Le elezioni si avvicinano, ci ricorderemo anche di questa

Inviata (modificato)

Riporto dal sito di DEMA, Democrazia e Autonomia, il movimento politico fondato da Luigi de Magistris. Leggete attentamente, i grassetti sono miei:

L’RC auto resta più cara nel Mezzogiorno che in tutto il resto d’Italia. Lo ha deciso la Camera, che su indicazione del governo, ha bocciato ieri un emendamento al disegno di legge sul ddl Concorrenza che prevedeva la tariffa unica nazionale per automobilisti virtuosi. Nessun principio di equità quindi, sarà applicato per le regioni del Sud, come la Campania che risulta essere penalizzata da sovrapprezzi assicurativi spropositati rispetto alla media nazionale... Ancora una volta il Partito democratico ha smentito se stesso, bocciando una proposta di cui un proprio deputato, Leonardo Impegno, si era fatto portavoce in Parlamento. In tal modo il Pd ha dimostrato da che parte pende la bilancia dei propri interessi, senza dubbio più vicini a quelli delle lobbies assicurative che dei cittadini meridionali. Per coerenza Leonardo Impegno dovrebbe prendere le distanze da un partito che ha sconfessato una richiesta di decine di migliaia di cittadini di Napoli e della Campania della quale lui stesso si è fatto un veicolo istituzionale ricevendone in cambio visibilità. Resta altresì inqualificabile il comportamento di tutti i deputati campani del Pd che hanno deciso di non partecipare al voto in aula (che schifo! nda) scegliendo consapevolmente di non tutelare i diritti del proprio territorio di appartenenza in quella che risulta essere una battaglia di equità e giustizia. Clamoroso che tutto ciò avvenga per responsabilità di un partito che al governo del Paese ha indicato uno specifico Ministro per la coesione territoriale e il Mezzogiorno, solerte nel comunicare che il Sud è tra le priorità dell’agenda politica nazionale, salvo poi compattarsi per fregarlo in nome e per conto di volontà che niente hanno a che vedere con i suoi bisogni ed urgenti necessità.

Vergogna Partito democratico! Il partito delle lobby, il partito dei nemici del Sud!  Gli automobilisti virtuosi della Campania (come il sottoscritto che guida da quasi 40 anni senza avere mai causato un sinistro) che pagano tariffe RCA doppie o triple di quelli del Nord, si ricorderanno anche di questa in cabina elettorale.

 

 

Modificato da fosforo31

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

6 messaggi in questa discussione

Purtroppo in Italia troppo spesso gli innocenti finiscono per pagare le colpe dei disonesti e chi si comporta bene e non fa sinistri paga per le TRUFFE degli altri ;  notizie come questa http://www.pupia.tv/2017/06/canali/cronaca/napoli-avvocato-usava-familiari-falsi-testimoni-truffare-assicurazioni-34-indagati/389275  A Napoli sono all'ordine del giorno; visto che le cose stanno così  mi meraviglio di come molte agenzie assicurative non decidano di chiudere le agenzie in certe zone geografiche Italiane e non assicurare più i sinistri automobilistici

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
45 minuti fa, fosforo31 ha scritto:

 ecc ecc ..... Vergogna Partito democratico! Il partito delle lobby, il partito dei nemici del Sud!  Gli automobilisti virtuosi della Campania (come il sottoscritto che guida da quasi 40 anni senza avere mai causato un sinistro) che pagano tariffe RCA doppie o triple di quelli del Nord, si ricorderanno anche di questa in cabina elettorale.

consolati,  nn é così solo a NA; anke a GE, ke nn é nel sud, le assicurazioni auto e moto son molto + care ke,  ad es,  nelle provincie del Piemonte. vuoi l'inferiore densità di abitanti o veram meno incidenti,  cmq c'é una notevole differenza di tariffe.

a suo tempo anke lo stato ebbe paura delle c.ie assic infatti, quando ancora esisteva l'Europa, fummo gli ultimi adeguarci all'obbligatorietà assic.va poiké,  come era obbligo x i cittadini, lo divenne anke x le numerose ed inutili auto dei palloni gonfiati. bisogna dire ke cmq nn se ne preoccuparono + di tanto xké, come al solito fu, come sempre e tutt'ora, Pantalone a pagare materialmente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
11 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

Purtroppo in Italia troppo spesso gli innocenti finiscono per pagare le colpe dei disonesti e chi si comporta bene e non fa sinistri paga per le TRUFFE degli altri ;  notizie come questa http://www.pupia.tv/2017/06/canali/cronaca/napoli-avvocato-usava-familiari-falsi-testimoni-truffare-assicurazioni-34-indagati/389275  A Napoli sono all'ordine del giorno; visto che le cose stanno così  mi meraviglio di come molte agenzie assicurative non decidano di chiudere le agenzie in certe zone geografiche Italiane e non assicurare più i sinistri automobilistici

Mi spiace caro Etrusco, ma sei completamente fuori strada. Non è colpa tua, in questo campo la disinformazione è generale e ciò è nel preciso interesse della lobby delle assicurazioni (che da decenni controlla mezzo parlamento, in che modo te lo lascio immaginare). Le compagnie assicurative, ti assicuro, preferirebbero chiudere le loro agenzie a Belluno o a Milano anziché a Napoli. Infatti, come dimostrai in modo inconfutabile dati alla mano (dati delle Compagnie) nel vecchio forum di economia, esse a Napoli e in Campania realizzano profitti molto più alti che nel resto d'Italia. E'  vero che, sempre in base ai dati delle Compagnie, in Campania la percentuale dei sinistri truffaldini (o presunti tali perché in ciò l'ultima parola non spetta a loro ma al giudice) è molto maggiore rispetto alla media nazionale, ma si tratta in ogni caso, anche in Campania, di una frazione piccola rispetto al totale dei sinistri. Inoltre, chi simula un incidente non si fa ammazzare né ferire in modo grave quindi le truffe non implicano certo risarcimenti milionari. Per i dettagli ti rimando a questa mia discussione, in particolare al post dal titolo: Gli automobilisti campani sono tra i più virtuosi d'Italia:

http://archivio.forum.virgilio.it/politica-economia/renzi-berlusconi/vampiri-assicurazioni

In sintesi: la maggiore percentuale di truffe assicurative che si riscontra in Campania, comporta un incremento di pochi punti percentuali dei risarcimenti (8,9% contro 2,4%, dati 2011) il quale non può assolutamente giustificare i maggiori costi della polizze RCA che a Napoli e in Campania, a parità di condizioni (tipo di veicolo, classe di rischio, etc.), superano quelle di altre regioni del 100 o del 200% (e oltre per i motocicli). Il dato non è recentissimo ma la stessa fonte specificava che i sinistri truffaldini erano in netta diminuzione in Campania. Tieni anche conto del fatto che dalle mie parti è molto raro che un danno lieve  venga addebitato all'assicurazione. Anni fa mia moglie tamponò una Panda provocando un danno quantificato dal carrozziere in 750 euro. Feci due conti con le tabelle bonus/malus di Allianz (una delle compagnie più economiche in Campania) e conclusi che a mia moglie conveniva abbondantemente risarcire di tasca propria, perché il peggioramento della sua classe di rischio le sarebbe costato negli anni, con le tariffe di Napoli, molto ma molto più di 750 euro. In definitiva la Campania per le Compagnie di assicurazioni è il paese di cuccagna e facendo la somma algebrica dei costi e dei ricavi complessivi viene fuori l'incontestabile verità che

non sono gli automobilisti napoletani a truffare le Compagnie di assicurazioni, sono le Compagnie di assicurazioni a truffare gli automobilisti virtuosi napoletani.

Saluti

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, uvabianca111 ha scritto:

consolati,  nn é così solo a NA; anke a GE, ke nn é nel sud, le assicurazioni auto e moto son molto + care ke,  ad es,  nelle provincie del Piemonte. vuoi l'inferiore densità di abitanti o veram meno incidenti,  cmq c'é una notevole differenza di tariffe.

a suo tempo anke lo stato ebbe paura delle c.ie assic infatti, quando ancora esisteva l'Europa, fummo gli ultimi adeguarci all'obbligatorietà assic.va poiké,  come era obbligo x i cittadini, lo divenne anke x le numerose ed inutili auto dei palloni gonfiati. bisogna dire ke cmq nn se ne preoccuparono + di tanto xké, come al solito fu, come sempre e tutt'ora, Pantalone a pagare materialmente.

Hai ragione, anche al Nord le tariffe sono più salate che nei paesi seri. Ma qui a Napoli girano migliaia di scooter privi di assicurazione, per un motivo molto semplice: spesso la polizza costa più dello scooter. Come ho scritto, la lobby delle assicurazioni in Italia controlla da decenni, in modo trasversale, mezzo parlamento. Se vuoi polizze eque e allineate alla media europea, devi aspettare non la prossima legislatura (probabile governo Renzusconi) ma la successiva con Luigi de Magistris premier.

Saluti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, fosforo31 ha scritto:

Hai ragione, anche al Nord le tariffe sono più salate che nei paesi seri. Ma qui a Napoli girano migliaia di scooter privi di assicurazione, per un motivo molto semplice: spesso la polizza costa più dello scooter.  etc etc...    Se vuoi polizze eque e allineate alla media europea, devi aspettare non la prossima legislatura (probabile governo Renzusconi) ma la successiva con Luigi de Magistris premier.  Saluti

è da MM compreso ke nn siamo + un paese serio... e le assic.ni, come le banke, son truffe legalizzate.

del de Magistris una conoscenza virtuale diceva ke era un "bello guaglione" ed effettivam ank'io lo trovo un bell'uomo.  politicam nn son d'accordo col resto ma almeno a NA avete un sindaco liberam votato.

relativam polizze auto e moto,  mi trovo bene seppur  ogni tanto occorre rinfrescare la memoria agli addetti riguardo la classe di merito: se scende lei, deve scendere  anke il premio.  speriamo ke pure in altre regioni vengano riconosciuti i meriti dei guidatori prudenti.   un saluto a te e al golfo di NA.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, uvabianca111 ha scritto:

ecc ecc...     speriamo ke pure in altre regioni vengano riconosciuti i meriti dei guidatori prudenti.   un saluto a te e al golfo di NA.

... ed a quella meravigliosa bomboniera ke é Piazza Plebiscito...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963