Preghiere ed illusine

Il pensiero del comico George Carlin, a proposito dell’efficacia della preghiera
(argomento supremo per molti credenti) il quale dichiara di avere smesso di pregare dio perché la percentuale di richieste esaudite era insoddisfacente, così ha deciso di mettersi a pregare un attore, Joe Pesci! Ecco il succo del discorso, capolavoro di ironia: “È da un anno che prego Joe, e ho notato una cosa. Ho notato che le preghiere che prima rivolgevo a dio e le preghiere che ora rivolgo a Joe Pesci sono esaudite nella stessa percentuale del 50 per cento. Metà delle volta ottengo quello che voglio, metà delle volte no. Lo stesso con dio, 50-50. Lo stesso del quadrifoglio e del ferro di cavallo, del pozzi dei desideri e del piede di coniglio, lo stesso del Mojo Man, lo stesso della signora vodoo che ti predice il futuro schiacciando le g o n a d i di una capra. È sempre la stessa cosa: 50-50. Insomma, scegliti la superstizione che preferisci, mettiti comodo, esprimi un desiderio e divertiti”.

(Il testo non è mio ma fa pensare!)

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

15 messaggi in questa discussione

Ma sai cos'è la preghiera? la preghiera è un atto di amore, la preghiera è un arma; quando nella preghiera non otteniamo quello che vorremmo forse è perché non chiediamo le cose giuste, pretendiamo di ottenere quello che vogliamo noi,  oppure le chiediamo in modo errato, oppure pretendiamo una risposta immediata: hai mai letto questo?  

https://agensir.it/chiesa/2016/02/06/papa-francesco-la-preghiera-e-la-migliore-arma-che-abbiamo-la-piu-grande-forza-della-chiesa/

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

l'uomo crede che il vero Dio sia a disposizione uso e consumo proprio.

l'uomo prega e Dio deve rispondere subito, oggi si pensa  cosi . L'uomo pretende ma non da, prende ma non da.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Diciamo che la preghiera è fonte di sicurezza come giustamente dice il salmo 23


Il Signore è il mio pastore:
non manco di nulla.

2 Su pascoli erbosi mi fa riposare,
ad acque tranquille mi conduce.

3 Rinfranca l'anima mia,
mi guida per il giusto cammino
a motivo del suo nome.

4 Anche se vado per una valle oscura,
non temo alcun male, perché tu sei con me.
Il tuo bastone e il tuo vincastro
mi danno sicurezza.

5 Davanti a me tu prepari una mensa
sotto gli occhi dei miei nemici.
Ungi di olio il mio capo;
il mio calice trabocca.

6 Sì, bontà e fedeltà mi saranno compagne
tutti i giorni della mia vita,
abiterò ancora nella casa del Signore
per lunghi giorni.

SALMO CHE POI HA ISPIRATO QUESTO CANTO

https://youtu.be/emKGBpLzkwQ

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

C'è una vecchia barzelletta che fa cosi..

un uomo pregava tutti i giorni

di vincere al l-o-t-t-o

poi un giorno,il Signore stanco delle sue preghiere gli disse...

ma tu,hai giocato la schedina? 

Modificato da robyrossa236
ok
2 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sarà anche una consolazione, ma nella pratica queste richieste, dette preghiere, danno dei risultati pratici ed in quale percentuale? E poi come dice il saggio - ho solo copiato e condiviso questa opinione - anche se qualche preghiera dovesse funzionare:
1 - Perché alcune  vengono esaudite ed altre no! Che dio fa il toto-grazie!
2 - Come si fa a sapere se il successo della preghiera sarebbe stato ottenuto anche senza di essa? - cioè non esiste controprova. Infatti come è noto sono molto ma molto ma molto più numerose le guarizioni spontanee da gravi malattie di quelle ottenute tramite pellegrinaggi nei luoghi considerati sacri, figuriamoci se sono state richieste da semplici preghiere.

Se ciò rende più felici i "preghieranti" buon per loro, ma non si dica che servono a qualcos'altro!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 14/1/2020 in 17:20 , noncredapensi ha scritto:

Il pensiero del comico George Carlin, a proposito dell’efficacia della preghiera
(argomento supremo per molti credenti) il quale dichiara di avere smesso di pregare dio perché la percentuale di richieste esaudite era insoddisfacente, così ha deciso di mettersi a pregare un attore, Joe Pesci! Ecco il succo del discorso, capolavoro di ironia: “È da un anno che prego Joe, e ho notato una cosa. Ho notato che le preghiere che prima rivolgevo a dio e le preghiere che ora rivolgo a Joe Pesci sono esaudite nella stessa percentuale del 50 per cento. Metà delle volta ottengo quello che voglio, metà delle volte no. Lo stesso con dio, 50-50. Lo stesso del quadrifoglio e del ferro di cavallo, del pozzi dei desideri e del piede di coniglio, lo stesso del Mojo Man, lo stesso della signora vodoo che ti predice il futuro schiacciando le g o n a d i di una capra. È sempre la stessa cosa: 50-50. Insomma, scegliti la superstizione che preferisci, mettiti comodo, esprimi un desiderio e divertiti”.

(Il testo non è mio ma fa pensare!)

Ecco una prova tangibile che il dio non esiste, o semplicemente non dà retta alle lagne di noi umani, chi può dirlo?

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 14/1/2020 in 17:20 , noncredapensi ha scritto:

Il pensiero del comico George Carlin, a proposito dell’efficacia della preghiera
(argomento supremo per molti credenti) il quale dichiara di avere smesso di pregare dio perché la percentuale di richieste esaudite era insoddisfacente, così ha deciso di mettersi a pregare un attore, Joe Pesci! Ecco il succo del discorso, capolavoro di ironia: “È da un anno che prego Joe, e ho notato una cosa. Ho notato che le preghiere che prima rivolgevo a dio e le preghiere che ora rivolgo a Joe Pesci sono esaudite nella stessa percentuale del 50 per cento. Metà delle volta ottengo quello che voglio, metà delle volte no. Lo stesso con dio, 50-50. Lo stesso del quadrifoglio e del ferro di cavallo, del pozzi dei desideri e del piede di coniglio, lo stesso del Mojo Man, lo stesso della signora vodoo che ti predice il futuro schiacciando le g o n a d i di una capra. È sempre la stessa cosa: 50-50. Insomma, scegliti la superstizione che preferisci, mettiti comodo, esprimi un desiderio e divertiti”.

(Il testo non è mio ma fa pensare!)

Ci si può anche scherzare sopra, io stesso probabilmente qualche volta lo faccio. Fino a quando non ci si ritrova in una situazione dalla quale veramente non si ha più alcuna via di uscita. In quel momento si torna a essere seri e passa ogni voglia di scherzare.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Rimane sempre il fatto che è una questione di probabilità, e tutto ciò che spinge alla fede altro non è che superstizione generata dalla paura dell'ignoranza per ciò che non conosciamo di tutti quei fenomeni della natura che riteniamo realizzati da entità suprema 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, vincent29264 ha scritto:

Rimane sempre il fatto che è una questione di probabilità, e tutto ciò che spinge alla fede altro non è che superstizione generata dalla paura dell'ignoranza per ciò che non conosciamo di tutti quei fenomeni della natura che riteniamo realizzati da entità suprema 

Se ti riferisci a me, io non ho parlato di fede, personalmente sono contrario alla fede e non posso credere a nulla per fede. Ci sono fatti nell'Universo, non ultimo l'Universo stesso, per i quali l'unica spiegazione è che questi fatti non avevano la benché minima probabilità di verificarsi. E invece siamo qui. E' rispettabile anche l'idea di chi non crede a nulla, ma è altrettanto rispettabile chi invece crede che l'Universo non poteva avere un inizio autonomo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

                                                   Per lupogrigio1953

Il desso "scrive":

Ci si può anche scherzare sopra, io stesso probabilmente qualche volta lo faccio. Fino a quando non ci si ritrova in una situazione dalla quale veramente non si ha più alcuna via di uscita. In quel momento si torna a essere seri e passa ogni voglia di scherzare.

 

Va benissimo ma il problema rimane: c'è qualche prova provate che le preghiere servano a qualcosa se non a darsi delle speranze? Se le cose stanno così è sufficiente sperare e buonanotte, tanto non c'è differenza sul risultato tra i due metodi. In ogni caso sebbene la citazione del comico George Carlin possa sembrare scherzosa, non per questo non pone una domanda interessante.
Basta meditare con un minimo di raziocinio.
Buona preghiera a Lei.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, noncredapensi ha scritto:

                                                   Per lupogrigio1953

Il desso "scrive":

Ci si può anche scherzare sopra, io stesso probabilmente qualche volta lo faccio. Fino a quando non ci si ritrova in una situazione dalla quale veramente non si ha più alcuna via di uscita. In quel momento si torna a essere seri e passa ogni voglia di scherzare.

 

Va benissimo ma il problema rimane: c'è qualche prova provate che le preghiere servano a qualcosa se non a darsi delle speranze? Se le cose stanno così è sufficiente sperare e buonanotte, tanto non c'è differenza sul risultato tra i due metodi. In ogni caso sebbene la citazione del comico George Carlin possa sembrare scherzosa, non per questo non pone una domanda interessante.
Basta meditare con un minimo di raziocinio.
Buona preghiera a Lei.

Non c'è nessuna prova che le preghiere servano a qualcosa, ma non c'è nenache alcuna prova che le preghiere non servano a nulla.

Sicché  forse è meglio che ognuno si regoli così come gli dice la sua testa, non facendo del male ad alcuno.

Ma mi sarebbe piaciuto anche ricevere un commento sulla mia frase "Fino a quando non ci si ritrova in una situazione dalla quale veramente non si ha più alcuna via di uscita".

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Come già"scritto" nessuno vuole impedire a nessun'altro di pregare. No fa male a nessuno (troppi nessuno!). Semplicemente si "pregava" di constatare che la maggior parte, se non la quasi totalità, delle invocazioni non hanno effetto. Tutto qui. In ogni caso ci si ritrova nella stessa solfa: non so se una divinità esiste, ma se ci credo non faccio male a nessuno e non corro il rischio di finire nell'ade dei cristiani o di qualunque altra religione nella quale si usa pregare. Non so se gli islamici pregano! Neppure credere in cappuccetto rosso fa male ad alcuno e neppure credere a campanellino: se fa star bene a questi ultimi credenti va benissimo e buona fortuna, perdono, preghiera a tutti i credenti di qualsiasi religione che qualche sprovveduto come me si ostina a paragonare alle superstizioni come quella degli oroscopisti, ai quali molti credenti delle religioni classiche danno retta.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
44 minuti fa, noncredapensi ha scritto:

Come già"scritto" nessuno vuole impedire a nessun'altro di pregare. No fa male a nessuno (troppi nessuno!). Semplicemente si "pregava" di constatare che la maggior parte, se non la quasi totalità, delle invocazioni non hanno effetto. Tutto qui. In ogni caso ci si ritrova nella stessa solfa: non so se una divinità esiste, ma se ci credo non faccio male a nessuno e non corro il rischio di finire nell'ade dei cristiani o di qualunque altra religione nella quale si usa pregare. Non so se gli islamici pregano! Neppure credere in cappuccetto rosso fa male ad alcuno e neppure credere a campanellino: se fa star bene a questi ultimi credenti va benissimo e buona fortuna, perdono, preghiera a tutti i credenti di qualsiasi religione che qualche sprovveduto come me si ostina a paragonare alle superstizioni come quella degli oroscopisti, ai quali molti credenti delle religioni classiche danno retta.

Vorrei vedere (anzi non lo vorrei: è solo per citare un caso in cui forse non ci si fa tutte le domande che noi ci facciamo qui) se a uno capitasse che suo figlio di 5 anni finisse in ospedale e non si vedesse la soluzione (e passasse tutte le feste in ospedale, fino alla festa della Befana compresa, come successe a me molti anni fa, fortunatamente senza altre conseguenze), se non gli viene la voglia di pregare, non per lui, ma per suo figlio.

Poi magari, passata la grande paura, una simbolica pernacchia e si torna alla vita di sempre compreso il venire qui sul forum a irridere gli altri (come sicuramente, sbagliando, faccio anche io)

Quello che continuo a non capire è il perché così tanto accanimento da parte di chi crede e vuole fare proseliti e di chi non crede e sembra voler fare altrettanto. Un dato certo è che nessuna delle due fazioni ha uno straccio di prova, se non quella della probabilità che, sembra che qualcuno lo abbia fatto apposta, rimane inchiodata al 50%. Forse un altro dato certo è che personalmente non mi accontenterei di diventare solo terra per ceci.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Le prove ci sono quando tu hai pregato per l'ottenimento di una cosa e questa si è avverata!

Ma la domanda è...,si è avverata per merito della scienza o della religione?

O entrambe le cose?

Il pensiero lo produce il cervello,la preghiera esce dalla ns bocca..ma poi,per fare in modo che si avveri...

bisogna rivolgere il ns sguardo al cielo!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Buona illusione, ma tutti diventeremo terra per ceci, o per lo meno chi non si farà cremare. Comunque tutti noi alla fine della corsa verso la morte, a partire dalla nostra nascita, rifaremo parte della materia e di qualche quanto di energia  causa combustione.
Se le illusioni vi fanno star bene buon per voi. Ma non pretendete che questo valga per i "pensanti"!
 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963