Signor Gentiloni, lei ci fai vomitare

Credevo (e l'avevo scritto più volte) che Paolo Gentiloni fosse un politico serio e intellettualmente onesto. Mi sbagliavo di grosso. Oggi purtroppo constato che, al netto dell'ipocrisia, è una nullità assoluta. Uno svergognato come gli altri, forse peggio degli altri, di questo disgustoso, perfino più che disastroso, regime renziano.  Leggete questa nota dell'Ansa con il patetico premier che prova a giustificare il suo vergognoso, perfino più che costoso, decreto salvabanche:

ANSA) - ROMA, 26 GIU - L'intervento del governo sulle banche venete "è stato non solo legittimo ma doveroso" ed è rivolto "non certo ai responsabili del dissesto, ma ad altri: ai 2 milioni di ***, alle pmi, all'economia del territorio". Lo ha detto il premier Paolo Gentiloni spiegando che è stato deciso di "stanziare 5 dei 20 miliardi" del decreto salvarisparmio "all'intervento sulle banche venete e mi auguro che una gestione dei crediti deteriorati assennata ci consenta di recuperarli in tutto o in parte nei prossimi anni. Dipenderà anche dall'andamento dell'economia".
Il premier ha quindi sottolineato che "un governo serio deve "farsi carico dei problemi che possono interessare imprese o banche. Sarebbe singolare il contrario: chi parla di regalo ai banchieri fa solo cattiva propaganda".

E ora leggete qui quali sono le conseguenze del decreto per i "responsabili del dissesto":

https://infosannio.wordpress.com/2017/06/28/banche-venete-padoan-regala-limmunita-a-zonin-c/

Si vergogni, signor Gentiloni. A noi contribuenti ha "regalato" miliardi di crediti deteriorati; a una nota banca privata lei ha regalato i crediti buoni delle banche fallite; ai delinquenti responsabili del dissesto lei ha regalato l'impunità. Che schifo! Signor Gentiloni, lei è un ipocrita e un incapace. Lei non sa amministrare il denaro pubblico. Signor Gentiloni, lei deve cambiare mestiere. Perché lei ci fa vomitare, lei fa vomitare l'Italia onesta!

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

18 messaggi in questa discussione

VERAMENTE NEL TOTALE SARANNO 37 I MILIARDI CHE VERRANNO STANZIATI MA GIÀ ORA SI PARLA DI 45 MILIARDI,SOLAMENTE  1/3 (QUASI 17 MILIARDI  ) QUELLI CHE VERRANNO RECUPERATI DICONO ENTRO IL 2024.

MA QUESTO LO SI SAPEVA GIÀ FOSFORO ,IL DECRETO SALVA BANCHE ERA PARTITO 2 SETTIMANE FA RICHIESTO DA RENZI ED ESEGUITO DA GENTILONI, LA FINTA CHE NON SIA ANCORA RENZI A TIRARE I FILI ,NON CI HA MAI CREDUTO NESSUNO ,GENTILONI E' SOLO UN BURATTINO E DELLA PEGGIOR SPECIE  . CHI MUOVE I FILI DI RENZI E' LA MERKEL ,E QUELLI DELLA MERKEL SONO LE BANCHE E LE MAJOR 

LA SAN PAOLO RILEVANDO CON 1 EURO I DIRITTI BANCARI ,HA RILEVATO ANCHE IL SEGRETO BANCARIO ,OVVERO TUTTI I NOMI DEGLI ADDETTI AI LAVORI, QUELLI CHE HANNO DATO I MILIONI AGLI AMICI DEGLI AMICI .

PER MANDARE IN PRESCRIZIONE UNA QUERELA CI VOGLIONO 7 ANNI, E IN ITALIA LA PROBABILITÀ CHE SE NE POSSA PORTARE A TERMINE 1 ,E PURA FANTASCIENZA   

COME POTEVI CREDERE A GENTILONI...  ??  CHE AD OGGI NON HA ANCORA FATTO NULLA MA PROPRIO NULLA ,SE NON QUELLO CHE HA LASCIATO  RENZI DA FARE 

LUI E' IL CAPO ESPIATORIO DI QUELLA MANOVRA CHE SAREBBE ARRIVATA DA OTTOBRE A GENNAIO ,E'LI PER PARARE LE CHIA..PPE A TUTTI QUELLI DELLA SX ,ECCO PERCHE' NON SI FANNO LE ELEZIONI,  FANNO SOLO FINTA DI VOLERLE ..QUESTO E' IL PAESE DEI BALOCCHI ,TUTTI CERCANO I PARADISI FISCALI MA L'ITALIA NON LA BATTE NESSUNO SIA PER IL CIVILE O FINANZIARIO ,SIA PER PER QUELLO PENALE,POI CI SI LAMENTA DELLE BRIGATE ....  QUESTA GENTE VENIVA RITROVATA LEGATA NEL BAGAGLIAIO DI UN AUTO,ALTRO CHE MAFIA 

Modificato da beatrixxx2017

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il forumista fantozziano che, con sommo sprezzo del ridicolo, si fa chiamare docgalileo e che per fortuna infesta questo forum di attualità assai meno del vecchio forum di economia (in cui il sottoscritto era troppo spesso costretto a bastonarlo per le sue frequenti e sesquipedali panzane) oggi si rifà vivo e risponde al mio post sul decreto Gentiloni. Naturalmente il maleducato lo fa, come sua abitudine, in altra discussione (scommetterei che nella vita privata questo signore non ha mai avuto il coraggio di polemizzare con qualcuno guardandolo negli occhi) e lo fa, come al solito, coprendomi di insulti. Benissimo, mi tengo anch'io a distanza da questo sgradevole soggetto, ma non è questo il punto. Il punto è che questo signore dà del "pulcinella" anche a Franco Bechis e dimostra, con profusione di punti interrogativi, di non conoscere uno dei più autorevoli e apprezzati giornalisti economici italiani né il suo ben noto (non al fantozzi) e interessante blog. Non solo: il nostro dimostra di non avere letto o di non avere capito una mazza dell'articolo, molto chiaro e preciso, di Bechis. Lo riporto integralmente evidenziandone in grassetto, a beneficio del fantozzi, i punti salienti.

Per Veneto Banca e per la Banca popolare di Vicenza il governo di Paolo Gentiloni ha osato quel che non se la sentì di fare nemmeno il governo di Matteo Renzi nei confronti di Banca Etruria, Banca delle Marche, e Casse di Ferrara e di Chieti: dare un sostanziale salvacondotto agli ex amministratori che hanno gestito quegli istituti di credito portandoli al crack.
La procedura particolare di liquidazione coatta amministrativa adottata con il decreto legge del 25 giugno per Veneto Banca e Banca popolare di Vicenza infatti salva quei due istituti dalla insolvenza e quindi dai rischi di un’azione penale per bancarotta fraudolenta nei confronti degli ex amministratori, in testa Gianni Zonin e Vincenzo Consoli. E’ una immunità penale non da poco quella che si concede oggi a chi ha portato nelle condizioni dell’accertato dissesto quei due istituti bancari. Che non fu concessa nemmeno per gli ex amministratori di Banca Etruria & c, tanto è che nel marzo scorso 21 ex amministratori dell’istituto aretino sono stati rinviati a giudizio per bancarotta fraudolenta, qualcuno di tipo dolosa, e qualcun altro colposa (più lieve).
Da cosa deriva l’immunità penale per Zonin, Consoli e gli altri ex amministratori delle venete? Dalla struttura stessa della operazione scelta, che ha portato a non registrare nella contabilità delle due vecchie banche il debito per i 17 miliardi circa di Npl ceduti alla bad bank. E’ vero che nelle vecchie banche così non ci sarà più patrimonio, ma nemmeno debito, scongiurando in questo modo lo stato di insolvenza accertato che avrebbe aperto le porte alle azioni penali per bancarotta fraudolenta.
Probabilmente questa strada è stata scelta anche per garantire l’immunità da questo rischio all’ultimo amministratore delegato della stessa Vicenza, l’ex ad del Monte dei Paschi di Siena Fabrizio Viola, che ora è stato nominato dalla Banca di Italia come membro di entrambi gli organi liquidatori di Veneto Banca e Popolare di Vicenza. E’ assai difficile che ora possa essere lui a rilevare nella procedura elementi di insolvenza delle due banche, mettendosi da solo nei guai, visto che ha guidato negli ultimi sei mesi una delle due banche in dissesto.Questa particolare immunità agli ex ovviamente è stata notata subito ad Arezzo, Chieti, Ferrara e nelle Marche, dove sia gli ex amministratori che i risparmiatori si lamentano ora del diverso trattamento adottato per risolvere la crisi del credito in Veneto. Vero che all’epoca furono compiuti grandi errori nella procedura di risoluzione, poi tamponati alla bell’e meglio e in modo del tutto insoddisfacente da successivi interventi dell’esecutivo, ed è un bene che gli stessi errori non siano duplicati. Ma è comprensibile la rabbia dei risparmiatori truffati per quel trattamento così diverso da quello che è toccato in sorte ai veneti.
Se ne sono lamentati ieri in un comunicato Silvia Battistelli e Alvise Aguti del Comitato azzerati dal salva-banche, notando come in entrambe le procedure si sia fatto riferimento alla direttiva europea del burden sharing, ma come l’applicazione sia stata radicalmente diversa. Nel caso di Etruria & c infatti si valutarono le sofferenze - come ricostruito recentemente da Libero - al 17% del loro valore, azzerando così tutte le obbligazioni subordinate. Nel caso delle Venete sono state valutate più del doppio, al 41% del loro valore. Formalmente i creduti deteriorati verranno trasferiti alla bad bank al loro valore di libro, che è pari al 56%. Ma secondo Battistelli e Aguti proprio da questa scelta potrebbe venire un ulteriore esborso di denaro pubblico, perché "se il valore delle sofferenze di rivelasse in linea con quello delle attuali dismissioni di Unicredit o Mps e quello delle inadempienze probabili in linea con la cessione ad Atlante 2 (32%), lo Stato sarà chiamato a sostenere un ulteriore costo vicino ai 10/11 miliardi di euro, di cui bisognerebbe dare spiegazione a tutti i contribuenti italiani".

Hai finalmente capito, caro Fantozzi? O continui a pensare che l'ex direttore di Milano Finanza, del Tempo e di Italia Oggi, attualmente vicedirettore e responsabile economico di Libero, ignori il diritto fallimentare?

In ogni caso ne riparleremo se e quando il signor Gentiloni avrà il coraggio di rispondere nel merito alle pesanti quanto ben argomentate accuse di Franco Bechis, e se e quando i responsabili del dissesto delle banche venete saranno rinviati a giudizio per bancarotta fraudolenta come i loro colleghi di Etruria.

Saluti

Modificato da fosforo31

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 minuti fa, fosforo31 ha scritto:

Il forumista fantozziano che, con sommo sprezzo del ridicolo, si fa chiamare docgalileo e che per fortuna infesta questo forum di attualità assai meno del vecchio forum di economia (in cui il sottoscritto era troppo spesso costretto a bastonarlo per le sue frequenti e sesquipedali panzane) oggi si rifà vivo e risponde al mio post sul decreto Gentiloni. Naturalmente il maleducato lo fa, come sua abitudine, in altra discussione (scommetterei che nella vita privata questo signore non ha mai avuto il coraggio di polemizzare con qualcuno guardandolo negli occhi) e lo fa, come al solito, coprendomi di insulti. Benissimo, mi tengo anch'io a distanza da questo sgradevole soggetto, ma non è questo il punto. Il punto è che questo signore dà del "pulcinella" anche a Franco Bechis e dimostra, con profusione di punti interrogativi, di non conoscere uno dei più autorevoli e apprezzati giornalisti economici italiani né il suo ben noto (non al fantozzi) e interessante blog. Non solo: il nostro dimostra di non avere letto o di non avere capito una mazza dell'articolo, molto chiaro e preciso, di Bechis. Lo riporto integralmente evidenziandone in grassetto, a beneficio del fantozzi, i punti salienti.

Per Veneto Banca e per la Banca popolare di Vicenza il governo di Paolo Gentiloni ha osato quel che non se la sentì di fare nemmeno il governo di Matteo Renzi nei confronti di Banca Etruria, Banca delle Marche, e Casse di Ferrara e di Chieti: dare un sostanziale salvacondotto agli ex amministratori che hanno gestito quegli istituti di credito portandoli al crack.
La procedura particolare di liquidazione coatta amministrativa adottata con il decreto legge del 25 giugno per Veneto Banca e Banca popolare di Vicenza infatti salva quei due istituti dalla insolvenza e quindi dai rischi di un’azione penale per bancarotta fraudolenta nei confronti degli ex amministratori, in testa Gianni Zonin e Vincenzo Consoli. E’ una immunità penale non da poco quella che si concede oggi a chi ha portato nelle condizioni dell’accertato dissesto quei due istituti bancari. Che non fu concessa nemmeno per gli ex amministratori di Banca Etruria & c, tanto è che nel marzo scorso 21 ex amministratori dell’istituto aretino sono stati rinviati a giudizio per bancarotta fraudolenta, qualcuno di tipo dolosa, e qualcun altro colposa (più lieve).
Da cosa deriva l’immunità penale per Zonin, Consoli e gli altri ex amministratori delle venete? Dalla struttura stessa della operazione scelta, che ha portato a non registrare nella contabilità delle due vecchie banche il debito per i 17 miliardi circa di Npl ceduti alla bad bank. E’ vero che nelle vecchie banche così non ci sarà più patrimonio, ma nemmeno debito, scongiurando in questo modo lo stato di insolvenza accertato che avrebbe aperto le porte alle azioni penali per bancarotta fraudolenta.
Probabilmente questa strada è stata scelta anche per garantire l’immunità da questo rischio all’ultimo amministratore delegato della stessa Vicenza, l’ex ad del Monte dei Paschi di Siena Fabrizio Viola, che ora è stato nominato dalla Banca di Italia come membro di entrambi gli organi liquidatori di Veneto Banca e Popolare di Vicenza. E’ assai difficile che ora possa essere lui a rilevare nella procedura elementi di insolvenza delle due banche, mettendosi da solo nei guai, visto che ha guidato negli ultimi sei mesi una delle due banche in dissesto.Questa particolare immunità agli ex ovviamente è stata notata subito ad Arezzo, Chieti, Ferrara e nelle Marche, dove sia gli ex amministratori che i risparmiatori si lamentano ora del diverso trattamento adottato per risolvere la crisi del credito in Veneto. Vero che all’epoca furono compiuti grandi errori nella procedura di risoluzione, poi tamponati alla bell’e meglio e in modo del tutto insoddisfacente da successivi interventi dell’esecutivo, ed è un bene che gli stessi errori non siano duplicati. Ma è comprensibile la rabbia dei risparmiatori truffati per quel trattamento così diverso da quello che è toccato in sorte ai veneti.
Se ne sono lamentati ieri in un comunicato Silvia Battistelli e Alvise Aguti del Comitato azzerati dal salva-banche, notando come in entrambe le procedure si sia fatto riferimento alla direttiva europea del burden sharing, ma come l’applicazione sia stata radicalmente diversa. Nel caso di Etruria & c infatti si valutarono le sofferenze - come ricostruito recentemente da Libero - al 17% del loro valore, azzerando così tutte le obbligazioni subordinate. Nel caso delle Venete sono state valutate più del doppio, al 41% del loro valore. Formalmente i creduti deteriorati verranno trasferiti alla bad bank al loro valore di libro, che è pari al 56%. Ma secondo Battistelli e Aguti proprio da questa scelta potrebbe venire un ulteriore esborso di denaro pubblico, perché "se il valore delle sofferenze di rivelasse in linea con quello delle attuali dismissioni di Unicredit o Mps e quello delle inadempienze probabili in linea con la cessione ad Atlante 2 (32%), lo Stato sarà chiamato a sostenere un ulteriore costo vicino ai 10/11 miliardi di euro, di cui bisognerebbe dare spiegazione a tutti i contribuenti italiani".

Hai finalmente capito, caro Fantozzi? O continui a pensare che l'ex direttore di Milano Finanza, del Tempo e di Italia Oggi, attualmente vicedirettore e responsabile economico di Libero, ignori il diritto fallimentare?

In ogni caso ne riparleremo se e quando il signor Gentiloni avrà il coraggio di rispondere nel merito alle pesanti quanto ben argomentate accuse di Franco Bechis, e se e quando i responsabili del dissesto delle banche venete saranno rinviati a giudizio per bancarotta fraudolenta come i loro colleghi di Etruria.

Saluti

In ogni caso ne riparleremo se e quando il signor Gentiloni avrà il coraggio di rispondere nel merito alle pesanti quanto ben argomentate accuse di Franco Bechis, e se e quando i responsabili del dissesto delle banche venete saranno rinviati a giudizio per bancarotta fraudolenta come i loro colleghi di Etruria.

ORAMAI E' COPERTO TUTTO DA SEGRETO BANCARIO,ED E' BASTATO 1€

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

IL GOVERNO STA SALVANDO LE BANCHE VENETE COI TUOI SOLDI: VI DOVETE SVEGLIARE!

99943_banchevenete.jpg

COME HA FATTO IL MINISTRO PADOAN A “FREGARE” LA UE SALVANDO LE BANCHE VENETE CON I NOSTRI SOLDI?QUANTO CI COSTERÀ QUESTO ENNESIMO SALVATAGGIO? A DARCI LE RISPOSTE È IL GIORNALISTA ESPERTO DI ECONOMIA PAOLO BARNARD, IN UN ARTICOLO DEGNO DI NOTA SUL SUO BLOG.

COME HA FATTO IL MINISTRO PADOAN A “FREGARE” LA UE SALVANDO LE BANCHE VENETE CON I NOSTRI SOLDI?QUANTO CI COSTERÀ QUESTO ENNESIMO SALVATAGGIO? A DARCI LE RISPOSTE È IL GIORNALISTA ESPERTO DI ECONOMIA PAOLO BARNARD, IN UN ARTICOLO DEGNO DI NOTA SUL SUO BLOG.

Per chi non avuto accesso alla Suprema Summa postata da Chiara Zoccarato sulla catastrofe delle banche venete a firma dello stimabile saltimbanco Stefano Fassina, fornisco qui un modesto chiarimento di Serie B.

I fatti secondo La Repubblica:

“Via libera del Consiglio dei ministri al decreto legge per il salvataggio di Veneto Banca e Popolare Vicenza. Un intervento a favore di correntisti e risparmiatori e delle economie del territorio… Semaforo verde anche dalla Ue in base alle norme sull’insolvenza… I depositi restano pienamente protetti. I detentori di debito senior non dovranno contribuire alle perdite finanziarie di quest’operazione… l’importo complessivo delle risorse mobilitate dal governo è di 17 miliardi, anche se l’esborso immediato è nei confronti di Banca Intesa, che rileverà le parti “sane” delle venete con un regalo di Stato da 5,2 miliardi (a Intesa vengono regalati 5,2 miliardi pubblici per comprarsi i crediti semi-marci delle venete, non quelli già decomposti nei loculi, nda)…

Per i titolari di obbligazioni subordinate (gli sfigati citrulli che ci cascarono, nda) sarà previsto un ristoro dell’80% da parte dello Stato… Lo Stato è disponibile a impiegare ipoteticamente per l’operazione un ammontare complessivo massimo che più o meno è di 12 miliardi aggiuntivi, oltre a i 5 per Intesa… Il provvedimento consentirà infatti di avviare la liquidazione ordinata dei due istituti veneti e aprire la strada alla separazione delle attività con la creazione di una bad bank, e creando così le basi per la cessione della parte sana a Intesa” (di fatto si regalano ad Intesa 5 miliardi per prendersi i crediti semi-marci delle venete, e per quelli decomposti nel liquame si fa una bad-bank con 12 miliardi pubblici)…

Cosa scrivono invece gli analisti mondiali

Poi uno sbircia ciò che scrivono gli analisti mondiali che non hanno il fiato di De Benedetti-Pd-Renzi sulle tastiere, e scopre altro. Ad esempio che l’intera operazione è a rischio di un buco insolvibile di 400 milioni di euro, perché sapete, ste cose sono come il preventivo dell’idraulico per rifarti il bagno: “Signora, XX euro garantiti!”… ma poi si scopre che c’è un tubo marcio in cui scarica la lavatrice e pure il cesso, o che ci passa una condotta gas proprio dietro il bidè, o che… e il preventivo diventa XXXX. Ma peggio…

99943_dims.jpg

Questi salvataggi di banche fallite europee (in Italia quasi tutte) devono essere eseguiti secondo le regole europee, no? senno che *** ci stanno a fare Draghi, la Commissione UE e la famosa Banking Union che regolamenta tutto il settore? Quando il Banco Popular in Spagna è andato a ***, la UE ha preteso l’applicazione delle regole, e cioè che i risparmiatori senior e junior ci smenassero tutti i soldi PRIMA CHE LO STATO CI METTESSE QUELLI DEI CONTRIBUENTI, e che Banca Santander (l’equivalente di Intesa in sta storia) si comprasse solo i crediti decenti.

Per l’ Italia un “trattamento” diverso

Bè??? Com’è che per l’Italia sia Juncker che Draghi oggi hanno chiuso un occhio e permettono a Gentiloni di succhiare 17 miliardi dai soldi dei contribuenti italiani per salvare quei *** che hanno investito nelle venete senza che nessuno di questi *** ci rimetta un soldo? Fra l’altro Bloomberg calcola che alla fine noi cittadini – senza asili nido, con ospedali a pezzi, aziende che esplodono come petardi a Capodanno, o pensioni minime da Sudan – finiremo appunto per essere ri-tassati per 10 miliardi di euro per sta Gran Operazione Venete-Padoan-Gentiloni-Renzi.

Un balbettante Juncker ha detto che l’eccezione italiana è possibile perché le due banche venete non sono SISTEMICALLY DANGEROUS, cioè sono robetta che se fallisce non trascina a effetto domino il resto delle banche italiane, per cui in questi casi non si applicano le nazi leggi della Banking Union. ***. Le italiane sono le banche più fallite d’Europa, hanno in pancia 1/3 di tutti i crediti marci in Europa (360 miliardi) anche se contano per solo il 16% degli Istituti di Credito della UE, e se le venete venivano lasciate al loro destino ECCOME CHE TIRAVANO GIU’ TUTTO IL SISTEMA CREDITIZIO ITALIANO.

Quanto ci costerà il salvataggio delle banche venete

Mi fermo qui. Riassunto:

1) Gentiloni e Padoan adesso ci tasseranno per altri 10 miliardi per coprire i buchi del salvataggio di Veneto Banca e Popolare Vicenza e dei creduloni italioti che gli hanno comprato i pacchetti risparmi che erano marci come una ponga morta in agosto sul Tevere.

2) Se la UE lascia passare questa, essa diverrà la norma in Italia, e preparatevi a pagare oceani di aumenti IVA, sigarette, bolli, gabelle, tasse ecc. quando le altre ‘putrefatte italiane’ busseranno alla porta del PD con gli stracci in mano.

3) Ma in sto bordello psicopatico di regole UE da Banda della Magliana, non era meglio stabilire che una Banca marcia VIENE SEMPLICEMENTE NAZIONALIZZATA, NESSUN CONTRIUBUENTE CI SMENA 1 SOLDO, TUTTI I CREDITORI JUNIOR VENGONO TUTELATI, POI QUANDO LA BANCA TORNA SANA, PALAZZO CHIGI LA RIVENDE AI PRIVATI E CI FA UN PROFITTO? Proprio come hanno fatto in USA e Gran Bretagna, i cui Ministeri del Tesoro si sono visti ritornare nelle casse decine di miliardi in profitti dopo i ‘salvataggi’? Che dite, una brutta idea?… AH! CHE GAFFE! Scusate, vero, dimenticavo, USA e GB hanno moneta sovrana…

http://www.italianosveglia.com/il_governo_sta_salvando_le_banche_venete_coi_tuoi_soldi_vi_dovete_svegliare-b-99943.html

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
9 minuti fa, beatrixxx2017 ha scritto:

VERAMENTE NEL TOTALE SARANNO 37 I MILIARDI CHE VERRANNO STANZIATI MA GIÀ ORA SI PARLA DI 45 MILIARDI,SOLAMENTE  1/3 (QUASI 17 MILIARDI  ) QUELLI CHE VERRANNO RECUPERATI DICONO ENTRO IL 2024.

MA QUESTO LO SI SAPEVA GIÀ FOSFORO ,IL DECRETO SALVA BANCHE ERA PARTITO 2 SETTIMANE FA RICHIESTO DA RENZI ED ESEGUITO DA GENTILONI, LA FINTA CHE NON SIA ANCORA RENZI A TIRARE I FILI ,NON CI HA MAI CREDUTO NESSUNO ,GENTILONI E' SOLO UN BURATTINO E DELLA PEGGIOR SPECIE  . CHI MUOVE I FILI DI RENZI E' LA MERKEL ,E QUELLI DELLA MERKEL SONO LE BANCHE E LE MAJOR 

LA SAN PAOLO RILEVANDO CON 1 EURO I DIRITTI BANCARI ,HA RILEVATO ANCHE IL SEGRETO BANCARIO ,OVVERO TUTTI I NOMI DEGLI ADDETTI AI LAVORI, QUELLI CHE HANNO DATO I MILIONI AGLI AMICI DEGLI AMICI .

PER MANDARE IN PRESCRIZIONE UNA QUERELA CI VOGLIONO 7 ANNI, E IN ITALIA LA PROBABILITÀ CHE SE NE POSSA PORTARE A TERMINE 1 ,E PURA FANTASCIENZA   

COME POTEVI CREDERE A GENTILONI...  ??  CHE AD OGGI NON HA ANCORA FATTO NULLA MA PROPRIO NULLA ,SE NON QUELLO CHE HA LASCIATO  RENZI DA FARE 

LUI E' IL CAPO ESPIATORIO DI QUELLA MANOVRA CHE SAREBBE ARRIVATA DA OTTOBRE A GENNAIO ,E'LI PER PARARE LE CHIA..PPE A TUTTI QUELLI DELLA SX ,ECCO PERCHE' NON SI FANNO LE ELEZIONI,  FANNO SOLO FINTA DI VOLERLE ..QUESTO E' IL PAESE DEI BALOCCHI ,TUTTI CERCANO I PARADISI FISCALI MA L'ITALIA NON LA BATTE NESSUNO SIA PER IL CIVILE O FINANZIARIO ,SIA PER PER QUELLO PENALE,POI CI SI LAMENTA DELLE BRIGATE ....  QUESTA GENTE VENIVA RITROVATA LEGATA NEL BAGAGLIAIO DI UN AUTO,ALTRO CHE MAFIA 

Condivido tutto, cara Beatrix, eccetto il passaggio finale: le Br fecero fuori o gambizzarono per lo più persone oneste. Di sicuro all'epoca certe cose da "paese dei balocchi", tipo questo mega-regalo del governo alle banche e ai bancarottieri, non sarebbero neppure venute in mente ai politici, nemmeno ai più corrotti e ai più servi di loro. All'epoca l'Italia era ancora un paese troppo serio per poter tollerare simili sfrontati abusi di potere, simili plateali malversazioni del denaro pubblico. Che poi Gentiloni sia una sorta di prestanome messo a capo di un governo fotocopia, questo era chiaro fin dall'inizio. Ma non immaginavo che si sarebbe abbassato fino a questo punto.

Saluti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

VUOI PERDERE IL SONNO ....????

SE PER RECUPERARE 7 MILIARDI ,SI DOVEVA PORTARE L'IVA AL 25%, AUMENTARE L'ETA PENSIONISTICA  ,AUMENTARE IL BOLO SUL COMBUSTIBILE TABACCHI E TUTTI I VALORI BOLLATI DELLO STATO,DAZI(PEDAGGI) COMPRESI, ACCETTARE OBBLIGATORIAMENTE IL LIBERO MERCATO CON USA E CINA ,CON LA CINA CI SONO RIUSCITI (ED ABBIAMO PERSO IL 23% DELLE ESPORTAZIONI )CON GLI USA NON ANCORA MA SIAMO LI, L'ALTRO IERI IL LIBERO MERCATO ALIMENTARE COL CANADA E' PASSATO DI NASCOSTO SENZA  CHIEDERE IL PERMESSO A NESSUNO E SENZA L'OBBLIGO SUGLI SCAFFALI DI PROVENIENZA DEL PRODOTTO ,DETASSARE LE MULTINAZIONALI ,ED USARCI COME CAVIE SPERIMENTALI PER VACCINI,CEDERE IN CONCESSIONE LE COSTE ,E LE OPERE D'ARTE ,ED ALTRE 1000 CAZ ..ZATE DEL GENERE

ALLORA PER RECUPERARNE 40 DI MILIARDI E ROTTI CHE DOVREMMO FARE ....... HAHAHAHA ..RIDO PER NON PIANGERE

CREDIMI NON OCCORRE UN ECONOMISTA PER CAPIRE CHE SIAMO ALLA FRUTTA ,MA UN DIETOLOGO

Modificato da beatrixxx2017

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

tutto sto governo illegittimo fa vomitare: il vekkiaccio ke l'ha imposto, i vari personaggi alternatisi e trombati,  fino al penultimo birillo ke si é ancorato all'attuale panmolle ke parla e agisce come gli ordinata il birillo.  dalla stessa mente escono pure le boutades dell'altra mezza figura ricoprente una carica ke serve a riperete le stron*zate del birillo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, uvabianca111 ha scritto:

tutto sto governo illegittimo fa vomitare: il vekkiaccio ke l'ha imposto, i vari personaggi alternatisi e trombati,  fino al penultimo birillo ke si é ancorato all'attuale panmolle ke parla e agisce come gli ordinata il birillo.  dalla stessa mente escono pure le boutades dell'altra mezza figura ricoprente una carica ke serve a riperete le stron*zate del birillo.

Ti ricordi, Uvabianca, quando Bersani diceva che per cacciarlo dal Pd avrebbero dovuto usare il kalashnikov? Maurizio Crozza ci costruì sopra una scenetta. Ebbene pochi mesi dopo Bersani se ne è andato con le sue gambe. Evidentemente ha capito che quella che lui chiamava "la mia casa" era irrimediabilmente infestata dai topi. Era diventata del tutto inabitabile, l'aria del tutto irrespirabile per le persona oneste e di sinistra come lui. In effetti quello che è diventato il Pd nelle mani della cricca leopoldina (a sua volta manovrata da altri e ben più forti poteri) ha dell'incredibile. Ultimamente non c'è solo questa vergogna colossale, inaudita, delle banche, c'è pure una leggina incredibile che permetterà di andare a caccia nei parchi naturali, di eseguire scavi minerari e trivellazioni petrolifere nelle aree protette (protette per modo di dire). E c'è questa incredibile minaccia di chiudere i nostri porti alle navi straniere stracolme di profughi. E se tra quei profughi ci sono malati, feriti, donne che devono partorire, noi chiudiamo i porti? Li dirottiamo su un porto estero a 1000 miglia di distanza? Roba da matti! Se appena un mese fa questa cosa l'avesse detta Di Maio, apriti cielo! i giornaloni di regime gli avrebbero dato non solo del razzista (come in effetti gli hanno dato) ma anche del mostro, dello psicopatico, l'avrebbero accostato a Hitler. Diciamoci la verità fino in fondo: il berlusconismo è stato una brutta cosa, un piduista impunito a palazzo Chigi, un amico di mafiosi, un depravato schiavo degli stravizi, ma le cose peggiori che fece o che tentò di fare Berlusconi al governo (leggi ad personam, condoni fiscali, decreti salvaladri etc.) erano robetta da dilettanti rispetto a quello che hanno fatto o tentato di fare Renzi e la sua cricca indecente. Non ultima l'occupazione totale, quasi militare della Rai. E Berlusconi era un eletto dal popolo, mentre questi sono solo degli abusivi sostenuti da un parlamento abusivo.

Guarda, in tutta sincerità, se io oggi fossi un generale dei Carabinieri o dell'Esercito, un pensierino di liberare il mio Paese da questa feccia con le maniere forti credo proprio che lo farei, e non escludo affatto che qualcuno lo stia facendo.

Saluti

Modificato da fosforo31

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Devo ammettere che una così combriccola di idio .ti c'è spazia dal grillebete , tocca , lambisce e trova consenso in un trozkista e termina con un leghistebete , tutta affastellata ed unita contro Il PD e Renzi , non è facile trovarla . Complimenti !!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, beatrixxx2017 ha scritto:

VUOI PERDERE IL SONNO ....???? etc etc

NON OCCORRE UN ECONOMISTA PER CAPIRE CHE SIAMO ALLA FRUTTA ,MA UN DIETOLOGO

cara beatrixxx2017,

se continua di questo passo, nn sarà nppure necessario un dietologo ma si passerà direttam, almeno x il popolino, compagni compresi, al bekkino con funerali miserrimi poiké i disgraziati "eredi" nn avran manco il denaro x delle esequie almeno dignitose...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, fosforo31 ha scritto:

Ti ricordi, Uvabianca, quando Bersani diceva che per cacciarlo dal Pd avrebbero dovuto etc etc...   E c'è questa incredibile minaccia di chiudere i nostri porti alle navi straniere stracolme di profughi. E se tra quei profughi ci sono malati, feriti, donne che devono partorire, noi chiudiamo i porti?  ultima l'occupazione totale, quasi militare della Rai. E Berlusconi era un eletto dal popolo, mentre questi sono solo degli abusivi sostenuti da un parlamento abusivo.

Guarda, in tutta sincerità, se io oggi fossi un generale dei Carabinieri o dell'Esercito, un pensierino di liberare il mio Paese da questa feccia con le maniere forti credo proprio che lo farei, e non escludo affatto che qualcuno lo stia facendo.   Saluti

ricordo un bersani ripetere come "berlusca se ne deve andare;  x poki voti il berlusca se ne andò ma bersani nn seppe far il cerkio col bikkiere x la gioia del vekkio libero iniziare la sfilza illegittima di galoppini x salvare MPS banca del partito quindi l'avvicendarsi di mezze takke ke ragliarono battute da far scompisciare tutta l'UE e poi esser silurate e sost da un "yes sir" ke,  pur di sedere al tavolo dei veri grandi, si lasciò usare, ricattare, rimbalzare comre il pallone gonfiato -qual'é-, secondo le paturnie dei potenti di turno.

minaccia di kiudere porti? MAGARI!  é gente ke nn mi commuove xké tutto falso. nn arrivano da guerre ma fa comodo scriverlo o dirlo alla TV di Stato;  falsi profughi verso l'ItaGlia unico paese ke li sfama, cura, mantiene ad libitum a scapito di NOI itaGliani invece di rifilarli a ki da finestre e TV  blatera: accogliete, accogliete.  ti preoccupi x loro? han satellitari, segnalano coord meglio del Cap. James T. Kirk e le ns MV han sempre carburante x pescarli appena partiti.  noi x eco o TAC attesa di mesi ed anni; x loro tutto, subito e gratis anke se malattie già sconfitte ce le han riportate e dobbiamo riempire i ns figli di vaccini.

anke oggi, x la gioia UE ke ci paga x tenerceli e coop rosse x dividere e mangiarci sopra, ne son sbarcati congruo numero.

qualcuno farà qualcosa?  x le ns forze ordine ci sono denari? lo sai ke il carburante x le MV costa ed ha la precedenza...   contraccambio saluti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, mark525 ha scritto:

Devo ammettere che una così combriccola di idio .ti c'è spazia dal grillebete , tocca , lambisce e trova consenso in un trozkista e termina con un leghistebete , tutta affastellata ed unita contro Il PD e Renzi , non è facile trovarla . Complimenti !!

una volta magari poteva essere alquanto  raro che una leghista una grillina ed un pdista che si trovassero d'accordo su di un unico tema ,ma vuoi per colpa dell'allineamento dei pianeti ,vuoi per la costellazione di alfa centauri con le lune a ridosso di Cassiopea,ma le cose sono cambiate, le persone cambiano, non e' colpa nostra se parlando di politica salta fuori la parola mafia e ti viene in mente renzi ,corruzione renzi,ndrangheta renzi ,conflitto di interessi renzi,,larghe intese renzi,accordi stato col vaticano sull'emigrazione  renzi,doppia crisi di governo renzi,abolizione dei diritti al lavoro renzi.......ecc ecc..d'altronde e' lui che ha fatto di tutto per essere al centro delle attenzioni ,trainatosi  con se nel fango ,  tutti quelli della sx ,che poi tra l'altro l'hanno riconfermato ,quindi al massimo mark puoi recitare solo il mia culpa ,e non puntare il dito contro chi la pensa diversamente e giustamente, fino a prova contraria

kiss

Beatrice

non mi odiare per questo   

Modificato da beatrixxx2017

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, uvabianca111 ha scritto:

cara beatrixxx2017,

se continua di questo passo, nn sarà nppure necessario un dietologo ma si passerà direttam, almeno x il popolino, compagni compresi, al bekkino con funerali miserrimi poiké i disgraziati "eredi" nn avran manco il denaro x delle esequie almeno dignitose...

hai ragione uvabianca 

abbiamo toccato il fondo con questa sx renziana 

ora non ci resta che inizire a scavare

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, mark525 ha scritto:

Devo ammettere che una così combriccola di idio .ti c'è spazia dal grillebete , tocca , lambisce e trova consenso in un trozkista e termina con un leghistebete , tutta affastellata ed unita contro Il PD e Renzi , non è facile trovarla . Complimenti !!

veramente i complimenti devi farli a renzi ed il suo PD poiké quanto accade é tutta farina del suo sacco.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ALLA   FRUTTA   CI  HA  LASCIATI  IL  PREGIUDICATO  PIDUISTA  CON L'ALLEATO  CELODURO,   A  FARLO  RISORGERE  CI  HAN PENSATO POI I GRILLINI   CON  IL NO  A  BERSANI ED  OGGI  VOTANDO  AI  BALLOTAGGI  COME  A ROMA   E  GENOVA  CON  LE  DESTRE. IL  DISASTRO  LASCIATO E' TALE  CHE  CI  VOGLIONO VENTANNI   DI  UN OTTIMO  GOVERNO PER  USCIRNE , CHE  NON  C'E' MAI  STATO  FINO AD  OGGI.  NON  DIMENTICHIAMO  LA  FUGA  PER  IGNAVIA   DEL  PREGIUDICATO  CHE  OGGI  GRAZIE  AGLI ASSIST   CI  VIENE   A  DIRE  CHE   ERA  TUTTO  UN  COMPLOTTO.   ORA   TORNA   TRANQUILLI  LI REGALERETE  ALTRI VENTANNI  DI  DISASTRI  PERCHE'  QUESTO SARA'

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, uvabianca111 ha scritto:

tutto sto governo illegittimo fa vomitare: il vekkiaccio ke l'ha imposto, i vari personaggi alternatisi e trombati,  fino al penultimo birillo ke si é ancorato all'attuale panmolle ke parla e agisce come gli ordinata il birillo.  dalla stessa mente escono pure le boutades dell'altra mezza figura ricoprente una carica ke serve a riperete le stron*zate del birillo.

 questa foto è davvero divertente. Se non ci fosse da piangere.

L'immagine può contenere: 1 persona, sMS

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

tra MPS, banca del PD x la quale abbiamo pagato ICI maskerata da IMU, i castelli dell'eulalia torricelli con l'Etruria ed ora le banke venete + ke skifo nn avete fatto quindi scompisciati dalle risate o piangi come una fontana nn mi interessa ma, tra le une e l'altro pensa a tutte le volte - x il salva banke e tanto altro-  il tuo partito ha preso x il kulo te prima di preoccuparti del kulo degli altri.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Buonasera, Los. Naturalmente, come ho sempre scritto, non ci sarebbero stati Renzi e i suoi disastri senza Berlusconi e suoi disastri. I due personaggi sono legati a doppio filo. Come scrivo spesso, tra i due c'è un parallelismo quasi perfetto, quasi euclideo (pur con alcune non trascurabili differenze: R. per ora è incensurato e non è un depravato). Un legame suggellato con il patto del Nazareno ma che è davvero profondo, quasi intimo. B. è il cattivo maestro, R. il suo allievo ideale. E' certo che B. invidia R., ma quest'ultimo invidierebbe anche di più il suo maestro se non avesse 80 anni. Da B. R. ha appreso soprattutto l'arroganza del potere. Difficile dire chi dei due sia il più egocentrico, di certo B. ha aperto la cattiva strada con le leggi ad personam, i regali elettorali, le leggi incostituzionali; ma l'allievo ha superato il maestro: l'Italicum era molto peggio del Porcellum, come pure la riforma costituzionale renziana rispetto a quella berlusconiana (anche se la piddina Elisabetta Gualmini le definì "identiche"). Per non parlare dei bonus elettorali, dei delinquenti salvati in parlamento, delle banche e dei bancarottieri salvati per decreto, dell'occupazione della Rai, etc. Il legame tra i due personaggetti (tali, cioè insignificanti, sarebbero stati in qualsiasi paese serio) oggi è cementato dal nemico comune (M5s) e dalla prospettiva di un nuovo inciucio. In conseguenza dei loro disastri non abbiamo ancora una legge elettorale e brancoliamo nel buio, ma il governo più probabile e gettonato per il 2018 è senza dubbio un Renzusconi. Anche Grillo ovviamente è una conseguenza di B. (e dell'incapacità della sinistra di fare una legge rigorosa sul conflitto d'interessi e un'altra sulle televisioni, quest'ultima avrebbe dovuta farla Gentiloni quando era ministro delle Comunicazioni nel governo Prodi, figuriamoci!). In un paese normale un movimento di dilettanti della politica guidati da un comico non avrebbe mai superato il 2 o il 3%. Mentre direi che Salvini deve molto, moltissimo a R. e al malgoverno del Pd. Il M5s era già forte alle elezioni politiche del 2013, e con R. è cresciuto ancora ma non di molto, mentre la Lega oggi vale nei sondaggi più del triplo dei voti che prese nel 2013. Se fosse un politico serio e di sinistra, R. dovrebbe considerare come i suoi maggiori avversari Salvini e B. e solo al terzo posto Grillo. Un'altra cosa che accomuna profondamente R. e B. è senza dubbio il populismo. In questo sono due maestri. Senza alcun dubbio R. e B. sono i due populisti più pericolosi d'Europa. Basta pensare che R. si spinse al punto di rimuovere la bandiera europea dal suo ufficio di presidente del Consiglio. Non solo Grillo e Salvini, ma anche Farage e la Le Pen potrebbero prendere lezioni di populismo da loro.

Saluti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora