Uomini vittime di abusi in rete, candidato sindaco di Parigi costretto a ritirarsi

Inviata (modificato)

Questa è una carognata senza alcuna giustificazione: Benjamin Griveaux, candidato voluto dal presidente francese, Emmanuel Macron, per la corsa a sindaco di Parigi si è dovuto ritirare dopo la pubblicazione di un suo video intimo sui social.
Griveaux ha detto: «Per più di un anno la mia famiglia e io siamo stati sottoposti a dichiarazioni diffamatorie, bugie, rumors, attacchi anonimi, rivelazione di conversazioni private segrete e minacce di morte. Questo torrente di fango mi ha colpito ma soprattutto fa male a quelli che amo. Come se ciò non bastasse, ieri è stato superato un nuovo stadio. Un sito web e i social network hanno pubblicato attacchi spregevoli che coinvolgono la mia vita privata. La mia famiglia non lo merita. Nessuno dovrebbe mai essere sottoposto a tali abusi».

La decisione dell'esponente del partito di Macron, La Republique En Marche, arriva a un mese dal voto nella capitale francese.
Un "artista" russo Petr Pavlensky ha detto a Libération di aver pubblicato lui per primo su Internet lo scambio di messaggi, ma non ha detto in che modo lo abbia ottenuto. Ovviamente il video lo ha registrato e passato la donna che lo ha ricevuto

Risultato immagini per Benjamin Griveaux

https://www.nextquotidiano.it/benjamin-griveaux-video-intimo-pubblicato-sui-social-network/

 

Modificato da mia-2017

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

Inviata (modificato)

3 ore fa, mia-2017 ha scritto:

Questa è una carognata senza alcuna giustificazione: Benjamin Griveaux, candidato voluto dal presidente francese, Emmanuel Macron, per la corsa a sindaco di Parigi si è dovuto ritirare dopo la pubblicazione di un suo video intimo sui social.
Griveaux ha detto: «Per più di un anno la mia famiglia e io siamo stati sottoposti a dichiarazioni diffamatorie, bugie, rumors, attacchi anonimi, rivelazione di conversazioni private segrete e minacce di morte. Questo torrente di fango mi ha colpito ma soprattutto fa male a quelli che amo. Come se ciò non bastasse, ieri è stato superato un nuovo stadio. Un sito web e i social network hanno pubblicato attacchi spregevoli che coinvolgono la mia vita privata. La mia famiglia non lo merita. Nessuno dovrebbe mai essere sottoposto a tali abusi».

La decisione dell'esponente del partito di Macron, La Republique En Marche, arriva a un mese dal voto nella capitale francese.
Un "artista" russo Petr Pavlensky ha detto a Libération di aver pubblicato lui per primo su Internet lo scambio di messaggi, ma non ha detto in che modo lo abbia ottenuto. Ovviamente il video lo ha registrato e passato la donna che lo ha ricevuto

Risultato immagini per Benjamin Griveaux

https://www.nextquotidiano.it/benjamin-griveaux-video-intimo-pubblicato-sui-social-network/

 

Un pochino ricorda l'on. Cosimo Mele, fervente cattolico, che nello stesso giorno partecipò al Family Day e ad un festino con es.cort e coca......

Se uno non vuol essere scorticato vivo nella sua vita intima, dovrebbe vivere da privato cittadino ma soprattutto fare sesso  senza videocamere......

Altrimenti faccia il lavoro di Rocco Siffredi e nessuno avrà da ridire.

Modificato da cortomaltese-im

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora