed i negretti sono gli unici a non contrarre il “Virus del sig. Corona”. Sono aperto e disponibile ad ascoltare anche una eventuale terza ipotesi. – Poiché la mia quattro ruote è un modello “Teroldego zero” ho problemi a circolare nei giorni del blocco del traffico. Pensavo di convertirla ad altro carburante / combustibile. Cosa mi consigli: trucioli di legno, traversine ferroviarie, carbonella da campeggio, o altro ancora. --- Ciao Risata da d/b – sei il solo di tutto il gruppo in grado di capire lo scherzo e di rispondere in maniera scherzosa e simpatica. Proviamo a ridere un pochino in gruppo, questa rubrica è troppo seria e polemica per i miei gusti, meglio sorridere alla vita, se vogliamo che la vita ci sorrida. – a presto da d/b. 

Direi che potrebbe convertire il motore a sgnappa....😁😁😁

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Secondo me alla campagnola con piccone e badile, serve un buon impianto a gasogeno.

Come carburante può scegliere tra migranti gialli o neri.

I neri però sono più ingombranti e pesanti dei gialli. Veda lei quali preferisce.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Una decina d'anni fa ebbi occasione di fare un giro sulla mitica Fiat Campagnola. Partecipavo a un raduno d'auto storiche a piazzale Tecchio, davanti allo stadio San Paolo. Io portai un'auto quasi altrettanto mitica, la vecchia Alfetta 2.0 a carburatori di mio padre. Il regolamento prevedeva che ogni partecipante poteva fare un giro su una delle altre auto presenti, ovviamente guidata dal geloso proprietario. C'erano alcune Ferrari e Porsche e una mostruosa Lamborghini Countach dal ruggito devastante (stesso motore dell'arcimitica Miura, non so se mi spiego). Ma il mio occhio si concentrò subito su un terzetto: una Campagnola, una X1/9 e una splendida Lancia Gamma coupé Pininfarina, a mio avviso una delle più belle vetture italiane di sempre. La Lancia ebbe un problema meccanico (cose che capitano a macchine di oltre 30 anni), nella X1/9 materialmente non ci entravo, e allora scelsi la Campagnola. Sensazioni d'altri tempi, uniche, indimenticabili. Anche se la comodità è altra cosa e anche se una fuoristrada così è adatta al traffico urbano come i blu jeans a un matrimonio. Proprio non riesco a capire come fecero alcuni papi a usarla come papamobile. Forse fecero modificare le sospensioni. Ma soprattutto non capisco la scelleratezza degli Agnelli che lasciarono senza eredi una simile icona del fuoristrada, oltretutto costringendo carabinieri, polizia e guardie forestali a rifornirsi all'estero dalla Land Rover.

Saluti

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Fosforo da d/b – ricorderai Marcello Gandini, il disegnatore della Fiat X1/9; della Alfa Montreal; della Lancia Stratos; e della Autobianchi Runabout. Meccanica e telaio della Autobianchi A.112, ma il motore era stato spostato posteriore centrale come sulla Fiat X1/9. Anzi la Autobianchi Runabout (disegnata da Marcello Gandini) è stata la apripista dei modelli sopra elencati. Importante segnalare la Bianchina Jolly Ghia (quella con carrozzeria rosso ed avorio, capottina in tela avorio, sedili in vimini, e ragazza in minigonna con vestitino turchese alla guida). Altro modello interessante è stato la Renault R.4 Frog, con il telaio superiore in tubolare di ferro anti ribaltamento. – Ciao ragazzi, grazie per la partecipazione, d/b è sempre felice di parlare e scrivere di auto e motori, a presto. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ma soprattutto non capisco la scelleratezza degli Agnelli che lasciarono senza eredi una simile icona del fuoristrada, oltretutto costringendo carabinieri, polizia e guardie forestali a rifornirsi all'estero dalla Land Rover.

*******

Gli agnelli sono stati scellerati perché non hanno seguito il mio consiglio: pitturare la campagnola color fucsia.

Farebbe furori ancora oggi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Risata, ribadisco. Tutti i mezzi militari dovrebbero essere in colore specchiato lucido. Prova ad immaginare cannoni, carri armati, navi, sommergibili, aerei in cromato lucido rifrangente. (in alternativa giallo/arancio ma sempre rifrangente e fosforescente). I pochi minuti li butti a fondo e la guerra finisce al secondo giorno. Sai che bello, una porta aerei centrata dall’alto con una bomba tele guidata che finisce dentro ai camini ed esplode in sala macchine. Che bella esplosione di fuochi d’artificio. Aerei compresi. In un film comico ambientato nella seconda guerra mondiale avevano ricostruito il gioco. Ma si trattava di un film comico di pura fantasia. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Adesso mi inkacxzo sig dune buggi......ho detto color fucsia non voglio più sentire parlare di cromature che riflettono la luce e rovinano gli occhi.

Provi ad immaginare una portaerei tutta color fucsia in mezzo al mare....non sarebbe uno splendore, un miracolo della natura?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

colore fucsia ... con i bordini gialli e verdi ... mi piacciono i bordini gialli e verdi, mi fanno venire in mente il filo terra degli impianti elettrici, mentre il filo neutro ha il colore celeste. Prova ad immaginare una porta aerei con il filo terra ed il filo neutro. Poi ci metti le luci lampeggianti e la trasformi in un albero di natale oramai prossimo alla pasqua.

Modificato da dune-buggi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ma dai sig dune buggi, vada per i bordini gialli e verdi ma scambiare una portaerei per un albero di natale mi sembra una esagerazione.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963