inglesi,da stanotte fine della tirannia!!

Accompagnati dal suono di una cornamusa. Così il gruppo di europarlamentari del Brexit Party di Nigel Farage ha invece dato oggi l’addio ai Palazzi dell’Ue. I parlamentari britannici sono partiti con una sorta di mini corteo dalle scale dell’ingresso del Parlamento europeo di Bruxelles e hanno raggiunto la stazione dei taxi al seguito del suonatore. Sventolando una Union Jack.

A Londra guerra di spettacoli per la Brexit
Non c’era Farage, che è stato protagonista invece dei discorsi d’addio ufficiali che si sono tenuti ieri in Aula. Il leader del Brexit Party punta tutto sui festeggiamenti “ufficiali” che il suo partito ha indetto per stasera a Londra. Si terranno a Parliament Square, a due passi da Downing Street e Westminister. Farage ha invitato alla sua “Brexit Celebration” anche il premier Boris Johnson, il cui partito Conservatore però ha organizzato a sua volta una serie di eventi proprio nei pressi di Downing Street. Ci sarà anche uno spettacolo di luci.

Mi associo alle feste!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

17 messaggi in questa discussione

guardi sig frizz che mezza inghilterra è a favore brexit l'altra metà no.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

guardi sig frizz che mezza inghilterra è a favore brexit l'altra metà no.

Soprattutto gli scozzesi, loro vogliono restare in Europa.

Faranno Scotland exit.......

PS: ormai in Inghilterra sono tutti immigrati islamici o indù.

Non pensavo a tanto entusiasmo per loro da parte di Superciuk......

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
23 minuti fa, director12 ha scritto:

VIVA LA LIBERTÀ DALLA TIRANNIA E DALL'IMPERIALISMO INGLESE !!!

VIVA LA SCOZIA LIBERA !!!

immagine
 

 

Modificato da cortomaltese-im

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

 

1 ora fa, cortomaltese-*** ha scritto:

VIVA LA LIBERTÀ DALLA TIRANNIA E DALL'IMPERIALISMO INGLESE !!!

VIVA LA SCOZIA LIBERA !!!

immagine
 

 

William Wallace, cuore impavido, uno scozzese figlio di contadini che parlava un latino fluente. Un gran film! L'ho visto 4 volte.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ricordate quando l'Europa era l'Europa dei sette ?   (ne facevano parte 7 nazioni)   era certamente più facile trovare accordi rispetto all'Europa di oggi, l'Europa è cresciuta troppo e troppo in fretta estendendosi a troppe nazioni e diventando di fatto ingovernabile;  l'Inghilterra probabilmente entrò nell'unione Europea per prenderne tutti i vantaggi e frenarla dall'Interno, il fatto che esca   chiarisce un equivoco e alla lunga potrebbe anche essere positivo ; poi ovviamente l'Europa deve cambiare , diventare meno burocratica con meno leggi e  con meno regolamenti assurdi 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Per me sono usciti per fare un piacere al trump....un euro forte dà un fastidio atroce....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
11 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

Ricordate quando l'Europa era l'Europa dei sette ?   (ne facevano parte 7 nazioni)   era certamente più facile trovare accordi rispetto all'Europa di oggi, l'Europa è cresciuta troppo e troppo in fretta estendendosi a troppe nazioni e diventando di fatto ingovernabile;  l'Inghilterra probabilmente entrò nell'unione Europea per prenderne tutti i vantaggi e frenarla dall'Interno, il fatto che esca   chiarisce un equivoco e alla lunga potrebbe anche essere positivo ; poi ovviamente l'Europa deve cambiare , diventare meno burocratica con meno leggi e  con meno regolamenti assurdi 

In 50 anni nella UE, e continuano a guidare contromano.....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
11 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

Ricordate quando l'Europa era l'Europa dei sette ?   (ne facevano parte 7 nazioni)   era certamente più facile trovare accordi rispetto all'Europa di oggi, l'Europa è cresciuta troppo e troppo in fretta estendendosi a troppe nazioni e diventando di fatto ingovernabile;  l'Inghilterra probabilmente entrò nell'unione Europea per prenderne tutti i vantaggi e frenarla dall'Interno, il fatto che esca   chiarisce un equivoco e alla lunga potrebbe anche essere positivo ; poi ovviamente l'Europa deve cambiare , diventare meno burocratica con meno leggi e  con meno regolamenti assurdi 

quando dico che l'Inghilterra entrò nell'unione Europea per frenarla dall'interno.  mi riferisco al SOGNO degli Stati Uniti di Europa un sogno che molti di noi avevano e hanno ma nel quale gli Inglesi non si sono mai riconosciti ; quando l'Europa era una comunità di sette stati il sogno degli Stati Uniti di Europa era una cosa possibile, ma con una Europa fatta da decine di stati con lingue usanze e costumi diversi diventa impossibile, non è come gli USA che sono una nazione omogenea come storia e lingua (a parte la guerra di secessione e le minoranze linguistiche)  vi immaginate gli Stati Uniti di Europa con dentro la Turchia?.. se l'Inghilterra va via in un primo momento ci saranno dei problemi, ma nel lungo periodo forse sarà un vantaggio, avremo una nazione  in meno fra quelle che frenano l'integrazione; poi potremmo pensare ad una Europa dentro l'Europa, cioè il nocciolo duro degli stati fondatori che danno il via agli Stati uniti di Europa composti da sette stati , "stati Uniti di Europa" membri a loro  volta della più vasta comunità Europea fatta dagli Stati Uniti e da tutti gli altri stati ; penso all'esempio della Svizzera dove convivono cantoni con lingue diverse, ma questo è possibile proprio perché la Svizzera è piccola e possono convivere all'interno lingue diverse,  gli Stati Uniti di Europa composti da solo  sette nazione sono adesso  una cosa possibile visto che  l'Inghilterra ( che forse non sarebbe mai dovuta entrare) , visto - dicevo- che adesso l'Inghilterra a frenare  non c'è più, 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Usava il freno a mano o quello a pedale, sig etrusco?

Immagino sappia anche spiegare cosa ha frenato e cosa no, o sbaglio?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
23 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Usava il freno a mano o quello a pedale, sig etrusco?

Immagino sappia anche spiegare cosa ha frenato e cosa no, o sbaglio?

Tutte le volte che si doveva votare per fare entrare nuovi stati, qual'è stata la posizione Inglese?  gli Inglesi sapevano perfettamente che più la comunità diventava numerosa più diventava ingestibile e che il sogno degli Stati Uniti di Europa  sogno nel quale gli Inglesi non si sono mai riconosciuti diventava impossibile da realizzare; vorrei ricordare che il freno alla realizzazione degli Stati Uniti di Europa non è solo un interesse dell'Inghilterra, sono affiancati in questo interesse anche dagli USA che vedono negli Stati Uniti di Europa un loro potenziale concorrente motivo per cui premevano per fare entrare la Turchia nella comunità Europea ; fare entrare la Turchia in Europa sarebbe paradossalmente come se gli USA facessero entrare il Messico nella loro unione aggiungendo una stelletta alla loro bandiera... in pratica dal loro punto di vista per noi la Turchia SI e per  loro il Messico NO;  questa e la posizione degli USA e la posizione Inglese è uguale, gli Inglesi sognano il loro vecchio impero, hanno sempre visto e vedono  il progetto degli Stati Uniti di Europa come fumo negli occhi e fatto di tutto per frenarlo e renderlo impossibile

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Se come dice lei, gli inglesi sognano (ripeto sognano) il loro vecchio impero, mi spiega perché metà di loro vorrebbero stare con la UE?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, ahaha.ha ha scritto:

Se come dice lei, gli inglesi sognano (ripeto sognano) il loro vecchio impero, mi spiega perché metà di loro vorrebbero stare con la UE?

diciamo poco meno della metà ,altrimenti, se fossero maggioranza,  non avrebbe vinto la brexit;  diciamo che la maggioranza degli Inglesi sogna la monarchia e l'impero, ama il loro sistema di misura fatto di galloni e pollici, la guida delle loro  auto a sinistra, pensano che non è la manica che li separa dall'Europa ma è lo stretto della manica che separa l'Europa da loro e di far parte dei  futuri  Stati Uniti di Europa la maggioranza degli Inglesi proprio non ne vuole sapere

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Diciamo che la maggioranza si è sbagliata e ci ha ripensato, sig etrusco, e i governati hanno fatto in modo di non indire un nuovo referendum.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, ahaha.ha ha scritto:

Diciamo che la maggioranza si è sbagliata e ci ha ripensato, sig etrusco, e i governati hanno fatto in modo di non indire un nuovo referendum.

Guarda che in Inghilterra all'incirca un mese fa ci sono state le elezioni e la maggioranza degli Inglesi ha votato per il partito favorevole alla  brexit, il referendum è stato quello......

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Percentuali di votanti e non votanti, sig etrusco.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 31/1/2020 in 17:33 , director12 ha scritto:

Accompagnati dal suono di una cornamusa. Così il gruppo di europarlamentari del Brexit Party di Nigel Farage ha invece dato oggi l’addio ai Palazzi dell’Ue. I parlamentari britannici sono partiti con una sorta di mini corteo dalle scale dell’ingresso del Parlamento europeo di Bruxelles e hanno raggiunto la stazione dei taxi al seguito del suonatore. Sventolando una Union Jack.

A Londra guerra di spettacoli per la Brexit
Non c’era Farage, che è stato protagonista invece dei discorsi d’addio ufficiali che si sono tenuti ieri in Aula. Il leader del Brexit Party punta tutto sui festeggiamenti “ufficiali” che il suo partito ha indetto per stasera a Londra. Si terranno a Parliament Square, a due passi da Downing Street e Westminister. Farage ha invitato alla sua “Brexit Celebration” anche il premier Boris Johnson, il cui partito Conservatore però ha organizzato a sua volta una serie di eventi proprio nei pressi di Downing Street. Ci sarà anche uno spettacolo di luci.

Mi associo alle feste!!

L'immagine può contenere: 1 persona, il seguente testo "Matteo Salvini @matteosalv... Smentiti tutti profeti di sventura che avevano previsto catastrofi economiche, il popolo britannico ha dimostrato orgoglio, coraggio visione, politici hanno rispettato la volontà dei cittadini: #Brexit Leonardo Cecchi @leo_cecchi91 E' carino vederti esultare per un evento che danneggerà i nostri imprenditori, trasformerà tuoi connazionali in extracomunitari e ci costringerà ad aumentare la spesa in UE per coprire il buco lasciato dagli inglesi. E meno male che eri per il "prima gli italiani"."

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963