prete di scampia lancia allarme

«Non datemi del razzista, ma non possiamo prenderci tutta l’Africa». Con un post sulla sua pagina Facebook, don Aniello Manganello, un vero prete di frontiera da anni attivo nelle periferie degradate di Napoli, come Scampia, attacca chi non pensa al prossimo ma all’ultimo arrivato.

«Negli ultimi giorni sono arrivate più di 4mila persona in Italia, 140mila italiani sono andati all’estero in cerca di lavoro, qualcuno mi faccia capire…». E il suo post incassa subito molti consensi. «Non c’entra la carità cristiana», concorda una sua follower.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

7 messaggi in questa discussione

38 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

Il problema riguarda ormai tutta l'Europa e non solo Scampia o l'Italia; navigando in rete ho trovato questo interessante articolo relativo alla SVEZIA, un tempo additata come esempio di integrazione da seguire e imitare   https://www.corrispondenzaromana.it/il-modello-svezia-e-al-collasso/

vero ke il problema riguarda tutta l'Europa ma ciò nn toglie ke il fardello venga lasciato sulle spalle dei cittadini itaGliani -ke materialm mantengono la marmaglia-  in cambio di denaro ke l'UE regala al ns s-governo affinke si tenga in casa la feccia africana.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 minuti fa, uvabianca111 ha scritto:

vero ke il problema riguarda tutta l'Europa ma ciò nn toglie ke il fardello venga lasciato sulle spalle dei cittadini itaGliani -ke materialm mantengono la marmaglia-  in cambio di denaro ke l'UE regala al ns s-governo affinke si tenga in casa la feccia africana.

Diciamo che il nostro governi si comporta come quello Turco che ha bloccato il flusso dei profughi in cambio di soldi; il nostro governo anziché chiedere di bloccare l'arrivo di migranti chiede soldi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
12 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

Diciamo che il nostro governi si comporta come quello Turco che ha bloccato il flusso dei profughi in cambio di soldi; il nostro governo anziché chiedere di bloccare l'arrivo di migranti chiede soldi

almeno i turki beccano denaro e lasciano fuori dalle palle i sedicenti profughi. 

lo s-governo itaGliano invece becca tutto: denaro ma pure mercanzia extcmt;  cioé i soliti *** nostrani ke nn sanno neppure prostituirsi...

ma ke asteriski: ho scritto imbe+cilli

Modificato da uvabianca111

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Diciamo che se il nostro governo volesse veramente fermare i flussi , visto che per arrivare da noi hanno necessità di battelli o gommoni che fanno la spola fra la Libia e le navi al largo della Libia anziché chiedere soldi all'Europa affiancherebbe a ogni nave delle organizzazioni umanitarie che si rifiutano di prendere a bordo nostri ufficiali di controllo, affiancherebbe,  dicevo, a quelle navi nostre vedette che da una certa distanza controllano quello che avviene; se un battello dei trafficanti, che fa la staffetta anziché essere confiscato dalla nave delle organizzazioni umanitarie viene riconsegnato per futuri viaggi conoscendo momento e coordinate di quello che avviene , si fanno partire dei caccia militati che immediatamente affondano questi battelli; dopo uno due tre di questi interventi cesserebbero di partire dalla Libia (rimarrebbero senza battelli)... l'operazione non si chiama forse mare nostrum?  se il mare è nostro...allora abbiamo il diritto di fare  anche questo..... in realtà i nostri governanti non vogliono assolutamente fermare i flussi...vogliono soltanto soldi dall'Europa.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il ‎22‎/‎06‎/‎2017 in 17:16 , director12 ha scritto:

«Non datemi del razzista, ma non possiamo prenderci tutta l’Africa». Con un post sulla sua pagina Facebook, don Aniello Manganello, un vero prete di frontiera da anni attivo nelle periferie degradate di Napoli, come Scampia, attacca chi non pensa al prossimo ma all’ultimo arrivato.

«Negli ultimi giorni sono arrivate più di 4mila persona in Italia, 140mila italiani sono andati all’estero in cerca di lavoro, qualcuno mi faccia capire…». E il suo post incassa subito molti consensi. «Non c’entra la carità cristiana», concorda una sua follower.

E' ovvio che la situazione rischi di divenire insostenibile   http://notizie.tiscali.it/cronaca/articoli/italia-migranti-emergenza/

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963