Il Senato annulla i tagli ai vitalizi e restituisce pure gli arretrati

La sentenza prevede il ripristino dei vitalizi come sempre stati: senza alcuna decurtazione imposta dal ricalcolo su base contributiva in vigore dal 1 gennaio 2019.

A decidere è stato l’organo di “giustizia” interna di Palazzo Madama, di cui Giacomo Caliendo è ai vertici, un forzista designato dalla presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati. Con Caliendo anche Cesare Martellino, amico di vecchia data del capo di gabinetto di Sua presidenza, Nitto Palma. Neanche a dirlo anche lui tra gli ex senatori che beneficeranno della decisione della commissione da cui a novembre si dimise la pentastellata Elvira Evangelista proprio per prendere le distanze dal curioso intreccio di amicizie e conoscenze che si è coagulato nell’organismo.

“Un conflitto di interessi” lo aveva chiamato Paola Taverna, vice presidente del Senato del Movimento 5 Stelle che della lotta ai vitalizi ha fatto una battaglia identitaria. Ora quella battaglia anti-vitalizi rischia di essere cancellata. Il conto da pagare per il Senato è alto: 22 milioni all’anno che riprenderanno a essere erogati ai senatori fuori corso a cui verranno restituiti pure gli arretrati.

Perché la commissione Caliendo (di cui fanno parte oltre ai due membri laici Martellino e Alessandro Mattoni anche i senatori Simone Pillon della Lega e Alessandra Riccardi del M5S) ha già pronto il suo verdetto nonostante l’istruttoria si sia conclusa appena poche ore fa. 

A noi se non vogliamo morire al lavoro e andare i pensione prima di essere decrepiti ci tagliano notevolmente le pensioni, a loro no! Ovviamente, ecco la casta che ritorna, ma al governo non ci sono 5 stelle e PD? 

La Casta ha vinto: il Senato ridà il vitalizio a 700 politici

http://www.affaritaliani.it/politica/vitalizi-il-senato-se-li-riprende-verranno-restituiti-pure-gli-arretrati-649700.html?refresh_ce

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

a mio parere la cosa è stata impostata male perché nessuna legge può essere retroattiva e andare a colpire diritti acquisiti, inoltre poteva essere un precedente per andare a ritoccare le pensioni già in essere di tutti gli italiani; si poteva ottenere lo stesso risultato percorrendo una strada diversa; visto che  lo stato è sovrano e può imporre imposte, si poteva introdurre una tassazione sui vitalizi parlamentari e ottenere lo stesso risultato senza pericoli di incostituzionalità o cose simili; diciamo comunque che questo è un classico esempio di come la CASTA si difenda, prima fanno passare le elezioni e poi mentre cantano vittoria per il successo elettorale e  così distraggono l'opinione pubblica,  zitti zitti fanno queste cose; sono curioso di vedere come i telegiornali nazionali daranno la notizia e quale risalto daranno alla notizia.. se anziché in Italia si fosse stati in qualche altra nazione una movimentazione massiccia del popolo di internet  ( tipo Greta tanto per intenderci )  non farebbe passare inosservata la cosa.....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sono contento....gli ex parlamentari non devono soffrire.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963