Virus di Wuhan: perchè Dalia la hanno lasciata in Cina?

Ma siamo sicuri che l'Italia stia gestendo bene questa emergenza? Perchè nessuno si occupa di Dalila Adragna che è in Cina per perfezionare la lingua. Viene da Alcamo, nel Trapanese, e da ottobre si è trasferita a Chengdo. Giovedì, dopo il diffondersi del coronavirus, doveva salire a bordo di un aereo che da Pechino l'avrebbe portata in Italia, ma a causa del blocco è rimasta lì. "Voglio riabbracciare i miei che sono preoccupati", dice Dalila.
La famiglia si lamenta di non avere appoggio e supporto dalla Farnesina, ma che si fa cosi?
«Siamo stati lasciati soli - afferma singhiozzante la mamma Antonella Lippo - mi rivolgo a tutte le Istituzioni: fate in modo che Dalila torni al più presto in Italia e quindi ad Alcamo. Non vediamo l'ora di riabbracciarla. Lei ci dice di stare bene».

Che ne pensate?
Qui il suo appello in video:
https://video.lastampa.it/cronaca/coronavirus-l-appello-della-studentessa-di-alcamo-bloccata-in-cina-voglio-tornare-a-casa/109376/109385

Forza Dalila!

CINA, virus, Dalila Adragna, Trapani, Cronaca

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

Forse perché le due città sono a più di mille chilometri l'una dall'altra, sarebbe come evacuare gli abitanti di Merano per un virus a Pantelleria.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963