Poi mi chiedete perché ce l'ho con i renziani

Allora facciamo una cosa, io non commento nulla, commentate voi dopo avere letto fino alla fine (se ci arrivate). Vi dico solo che questo signore, e non voglio usare aggettivi, è un ex berlusconiano passato dal Pd a Italia Viva e diventato il maggior finanziatore di una fondazione renziana. L'articolo che allego è del Fatto ma si riferisce a un'anticipazione dell'Espresso non disponibile in chiaro. 

https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/01/16/io-sono-un-onorevole-un-intoccabile-voi-siete-morti-chiamo-il-prefetto-e-la-faccio-sbattere-fuori-cosi-il-renziano-librandi-ha-minacciato-i-finanzieri/5675352/

E se per caso vi venisse la curiosità di capire perché questo signore regalò 800.000 euro alla fondazione di Renzi, potete leggerlo qui

https://www.repubblica.it/politica/2019/11/28/news/gianfranco_librandi_italia_viva_open_espresso-242164069/

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

19 messaggi in questa discussione

Inviata (modificato)

Fiuuuuuuuuu !!  Per un attimo mi sono messo paura !! Ho subito pensato a qualcosa di eclatantissimo. Che so : stupro , omicidio volontario, reati incommensurabili contro il patrimonio , agganci mafiosi ...!! Invece solo una lite , ancora da dimostrare , con una squadra di Finanzieri . Ahahhahahaha.  Ma poi la multa , a Librandi, gliela hanno fatta ?? L’hanno denunciato per oltraggio ed offese a pubblico ufficia le  ?? Dicci dicci Cazzaro !!  Però sono di nuovo d’accordo con te . Questa volta sei stato bravo e non hai giudicato , non ci hai fatto capire con chi stai !! Bravo ... ahahahahahahahahahahah

Modificato da mark222220

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Guardi sig fosforo che ogni imprenditore del nord che si rispetti, quando subisce un controllo della guardia di finanza, fa spostare il comandante in una regione più educativa, tipo Sardegna o Calabria.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, mark222220 ha scritto:

Fiuuuuuuuuu !!  Per un attimo mi sono messo paura !! Ho subito pensato a qualcosa di eclatantissimo. Che so : stupro , omicidio volontario, reati incommensurabili contro il patrimonio , agganci mafiosi ...!! Invece solo una lite , ancora da dimostrare , con una squadra di Finanzieri . Ahahhahahaha.  Ma poi la multa , a Librandi, gliela hanno fatta ?? L’hanno denunciato per oltraggio ed offese a pubblico ufficia le  ?? Dicci dicci Cazzaro !!  Però sono di nuovo d’accordo con te . Questa volta sei stato bravo e non hai giudicato , non ci hai fatto capire con chi stai !! Bravo ... ahahahahahahahahahahah

Allora diciamola tutta, Berlinguer fu un co@lione, e la sua questione morale una abominevole kazzata.

A me (se l'articolo è veritiero) questo grande "imprenditore" ricorda per arroganza un grande latitante socialista.

Biografia da Wiki:

Fonda e presiede l'associazione culturale Satelios che promuove da anni incontri culturali con personaggi come il fisico Antonino Zichichi, l'ex presidente del Senato Marcello Pera, gli scrittori Massimo Introvigne, Luca Goldoni e Dacia Maraini, il critico d'arte Vittorio Sgarbi, il giornalista e scrittore Magdi Allam, il giornalista Oscar Giannino, l'economista Claudio Privitera e l'ex portavoce di papa Giovanni Paolo II Joaquin Navarro Valls. 

Ha capito sig. Mark quale "cultura" promoziona questo grande mecenate?

Magdi Allam, Vittorio Sgarbi, e Oscar Giannino.

Esemplari esponenti di una cultura liberaldemocratica....

Il think tank di Italia Viva ?

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Gli amici dei miei amici sono amici miei, sig cortomaltese.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
11 ore fa, cortomaltese-*** ha scritto:

Allora diciamola tutta, Berlinguer fu un co@lione, e la sua questione morale una abominevole kazzata.

A me (se l'articolo è veritiero) questo grande "imprenditore" ricorda per arroganza un grande latitante socialista.

Biografia da Wiki:

Fonda e presiede l'associazione culturale Satelios che promuove da anni incontri culturali con personaggi come il fisico Antonino Zichichi, l'ex presidente del Senato Marcello Pera, gli scrittori Massimo Introvigne, Luca Goldoni e Dacia Maraini, il critico d'arte Vittorio Sgarbi, il giornalista e scrittore Magdi Allam, il giornalista Oscar Giannino, l'economista Claudio Privitera e l'ex portavoce di papa Giovanni Paolo II Joaquin Navarro Valls. 

Ha capito sig. Mark quale "cultura" promoziona questo grande mecenate?

Magdi Allam, Vittorio Sgarbi, e Oscar Giannino.

Esemplari esponenti di una cultura liberaldemocratica....

Il think tank di Italia Viva ?

Deve scusarmi sig Cortomaltese ma nel suo giudizio verso l’associazione Satelios non vedo niente di cui ci si dovrebbe vergognare ad averla costituita  ma, soprattutto, non ci vedo qualcosa che dovrebbe richiamare la circostanza ad un giudizio di penalmente rilevante . L’accostamento , poi , alla questione morale di Berlinguer , e’ un accostamento, oltre che volutamente abu sa to , del tutto fuori luogo . Berlinguer si riferiva molto poco all’etica ma si riferiva molto alla sostanza . Ovvero, lanciava  le sue reprimende verso coloro che erano incappati in vicende che riguardavano comportamenti penali accertati od in via di accertamento. E soprattutto non iscriveva nella lista di quelli che ora vengono chiamati “impresentabili “ solo perché avevano una visione politica diversa dalla sua  . Non mi sembra , a parte Sgarbi , che i personaggi della lista che ha fatto, si siano resi responsabili di alcunché . Insomma , un gigante rispetto agli gnomi attuali e sono fondatamente convinto che il M5S sarebbe stato un movimento che avrebbe combattuto strenuamente . Per quel che concerne il significato , latitante , con il quale lei definisce Craxi , devo dire che secondo me e’ sbagliato sia dal punto di vista etimologico del termine e quindi anche dal punto di vista giuridico. Latitante e’ colui che , condannato , fugge facendo perdere le tracce di se costringendo la legge a fare tutto il possibile perché venga ricercato ed una volta ritrovato venga riportato nel luogo dove deve , per legge, scontare la pena comminata . Va bene che tuttocio’ per un giustizialista convinto  e’ poco più di una pinzillacchera , ma dove stava Craxi lo sapevano tutti , i giornalisti andavano ad intervistarlo in Tunisia settimanalmente e la tv di stato non perdeva occasione di mandare in onda reportage sulla sua “latitanza.  Io , invece , mi chiederei perché la Magistratura niente ha fatto per riportarlo in Italia pur avendo tutte le possibilità per farlo. Ecco , mi chiederei questo e cercherei di darmi delle risposte. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
14 minuti fa, mark222220 ha scritto:

Deve scusarmi sig Cortomaltese ma nel suo giudizio verso l’associazione Satelios non vedo niente di cui ci si dovrebbe vergognare ad averla costituita  ma, soprattutto, non ci vedo qualcosa che dovrebbe richiamare la circostanza ad un giudizio di penalmente rilevante . L’accostamento , poi , alla questione morale di Berlinguer , e’ un accostamento, oltre che volutamente abu sa to , del tutto fuori luogo . Berlinguer si riferiva molto poco all’etica ma si riferiva molto alla sostanza . Ovvero, lanciava  le sue reprimende verso coloro che erano incappati in vicende che riguardavano comportamenti penali accertati od in via di accertamento. E soprattutto non iscriveva nella lista di quelli che ora vengono chiamati “impresentabili “ solo perché avevano una visione politica diversa dalla sua  . Non mi sembra , a parte Sgarbi , che i personaggi della lista che ha fatto, si siano resi responsabili di alcunché . Insomma , un gigante rispetto agli gnomi attuali e sono fondatamente convinto che il M5S sarebbe stato un movimento che avrebbe combattuto strenuamente . Per quel che concerne il significato , latitante , con il quale lei definisce Craxi , devo dire che secondo me e’ sbagliato sia dal punto di vista etimologico del termine e quindi anche dal punto di vista giuridico. Latitante e’ colui che , condannato , fugge facendo perdere le tracce di se costringendo la legge a fare tutto il possibile perché venga ricercato ed una volta ritrovato venga riportato nel luogo dove deve , per legge, scontare la pena comminata . Va bene che tuttocio’ per un giustizialista convinto  e’ poco più di una pinzillacchera , ma dove stava Craxi lo sapevano tutti , i giornalisti andavano ad intervistarlo in Tunisia settimanalmente e la tv di stato non perdeva occasione di mandare in onda reportage sulla sua “latitanza.  Io , invece , mi chiederei perché la Magistratura niente ha fatto per riportarlo in Italia pur avendo tutte le possibilità per farlo. Ecco , mi chiederei questo e cercherei di darmi delle risposte. 

Allora aspettiamo che questa pregevole associazione organizzi qualche ulteriore conferenza con:

1) Gianluca Iannone;

2) Mario Borghezio;

3) Marie Le Pen.

Per capire che la "cultura" dei Magdi Allam è DI DESTRA, le serve una contravvenzione non pagata ? Un piccolo precedente penale ?

Anche a destra ci sono persone con la fedina penale intonsa.

Ciò non toglie che un circolo liberaldemocratico abbia un ventaglio ampio di conferenzieri "liberal" senza essere obbligata a organizzare microfoni per fascisti.

Craxi: il 21 luglio 1995 Craxi fu dichiarato ufficialmente latitante. Il 12 novembre 1996 venne condannato in terzo grado dalla Cassazione in via definitiva. Tecnicamente scappò in Tunisia qualche giorno prima del ritiro del passaporto.

Berlinguer: la questione morale investiva pienamente il tema della arroganza della politica verso le Istituzioni Repubblicane.

Se l'articolo è vero, l'on. Librandi a me sembra un craxiano perfetto. Che non fischia perché non sa fischiare. Però quanto a rispetto per le divise, direi che fa il paio con i Casamonica.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

il libro di Spiri ricorda che ad Hammamet Craxi era pienamente al sicuro, perché un accordo bilaterale fra Roma e Tunisi, risalente al 1967, prevede che l’estradizione venga negata per i reati «connessi a infrazioni politiche».

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
58 minuti fa, cortomaltese-*** ha scritto:

Allora aspettiamo che questa pregevole associazione organizzi qualche ulteriore conferenza con:

1) Gianluca Iannone;

2) Mario Borghezio;

3) Marie Le Pen.

Per capire che la "cultura" dei Magdi Allam è DI DESTRA, le serve una contravvenzione non pagata ? Un piccolo precedente penale ?

Anche a destra ci sono persone con la fedina penale intonsa.

Ciò non toglie che un circolo liberaldemocratico abbia un ventaglio ampio di conferenzieri "liberal" senza essere obbligata a organizzare microfoni per fascisti.

Craxi: il 21 luglio 1995 Craxi fu dichiarato ufficialmente latitante. Il 12 novembre 1996 venne condannato in terzo grado dalla Cassazione in via definitiva. Tecnicamente scappò in Tunisia qualche giorno prima del ritiro del passaporto.

Berlinguer: la questione morale investiva pienamente il tema della arroganza della politica verso le Istituzioni Repubblicane.

Se l'articolo è vero, l'on. Librandi a me sembra un craxiano perfetto. Che non fischia perché non sa fischiare. Però quanto a rispetto per le divise, direi che fa il paio con i Casamonica.

Beh , diciamo che come arrampicata sugli specchi non c’e male !! Quindi lei prefigura , già ora , una correità di una associazione legandola al futuro già prevedendo ( tramite il Mago otelma ?) che suddetta associazione inviterà ai propri dibattiti 1) Gianluca Iannone 2) Mario Borghezio 3) Marie Le Pen . Complimenti . Senta, ho smarrito le chiavi della macchina , sa mica dirmi dove che vado a recuperarle ??  Magdi Allam di destra ?? Può darsi e molto probabilmente si. Io lo definirei più un integralista antislamico ma non e’ questo che interessa . A me interessa sapere perché vorrebbe impedire e dare patenti di incultura a Allam di partecipare a dibattiti, forum  e quant’altro rientra in occasioni e luoghi dove cultura diversa possono confrontarsi. Veniamo a Craxi ed al suo ostinato perseverare a definirlo latitante . Potrei richiamare la sua attenzione ed invitarla ad andare a leggere cosa dice l’articolo 296 del CCP. Se posso permettermi senza apparire un fan dei Casamonica vorrei anticipare qualcosa : Il Latitante e’ colui che si nasconde. E’ colui che tutti cercano e nessuno trova non sapendo dove e’ . Craxi non solo non si nascondeva , ma sbandierava e rendeva noto il luogo dove si trovava, che riceveva gente che invitava e con la quale parlava , scriveva e con la quale cercava di difendersi a torto od a ragione . Per me a torto anche se questo non e’ l’argomento in discussione. Insomma , tutto il mondo sapeva dove fosse , cosa faceva e chi voleva trovarlo , lo trovava. Chiaro?? C’è mai stato un caso di “latitanza” come questo ?? Vi potrà mai essere in futuro ?? Provi a chiederlo a Topo Gigio . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

latitante

/la·ti·tàn·te/

aggettivo e sostantivo maschile e femminile

1.

aggettivo

Che si sottrae volontariamente all'esecuzione di un mandato o di un ordine di cattura, di arresto o di carcerazione.

"l'omicida è ancora l."

†****""**""""""

Non necessariamente si deve nascondere sotto il letto, è sufficiente sottrarsi, magari in un luogo dove non può essere estradato.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

23 minuti fa, mark222220 ha scritto:

Beh , diciamo che come arrampicata sugli specchi non c’e male !! Quindi lei prefigura , già ora , una correità di una associazione legandola al futuro già prevedendo ( tramite il Mago otelma ?) che suddetta associazione inviterà ai propri dibattiti 1) Gianluca Iannone 2) Mario Borghezio 3) Marie Le Pen . Complimenti . Senta, ho smarrito le chiavi della macchina , sa mica dirmi dove che vado a recuperarle ??  Magdi Allam di destra ?? Può darsi e molto probabilmente si. Io lo definirei più un integralista antislamico ma non e’ questo che interessa . A me interessa sapere perché vorrebbe impedire e dare patenti di incultura a Allam di partecipare a dibattiti, forum  e quant’altro rientra in occasioni e luoghi dove cultura diversa possono confrontarsi. Veniamo a Craxi ed al suo ostinato perseverare a definirlo latitante . Potrei richiamare la sua attenzione ed invitarla ad andare a leggere cosa dice l’articolo 296 del CCP. Se posso permettermi senza apparire un fan dei Casamonica vorrei anticipare qualcosa : Il Latitante e’ colui che si nasconde. E’ colui che tutti cercano e nessuno trova non sapendo dove e’ . Craxi non solo non si nascondeva , ma sbandierava e rendeva noto il luogo dove si trovava, che riceveva gente che invitava e con la quale parlava , scriveva e con la quale cercava di difendersi a torto od a ragione . Per me a torto anche se questo non e’ l’argomento in discussione. Insomma , tutto il mondo sapeva dove fosse , cosa faceva e chi voleva trovarlo , lo trovava. Chiaro?? C’è mai stato un caso di “latitanza” come questo ?? Vi potrà mai essere in futuro ?? Provi a chiederlo a Topo Gigio . 

La Tunisia ai tempi di Craxi era una sorta di dittatura "socialista". Quindi il "latitante alla luce del sole" non latitava nascondendosi ma facendosi proteggere. Tutti sapevano dove era, ma i Carabinieri non potevano certo andarlo a prendere. Peraltro si figura la canea se fosse stato rapito di notte da un commando dei Ros un " povero vecchio malato e indifeso ?"

Una associazione "liberaldemocratica" che invita Renzi oppure Blair o Boris Jonson a tenere una conferenza è coerente. Se invita un fazioso integralista come Magdi Allam non lo è. Allo stesso modo può invitare Borghezio. Due diffusori di odio gratis. Non faccia finta di non capire. Isolare i facinorosi, gli integralisti, i fascisti è un dovere civico. Non offrire loro tribune. Mi sembra di sentire da lei i discorsi delle "anime belle" di una certa sinistra che offrì tribune a Renato Curcio e si giustificò dicendo che aveva espiato.....

Il problema è che se un liberaldemocratico la fa fuori dal vaso, lei si ostina a dire che era birra.....

Un po' come il Fosforo con i 5Stelle.

Modificato da cortomaltese-im

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, ahaha.ha ha scritto:

il libro di Spiri ricorda che ad Hammamet Craxi era pienamente al sicuro, perché un accordo bilaterale fra Roma e Tunisi, risalente al 1967, prevede che l’estradizione venga negata per i reati «connessi a infrazioni politiche».

Purtroppo ella mi conferma che , politicamente , e’ una fetecchia . Uno che viene mandato allo sbando con un archibugio in mano senza dirle il perché . Lei raccoglie l’ordine e parte . Guardi , e’ molto migliore quando si diletta nei confronti con il sig Frizzantino . Però , ora scopro pure che impiega il suo tempo , oltre a mungere le vacche , pure a dedicarsi a leggere libri . Ottimo !! Come ottima la scelta di leggere il libro di Spiri . Peccato che ne traccia solo un minuscolo passo incurante del fatto che Spiri era tutt’altro che un “nemico’” di Craxi come lei vorrebbe far intendere . Ed allo scopo cita un trattato bilaterale del 1967 non essendo a conoscenza che detto trattato ha subito modifiche nel 1972. Ora va da se che se fosse vera l’equazione che adombra, tutti coloro condannati per “reati politici “ si sarebbero rifugiati in Tunisia invece di “latitantizzarsi” in altri Paesi come hanno fatto , ma la mancata estradizione di Craxi non fu giustificata da quel trattato , ma dalle compiacenze ed inerzie della legge italiana che , per quei reati commessi da Craxi , lo impedivano senza andare contro i valori universali della democrazia . Così era ed e’ scritto nel trattato Italia-Tunisia che lei cita a sproposito e dove il giustizialismo non e’ compatibile con il Diritto . Per poter chiedere l’estradizione bisognava seguire un altra strada , di natura diplomatica , che non fu mai pensata e messa in atto dal governo di allora perché era molto meglio e molto piu’ conveniente che Craxi stesse in Tunisia e li morisse facendo in modo che Cazzari napoletani in erba , giustizialisti d’accatto e per convenienza e provetti archibugiatori potessero farsi le ossa per presentarsi ai giorni nostri così come appaiono . 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Per poter chiedere l’estradizione bisognava seguire un altra strada , di natura diplomatica , che non fu mai pensata e messa in atto dal governo di allora perché era molto meglio e molto piu’ conveniente che Craxi stesse in Tunisia e li morisse facendo in modo che Cazzari napoletani in erba , giustizialisti d’accatto e per convenienza e provetti archibugiatori potessero farsi le ossa per presentarsi ai giorni nostri così come appaiono 

†*******"

😂😂😂😂😂😂

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

1 ora fa, cortomaltese-*** ha scritto:

La Tunisia ai tempi di Craxi era una sorta di dittatura "socialista". Quindi il "latitante alla luce del sole" non latitava nascondendosi ma facendosi proteggere. Tutti sapevano dove era, ma i Carabinieri non potevano certo andarlo a prendere. Peraltro si figura la canea se fosse stato rapito di notte da un commando dei Ros un " povero vecchio malato e indifeso ?"

Una associazione "liberaldemocratica" che invita Renzi oppure Blair o Boris Jonson a tenere una conferenza è coerente. Se invita un fazioso integralista come Magdi Allam non lo è. Allo stesso modo può invitare Borghezio. Due diffusori di odio gratis. Non faccia finta di non capire. Isolare i facinorosi, gli integralisti, i fascisti è un dovere civico. Non offrire loro tribune. Mi sembra di sentire da lei i discorsi delle "anime belle" di una certa sinistra che offrì tribune a Renato Curcio e si giustificò dicendo che aveva espiato.....

Il problema è che se un liberaldemocratico la fa fuori dal vaso, lei si ostina a dire che era birra.....

Un po' come il Fosforo con i 5Stelle.

Guardi , non mi sfugge affatto il significato ed il valore etico che lei afferma nel suo post . Non potrei mai  essere in disaccordo con lei . Anche per me certi valori fanno parte della mia formazione politica. Però , nel contempo, non posso non notare che ben altre Associazioni , rispetto a Satelios di Librandi , hanno avuto percorsi ben più eticamente purulenti e scorrette . Ma il Cazzaro di Napoli , guarda poi il caso , punta il dito su quella e solo su quella . Quella di Librandi . E lo fa per un motivo semplicissimo: quello che Librandi e’ un Renziano . E prende lo spunto solo da un litigio come centinaia ne accadono tutte le volte che la Finanza entra in una Azienda per fare dei legittimi controlli amministrativi . Al Cazzaro di Napoli , di Librandi , gliene importa un caz.z.o !! Al Cazzaro partenopeo interessa prendere lo spunto da questa caz.z.ata per impostare e sviluppare la solita melensa è vomitevole polemica contro Renzi . Punto !! E tutti noi frequentatori del forum lo sappiamo che e’ così !! Solo che io sono l’unico , a parte qualche voce che qualche volta si leva , a contrastarla ed a ricacciargliela in gola e dove c’è qualcuno che appena contesto questo metodo da Pulcinella napoletano e  solo per ripristinare la verità e niente altro che e’ l’unica cosa che conta aldilà delle appartenenze politiche , si vorrebbe pure prendere il lusso di definirmi un “servitore” di Renzi che avrà pure molteplici difetti ma ha pure un grande pregio : quello di pensarla come me in tantissimi aspetti e non il contrario .

Modificato da mark222220

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Visto che si parla ancora del Cinghialone scappato in Tunisia come un coniglio per scansare la galera, eccovi una imperdibile perla di Marco Travaglio pubblicata lunedì scorso nella consueta rubrica satirica dedicata al principe del sorriso (Ma mi faccia il piacere!). Si riferisce a una intervista a Pierferdinando Casini sul film Hammamet, uscita sul Riformista della premiata ditta Romeo-Sansonetti-Bergamini. Il titolo della "perla" è Geometria:

Geometria. 

Casini su Hammamet: "Craxi uomo retto" (Il Riformista, 11 gennaio).

Questo confonde la retta con la tangente (M. Travaglio).

Molto divertente anche la "perla" successiva di Berlusconi sul suo amico Craxi. Potete leggerla qui:

https://infosannio.wordpress.com/2020/01/13/le-perle-della-settimana-69/

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
41 minuti fa, mark222220 ha scritto:

Purtroppo ella mi conferma che , politicamente , e’ una fetecchia . Uno che viene mandato allo sbando con un archibugio in mano senza dirle il perché . Lei raccoglie l’ordine e parte . Guardi , e’ molto migliore quando si diletta nei confronti con il sig Frizzantino . Però , ora scopro pure che impiega il suo tempo , oltre a mungere le vacche , pure a dedicarsi a leggere libri . Ottimo !! Come ottima la scelta di leggere il libro di Spiri . Peccato che ne traccia solo un minuscolo passo incurante del fatto che Spiri era tutt’altro che un “nemico’” di Craxi come lei vorrebbe far intendere . Ed allo scopo cita un trattato bilaterale del 1967 non essendo a conoscenza che detto trattato ha subito modifiche nel 1972. Ora va da se che se fosse vera l’equazione che adombra, tutti coloro condannati per “reati politici “ si sarebbero rifugiati in Tunisia invece di “latitantizzarsi” in altri Paesi come hanno fatto , ma la mancata estradizione di Craxi non fu giustificata da quel trattato , ma dalle compiacenze ed inerzie della legge italiana che , per quei reati commessi da Craxi , lo impedivano senza andare contro i valori universali della democrazia . Così era ed e’ scritto nel trattato Italia-Tunisia che lei cita a sproposito e dove il giustizialismo non e’ compatibile con il Diritto . Per poter chiedere l’estradizione bisognava seguire un altra strada , di natura diplomatica , che non fu mai pensata e messa in atto dal governo di allora perché era molto meglio e molto piu’ conveniente che Craxi stesse in Tunisia e li morisse facendo in modo che Cazzari napoletani in erba , giustizialisti d’accatto e per convenienza e provetti archibugiatori potessero farsi le ossa per presentarsi ai giorni nostri così come appaiono . 

 

E la Tunisia di Ben Alì ( Regime a partito Unico ! ) ci avrebbe mandato Bettino in pompa magna....

😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂

https://it.m.wikipedia.org/wiki/Raggruppamento_Costituzionale_Democratico

Fondato dal presidente tunisino Ben Ali sulle ceneri del Partito Socialista Desturiano, ha dominato la scena politica tunisina sotto la sua presidenza. Ha cessato di esistere di fatto con la caduta del fondatore nel gennaio 2011, e giuridicamente nel marzo 2011.

Il partito ha fatto parte dell'Internazionale Socialista, da cui è stato espulso il 17 gennaio 2011.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
50 minuti fa, mark222220 ha scritto:

Guardi , non mi sfugge affatto il significato ed il valore etico che lei afferma nel suo post . Non potrei mai  essere in disaccordo con lei . Anche per me certi valori fanno parte della mia formazione politica. Però , nel contempo, non posso non notare che ben altre Associazioni , rispetto a Satelios di Librandi , hanno avuto percorsi ben più eticamente purulenti e scorrette . Ma il Cazzaro di Napoli , guarda poi il caso , punta il dito su quella e solo su quella . Quella di Librandi . E lo fa per un motivo semplicissimo: quello che Librandi e’ un Renziano . E prende lo spunto solo da un litigio come centinaia ne accadono tutte le volte che la Finanza entra in una Azienda per fare dei legittimi controlli amministrativi . Al Cazzaro di Napoli , di Librandi , gliene importa un caz.z.o !! Al Cazzaro partenopeo interessa prendere lo spunto da questa caz.z.ata per impostare e sviluppare la solita melensa è vomitevole polemica contro Renzi . Punto !! E tutti noi frequentatori del forum lo sappiamo che e’ così !! Solo che io sono l’unico , a parte qualche voce che qualche volta si leva , a contrastarla ed a ricacciargliela in gola e dove c’è qualcuno che appena contesto questo metodo da Pulcinella napoletano e  solo per ripristinare la verità e niente altro che e’ l’unica cosa che conta aldilà delle appartenenze politiche , si vorrebbe pure prendere il lusso di definirmi un “servitore” di Renzi che avrà pure molteplici difetti ma ha pure un grande pregio : quello di pensarla come me in tantissimi aspetti e non il contrario .

Guardi....a me dello Zolfanello Partenopeo importa poco o nulla.... Siamo due (tre?) nullità su un piccolo forum.

Ma quando un onorevole "liberal" offre tribune agli Sgarbi ed agli Allam, trasecolo e mi chiedo che kazzo di "liberal" sia......

Poi (sempre che sia tutto vero) mi chiedo da quando la frase "Lei non sa chi sono io" - rivolta per di più a servitori dello Stato in divisa da un Parlamentare - sia entrata a fare parte del retroterra culturale di Italia Viva.

Fossi in Renzi, sospenderei dal Partito un simile liberalcafonfascista.

Ma non lo farà......

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ecco , qua non sono d’accordo . Come si fa a prendere provvedimenti di tale durezza solo per un articolo su un giornale , smentito ufficialmente dal diretto interessato , senza nessun riscontro e senza che la Finanza stessa non abbia provveduto a denunciare Librandi per offese a pubblico *** per un episodio ,  successo , se successo , 6/7 mesi fa e portato a conoscenza solo ora . Chiaro che Renzi , allo stato delle cose , non prenderà provvedimenti . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, mark222220 ha scritto:

Ecco , qua non sono d’accordo . Come si fa a prendere provvedimenti di tale durezza solo per un articolo su un giornale , smentito ufficialmente dal diretto interessato , senza nessun riscontro e senza che la Finanza stessa non abbia provveduto a denunciare Librandi per offese a pubblico *** per un episodio ,  successo , se successo , 6/7 mesi fa e portato a conoscenza solo ora . Chiaro che Renzi , allo stato delle cose , non prenderà provvedimenti . 

Contento lui.....lei.....l'oro.....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Purtroppo ella mi conferma che , politicamente , e’ una fetecchia . io politicamente, lei socialmente

Uno che viene mandato allo sbando con un archibugio in mano senza dirle il perché . Lei raccoglie l’ordine e parte . Guardi , e’ molto migliore quando si diletta nei confronti con il sig Frizzantino . Capisco. Lei non vuole essere equiparato al sig Frizz. tuttavia mi diletto anche con lei.

Però , ora scopro pure che impiega il suo tempo , oltre a mungere le vacche , pure a dedicarsi a leggere libri . Non avendo studiato come lei cerco di istruirmi in qualche modo.
Ottimo !! Come ottima la scelta di leggere il libro di Spiri . Peccato che ne traccia solo un minuscolo passo incurante del fatto che Spiri era tutt’altro che un “nemico’” di Craxi come lei vorrebbe far intendere . Lei sta travisando. Non ho affatto sostenuto che fosse un nemico, ho solo detto :"il libro di Spiri ricorda che ad Hammamet Craxi era pienamente al sicuro, perché un accordo bilaterale fra Roma e Tunisi, risalente al 1967, prevede che l’estradizione venga negata per i reati «connessi a infrazioni politiche»."

non essendo a conoscenza che detto trattato ha subito modifiche nel 1972.  Dice che Spiri non era a conoscenza? E allora perchè da la colpa a me che su Craxi non ho mai scritto niente. A proposito, signor mark, lei che conosce le modifiche del trattato del 1972 mi può dire come sono state modificate rispetto al 1967?  Mi chiedo anche come mai vuol far apparire Craxi come  uno stu pido che va a  fare la latitanza proprio a Tunisi se  le modifiche del 72 hanno reso l'estradizione  molto più  facile. 

Ora va da se che se fosse vera l’equazione che adombra, tutti coloro condannati per “reati politici “ si sarebbero rifugiati in Tunisia invece di “latitantizzarsi” in altri Paesi come hanno fatto , come hanno fatto chi?

ma la mancata estradizione di Craxi non fu giustificata da quel trattato , ma dalle compiacenze ed inerzie della legge italiana , La legge italiana contempla anche compiacenze ed inerzie? Di questo ero completamente all'oscuro.

che per quei reati commessi da Craxi , lo impedivano senza andare contro i valori universali della democrazia . Si spieghi meglio: la legge di un paese democratico impediva di estradarlo perchè cozzava contro i valori universali della democrazia? Ma di che democrazia sta parlando?

Così era ed e’ scritto nel trattato Italia-Tunisia che lei cita a sproposito e dove il giustizialismo non e’ compatibile con il Diritto . Guardi sig. Mark che io mi sono limitato a riportare solo alcune parole dell'autore del libro. Quindi usando un pochino di logica, lo sproposito, se sproposito è, deve addebitarlo all'autore e non a me.

Per poter chiedere l’estradizione bisognava seguire un altra strada , di natura diplomatica , che non fu mai pensata e messa in atto dal governo di allora perché era molto meglio e molto piu’ conveniente che Craxi stesse in Tunisia e li morisse facendo in modo che Cazzari napoletani in erba , giustizialisti d’accatto e per convenienza e provetti archibugiatori potessero farsi le ossa per presentarsi ai giorni nostri così come appaiono . Fu un governo davvero lungimirante quello di allora, soprattutto per aver previsto come sarebbero apparsi i cazzari, gli archibugiatori, e i maggiordomi  di oggi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora