Andrea Vianello ha perso la parola per un ictus: "Un demone si è intrufolato nella mia bocca"

Il giornalista Rai e già direttore di Raitre Andrea Vianello racconta: "Il 2 febbraio dello scorso anno ho avuto un ictus, ho subito un’operazione d’urgenza, e quando mi sono risvegliato non riuscivo più a parlare. Proprio io, che sapevo solo parlare: non potevo dire nemmeno i nomi dei miei figli.  Mia moglie arriva trafelata, mi sembra un gigante sopra di me, un gigante buono che mi aiuterà, io sono inciampato in un buco nero del bosco ma lei mi tirerà fuori da lì. Ha gli occhi sgranati. Che succede? Che succede? mi chiede. La mia risposta è chiara: 'Megpdeiigrhiaa!' le dico concitato, “mrlaiofoourhdka uhfe giumhu”. Non si capisce niente, lei non capisce niente, nemmeno io capisco niente, parlo una lingua nuova, eppure lo so cosa voglio dire, ma un demone si è intrufolato nella mia bocca."

Ecco perchè era sparito dai programmi tv, sono davvero dispiaciuta e gli auguro di poter recuperare la parola con la riabilitazione, perdere la parola è terribile per tutti ma per chi giornalista ne ha fatto il suo mestiere, ancora di più

Risultati immagini per andrea vianello

https://www.quotidiano.net/cronaca/andrea-vianello-ictus-1.4979129

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

5 messaggi in questa discussione

2 ore fa, diana-pi ha scritto:

Il giornalista Rai e già direttore di Raitre Andrea Vianello racconta: "Il 2 febbraio dello scorso anno ho avuto un ictus, ho subito un’operazione d’urgenza, e quando mi sono risvegliato non riuscivo più a parlare. Proprio io, che sapevo solo parlare: non potevo dire nemmeno i nomi dei miei figli.  Mia moglie arriva trafelata, mi sembra un gigante sopra di me, un gigante buono che mi aiuterà, io sono inciampato in un buco nero del bosco ma lei mi tirerà fuori da lì. Ha gli occhi sgranati. Che succede? Che succede? mi chiede. La mia risposta è chiara: 'Megpdeiigrhiaa!' le dico concitato, “mrlaiofoourhdka uhfe giumhu”. Non si capisce niente, lei non capisce niente, nemmeno io capisco niente, parlo una lingua nuova, eppure lo so cosa voglio dire, ma un demone si è intrufolato nella mia bocca."

Ecco perchè era sparito dai programmi tv, sono davvero dispiaciuta e gli auguro di poter recuperare la parola con la riabilitazione, perdere la parola è terribile per tutti ma per chi giornalista ne ha fatto il suo mestiere, ancora di più

Risultati immagini per andrea vianello

https://www.quotidiano.net/cronaca/andrea-vianello-ictus-1.4979129

 

E' già stato miracolato per non aver perso la ragione, e questa è la cosa più importante.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Si hai ragione, ma chissà la sofferenza non poter lavorare parlando

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Personalmente Andrea Vianello lo considero un grande e bravo giornalista. Ho apprezzato il suo stile giornalistico sia in Agorà che in Mi manda rai tre. Giunga a lui una energica stretta di mano di pronta guarigione. Coloro la pensano diversamente da me … per coloro i quali non la pensano come me, come mio stile, neppure li considero. Come diceva il Poeta del mille duecento (un certo Alighieri Dante) … non ti curar di loro … - 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
37 minuti fa, diana-pi ha scritto:

Si hai ragione, ma chissà la sofferenza non poter lavorare parlando

Circa la sofferenza non ho alcun dubbio, ma ha rischiato molto di più che non poter lavorare, ha rischiato qualcosa anche di più importante della vita stessa e cioè quella di non avere più la capacità di neanche di ragionare. Un mio nipote, che ebbe un incidente in Grecia, ha avuto lo stesso problema: ha dovuto affrontare un lungo percorso riabilitativo perché aveva difficoltà a esprimere le parole; aveva ben in mente cosa voleva dire, ma non riusciva a dirlo correttamente. Comunque alla fine è tornato al suo lavoro e tutto si è risolto nel migliore dei modi (grazie alla Clinica specializzata Santa Lucia che abbiamo qui a Roma, una eccellenza in questo campo). Naturalmente sono dispiaciuto per i problemi che Vianello sta ancora attraversando e spero che con la riabilitazione recuperi rapidamente.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Davanti a quanto è accaduto, mi chiedo se è in grado di scrivere, tanto da manifestare quello che pensa, prova, sente. Ho provato anch'io l'impossibilità di parlare. Nel 2015 sono rimasto intubato per 3-4 giorni a seguito di un intervento cardiaco. Comunicavo a gesti, ma la scrittura - benché malferma - ha risolto il problema di comunicazione. 

Lo so, richiede una dose di coraggio e tanta fede. Spero tanto che veda la fine del tunnel.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora