IL COSO....

L'INFAME

Premessa: sono trenta anni che affermo (e spiego il perché) il semplice e chiaro concetto che la Costituzione italiana non permette l'utilizzo di sistemi elettorali puramente maggioritari. Questo perchè è esplicitamente sancito che il voto di un elettore che scelie un partito con minore consenso deve avere UGUALE peso rispetto a colui che vota un partito di possibile maggioranza. Cosa significa "uguale peso"? Che chi dovesse prendere anche il 49% dei consensi non può governare come se avesse preso il 51%. Quindi OGNI forma di premio di maggioranza è comunque non conforme al dettato costituzionale.

Il principio del "VOTO UGUALE" è realizzato SOLO E SOLTANTO dai sistemi elettorali di chiara impostazione proporzionale.
La Corte Costituzionale in base a tale principio ha già dichiarato incostituzionale il "Porcellum" di Roberto Calderoli e l'"Italicum" di Matteo Renzi.

Cosa ha fatto il truffatore Salvini? Ha addirittura chiesto un referendum per ELIMINARE TOTALMENTE la quota proporzionale dell'attuale sistema elettorale. E' logico che la Corte abbia quindi considerato illegittima l'iniziativa referendaria.

Chiunque abbia tentato di forzare i limiti del sistema elettorale sovvertendo i principi della democrazia rappresentativa, dopo le pronunce contrarie della Corte ha almeno avuto il buon gusto di stare zitto.
Salvini, no.
Salvini ha definito la sentenza: "un'infamia".
E' gravissimo.
L'unica vera infamia è l'aver buttato soldi PUBBLICI e tempo per una richiesta referendaria IMPOSSIBILE.

L'UNICO VERO INFAME E' MATTEO SALVINI, che continua a sobillare la popolazione contro l'ordinamento democratico e costituzionale del nostro Paese.

C'è un modo democratico di impedirglielo. Cominciamo a non commettere l'infamia di votare la Bergonzoni in Emilia-Romagna.
Contrastiamo con tutte le nostre forze le opinioni false e manipolatrici dei sostenitori di Lega e Fratelli d'Italia.

Abbiamo protetto la Costituzione dal pericoloso cazzaro Matteo Renzi. Ora dobbiamo farlo tutelandola dalle volontà plebiscitarie dall'infame truffatore Salvini.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

3 messaggi in questa discussione

.........Capito allora come funzionano i suoi trucchi? Oggi aveva bisogno dei titoli di giornale: "Salvini chiede scusa". Ma lui, in realtà, non voleva scusarsi. Quindi ecco il trucco: parlo di "errore". Ma non mio. Rimane lì, generico. Di chissà chi. Non chiedo direttamente scusa. Non rimuovo neanche il video, che è ancora lì sui social. Ma anzi, già che ci sono, sfrutto la vicenda a mio vantaggio e la strumentalizzo per attaccare gli avversari.
Risultato? Stamani i giornali parlano di Salvini che chiede scusa. E così qualcuno che non ha visto la diretta ci crederà davvero. Ma noi no. Noi che l'abbiamo vista sappiamo che non è stato così.
E vogliamo dirlo chiaro e forte perché questi trucchi, i suoi trucchi, vanno smascherati. E tu, caro Matteo, devi essere inchiodato alle tue responsabilità. Che anche stavolta hai provato a scaricare.
Come, d'altronde, fai sempre." (cit)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 19/1/2020 in 23:50 , pm610 ha scritto:

L'INFAME

Premessa: sono trenta anni che affermo (e spiego il perché) il semplice e chiaro concetto che la Costituzione italiana non permette l'utilizzo di sistemi elettorali puramente maggioritari. Questo perchè è esplicitamente sancito che il voto di un elettore che scelie un partito con minore consenso deve avere UGUALE peso rispetto a colui che vota un partito di possibile maggioranza. Cosa significa "uguale peso"? Che chi dovesse prendere anche il 49% dei consensi non può governare come se avesse preso il 51%. Quindi OGNI forma di premio di maggioranza è comunque non conforme al dettato costituzionale.

Il principio del "VOTO UGUALE" è realizzato SOLO E SOLTANTO dai sistemi elettorali di chiara impostazione proporzionale.
La Corte Costituzionale in base a tale principio ha già dichiarato incostituzionale il "Porcellum" di Roberto Calderoli e l'"Italicum" di Matteo Renzi.

Cosa ha fatto il truffatore Salvini? Ha addirittura chiesto un referendum per ELIMINARE TOTALMENTE la quota proporzionale dell'attuale sistema elettorale. E' logico che la Corte abbia quindi considerato illegittima l'iniziativa referendaria.

Chiunque abbia tentato di forzare i limiti del sistema elettorale sovvertendo i principi della democrazia rappresentativa, dopo le pronunce contrarie della Corte ha almeno avuto il buon gusto di stare zitto.
Salvini, no.
Salvini ha definito la sentenza: "un'infamia".
E' gravissimo.
L'unica vera infamia è l'aver buttato soldi PUBBLICI e tempo per una richiesta referendaria IMPOSSIBILE.

L'UNICO VERO INFAME E' MATTEO SALVINI, che continua a sobillare la popolazione contro l'ordinamento democratico e costituzionale del nostro Paese.

C'è un modo democratico di impedirglielo. Cominciamo a non commettere l'infamia di votare la Bergonzoni in Emilia-Romagna.
Contrastiamo con tutte le nostre forze le opinioni false e manipolatrici dei sostenitori di Lega e Fratelli d'Italia.

Abbiamo protetto la Costituzione dal pericoloso cazzaro Matteo Renzi. Ora dobbiamo farlo tutelandola dalle volontà plebiscitarie dall'infame truffatore Salvini.

 

A13.gif

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963