quando Leopoldino

 

voleva abolire la prescrizione...... finché la legge Bonafede non l’ha abolita.

A quel punto, ha deciso che rivuole la prescrizione.

Il 18 febbraio 2015 il capogruppo in commissione Giustizia del suo Pd in Senato metteva a verbale testuali parole: “La posizione *** del Pd è che la prescrizione deve cessare di decorrere dopo l’emanazione del decreto di rinvio a giudizio”. E il neoresponsabile giustizia di Iv, all’epoca Pd, Giuseppe Cucca firmava col collega Casson un emendamento semplice semplice: “La prescrizione cessa comunque di operare dopo la sentenza di primo grado. Il termine della prescrizione decorre dal giorno in cui la notizia di reato viene acquisita o perviene al pubblico ministero”. Ora che la legge Bonafede la blocca solo dopo il primo grado, Renzi strilla come una vergine violata.

Leopoldino ora ha cambiato idea ........rivuole la prescrizione.

Quanto sopra lo dice Travaglio, ma Travaglio secondo il maggiordomo dice solo kagate.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

13 messaggi in questa discussione

E siccome io “motivo “ sempre , ora ve lo spiego subito il perché il Cazzaro di Napoli merita di essere così definito . Prima , però , una disquisizione : Stare a sindacare se il M5S sia fatto da politicanti in malafede o da stupidi patentati non mi appassiona. Propongo una mediazione : sono entrambe le cose !!  Dopo l’avvertimento di Renzi, contro la legge Bonafede sulla prescrizione, sacrosanto in difesa dei diritti sanciti dalla Costituzione e in linea con le critiche avanzate sia dai vertici della magistratura, sia dall’avvocatura unanime, oggi i grillini , tramite il loro vero capo politico Travaglio , non hanno trovato di meglio che invadere la rete e i media con una balla enorme. Che, però, è l’autocertificazione della loro incapacità di intendere e di volere. La notizia che danno è che Renzi sarebbe in contraddizione perché nel 2014 si scagliava contro la prescrizione e oggi scatena strumentalmente la rissa sostenendo il contrario. Ovviamente la mer da napoletana prende subito la palla al balzo subito applaudito dal servetto mungitore ed invade il forum con articoli spazzatura ed un video di 15 secondi estrapolato strumentalmente da considerazioni totalmente diverse ed opposte dal pensiero renziano . Lo scopo e’ sempre lo stesso : appagare ed autoalimentare la loro patetica patologia piena di odio nei confronti di un onesto signore dalla fedina immacolata gettando in pasto ai meno fortunati una serie di balle vomitevoli . Ristabiliamo nuovamente la verità :  Nel 2014 Renzi si scagliava contro la legge, ad personam, di Berlusconi che aveva ridotto i tempi della prescrizione. Infatti da Presidente del Consiglio fece approvare la nuova legge Orlando, che non solo ripristinava i vecchi termini, ma li aumentava tra un grado e l’altro di giudizio. In particolare per alcuni tipi di reato. Ad esempio per i reati di corruzione la prescrizione poteva arrivare, in alcuni casi, anche dopo 20 anni. Non c’era, dunque, alcun bisogno di abolire la legge Orlando, come ha fatto il M5S per puro spirito giustizialista e propagandistico indirizzato ai beo ti analfabetizzati .  Oggi Renzi sta difendendo la sua ex, nuova legge Orlando, che aveva sostituito quella contro cui si scagliava nel 2014, e alla quale Italia Viva chiede di tornare. Come pure la legge Costa propone. L’incoerenza e la mer da sta solo nelle teste bacate e truffaldine di Bonafede e compagni di sbornie che, da bugiardi e incoscienti, barano come giocatori da osteria. Piu’  o meno come quella che frequenta Sanchino dove scola un paio di Teroldego quotidianamente . Qualcuno li faccia smettere, l’Italia non si merita questo. Non merita nemmeno le voluminose testadiminkia ed i Pezzodimmerda sopra evidenziati . Saluti 


 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
8 minuti fa, mark222220 ha scritto:

E siccome io “motivo “ sempre , ora ve lo spiego subito il perché il Cazzaro di Napoli merita di essere così definito . Prima , però , una disquisizione : Stare a sindacare se il M5S sia fatto da politicanti in malafede o da stupidi patentati non mi appassiona. Propongo una mediazione : sono entrambe le cose !!  Dopo l’avvertimento di Renzi, contro la legge Bonafede sulla prescrizione, sacrosanto in difesa dei diritti sanciti dalla Costituzione e in linea con le critiche avanzate sia dai vertici della magistratura, sia dall’avvocatura unanime, oggi i grillini , tramite il loro vero capo politico Travaglio , non hanno trovato di meglio che invadere la rete e i media con una balla enorme. Che, però, è l’autocertificazione della loro incapacità di intendere e di volere. La notizia che danno è che Renzi sarebbe in contraddizione perché nel 2014 si scagliava contro la prescrizione e oggi scatena strumentalmente la rissa sostenendo il contrario. Ovviamente la mer da napoletana prende subito la palla al balzo subito applaudito dal servetto mungitore ed invade il forum con articoli spazzatura ed un video di 15 secondi estrapolato strumentalmente da considerazioni totalmente diverse ed opposte dal pensiero renziano . Lo scopo e’ sempre lo stesso : appagare ed autoalimentare la loro patetica patologia piena di odio nei confronti di un onesto signore dalla fedina immacolata gettando in pasto ai meno fortunati una serie di balle vomitevoli . Ristabiliamo nuovamente la verità :  Nel 2014 Renzi si scagliava contro la legge, ad personam, di Berlusconi che aveva ridotto i tempi della prescrizione. Infatti da Presidente del Consiglio fece approvare la nuova legge Orlando, che non solo ripristinava i vecchi termini, ma li aumentava tra un grado e l’altro di giudizio. In particolare per alcuni tipi di reato. Ad esempio per i reati di corruzione la prescrizione poteva arrivare, in alcuni casi, anche dopo 20 anni. Non c’era, dunque, alcun bisogno di abolire la legge Orlando, come ha fatto il M5S per puro spirito giustizialista e propagandistico indirizzato ai beo ti analfabetizzati .  Oggi Renzi sta difendendo la sua ex, nuova legge Orlando, che aveva sostituito quella contro cui si scagliava nel 2014, e alla quale Italia Viva chiede di tornare. Come pure la legge Costa propone. L’incoerenza e la mer da sta solo nelle teste bacate e truffaldine di Bonafede e compagni di sbornie che, da bugiardi e incoscienti, barano come giocatori da osteria. Piu’  o meno come quella che frequenta Sanchino dove scola un paio di Teroldego quotidianamente . Qualcuno li faccia smettere, l’Italia non si merita questo. Non merita nemmeno le voluminose testadiminkia ed i Pezzodimmerda sopra evidenziati . Saluti 


 

 
  •  

Scusi, ma le parole sono pietre....

"  La posizione uffi-ciale del Pd è che la prescrizione deve cessare di decorrere dopo l’emanazione del decreto di rinvio a giudizio         ”.

Vero o falso ? O travisato ?

La verità è facilmente reperibile negli Atti Parlamentari.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Le parole sono pietra quando ci sono i documenti che l’attestano. Quelli di Cucca e Casson erano , come dice la parola stessa , semplici emendamenti . Ovvero emendamenti presentati da singoli parlamentari che non impegnavano assolutamente il PD e Renzi . Prova ne è che detti emendamenti furono ritirati dopo nemmeno 2 mesi  . L’unico documento che attesta  la posizione del PD e’ quella depositata tramite legge da Orlando e pubblicata sulla Gazzetta Ufficia le all’epoca ministro della giustizia ed attuale vicesegretario del PD . Il resto e’ mer da puzzolente !! 

Modificato da mark222220

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Già!

Due parlamentari del PD di Leopoldino, si alzano al mattino presto, si incontrano al bar per il caffè e poi si dicono: "sai che facciamo questa mattina per guadagnarci la pagnotta? Facciamo un emendamento sulla prescrizione così facciamo inca zzare Leopoldino"

Ekkekaxzo!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non semplifichi , idio ta !! Sa quanti emendamenti  semplici c’erano per la Finanziaria ?? No ?? Glielo dico io : 7.500 poi ridotte a 690. Chiaro Sanchino ?? Sono emendamenti individuali , di iniziativa personale che non impegnano un Partito. Quel che conta e’ quel che esce dal Parlamento. E’ quello che conta . E’ quello che identifica la posizione di un Partito su una legge ed i provvedimenti allegati  . Ed il PD sulla prescrizione varo! e voto’ la legge Orlando . Quindi questa era la posizione del PD e Renzi quella voto’ . Chiaro Sanchino ?? Torni in stalla che le bestie soffrono di nostalgia e c’è da ramazzare le cacche . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ma va!  Quel che conta è quel che esce dal parlamento?

Sa che non lo sapevo?

Le sarò eternamente debitore, sig maggiordomo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ahahahaha , però giro giro tondo casca il mondo e lei e’ già per terra ...!! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Se lo dice un maggiordomo sarà sicuramente vero.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non sarà , ...e’ !! E lei ha già finito le parole e le rimane solo arrampicarsi sugli specchi . Con gli zoccoli . Come sempre , ahahahahaha 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, mark222220 ha scritto:

Ahahahaha , però giro giro tondo casca il mondo e lei e’ già per terra ...!! 

Queste sarebbero le parole di chi ne ha un sacco pieno? 😂😂

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
20 ore fa, mark222220 ha scritto:

Quelli di Cucca e Casson erano , come dice la parola stessa , semplici emendamenti . Ovvero emendamenti presentati da singoli parlamentari che non impegnavano assolutamente il PD e Renzi .

....... i relatori di maggioranza Felice Casson e Giuseppe Cucca hanno presentato l'emendamento al disegno di legge di riforma del processo penale nel quale si sostiene che "la prescrizione cessa comunque di operare dopo la sentenza di primo grado". - 

Secondo il maggiordomo, come singoli parlamentari, si sono autonominati relatori di maggioranza del PD.

Ma tutti sanno che i relatori sono nominati dal gruppo politico di appartenenza o di coalizione.

Ma sicuramente mi sbaglio.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Eh eh eh Sanchino . Sono costretto a ripetermi..,

 

Non semplifichi , idio ta !! Sa quanti emendamenti  semplici c’erano per la Finanziaria ?? No ?? Glielo dico io : 7.500 poi ridotte a 690. Chiaro Sanchino ?? Sono emendamenti individuali , di iniziativa personale che non impegnano un Partito. Infatti i 2 emendamenti , dopo un mese , furono ritirati. Quel che conta e’ quel che esce dal Parlamento. E’ quello che conta . E’ quello che identifica la posizione di un Partito su una legge ed i provvedimenti allegati  . Ed il PD sulla prescrizione varo! e voto’ la legge Orlando . Quindi questa era la posizione del PD e Renzi quella voto’ . Chiaro Sanchino ?? Torni in stalla che le bestie soffrono di nostalgia e c’è da ramazzare le cacche . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Solite arampicate  del bastian contrario.

Varo' e Voto' dopo varie discussioni come sempre, sig maggiordomo.

I relatori vengono nominati e non si sono automominati come tentava di fare passare.

Buonaserata

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963