ambiente e natura - la fiaba di monte misterioso

La fiaba di monte misterioso – ambiente, natura e memoria corta  

Vi racconto la favola del monte “misterioso”. Molti, moltissimi, anni fa vi erano due paesi separati da montagna truce dal nome pauroso: monte “misterioso”. In quegli anni le auto ed i camion neppure esistevano ed i trasporti avvenivano con un vecchio carro in legno trainato dai buoi. La strada era una vecchia via in terra battuta che si inerpicava sul colle per poi discendere sul versante opposto. I tornanti erano stretti ed occorrevano alcune manovre per sterzare. Sperando di non incontrare alcuno sulla via opposta, altrimenti salvati cielo. Passarono gli anni e vennero inventate le auto, i camion e persino la luce elettrica. Al paese giunsero dei tecnici che solo casualmente diverranno poi dei lontani parenti di coloro che andavano per i monti a costruire delle dighe per poi farci crollare dentro le montagne. In particolare si trattava dell’ingegnere “baffo” amico dell’onorevole Tizio e del geologo “barba” amico dell’onorevole Caio. (avete notato la Iniziale Maiuscola per gli onorevoli Tizio e Caio). Costoro misurarono, pesarono, fecero dei rilievi e dei progetti e nel giro di qualche anno iniziarono i lavori. Un vecchietto del luogo mormorava tra se … non ci passano, non riescono a capire che la galleria è troppo stretta e le auto ci passano, ma i camion no, no. Per altezza e per larghezza … Al termine dei lavori l’ ingegnere “baffo” accompagnato dall’ onorevole Tizio ed il geologo “barba” accompagnato dall’ onorevole Caio intervengono per la inaugurazione. Le due auto partono dai versanti opposti e si incontrano a metà … (le auto) … Il giorno dopo la nuova galleria era regolarmente percorsa dalle auto. Mentre i camion continuavano a percorrere la vecchia via che si inerpicava sul colle per poi ridiscendere dal versante opposto … in attesa di una nuova galleria.  

Un saggio filosofo greco, vissuto duemilatrecento anni fa nell’ isola di Samo diceva – è preferibile che un buon progetto non abbia seguito, piuttosto che venga realizzato un progetto dissennato.  

Eventuali riferimenti ad appalti pubblici e privati su: dighe fisse e mobili, ferrovie ed autostrade, ponti e viadotti, gallerie e trafori, ed altro ancora, … lascio a voi decidere se si tratta solamente di riferimenti ed allusioni o di altro ancora. -

buon sabato quindici febbraio. 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

Oggi lunedi tre agosto, il nuovo ponte di Genova. Finalmente il vecchio non esiste più dal ventotto giugno dello scorso anno. Tirato giù e polverizzato dall'esplosivo made in Veneto. Finalmente il nuovo ponte è bello, razionale, sicuro.  Prevenzione e sicurezza al primo posto, come nel raccontino da me proposto. Buona serata di pioggia a tutti. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963