Democratici in salsa nero verde ...

Roma, bengalese aggredito a calci e pugni per la casa popolare a Tor Bella Monaca

2mila

159

È accaduto lunedì scorso in largo Mengaroni. L'uomo, cittadino italiano, ha denunciato la vicenda al commissariato di polizia Casilino Nuovo

di LUCA MONACO30 Giugno 2017

1' di lettura

Picchiato perché di origine bengalese, ancorché con cittadinanza italiana, beneficiario di un alloggio popolare. È quanto accaduto lunedì scorso a Howlader Dulal di 52 anni, a Tor Bella Monaca. L'uomo ha denunciato la vicenda al commissariato di polizia Casilino Nuovo. Secondo quanto raccontato alla polizia, ad aggredirlo con calci e pugni, in largo Ferruccio Mengaroni, sono stati quattro ragazzi italiani tra i 20 e i 25 anni ai quali stava chiedendo *** per raggiungere l'abitazione popolare assegnatagli dal Comune. "Qui non c'è posto per te. Lascia stare le case popolari", avrebbero detto i ragazzi strappandogli le carte che aveva in mano prima di aggredirlo brutalmente. "Abbiamo presentato denuncia per lesioni con aggravante dello sfondo razziale", ha spiegato Paolo Palma, l'avvocato che difende il 52enne.

Dulal che è in Italia da 26 anni e lavora regolarmente in un ristorante, è perfettamente integrato e al momento vive con tutta la famiglia in un appartamento di 40 metri quadri. "Lui lavora, ha un figlio laureato - spiega Palma -  e un altro disabile come disabile è anche lui perché cardiopatico". "È nono in graduatoria tra gli aventi diritto all'alloggio popolare. Dopo l'aggressione, in comune gli è stato detto di portare la denuncia così gli avrebbero cercato un altro alloggio in un luogo diverso. È inaccettabile", denuncia il legale, "che il dipartimento non accompagni le persone a visionare gli alloggi assegnati e li abbandoni al proprio destino senza verificare se l'alloggio sia realmente libero oppure occupato abusivamente".

A dicembre dello scorso anno alcuni abitanti di via Filottrano, a San Basilio, erano scesi in strada per evitare che la famiglia assegnataria, marito e moglie marocchini con tre bambini, prendesse possesso di un alloggio Ater. "Non vogliamo *** nè stranieri qui, ma soltanto italiani" ripetevano i manifestanti ai caschi bianchi del gruppo sicurezza pubblica emergenziale e gruppo Tiburtino. La famiglia ha poi ottenuto un alloggio a Tor Sapienza.

A gennaio alcune decine di militanti di estrema destra hanno organizzato un picchetto bloccando, di fatto, l’ingresso al condominio a una famiglia egiziana, legittima assegnataria di un alloggio Ater, e facendo intanto rientrare nella casa i due giovani italiani che la occupavano abusivamente.

casilino

tor bella monaca

ater

case popolari

Vedi tutti...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

6 messaggi in questa discussione

ah si..il bengala..paese civilissimo!!!!!

Punita con uno stupro di gruppo, deliberato dal consiglio degli anziani del villaggio, per avere avuto una relazione con un giovane di un’altra comunità tribale. E’ accaduta a una ragazza di 20 anni è stata violentata da una decina di uomini in West Bengala, nell’India orientale, in un piccolo villaggio rurale nel Birbhum dove vige un rigido codice di condotta del consiglio degli “anziani” (“Khap”). La ragazza è in ospedale in gravi condizioni 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

han ragione gli itaGliani ad incaz*zarsi quando vedono repressi i diritti di altri itaGliani in favore della massa extcmt, ke, piaccia o no, jus soli, meglio sola o no, NON sarà mai della ns etnia.

i compagni sempre pronti a dire "erano ben integrati"... come no, lo erano anke i terroristi di seconda generaz,  nati a parigi e londra con tanto di documento francese ed inglese... 

faccia anke lui la lunga trafila ke subiscono tutti i ns compatrioti da generazioni x vedersi riconosciuti dei sacrosanti diritti e, se ne avanza, ne riparliamo...

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
8 minuti fa, director12 ha scritto:

ah si..il bengala..paese civilissimo!!!!!

Punita con uno stupro di gruppo, deliberato dal consiglio degli anziani del villaggio, per avere avuto una relazione con un giovane di un’altra comunità tribale. E’ accaduta a una ragazza di 20 anni è stata violentata da una decina di uomini in West Bengala, nell’India orientale, in un piccolo villaggio rurale nel Birbhum dove vige un rigido codice di condotta del consiglio degli “anziani” (“Khap”). La ragazza è in ospedale in gravi condizioni 

l'integrazione ke vorrebbe x noi il PD...

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Scusate ebe ti , ma invece di darvi i " mi piace " vicendevolmente , lo avete capito o no che questo ha la cittadinanza italiana da 26 anni ?? No, eh ??

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
In questo momento, mark525 ha scritto:

Scusate ebe ti , ma invece di darvi i " mi piace " vicendevolmente , lo avete capito o no che questo ha la cittadinanza italiana da 26 anni ?? No, eh ??

ovviam rispondo x me; gli altri san scrivere da soli.

caro ebe.te,

certo ke l'ho capito; può aver la cittadinanza da quanto ti pare ma non é e mai sarà un itaGliano e neppure i suoi figli anke se un pezzo di carta affermerà ke son nati nel mio Paese e son, sempre sulla carta, cittadini itaGliani.

la casa assegnatagli era meglio consegnarla ad un itaGliano magari con una pensione da fame - e ce ne sono tanti-  ke nn può permettersi fitti onerosi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
29 minuti fa, mark525 ha scritto:

Scusate ebe ti , ma invece di darvi i " mi piace " vicendevolmente , lo avete capito o no che questo ha la cittadinanza italiana da 26 anni ?? No, eh ??

vedi,ingenuo se non allokko di sx,i tuoi paraocchi da mulo non ti fanno vedere piu' in la' del tuo naso a punta....cittadinanza italiana?? e sti ga@@i?? cambia per caso il DNA??? questo resta bengalese per tutta la vita..sua e della sua generazioni futura!!!

ora magnate un piatto di lampredotto!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963