ora i centri di accoglienza cominciano ad essere mine vaganti

Brindisi, immigrato aggredisce direttrice del centro di accoglienza

 

L'uomo avrebbe anche minacciato e spintonato due carabinieri intervenuti sul posto. La collera dell'uomo sarebbe scaturita dalla notifica del provvedimento di revoca di accoglienza nel centro.

Il fatto è accaduto a Fasano, un Comune in provincia di Brindisi, dove un immigrato originario della Liberia ha strattonato e insultato la donna. Si tratta di un uomo di 21 anni.

Sul posto sono giunti i carabinieri della compagnia di Fasano che hanno arrestato l'uomo in flagranza di reato. Le accuse che pendono sul giovane sono resistenza, violenza, minaccia e lesioni a pubblici ufficiali e violazione di domicilio. L'immigrato si chiama Vafee Kaba ed era ospite, come detto, di un centro di accoglienza nella provincia di Brindisi quando ha deciso di strattonare e insultare la direttrice della struttura.

Il fatto è accaduto in seguito alla notifica del provvedimento di revoca di accoglienza nel centro. Il 21enne, preso dalla collera, se l'è presa con la donna provocandole una contusione al braccio, e successivamente, dopo essere entrato con forza all'interno del centro di accoglienza, ha minacciato e spintonato i due carabinieri intervenuti sul posto, su richiesta della direttrice, provocando loro lievi lesioni.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

RINGRAZIAMO   I  DECRETI  INSICUREZZA  DEL  COSO

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963