Ecco come lavorano gli avvocati nel paese di Pulcinella

Eccovi un esempio tipico, sgradevole ma accade di molto peggio, del comportanento degli avvocati penalisti nel paese di Pulcinella, che non è Napoli ma l'Italia intera.

https://youtu.be/oWrMg0YOtg0

Potete farvi un'idea del perché a questi signori venga l'orticaria al solo pensare a Bonafede e al blocco della prescrizione. Non tutti, ma molti avvocati sulla prescrizione ci campano. Il professionista napoletano nel filmato mi sembra in fondo abbastanza onesto. Specie quando, implicitamente, dà la più corretta e realistica definizione dell'istituto della prescrizione

Una falla del sistema giudiziario italiano. Una delle falle che gli avvocati sfruttano per rendere un buon servizio ai loro ***, in particolare i colpevoli.

Naturalmente come avvocato ha studiato giurisprudenza, dunque sa perfettamente che la prescrizione non ci azzecca un fico secco con il principio costituzionale della ragionevole durata del processo. Sbaglia però nell'indicare la soluzione del problema giustizia solo in un incremento delle risorse e della spesa. Molto, moltissimo si può fare con lo strumento normativo, a costo zero o addirittura riducendo la spesa. Ci sta provando il ministro Bonafede, mentre Davigo, Gratteri e altri addetti ai lavori danno consigli preziosi. Ma quasi tutti i partiti, essendo pieni di banditi, ovvero assimilabili a bande, mettono i bastoni tra le ruote e fanno l'orecchio del mercante. Finora dal più ostinato difensore della prescrizione (Berlusconi a parte come è ovvio), cioè Matteo Renzi, io non ho sentito una sola proposta concreta per velocizzare i processi. Mentre Davigo in TV fa esempi illuminanti. Negli USA solo il 10% dei procedimenti va a dibattimento, il 90% degli imputati si dichiara colpevole in fase istruttoria. Questo perché da quelle parti un colpevole che resiste alla giustizia è giustamente considerato doppiamente colpevole e ne paga le conseguenze. Nel paese di Pulcinella un colpevole che non si proclama innocente è considerato un fesso. Come pure quello che non fa ricorso dopo una condanna. Ma i ricorsi li scrivono gli avvocati e loro generalmente sanno quando un ricorso è ammissibile e quando no. Per questo in Francia, dopo tre ricorsi giudicati inammissibili dal giudice ad quem, scatta la sospensione dell'avvocato che per tre volte ha fatto perdere tempo alla giustizia. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

17 messaggi in questa discussione

Si va bene, mio signore e padrone, ma se il 99,9999999999999% dei magistrati, dei cancellieri, degli uscieri, degli avvocati, degli stagisti, delle fotocopiatrici, più Leopoldino e il suo maggiordomo sono d'accordo sulla prescrizione, noi poverini che vi possiamo fare?

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Niente Sancho. Non potete farci niente . Ne’ lei ne’ il suo signore e padrone . L’unica cosa e’ prendere atto che fate parte di quello 0,00001 di ebe ti . C’è di peggio nella vita , mi creda . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
23 minuti fa, mark222220 ha scritto:

Niente Sancho. Non potete farci niente . Ne’ lei ne’ il suo signore e padrone . L’unica cosa e’ prendere atto che fate parte di quello 0,00001 di ebe ti . C’è di peggio nella vita , mi creda . 

In quanto ebe te come faccio a crederle, sig maggiordomo?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Gentile signor Risata, lei ha dimenticato “Nonna Bertilla” … proprio “Nonna Bertilla” rappresenta una istituzione istituita di aiuto e solidarietà alle persone in situazione in condizioni di disagio e difficoltà. Rimasta vedova i tenera età ha fatto crescere la unica figlia. Costei rimasta incinta di uno sconosciuto si trova ora a crescere il bimbetto. In tutto questo “Nonna Bertilla” con il suo lavoro di svuota cestini della carta straccia contribuisce al mantenimento proprio, della figlia a carico, del nipotino nato da poco. - premesso questo, se i pro/cessi si accorciano o si annullano, “Nonna Bertilla” si trova senza lavoro oppure con un lavoro ad orario ridotto. E chi la mantiene “Nonna Bertilla” senza pro/cessi in atto … la mantiene forse il giornalaio pisano … - aspetto conferma e vada a vedere il filmato – fantastico sette beppe grillo bettino craxi - 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Secondo alcuni personaggi ,la giustizia italiana è la più lenta del mondo : ma sono in "malafede"va velocizzata, ..... ma se in Inghilterra sono più di cento anni che cercano jack lo squartatore e ancora lo devono trovare ... poi siamo noi i lumaconi....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
48 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

In quanto ebe te come faccio a crederle, sig maggiordomo?

Infatti non mi deve credere . Se mi credesse non farebbe parte di quello 0,00001 di ebe ti di cui parlavo pocanzi . Solo che però mica c’è bisogno di essere giuristi per non capire che nessuno di quell’altro 9,9999 sostiene che l’abolizione della prescrizione renda più lenti i processi. I non ebe ti sostengono che abolire la prescrizione , oltre ad essere incostituzionale , in un sistema processuale come quello italiano dove i processi si trascinano per anni ed anni , significa esporre i cittadini a procedimenti dalla durata assurda ed imprevedibile . Quindi , prima di parlare di prescrizione , bisogna che il legislatore metta mano complessivamente  a tutto il processo penale . E deve farlo con norme procedurali che , nel rispetto dei diritti della difesa , consentano di ridurre i tempi processuali. Quindi partire da lì e non l’opposto . Cosa che perajtro era stata garantita da DJ Fofo’ ministro grillebete e mai nemmeno pensata.  Questo si fa nei paesi civili e dove il diritto prevale sui manettari , su  chi ama uno stato di polizia dove e’ il tribunale del popolo che giudica in quattro e quattr’otto . Perché se non lo sapesse , e la cosa e’ possibile vista la sua permanenza costante tra gli ebe ti , ogni giorno , 3 cittadini innocenti finiscono in carcere . In un anno sono mille circa i cittadini che vanno in carcere innocenti . E chissà quanti in più , se alcuni PM ne avessero la facoltà di decidere , ne entrerebbero tra il tripudio e la gioia sfrenata del Cazzaro Napoletano & C.  Ella  non deve pensare che a lei non possa capitare visto il tanto tempo che trascorre nella stalla a mungere ed a scacazzare il bestiame . Può succedere anche a lei . Magari la sera , quando, dopo una giornata di duro lavoro si reca in osteria per farsi un po’ di Teroldego . Magari in compagnia  del prode Dbuggy con l’occasione sceso dall’altopiano per farsi riparare la capote fucsia . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Qualcuno vuole i processi lampo pensando di essere in " bonafede" questo qualcuno vuole processi come il caso Rosenberg (stati uniti ) Rosenberg fu arrestato a marzo e ad aprile già morto sulla sedia elettrica … 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
48 minuti fa, mylord611 ha scritto:

Qualcuno vuole i processi lampo pensando di essere in " bonafede" questo qualcuno vuole processi come il caso Rosenberg (stati uniti ) Rosenberg fu arrestato a marzo e ad aprile già morto sulla sedia elettrica … 

In buona fede dovrebbero essere non solo i giudici ma anche gli imputati. Come accade negli USA e in altri paesi seri. Al colpevole che non ha confessato in fase istruttoria, che non ha collaborato con la giustizia nella ricerca dei complici o dei mandanti, e che ha resistito alla giustizia costringendola al dibattimento e sottraendole tempo e risorse, io RADDOPPIEREI LA PENA azzerando nel contempo tutti i benefici accessori. Le aule giudiziarie si svuoterebbero e i pochi processi residui si chiuderebbero nel giro di mesi. Una riforma a costo zero che trasformerebbe l'Italia in un paese serio. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, mark222220 ha scritto:

Infatti non mi deve credere . Se mi credesse non farebbe parte di quello 0,00001 di ebe ti di cui parlavo pocanzi . Solo che però mica c’è bisogno di essere giuristi per non capire che nessuno di quell’altro 9,9999 sostiene che l’abolizione della prescrizione renda più lenti i processi. I non ebe ti sostengono che abolire la prescrizione , oltre ad essere incostituzionale , in un sistema processuale come quello italiano dove i processi si trascinano per anni ed anni , significa esporre i cittadini a procedimenti dalla durata assurda ed imprevedibile . Quindi , prima di parlare di prescrizione , bisogna che il legislatore metta mano complessivamente  a tutto il processo penale . E deve farlo con norme procedurali che , nel rispetto dei diritti della difesa , consentano di ridurre i tempi processuali. Quindi partire da lì e non l’opposto . Cosa che perajtro era stata garantita da DJ Fofo’ ministro grillebete e mai nemmeno pensata.  Questo si fa nei paesi civili e dove il diritto prevale sui manettari , su  chi ama uno stato di polizia dove e’ il tribunale del popolo che giudica in quattro e quattr’otto . Perché se non lo sapesse , e la cosa e’ possibile vista la sua permanenza costante tra gli ebe ti , ogni giorno , 3 cittadini innocenti finiscono in carcere . In un anno sono mille circa i cittadini che vanno in carcere innocenti . E chissà quanti in più , se alcuni PM ne avessero la facoltà di decidere , ne entrerebbero tra il tripudio e la gioia sfrenata del Cazzaro Napoletano & C.  Ella  non deve pensare che a lei non possa capitare visto il tanto tempo che trascorre nella stalla a mungere ed a scacazzare il bestiame . Può succedere anche a lei . Magari la sera , quando, dopo una giornata di duro lavoro si reca in osteria per farsi un po’ di Teroldego . Magari in compagnia  del prode Dbuggy con l’occasione sceso dall’altopiano per farsi riparare la capote fucsia . 

In qualita' di propagatore di notizie giornalistiche, mi sa dire quanti sono gli innocenti in  carcere e quanti i colpevoli?

E già che c'è mi può indicare da quali ceti sociali provengono con relativa distinzione tra innocenti e colpevoli.

Mi interesserebbe sapere anche come mai a questi "ergastolani" non è scattata la prescrizione e quanto tempo è durato il loro processo, prima di sbatterli in gattabuia.

PS: a me è successo sono stato assolto per prescrizione. Mi sono rivolto al mio avvocato: "ma se non ho commesso il fatto?"

E lui: " zitto.....se ci opponiamo andiamo  a finire al tribunale di Venezia e non finisce più". 

La cosa non mi è mai andata giu'.

Per finire mi conceda una domanda: "nel malaugurato caso cadesse dalle scale, mentre si reca a svuotare il vasetto dellapipi' di Leopoldino, gli farebbe causa oppure no?"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Mylord e ben tornato. Secondo recenti indagini e ricostruzioni dei fatti (si dice) che duemila e sessanta anni fa, i fatti si siano svolti diversamente da come riportato sui libri di storia. Giulio Cesare mentre passava per la “Piazza Pompea” di Roma, vistosi accerchiato e ritenendosi colpevole dei fatti a lui attribuiti, preferì suicidarsi piuttosto che consegnarsi ai propri accerchiatori. Quindi il processo nei confronti de tre o quattro imputati andrebbe rifatto. Attenzione, se passa questa ipotesi, va rifatto anche il processo sulla eruzione del Vesuvio di romana memoria. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
56 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

In qualita' di propagatore di notizie giornalistiche, mi sa dire quanti sono gli innocenti in  carcere e quanti i colpevoli?

E già che c'è mi può indicare da quali ceti sociali provengono con relativa distinzione tra innocenti e colpevoli.

Mi interesserebbe sapere anche come mai a questi "ergastolani" non è scattata la prescrizione e quanto tempo è durato il loro processo, prima di sbatterli in gattabuia.

PS: a me è successo sono stato assolto per prescrizione. Mi sono rivolto al mio avvocato: "ma se non ho commesso il fatto?"

E lui: " zitto.....se ci opponiamo andiamo  a finire al tribunale di Venezia e non finisce più". 

La cosa non mi è mai andata giu'.

Per finire mi conceda una domanda: "nel malaugurato caso cadesse dalle scale, mentre si reca a svuotare il vasetto dellapipi' di Leopoldino, gli farebbe causa oppure no?"

Lei Sanchino , vuole apparire più ebe te di quel tanto che abbiamo imparato a conoscere tramite i suoi scritti . Per quel che concerne i dati sono quelli usciti dal Ministero. Siccome lei e’ un monumentale idio ta e so cosa risponderà , le dico che coloro che entrano in carcere , anche coloro che ci rimangono , sono tutti innocenti fino al giudizio di terzo grado. Per innocenti che entrano in carcere intendo coloro che escono subito dopo essere stati interrogati dal Gup (dai 7 ai 30 giorni ) e coloro che dovessero risultare innocenti o al secondo giudizio e/o al terzo . Ci siamo , Sancho ?? I ceti sociali non c’entrano niente : i resti vengono commessi , indistintamente , da uomini e donne , poveri e ricchi , abitanti del Nord e del Centro , impiegati e operai . Per gli “ergastolani” in gattabuia per i quali non e’ scattata la prescrizione , il perché provi a chiederlo  a quei giudici che non hanno celebrato i processi in tempo utile . Se lei e’ stato assolto per prescrizione e la cosa le dava fastidio perché doveva “andare” a Venezia , poteva A) rinunciare alla prescrizione B) Cambiare l’Avvocato . Quindi , Sancho , lei e’ l’unico responsabile di quel che e’ accaduto . Infine , all’ultima domanda , non avendo esperienza nel merito , chiederei consiglio a lei e mi comporterei nel suo stesso modo . In più le chiederei se mette lo zucchero nel caffè quando lo porta al suo padrone.                                                                                   P.S.  In caso affermativo , oltre a mettere lo zucchero nel caffè , glielo gira anche ??

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
17 ore fa, fosforo311 ha scritto:

Mentre Davigo in TV fa esempi illuminanti. Negli USA solo il 10% dei procedimenti va a dibattimento, il 90% degli imputati si dichiara colpevole in fase istruttoria. Questo perché da quelle parti un colpevole che resiste alla giustizia è giustamente considerato doppiamente colpevole e ne paga le conseguenze.

Capito, cari forumisti seri, cosa sostiene il cazzaro seriale fosforo31?

Negli USA solo il 10% dei procedimenti penali arriva alla fase dibattimentale "perché da quelle parti un colpevole che resiste alla giustizia è giustamente considerato doppiamente colpevole e ne paga le conseguenze".

Mi piacerebbe sapere, cari forumisti seri, la vostra opinione sulla questione.

Pertanto vi chiedo cortesemente di rispondere al seguente

SONDAZZO

Negli USA solo il 10% dei procedimenti penali arriva alla fase dibattimentale:

A) perché da quelle parti un colpevole che resiste alla giustizia è giustamente considerato doppiamente colpevole e ne paga le conseguenze

B) perché gli USA sono un Paese serio

C) perché negli USA non esiste l'obbligatorietà dell'azione penale e colui che corrisponde al nostro pubblico ministero è perfettamente legittimato ad offrire al soggetto passivo del procedimento il patteggiamento della pena, sulla base del materiale probatorio raccolto. Con la conseguenza che, qualora si vada in dibattimento, le udienze vengono celebrate una dietro l'altra per il semplice motivo che i tribunali non sono intasati come quelli di casa nostra.

VOTATE VOTATE VOTATE

Buona futura opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

PS: en passant faccio sommessamente notare che negli USA non esiste un equivalente di Giggino De Magistris, uno dei miti del cazzaro seriale fosforo31, che ha legato la sua fama al processo che si è concluso con una raffica di sentenze di assoluzione

Modificato da ilsauro24ore

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Infatti non mi deve credere dice il mio piccolo e tenero sig maggiordomo.

Allora perché prima mi ha detto di crederle?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

 le dico che coloro che entrano in carcere , anche coloro che ci rimangono , sono tutti innocenti fino al giudizio di terzo grado.

........

Ma va? Questa proprio non la sapevo, lo ha trovato su Wikipedia o glielo ha detto la maestra di sostegno? 

Ma visto che c'è la prescrizione si può diventare innocenti prima del terzo grado anche se si è colpevoli, o sbaglio sig maggiordomo? Le sembra giusto che un colpevole diventi innocente perché la cosa andava per le lunghe?

Ops che domanda...mi ha già detto che lei gode quando un colpevole diventa innocente.

Per rispondere alla sua domanda:

No non metto lo zucchero, perché le mucche non bevono il caffè, si accontentano di una bracciata di fieno.

Mi soddisfi una curiosità:

Il vasetto di Leopoldino lo vuota subito dopo avergli portato la colazione oppure ritorna più tardi quando il senatore è partito per andare in parlamento?

Uuuui.....ancora una piccola domanda: fa tantapipi' durante la notte?

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, ahaha.ha ha scritto:

 le dico che coloro che entrano in carcere , anche coloro che ci rimangono , sono tutti innocenti fino al giudizio di terzo grado.

........

 

 

Veramente la mia frase completa era la seguente ed a lei rivolta :”.  Siccome lei e’ un monumentale idio ta e so cosa risponderà , le dico che coloro che entrano in carcere , anche coloro che ci rimangono , sono tutti innocenti fino al giudizio di terzo grado. Per innocenti che entrano in carcere intendo coloro che escono subito dopo essere stati interrogati dal Gup (dai 7 ai 30 giorni ) e coloro che dovessero risultare innocenti o al secondo giudizio e/o al terzo “.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
  2 ore fa, ahaha.ha ha scritto:

 le dico che coloro che entrano in carcere , anche coloro che ci rimangono , sono tutti innocenti fino al giudizio di terzo grado.

Questo sopra lo ha scritto lei non io, sig maggiordomo.

******

Lei che invece è un monumentale propagatore culturale non ha ancora risposto alle mie domande.

Ekkekaxzo vuol fare le ricerche necessarie o no.

PS: non ha mica indovinato cosa rispondevo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Per i reati gravi, ( quelli seri) esiste già la carcerazione preventiva il "sospettato" di reato appena se ne ha notizia viene arrestato e vi rimane finchè non viene assolto , oppure ci rimane se condannato … Il fatto è che spesso i ladri di polli vengono condannati con pene esemplari e quelli che prendono a colpi di machete i passanti non vengono condannati perché vengono spacciati per infermi di mente .

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963