FOSFORO31: conosciamolo meglio (3)

Una delle caratteristiche fondamentali del cialtronissimo cacciaballe fosforo31 è quella di citare libri, scrittori, filosofi, economisti e tutto quanto possa dare credibilità alle panzane che scrive.

Il mendace pulcinella panzanaro cita senza però avere letto una riga di quanto da lui citato.

Prendiamo John Maynard Keynes.

Nel post del 02/04/2014 (ore 13.12) il cazzaro seriale fosforo31 scrive: "nel 1930 Keynes prevedeva in un suo scritto che la tecnologia avrebbe consentito, entro quella stessa generazione, di accorciare a sole quindici ore la settimana lavorativa".

Il cazzaro seriale fosforo31 sta parlando di "Economic possibiities for our grandchildren"

http://www.redistribuireillavoro.it/assets/prospettive.pdf

John Maynard Keynes scrive: " in questo saggio, tuttavia, mio scopo non è di esaminare il presente o il futuro immediato, ma di sbarazzarmi delle prospettive a breve termine e di librarmi nel futuro. Quale livello di vita economica possiamo ragionevolmente attenderci fra un centinaio di anni? Quali sono le prospettive economiche per i nostri nipoti?

... Ammettiamo, a titolo di ipotesi, che di qui a cento anni la situazione economica di tutti noi sia in media di otto volte superiore a quella odierna. Cosa di cui, in verità, non dovremmo affatto stupirci. "

John Maynard Keynes sta ipotizzando la vita economica "fra un centinaio di anni".

Il cazzaro seriale fosforo31 scrive: " nel 1930 Keynes prevedeva in un suo scritto che la tecnologia avrebbe consentito, entro quella stessa generazione, di accorciare a sole quindici ore la settimana lavorativa ".

Concludiamo, a meno di ipotizzare una generazione composta da milioni di Matusalemme, che l'ingegnere bufalaro sta parlando senza avere letto una riga dello scritto di Keynes.

Nel post del 03/04/2014 (ore 18.42) il cazzaro seriale fosforo31 scrive: " Keynes già negli anni Trenta proponeva una settimana lavorativa di quindici ore ". 

Keynes non ha mai proposto una settimana lavorativa di quindici ore. L'ingegnere bufalaro parla senza avere letto una riga dello scritto di Keynes.

Abbiamo poi una serie di post che certificano, oltre ogni ragionevole dubbio, che il cazzaro seriale fosforo31 inventa balle galattiche a proposito di cose che non sono mai state scritte.

Post del cazzaro seriale fosforo31 del 27/08/2016 (ore 19.41) : " ... userò proprio il classico e paradossale (ma non troppo) esempio di Keynes sulle buche nella sabbia. C'è un Paese in crisi nera, con tanti disoccupati che non hanno possibilità di spesa. Lo Stato ne assume un certo numero e li mette a scavare buche e poi a riempirle ".

Post del cazzaro seriale fosforo31 del 28/08/2016 (ore 21.01) : " ... questo non è un paradosso, o lo è quanto quello di Keynes che suggeriva allo Stato di assumere, in tempi di crisi, disoccupati solo per scavare buche e poi riempirle ".

Post del cazzaro seriale fosforo31 del 05/01/2020 (ore 19.31) : " ... Keynes non si faceva nemmeno scrupolo di stravolgere le regole del cosiddetto libero mercato arrivando a sostenere che lo Stato, in tempo di crisi, dovrebbe assumere operai solo per scavare buche e poi riempirle ".

John Maynard Keynes NON HA MAI SCRITTO che lo Stato, in tempo di crisi, dovrebbe assumere operai solo per scavare buche e poi riempirle.

Ripeto nel caso questo concetto non fosse chiaro:

John Maynard Keynes NON HA MAI SCRITTO che lo Stato, in tempo di crisi, dovrebbe assumere operai solo per scavare buche e poi riempirle. John Maynard Keynes NON HA MAI SCRITTO che lo Stato, in tempo di crisi, dovrebbe assumere operai solo per scavare buche e poi riempirle. John Maynard Keynes NON HA MAI SCRITTO che lo Stato, in tempo di crisi, dovrebbe assumere operai solo per scavare buche e poi riempirle. John Maynard Keynes NON HA MAI SCRITTO che lo Stato, in tempo di crisi, dovrebbe assumere operai solo per scavare buche e poi riempirle. John Maynard Keynes NON HA MAI SCRITTO che lo Stato, in tempo di crisi, dovrebbe assumere operai solo per scavare buche e poi riempirle. John Maynard Keynes NON HA MAI SCRITTO che lo Stato, in tempo di crisi, dovrebbe assumere operai solo per scavare buche e poi riempirle. John Maynard Keynes NON HA MAI SCRITTO che lo Stato, in tempo di crisi, dovrebbe assumere operai solo per scavare buche e poi riempirle. John Maynard Keynes NON HA MAI SCRITTO che lo Stato, in tempo di crisi, dovrebbe assumere operai solo per scavare buche e poi riempirle. John Maynard Keynes NON HA MAI SCRITTO che lo Stato, in tempo di crisi, dovrebbe assumere operai solo per scavare buche e poi riempirle. John Maynard Keynes NON HA MAI SCRITTO che lo Stato, in tempo di crisi, dovrebbe assumere operai solo per scavare buche e poi riempirle. John Maynard Keynes NON HA MAI SCRITTO che lo Stato, in tempo di crisi, dovrebbe assumere operai solo per scavare buche e poi riempirle.

A scrivere che lo Stato, in tempo di crisi, dovrebbe assumere operai solo per scavare buche e poi riempirle è il cialtronissimo cazzaro seriale fosforo31.

Sfido chiunque, ed in particolare il Mediacom vecchiotto e molto economico del cazzaro seriale fosforo31

xDxDxDxDxDxDxDxDxDxDxDxDxDxDxDxDxDxDxDxDxDxDxDxDxDxDxDxDxDxD  ,

a dimostrare che John Maynard Keynes

https://it.wikipedia.org/wiki/John_Maynard_Keynes

abbia scritto che lo Stato, in tempo di crisi, dovrebbe assumere operai solo per scavare buche e poi riempirle.

Buona futura opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

Modificato da ilsauro24ore

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963