Ohibò: il buon Veltroni cade dalle nuvole

Evidentemente la settima arte (nella quale oggettivamente rende di più che in politica) ha molto distratto Walter Veltroni negli ultimi tre anni. Solo ora, infatti, dopo l'ennesimo schiaffo elettorale (8 ballottaggi su 8 persi nelle ex regioni rosse Emilia Romagna e Liguria) l'ex segretario e fondatore del Pd comincia ad accorgersi della triste fine che sta facendo la sua creatura. Perfino l'uomo del "ma anche" e del buonismo a tutti i costi (incluso quello di perdere le elezioni con un Caimano da lui trattato con i guanti) è costretto a usare parole nette: "Il Pd non ha più un'identità, somiglia alla Margherita". Una Margherita molto appassita aggiungerei io, e con lo stelo sempre più decisamente puntato a destra. A proposito, la sapete l'ultima? Con la nuova legge sui parchi naturali passata alla Camera, nelle nostre aree "protette" potranno entrare non solo le doppiette dei cacciatori (con regole decise da loro) ma anche (per dirla alla Veltroni) le trivelle dei petrolieri! Naturalmente il buon Walter quando parla del maggiore, per non dire unico, responsabile del disastro Pd, non rinuncia al suo consueto e patetico atteggiamento accomodante e remissivo: "Resta una grande risorsa e non possiamo permetterci di aprire una fase di discussione sulla leadership". Ahahahaha! Roba da matti! Per il buon Walter un segretario che non ha altri impegni istituzionali ma che vigliaccamente rinuncia a fare la campagna elettorale per il suo partito è una "grande risorsa". Dopo i 200 e passa comizi e interventi in tv per il referendum costituzionale da lui sciaguratamente personalizzato, il damerino Renzi non ha voluto rischiare di rovinarsi ulteriormente il faccino. Purtroppo per lui la base del Pd è ancora (in parte) di sinistra, ha notato l'assenza del segretario più della sua presenza e ha reagito disertando le urne. La "grande risorsa" del Pd non è riuscita a piazzare un sindaco del Pd neppure nella sua Rignano. Ahahahaha! Oggi, mentre tutta la sinistra è uscita dal partito sbattendo la porta (con l'eccezione di Michele Emiliano e non a caso la Puglia è stata un'eccezione nel disastro elettorale), mentre i pochi piddini non ancora impecoriti mugugnano (Orlando, Franceschini) e mentre l'altro fondatore Prodi dichiara di avere già provveduto a spostare altrove la sua "tenda" (naturale: il tappetaro e il professore sono politicamente e caratterialmente agli antipodi),  il vecchio Walter resta buono buono e accovacciato sotto una tenda ormai irriconoscibile pure per lui. Magari tra qualche anno girerà un lungometraggio in chiave autobiografica su un partito ormai scomparso, dal titolo "Una sfida perduta" o "Un sogno infranto".  

http://www.repubblica.it/politica/2017/06/27/news/walter_veltroni_renzi_deve_cambiare_passo_ormai_il_mio_lingotto_e_lontano_il_pd_non_ha_piu_un_identita_-169259838/?ref=search

Modificato da fosforo31

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

8 ore fa, fosforo31 ha scritto:

Evidentemente la settima arte (nella quale oggettivamente rende di più che in politica) ha molto distratto Walter Veltroni negli ultimi tre anni. Solo ora, infatti, dopo l'ennesimo schiaffo elettorale (8 ballottaggi su 8 persi nelle ex regioni rosse Emilia Romagna e Liguria) l'ex segretario e fondatore del Pd comincia ad accorgersi della triste fine che sta facendo la sua creatura. Perfino l'uomo del "ma anche" e del buonismo a tutti i costi (incluso quello di perdere le elezioni con un Caimano da lui trattato con i guanti) è costretto a usare parole nette: "Il Pd non ha più un'identità, somiglia alla Margherita". Una Margherita molto appassita aggiungerei io, e con lo stelo sempre più decisamente puntato a destra. A proposito, la sapete l'ultima? Con la nuova legge sui parchi naturali passata alla Camera, nelle nostre aree "protette" potranno entrare non solo le doppiette dei cacciatori (con regole decise da loro) ma anche (per dirla alla Veltroni) le trivelle dei petrolieri! Naturalmente il buon Walter quando parla del maggiore, per non dire unico, responsabile del disastro Pd, non rinuncia al suo consueto e patetico atteggiamento accomodante e remissivo: "Resta una grande risorsa e non possiamo permetterci di aprire una fase di discussione sulla leadership". Ahahahaha! Roba da matti! Per il buon Walter un segretario che non ha altri impegni istituzionali ma che vigliaccamente rinuncia a fare la campagna elettorale per il suo partito è una "grande risorsa". Dopo i 200 e passa comizi e interventi in tv per il referendum costituzionale da lui sciaguratamente personalizzato, il damerino Renzi non ha voluto rischiare di rovinarsi ulteriormente il faccino. Purtroppo per lui la base del Pd è ancora (in parte) di sinistra, ha notato l'assenza del segretario più della sua presenza e ha reagito disertando le urne. La "grande risorsa" del Pd non è riuscita a piazzare un sindaco del Pd neppure nella sua Rignano. Ahahahaha! Oggi, mentre tutta la sinistra è uscita dal partito sbattendo la porta (con l'eccezione di Michele Emiliano e non a caso la Puglia è stata un'eccezione nel disastro elettorale), mentre i pochi piddini non ancora impecoriti mugugnano (Orlando, Franceschini) e mentre l'altro fondatore Prodi dichiara di avere già provveduto a spostare altrove la sua "tenda" (naturale: il tappetaro e il professore sono politicamente e caratterialmente agli antipodi),  il vecchio Walter resta buono buono e accovacciato sotto una tenda ormai irriconoscibile pure per lui. Magari tra qualche anno girerà un lungometraggio in chiave autobiografica su un partito ormai scomparso, dal titolo "Una sfida perduta" o "Un sogno infranto".  

http://www.repubblica.it/politica/2017/06/27/news/walter_veltroni_renzi_deve_cambiare_passo_ormai_il_mio_lingotto_e_lontano_il_pd_non_ha_piu_un_identita_-169259838/?ref=search

Oibo' , ed io che pensavo che il Cazzaro ci desse notizie fresche sull'avviso di garanzia presentato ad uno dei suoi "miti " , Woodcock.  Invece , tira fuori dal cilindro il solito commentino copiaincollato di qualche lettore che usualmente legge e che e' un  co@lione come lui su Veltroni . Bel colpo Cazzaro , bel colpo ! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963