E se l'Algerino lo denuncia?

Non mi pare molto regolare andare a cercare una persona a casa sua e, senza prove se non l'accusa di una povera donnetta indottrinata (che potrebbe essere anch'essa chiamata a portare prove concrete) e chiedergli, davanti a una marea di tifosi, alla stampa e alle telecamere se "è vero che vende d@roga".

Fino a prova contraria, il Capitano, senza nessuna prova e senza neanche sapere con chi stava parlando, ha contribuito a insinuare un dubbio di cui non ha certezza e a fare in modo di screditare una persona.

Con quale diritto? È un investigatore? É un rappresentante delle forze dell'ordine? 

Con lo stesso ragionamento, anch'io potrei andare a bussare alla porta del Kompagno Director, di Etrusco, di Fosforo, di Mark, di Uva bianca, di ahaha o di un qualsiasi possessore di una P orche, di una 500 oppure, che so io, di una Opel Corsa e chiedergli davanti ai tifosi, alla stampa e alle telecamere, se sp@accia d@roga.

A parte che potrebbe anche arrivarmi un amichevole (e forse perfino regolare e legittimo pu@gno in faccia), ritengo che dovrei dimostrare come minimo lo scopo della mia indagine e soprattutto per quale motivo, senza prove concrete, non mi faccia i fatti miei.

Il Kompagno Director o il possessore di automobile costosa o con costi più contenuti sp@accia oppure no? Può essere o non essere però chi sono io per accusarlo o per fargli domande tendenziose?

Secondo me il Capitano l'ha fatta un po' fuori dal vasino e forse sarebbe anche il caso di chiedergli conto della sua prodezza.

Secondo me l'Algerino può chiedergli danni anche economici avendo utilizzato mezzi illeciti per screditarlo e per aver leso la sua immagine.

Il Kompagno Director, Etrusco e gli altri forse lo farebbero. Perché non potrebbe farlo l'Algerino?

 

Modificato da ildi_vino

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

18 messaggi in questa discussione

Deve farlo, l'algerino.

I cogli ogni vanno trattati a pesci in faccia.... Ops: a Kapitoni in faccia.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Deve farlo, l'algerino.

I cogli ogni vanno trattati a pesci in faccia.... Ops: a Kapitoni in faccia.

 

Adesso io faccio un esempio.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Deve farlo, l'algerino.

I cogli ogni vanno trattati a pesci in faccia.... Ops: a Kapitoni in faccia.

 

Adesso io faccio un esempio. Sappiamo che il Capitano era a Bologna e sappiamo anche che a Bologna abita Boxter. Supponiamo che la Signora "so tutto io" avesse indicato il campanello del povero e incolpevole Boxter e il Capitano gli avesse chiesto se lui vende d@roga, sarebbe stata una azione corretta? Non credo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non è affatto corretta, e boxster potrebbe risentirsene e denunciarlo.

A mio modesto parere giustamente.

Il kapitone se fosse un coraggioso e non un fifone, avrebbe dovuto andare, da solo o al massimo accompagnato dal sig Frizz munito di telecamera, sul luogo dello spaccio e lì gonfiare il petto chiedendo ai tunisini se erano lì per spacciare.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Non è affatto corretta, e boxster potrebbe risentirsene e denunciarlo.

A mio modesto parere giustamente.

Il kapitone se fosse un coraggioso e non un fifone, avrebbe dovuto andare, da solo o al massimo accompagnato dal sig Frizz munito di telecamera, sul luogo dello spaccio e lì gonfiare il petto chiedendo ai tunisini se erano lì per spacciare.

Da solo col Kompagno? Senza sapere la stazza del Nigeriano Sì domani....

Difficile che lo avrebbe fatto il Capitano e ancora più difficile che li avrebbe fatto il Kompagno....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Al compagno Frizz non avrebbero fatto del male, al massimo gli avrebbero sostituito il piffero con la telecamera.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Al compagno Frizz non avrebbero fatto del male, al massimo gli avrebbero sostituito il piffero con la telecamera.

Il Capitano non è andato neanche nella casa della Signora che gli ha scritto "Salvini sali che  tanto mio marito non c'è....".

Figuriamoci da solo in casa di Algerini....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Prima di tutto mi correggo. È una famiglia Tunisina e non Algerina.

Detto questo, secondo me, il ragazzo Tunisino sta immettendo un solo errore: quello da denunciare é il Capitano. Almeno quanto la Signora che però ha una attenuante: circonvenzione di incapace.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

 

1 ora fa, ildi_vino ha scritto:

Non mi pare molto regolare andare a cercare una persona a casa sua e, senza prove se non l'accusa di una povera donnetta indottrinata (che potrebbe essere anch'essa chiamata a portare prove concrete) e chiedergli, davanti a una marea di tifosi, alla stampa e alle telecamere se "è vero che vende d@roga".

Fino a prova contraria, il Capitano, senza nessuna prova e senza neanche sapere con chi stava parlando, ha contribuito a insinuare un dubbio di cui non ha certezza e a fare in modo di screditare una persona.

Con quale diritto? È un investigatore? É un rappresentante delle forze dell'ordine? 

Con lo stesso ragionamento, anch'io potrei andare a bussare alla porta del Kompagno Director, di Etrusco, di Fosforo, di Mark, di Uva bianca, di ahaha o di un qualsiasi possessore di una P orche, di una 500 oppure, che so io, di una Opel Corsa e chiedergli davanti ai tifosi, alla stampa e alle telecamere, se sp@accia d@roga.

A parte che potrebbe anche arrivarmi un amichevole (e forse perfino regolare e legittimo pu@gno in faccia), ritengo che dovrei dimostrare come minimo lo scopo della mia indagine e soprattutto per quale motivo, senza prove concrete, non mi faccia i fatti miei.

Il Kompagno Director o il possessore di automobile costosa o con costi più contenuti sp@accia oppure no? Può essere o non essere però chi sono io per accusarlo o per fargli domande tendenziose?

Secondo me il Capitano l'ha fatta un po' fuori dal vasino e forse sarebbe anche il caso di chiedergli conto della sua prodezza.

Secondo me l'Algerino può chiedergli danni anche economici avendo utilizzato mezzi illeciti per screditarlo e per aver leso la sua immagine.

Il Kompagno Director, Etrusco e gli altri forse lo farebbero. Perché non potrebbe farlo l'Algerino?

 

Il Kapitone odia gli spacciatori nordafricani.

Con quelli italiani, FRATERNIZZA.

1545126338_salvini.jpg

Modificato da cortomaltese-im
1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il Capitano si è giustificato dicendo che bisogna combattere lo s@paccio della dr@oga (ma va....chi l'avrebbe mai detto) e che questo vale sia per gli s@pacciatori stranieri sia per quelli italiani.

Chissà però, per quale strano scherzo del destino, il suo dito i@mpazzito è finito, ovviamente per caso, nel campanello di una famiglia Tunisina.

E forse è anche per questo motivo che, guarda caso, anche il Governo Tunisino, ha avuto la sensazione che si sia trattato di un caso. Alla Director insomma:

https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/01/22/salvini-citofona-a-un-tunisino-accusandolo-di-spaccio-il-vicepresidente-del-parlamento-della-tunisia-mina-i-nostri-rapporti-con-litalia/5681641/

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, ildi_vino ha scritto:

Il Capitano si è giustificato dicendo che bisogna combattere lo s@paccio della dr@oga (ma va....chi l'avrebbe mai detto) e che questo vale sia per gli s@pacciatori stranieri sia per quelli italiani.

Chissà però, per quale strano scherzo del destino, il suo dito i@mpazzito è finito, ovviamente per caso, nel campanello di una famiglia Tunisina.

E forse è anche per questo motivo che, guarda caso, anche il Governo Tunisino, ha avuto la sensazione che si sia trattato di un caso. Alla Director insomma:

https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/01/22/salvini-citofona-a-un-tunisino-accusandolo-di-spaccio-il-vicepresidente-del-parlamento-della-tunisia-mina-i-nostri-rapporti-con-litalia/5681641/

Al citofono degli spacciatori milanisti ha mai suonato ?

Ma questo è uno spacciatore nostrano. Allora lo abbraccia.

Certo, prima gli italiani !!1545126338_salvini.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
8 minuti fa, cortomaltese-*** ha scritto:

Il Kapitone odia gli spacciatori nordafricani.

Con quelli italiani, FRATERNIZZA.

 

Up. Chi ricorda la foto?

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Questo signore ha fretta di andare a palazzo Chigi e invece dovrebbe andare di corsa da un neurologo. E in un centro dove disintossicarsi. Altro che bussare ai citofoni in cerca di spacciatori! Perché ormai è del tutto chiaro che 

Matteo Salvini è un DROGATO e la sua DROGA si chiama PROPAGANDA. 

Più che ossessionare gli italiani, è lui il primo a esserne ossessionato. La faccia vicino al citofono nella foto sul sito di Repubblica non è certamente la faccia di uno normale. È vicino al punto di non ritorno, spero che lo superi presto così ritorneremo a essere un paese normale. La spinta decisiva potrebbe venire dall'Emilia, ragione in più per  votare Bonaccini. Ma ve lo immaginate un parlamentare tedesco, un ex ministro, il capo dell'opposizione, che va sotto le abitazioni degli immigrati italiani ad Amburgo chiedendogli dal citofono se sono spacciatori? Ovviamente penso che quel pagliaccio non fosse solo ma in buona compagnia. Penso che fosse una sceneggiata ben organizzata. Ma se il pagliaccio fosse venuto sotto casa mia a citofonarmi con parole del genere, giuro che poteva stare pure insieme a 100 camicie verdi dei miei stivali, ma avrebbe passato un brutto, bruttissimo quarto d'ora. Il minimo, ma proprio il minimo, DI GRAN LUNGA IL MINIMO che poteva capitargli, sarebbe stato un secchio di 20 litri di acqua gelata in testa lanciata dal sesto piano. Ottima per rinfrescargli le idee, a lui e ai suoi compari, e forse per farli uscire per qualche minuto dal delirio da overdose di propaganda

Naturalmente, a mio modesto avviso, anche chi vota per un soggetto del genere, per affidargli una regione o il governo del paese, è improbabile che stia bene con la testa. 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, fosforo311 ha scritto:

Questo signore ha fretta di andare a palazzo Chigi e invece dovrebbe andare di corsa da un neurologo. E in un centro dove disintossicarsi. Altro che bussare ai citofoni in cerca di spacciatori! Perché ormai è del tutto chiaro che 

Matteo Salvini è un DROGATO e la sua DROGA si chiama PROPAGANDA. 

Più che ossessionare gli italiani, è lui il primo a esserne ossessionato. La faccia vicino al citofono nella foto sul sito di Repubblica non è certamente la faccia di uno normale. È vicino al punto di non ritorno, spero che lo superi presto così ritorneremo a essere un paese normale. La spinta decisiva potrebbe venire dall'Emilia, ragione in più per  votare Bonaccini. Ma ve lo immaginate un parlamentare tedesco, un ex ministro, il capo dell'opposizione, che va sotto le abitazioni degli immigrati italiani ad Amburgo chiedendogli dal citofono se sono spacciatori? Ovviamente penso che quel pagliaccio non fosse solo ma in buona compagnia. Penso che fosse una sceneggiata ben organizzata. Ma se il pagliaccio fosse venuto sotto casa mia a citofonarmi con parole del genere, giuro che poteva stare pure insieme a 100 camicie verdi dei miei stivali, ma avrebbe passato un brutto, bruttissimo quarto d'ora. Il minimo, ma proprio il minimo, DI GRAN LUNGA IL MINIMO che poteva capitargli, sarebbe stato un secchio di 20 litri di acqua gelata in testa lanciata dal sesto piano. Ottima per rinfrescargli le idee, a lui e ai suoi compari, e forse per farli uscire per qualche minuto dal delirio da overdose di propaganda

Naturalmente, a mio modesto avviso, anche chi vota per un soggetto del genere, per affidargli una regione o il governo del paese, è improbabile che stia bene con la testa. 

 

1545126338_salvini.jpg

PRIMA GLI SPACCIATORI ITALIANI !!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, fosforo311 ha scritto:

....La spinta decisiva potrebbe venire dall'Emilia, ragione in più per  votare Bonaccini.....

 

Urka Cazzaro . Mi trovi perfettamente d’accordo con te . Quindi come ti spieghi il fatto del  perché i tuoi amici a 5 stelle non lo fanno ?? Spero nelle tue vibranti proteste in quel meet up di Napoli che pago’ la cena , a te e famiglia, con pasta al forno , ricottine di Agerola e pastiera napoletana il tutto annaffiato da buon vino della costa del Cilento !! Perché , sai Cazzaro , io spero che Bonaccini vinca senza aver avuto i voti dei tuoi “compagni a 5 stelle “ ma se così non fosse e ciò fosse dipeso dal fatto che a Bonaccini fossero mancati proprio i loro voti , vorrei vederti alzarti in piedi e “cantargliele di brutto” con un tuo infuocato post ...!! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Se  c'erano  delle  forze  dell'ordine  presenti   dovevano arrestarlo  in  flagranza  di  reato..... per  un   cittadino normale   succedeva  sicuramente 

Prof. Guido Saraceni

Cari amici, in molti mi scrivono chiedendomi di commentare l’indecoroso contegno del nostro ex ministro delle interiora. Lasciatemi dire: ciò che ha fatto ieri sera si trova al limite estremo della legalità. Vediamo insieme le principali ipotesi di reato.

1. Quando afferma in pubblico che in quella casa vivono degli spacciatori commette il reato di diffamazione - “eh ma non lo dice mai esplicitamente”, però citofona: per quale motivo sente il bisogno di controllare? Il contegno è significativo quanto le parole. E poi basta sollevare il sospetto per infangare la reputazione altrui.

2. Quando chiede al suo interlocutore: “è vero che in questa casa spacciate?” commette il reato di ingiuria. È come se qualcuno ti incontrasse per strada e ti domandasse “è vero che sei un ladro?”, oppure “è vero che voti lega”? La forma interrogativa non è una scusante, già la domanda è una chiara offesa.

3. Quando dice “mi fate salire? Devo controllare.” commette il reato di violenza privata nella forma del tentativo, perché, considerato il suo ruolo politico, la stampa e la massa di persone al suo seguito, quella domanda può facilmente suonare come una minaccia - l’impressione è corroborata dai successivi commenti in cui, a mezza bocca, blatera di provvedimenti e *** alla polizia.

4. Per non parlare della *** della famiglia tunisina, gravemente danneggiata da tutta questa bella pubblicità gratuita.

Insomma, anche questa volta Salvini si è messo sotto i piedi il codice penale.

Come sempre, pensa che le leggi valgano solo per gli altri.

Roma 22.1.2020

E poi blaterano di legalità e sicurezza.

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963