giovedì nove gennaio

Gli amici del signor Cesare Battisti …

il signor Cerare Battisti dopo avere effettuato in Italia un passato un poco strano, si è trasferito in Brasile. Qui giunto ha avuto la fortuna di fare la bella vita tra alberghi e ristoranti di lusso a spese del contribuente italiano. Circa un anno fa è rientrato in Italia e di lui si sono perse le tracce ed il recapito. Le vittime ed i parenti delle vittime del suo precedente strano modo di vivere come sono stati rimborsati oppure aspettano ancora. Grazie per le cortesi e spero ampie e dettagliate risposte. - oggi giovedì nove gennaio - 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

11 messaggi in questa discussione

1 ora fa, dune-buggi ha scritto:

Gli amici del signor Cesare Battisti …

il signor Cerare Battisti dopo avere effettuato in Italia un passato un poco strano, si è trasferito in Brasile. Qui giunto ha avuto la fortuna di fare la bella vita tra alberghi e ristoranti di lusso a spese del contribuente italiano. Circa un anno fa è rientrato in Italia e di lui si sono perse le tracce ed il recapito. Le vittime ed i parenti delle vittime del suo precedente strano modo di vivere come sono stati rimborsati oppure aspettano ancora. Grazie per le cortesi e spero ampie e dettagliate risposte. - oggi giovedì nove gennaio - 

Scusa ma... non sei un po' confuso nel merito? In primis il signor Cesare Battisti, terrorista e assassino giusto dirlo non costa niente visto che per tali reati è stato condannato all'ergastolo, si era in un primo tempo rifugiato in Francia, dove ha soggiornato per circa vent'anni, poi resosi conto del rischio di estradizione aveva provveduto a trasferirsi in Brasile dove ha soggiornato per alcuni anni sino a che il paese ospite ha aderito alla richiesta di estradizione del governo italiano, fuggito in Colombia e stato successivamente arrestato e estradato nel nostro paese dove sta ora scontando l'ergastolo  nel carcere di Oristano, sempre che si stia parlando dello stesso Cesare Battisti, non si sa mai.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Cordiali saluti Signor / Signora Refusi, grazie per la risposta. Le mie idee non sono affatto confuse, anzi sono sottili e dettagliate. Il personaggio in tema (Cesare Battisti) è uscito dal carcere ove era detenuto passando dalla porta principale. Senza essere fermato e senza che nessuno chiedesse i documenti. Mi sembra strano, lei questa uscita come la trova. Il signor Cesare Battisti ha vissuto prima in Francia, poi in Inghilterra, poi in Brasile ed in altri stati limitrofi. Alberghi e ristoranti di,lusso, non si capisce con quali soldi. Forse con quelli della vendita di giornalini illustrati, come certa sinistra stampa cerca di far credere. Le vittime ed i parenti delle vittime dei suoi “strani episodi” come sono state o verranno indennizzate e/o rimborsate. Considerando la burocrazia fiscale italiana verrebbe da pensare e/o ipotizzare che senza avere ricevuto nulla ci debbano pagare le tasse su quel nulla non ancora ricevuto. - cordiali saluti - 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, dune-buggi ha scritto:

Il personaggio in tema (Cesare Battisti) è uscito dal carcere ove era detenuto passando dalla porta principale. Senza essere fermato e senza che nessuno chiedesse i documenti. 

Chiedo venia per la mia ignoranza, e per porvi rimedio sarebbe così gentile di segnalarmi i link dove io possa reperire tale notizie ed aggiornarmi in merito? Grazie.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Buona mattinata a te Refusi, posso fare molto di più che scrivere un paio di scritte colorate prive di valore. Vai su (ge / nio) e scrivi (cesare battisti) e troverai ben dodici (dodici) riferimenti. - del resto basta osservare la sua vita brasiliana fatta di ristoranti ed alberghi di lusso. Lui (cesare battisti) dice che si mantenuto vendendo giornalini illustrati. Ma le persone biologicamente normali si rendono conto che a mantenerlo in libertà era altro ed altri. - ciao a presto - 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

cerchiamo di vedere la cosa da un diverso punto di vista; quando dopo il 68 certe frange di quel movimento decisero di aderire alla lotta armata ci furono molti che chiamarono queste persone "compagni che sbagliano" difficile dire quanti  di queste persone fossero veri rivoluzionari e quanti fossero invece infiltrati dei vari servizi segreti... La Francia con la dottrina Mitterand decise di dare asilo a molte di queste persone e l'Italia lasciò perdere non insistendo troppo per le estradizioni; evidentemente non si voleva infierire troppo sui "compagni che sbagliano" .  Faccio una domanda provocatoria: in Francia esiste adesso il movimento dei gilet gialli,  supponiamo che alcuni di questi esponenti vengano condannati dalla giustizia Francese; supponiamo che l'Italia di fronte a richieste di estradizione di eventuali gilet gialli rifugiati in Italia rifiutasse di estradarli usando le stesse giustificazioni usate a suo tempo da Mitterand, quali sarebbero le reazioni della Francia?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Etrusco e ben sentito. Mi sai spiegare cosa significa che certi personaggi si armano a spese del popolo per sparare contro il popolo. Mi fai venire in mente una certa rivoluzione sovietica agli inizi del mille novecento. Venivano sparati gli agricoltori poiché non producevano abbastanza viveri per i gerarchi ed i generali di allora. Mi sembra ci fosse anche un “zio Stalin” grande amico di “nonno Palmiro”. Il capitolo dei “negozi al buio” e dei “portici poco illuminati”, …. quello è storia recente. Ciao, a presto da d/b.- 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, dune-buggi ha scritto:

Buona mattinata a te Refusi, posso fare molto di più che scrivere un paio di scritte colorate prive di valore. Vai su (ge / nio) e scrivi (cesare battisti) e troverai ben dodici (dodici) riferimenti. - del resto basta osservare la sua vita brasiliana fatta di ristoranti ed alberghi di lusso. Lui (cesare battisti) dice che si mantenuto vendendo giornalini illustrati. Ma le persone biologicamente normali si rendono conto che a mantenerlo in libertà era altro ed altri. - ciao a presto - 

Mi scusi signor dune-buggi sono andato a,leggere su *** ma non ho trovato riferimenti alla mia domanda ne tanto meno una risposta. L'evasione dal carcere di cui si parla è quella avvenuta nel lontano 1981, mentre dallo scritto da lei pubblicato sembrerebbe che il signor Cesare Battisti sia evaso di questi tempi e  ancora latitante, lei scrive, cito testualmente "  Circa un anno fa è rientrato in Italia e di lui si sono perse le tracce ed il recapito. "

cosa assolutamente inesatta in quanto il signor Cesare Battisti, risiede dal 14 gennaio 2019 e ancora, almeno per il momento,  presso la sede del carcere di Oristano in Sardegna, Ora non se lei con il suo scritto intendeva riferirsi al fatto acceduto nel lontano 1981 mi spiega perché con le sue parole sembra volerlo collocare in un contesto attuale come se il fatto fosse accaduto in questi giorni e non 39 anni fa? Mi stia bene.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Simpatico/a Refusi (maschio o femmina) – nel mio scritto precisavo che il signor “battisti cesare” classe mille novecento cinquanta quattro ha fatto la bella vita in giro per mezzo mondo a spese di chi … (per quale motivo i suoi amici non lo dicono).

Rispondendo ad Etrusco – supponiamo che un libero cittadino italiano vada in Francia o in Germania e si dimentichi (dimenticarsi solamente, mica farlo di proposito) di pagare il conto dell'albergo o la multa per divieto di sosta. Risulta probabile e fattibile che l'esercito francese e tedesco entri in Italia e senza permesso alcuno prelevi il cittadino italiano.

Avete presente quando la gendarmeria francese ha invaso il territorio italiano restituendo dei cittadini stranieri legati come un pacco postale. La notizia è stata diffusa solamente dalle reti mediaset, mentre le sinistre notizie della sinistra non divulgano le notizie a loro non favorevoli.  

Modificato da dune-buggi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
21 minuti fa, dune-buggi ha scritto:

Simpatico/a Refusi (maschio o femmina) – nel mio scritto precisavo che il signor “battisti cesare” classe mille novecento cinquanta quattro ha fatto la bella vita in giro per mezzo mondo a spese di chi … (per quale motivo i suoi amici non lo dicono).

Rispondendo ad Etrusco – supponiamo che un libero cittadino italiano vada in Francia o in Germania e si dimentichi (dimenticarsi solamente, mica farlo di proposito) di pagare il conto dell'albergo o la multa per divieto di sosta. Risulta probabile e fattibile che l'esercito francese e tedesco entri in Italia e senza permesso alcuno prelevi il cittadino italiano.

Avete presente quando la gendarmeria francese ha invaso il territorio italiano restituendo dei cittadini stranieri legati come un pacco postale. La notizia è stata diffusa solamente dalle reti mediaset, mentre le sinistre notizie della sinistra non divulgano le notizie a loro non favorevoli.  

Signor dune buggi non cerchi di rivoltare la frittata io nel suo scritto non ho mai contestato il fatto che il signor Cesare Battisti sia scampato all'estero con l'aiuto di qualcuno non meglio identificato e che sia scampato alla grande alla faccia del governo e di tutti gli italiani io le ho contestato un affermazione sulla quale lei glissa ed evita di rispondere e di confrontarsi devo ripeterla? Ebbene si come si suol dire "repetita iuvant" 

 Circa un anno fa è rientrato in Italia e di lui si sono perse le tracce ed il recapito. "

 

Tale affermazione da lei scritta nel suo post in iniziale è semplicemente una fake news, in quanto come già detto il signor Battisti e attualmente ospite delle carceri italiane, sede Oristano e non uccel di bosco come lei  vuole fare credere o pretenda debba essere. Quando si scrive qualche cosa bisogna sapere cosa si scrive, di cosa si parla e soprattutto rendersi responsabile dei propri scritti e non menare il can per l'aia, divagando  sull'argomento con altri fatti che nulla hanno a che vedere con quello trattato. Ma temo che come per molti del suo stampo negare l'evidenza sia un fatto comune. Mi stia bene, se le riesce.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Simpatico Signor Refusi, un cordiale saluto serale da me medesimo. Ella mi fa sovvenire alla memoria un tale che difendeva a spada tratta una certa “Milano Expo” senza prima essersi documentato sui danni da essa determinati. Oppure un certo signor “secondo estratto” che scrive polemicamente di sport senza neppure sapere da che parte gira il pallone. - da parte mia ho scritto giusto. Circa un anno fa è rientrato in Italia (anzi lo hanno fatto rientrare) e da allora si sono perse le tracce. (nel senso che non si sa più nulla di lui) – Provi a documentarsi e si accorgerà di come alcuni (alcuni soltanto) dei suoi amici avessero organizzato una raccolta di firme per revisionare i diversi processi e relativi esiti definitivi. Poverino ad una certa età, dopo numerosi anni di “libera libertà” era proprio una cattiveria rinchiuderlo. (che strani amici). In chiusura, signor Refusi, torni alle sue poesie. Le riescono meglio, anche se non riesco a capire il significato. Le poesie, almeno quelle, non sono vuota polemica. In chiusura non sto per nulla bene. Ho la febbre alta, a volte vaneggio annebbiato dai farmaci e dalle alte temperature. La settimana scorsa ho lavato l'auto in giardino e mi sono inzaccherato di acqua gelida. La prossima volta proverò a lavare l'auto con il vino. Cosa mi consiglia … bianco o nero, forse la grappa è più energetica. Mi scusi ancora, ma i quasi trentanove di febbre mi bloccano i già pochi neuroni rimasti. 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, dune-buggi ha scritto:

Simpatico Signor Refusi, un cordiale saluto serale da me medesimo. Ella mi fa sovvenire alla memoria un tale che difendeva a spada tratta una certa “Milano Expo” senza prima essersi documentato sui danni da essa determinati. Oppure un certo signor “secondo estratto” che scrive polemicamente di sport senza neppure sapere da che parte gira il pallone. - da parte mia ho scritto giusto. Circa un anno fa è rientrato in Italia (anzi lo hanno fatto rientrare) e da allora si sono perse le tracce. (nel senso che non si sa più nulla di lui) Provi a documentarsi e si accorgerà di come alcuni (alcuni soltanto) dei suoi amici avessero organizzato una raccolta di firme per revisionare i diversi processi e relativi esiti definitivi. Poverino ad una certa età, dopo numerosi anni di “libera libertà” era proprio una cattiveria rinchiuderlo. (che strani amici). In chiusura, signor Refusi, torni alle sue poesie. Le riescono meglio, anche se non riesco a capire il significato. Le poesie, almeno quelle, non sono vuota polemica. In chiusura non sto per nulla bene. Ho la febbre alta, a volte vaneggio annebbiato dai farmaci e dalle alte temperature. La settimana scorsa ho lavato l'auto in giardino e mi sono inzaccherato di acqua gelida. La prossima volta proverò a lavare l'auto con il vino. Cosa mi consiglia … bianco o nero, forse la grappa è più energetica. Mi scusi ancora, ma i quasi trentanove di febbre mi bloccano i già pochi neuroni rimasti. 

 

Egregio signor dune buggi, mi spiace per i suoi 39 di febbre e le auguro di guarire prontamente senza ulteriori conseguenze,  ma io non sto difendendo nessuno e lei continua a ciurlare nel manico, lei continua a pubblicare se posso definire delle "Inesattezze" anche se potrei tranquillamente definirle fesserie, ribadisce ancora una volte un fatto di cui solo lei è al corrente e che esula completamente della realtà senza dare alcuna prova a sostegno e citando vaghe fonti di amici e ancora più vaghi si informi... come le ho già chiesto una volta mi illumini, citi queste fonti, ma siccome non è assolutamente in grado di farlo abbia almeno il coraggio di ammettere che ha preso un enorme cantonata, riconoscere i propri errori e sintomo di intelligenza, negare l'evidenza solo un sintomo di imbe.cill,ità.

Circa un anno fa è rientrato in Italia (anzi lo hanno fatto rientrare) e da allora si sono perse le tracce. (nel senso che non si sa più nulla di lui)

 

Ora ancora una volta contrariamente a quanto da lei affermato ribadisco, il signor Cesare Battisti non è rientrato in Italia di su spontanea volontà ne si è involato per lidi ignoti, è stato estradato dalla Colombia ed è rientrato in Italia ammanettato e accompagnato da due agenti dell'Interpool, effettivamente sono state fatte delle richieste per riduzione di pena, respinte e ora il signor Cesare Battisti sta scontando la sua pena , l'ergastolo, all'interno del carcere di Oristano. Ora quando lei riuscirà a dimostrarmi il contrario, cosa di cui dubito, io le chiederò umilmente scusa per la mia ignoranza, ma sino ad allora continuerò a considerarla un fanfarone. Auguri per la sue febbre di curi nel fine settimana.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963