Livorno, “azienda dell’acqua privatizzata scaricando i debiti sul Comune: per i cittadini resta un conto da 41 milioni”

"Hanno ripulito la società del servizio idrico per venderla dopo aver gettato al vento milioni. Le amministrazioni Pd gestivano le partecipate come bancomat". Secondo il sindaco Filippo Nogarin e il liquidatore il passivo da oltre 45 milioni dell'Asa, passata a Iren nel 2004, è passato a Liri, che è pubblica. Risultato: i livornesi negli ultimi 14 anni hanno pagato 14 milioni più 28 di interessi. E di qui al 2023 dovranno sborsarne quasi altrettanti, con un esborso di 10 centesimi al giorno a cittadino

questi sarebbero gli honesti del fulminato PM610, mi sa che il fulminato sa fare bene il lekkakulo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963