invasato si lancia dalla gru....manco un graffio

E’ stato denunciato per procurato allarme un invasato di 39 anni che stamani si è buttato dalla gru di un edificio in costruzione in via Gioia a Milano.

L’accoglione ha detto di averlo fatto “per i migranti vittime nel Mediterraneo”. L’attrezzatura è stata sequestrata dagli agenti della Questura. Purtroppo l’elastico ha resistito. Non ci sono più gli elastici ‘razzisti’ di una volta.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

5 messaggi in questa discussione

1 minuto fa, director12 ha scritto:

E’ stato denunciato per procurato allarme un invasato di 39 anni che stamani si è buttato dalla gru di un edificio in costruzione in via Gioia a Milano.

L’accoglione ha detto di averlo fatto “per i migranti vittime nel Mediterraneo”. L’attrezzatura è stata sequestrata dagli agenti della Questura. Purtroppo l’elastico ha resistito. Non ci sono più gli elastici ‘razzisti’ di una volta.

Neppure le stufette a gas dei bei tempi !!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 minuti fa, cortomaltese-*** ha scritto:

Neppure le stufette a gas dei bei tempi !!!

e neppure queste:

Esattamente quattordici anni fa, nel 2005, gli italiani furono chiamati per la prima volta a celebrare il «Giorno del Ricordo», in memoria dei quasi ventimila nostri fratelli torturati, assassinati e gettati nelle foibe (le fenditure carsiche usate come discariche) dalle milizie della Jugoslavia di Tito alla fine della seconda guerra mondiale.

 

La memoria delle vittime delle foibe e degli italiani costretti all'esodo dalle ex province italiane della Venezia Giulia, dell’Istria, di Fiume e della Dalmazia è un tema che ancora divide. Eppure quelle persone meritano, esigono di essere ricordate.

La prima ondata di violenza esplose proprio dopo la firma dell’armistizio, l’8 settembre 1943: in Istria e in Dalmazia i partigiani jugoslavi di Tito si vendicarono contro italiani che, nell'intervallo tra le due guerre, avevano amministrato questi territori con durezza, imponendo un'italianizzazione forzata e reprimendo e osteggiando le popolazioni slave locali.

 

Con il crollo del regime - siamo ancora alla fine del 1943 - e tutti gli italiani non comunisti vennero considerati nemici del popolo, prima torturati e poi gettati nelle foibe. Morirono, si stima, circa un migliaio di persone. Le prime vittime di una lunga scia di sangue.VERGOGNA!!!

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, director12 ha scritto:

e neppure queste:

Esattamente quattordici anni fa, nel 2005, gli italiani furono chiamati per la prima volta a celebrare il «Giorno del Ricordo», in memoria dei quasi ventimila nostri fratelli torturati, assassinati e gettati nelle foibe (le fenditure carsiche usate come discariche) dalle milizie della Jugoslavia di Tito alla fine della seconda guerra mondiale.

 

La memoria delle vittime delle foibe e degli italiani costretti all'esodo dalle ex province italiane della Venezia Giulia, dell’Istria, di Fiume e della Dalmazia è un tema che ancora divide. Eppure quelle persone meritano, esigono di essere ricordate.

La prima ondata di violenza esplose proprio dopo la firma dell’armistizio, l’8 settembre 1943: in Istria e in Dalmazia i partigiani jugoslavi di Tito si vendicarono contro italiani che, nell'intervallo tra le due guerre, avevano amministrato questi territori con durezza, imponendo un'italianizzazione forzata e reprimendo e osteggiando le popolazioni slave locali.

 

Con il crollo del regime - siamo ancora alla fine del 1943 - e tutti gli italiani non comunisti vennero considerati nemici del popolo, prima torturati e poi gettati nelle foibe. Morirono, si stima, circa un migliaio di persone. Le prime vittime di una lunga scia di sangue.VERGOGNA!!!

 

vae_victis.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, cortomaltese-*** ha scritto:

 

ti vedo con la testa appesantita...come dici?? non è casa grave..e non si guarsce facilmente?? vabbuo'

Risultati immagini per cornuti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, director12 ha scritto:

ti vedo con la testa appesantita...come dici?? non è casa grave..e non si guarsce facilmente?? vabbuo'

Risultati immagini per cornuti

Più che alle mie corna, pensi alle sue emorroidi.....si trovano vicine alle sue tonsille.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963