Parliamo anche di cose belle

anche se danno fastidio...  in provincia di Pisa un gruppo di profughi salva dalle fiamme una famiglia, la loro casa, i loro animali ed il podere. Non hanno esitato un attimo. Si sono bruciati i piedi per salvare delle vite umane. Queste si che sono brave persone! E pensare che c'è qualcuno che queste persone le butterebbe in mare.

Mi chiedo come mai director, sempre così solerte nel parlarci degli immigrati, questa bella storia vera (questa si) non ce l'ha raccontata, chissà come mai.

2 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

6 messaggi in questa discussione

58 minuti fa, ariafresca123 ha scritto:

anche se danno fastidio...  in provincia di Pisa un gruppo di profughi salva dalle fiamme una famiglia, la loro casa, i loro animali ed il podere. Non hanno esitato un attimo. Si sono bruciati i piedi per salvare delle vite umane. Queste si che sono brave persone! E pensare che c'è qualcuno che queste persone le butterebbe in mare.

Mi chiedo come mai director, sempre così solerte nel parlarci degli immigrati, questa bella storia vera (questa si) non ce l'ha raccontata, chissà come mai.

Ci sono stati molti incendi in Toscana in questi ultimi giorni;  forse stai parlando di questo http://www.youreporter.it/foto_Incendio_a_San_Lorenzo_forse_causato_da_un_mezzo_agricolo

E' stato un brutto incendio, sono intervenuti volontari , vigili del fuoco ed elicotteri

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

3 ore fa, ariafresca123 ha scritto:

anche se danno fastidio...  in provincia di Pisa un gruppo di profughi salva dalle fiamme una famiglia, la loro casa, i loro animali ed il podere. Non hanno esitato un attimo. Si sono bruciati i piedi per salvare delle vite umane. Queste si che sono brave persone! E pensare che c'è qualcuno che queste persone le butterebbe in mare.

Mi chiedo come mai director, sempre così solerte nel parlarci degli immigrati, questa bella storia vera (questa si) non ce l'ha raccontata, chissà come mai.

certo ma, ci sono anche quelli che stuprano, le notizie o si danno sempre non solo quando fanno comodo, questo vale anche per chi invece posta al contrario  !

Modificato da monello.07

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Agrigento, Villaggio Mosé- Reclamavano, ed a gran voce, il poket money. Hanno prima rinchiuso all’interno di una stanza, e minacciato, alcuni degli operatori. Poi, quando è giunto il responsabile della casa d’accoglienza, si sono scagliati contro di lui con calci e pugni. E’ stata un’autentica devastazione quella realizzata da un gruppo di dieci immigrati, tutti minorenni, di origini subsahariane. I dieci giovani subsahariani, a vario titolo, sono stati denunciati per le ipotesi di reato di danneggiamento aggravato, violenza aggravata, lesioni personali e minacce. Stando alle ricostruzioni fatte dalla polizia di Stato, i dieci ospiti della struttura sarebbero andati in escandescenze perché, a loro dire, il pagamento del poket money sarebbe stato in ritardo. Alcuni si sono scagliati contro mobili e suppellettili, distruggendo praticamente ogni cosa. Altri invece avrebbero rinchiuso in una stanza due operatori della comunità d’accoglienza.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

19 ore fa, ariafresca123 ha scritto:

anche se danno fastidio...  in provincia di Pisa un gruppo di profughi salva dalle fiamme una famiglia, la loro casa, i loro animali ed il podere. Non hanno esitato un attimo. Si sono bruciati i piedi per salvare delle vite umane. Queste si che sono brave persone! E pensare che c'è qualcuno che queste persone le butterebbe in mare.

Mi chiedo come mai director, sempre così solerte nel parlarci degli immigrati, questa bella storia vera (questa si) non ce l'ha raccontata, chissà come mai.

Un gesto molto bello e anche un notizia che è opportuno dare in questo clima vergognoso di xenofobia e razzismo. Se quei profughi hanno rischiato la vita, meritano una medaglia al valor civile. Ma la cosa più importante per noi è capire che siamo tutti sulla stessa barca (leggasi questo tormentato pianeta) e non andremo da nessuna parte senza la solidarietà e la fratellanza universali, senza sentirci uniti da quella social catena sulla quale anche un pessimista radicale come Leopardi poneva l'accento. Per millenni, nella preistoria e nella storia (accade purtroppo tuttora), lo sconosciuto, lo straniero, è stato visto e trattato con diffidenza o peggio. Ma già nell'antica Grecia l'ospitalità (xenìa) era considerata un diritto (sacro) dell'ospite e un dovere dell'ospitante. Mentre nell'antica civiltà indù vigeva il ferreo principio dell'Hatithidevo Bava, che significa: lo straniero è come Dio. L'ospitalità è nata con la civiltà, l'ospitalità è nell'essenza stessa della civiltà. Per non parlare del Cristianesimo (ero straniero, e non mi avete accolto...). In teoria, in un continente cristiano come l'Europa l'accoglienza non dovrebbe essere un problema, almeno finché il numero degli europei credenti fosse superiore a quello dei richiedenti asilo. In teoria, oggi l'Europa cristiana, civile e opulenta, dovrebbe essere un immenso centro di accoglienza, con centinaia di milioni di volontari felici di ospitare a turno nelle loro case e di assistere gratuitamente pochi milioni di stranieri sfortunati nel loro percorso di inserimento nella società. In teoria.  

Saluti

Modificato da fosforo31

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
20 ore fa, monello.07 ha scritto:

certo ma, ci sono anche quelli che stuprano, le notizie o si danno sempre non solo quando fanno comodo, questo vale anche per chi invece posta al contrario  !

Si faccia avanti chi ha migliori proposte...ma che vengano mantenute..poi...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

----davanti a un pericolo..a molti viene d'istinto aiutare...non c'è razza...non c'è religione..non c'è colore..

c'è solo l'essere umano...è questo il miracolo...siamo tutti essere umani...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora