progetto fido dect e progetto socrate

Quanti ricordano due clamorosi fiaschi della Telecom. - il progetto Socrate ed il progetto Fido Dect – clamorosi fiaschi costati numerosi soldi di noi contribuenti. Ora rimangono solamente i rimasugli dei pali con le due antennine e delle scatole stradali oramai svaligiate dei contenuti. Il prossimo bidone totale saranno le future cinque “G”. A nulla servono e creano solo disagio ed ulteriori danni ambientali ed economici senza collegare un nulla di nulla. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

14 messaggi in questa discussione

Inviata (modificato)

Il 4/1/2020 in 22:32 , dune-buggi ha scritto:

Quanti ricordano due clamorosi fiaschi della Telecom. - il progetto Socrate ed il progetto Fido Dect – clamorosi fiaschi costati numerosi soldi di noi contribuenti. Ora rimangono solamente i rimasugli dei pali con le due antennine e delle scatole stradali oramai svaligiate dei contenuti. Il prossimo bidone totale saranno le future cinque “G”. A nulla servono e creano solo disagio ed ulteriori danni ambientali ed economici senza collegare un nulla di nulla. 

Non è che il progetto Socrate fosse sbagliato, anzi era un progetto all'avanguardia per quegli anni, fu abbandonato solo perché i nuovi proprietari di telecom avendola comperata con i soldi delle banche e non avendo gli ingenti capitali da investire per fare proseguire il progetto pensarono di  andare avanti in regime di monopolio con la vecchia rete in rame; per quanto riguarda il progetto Socrate a distanza di anni   nelle aree dove erano già stati fatti i lavori sono stati riaperti  i vecchi tombini e utilizzate le vecchie  canalizzazioni per fare passare  i nuovi cavi della fibra ottica.. poi ci sarebbe molto da dire sulla fibra fino agli armadi come vorrebbe TIM per potere continuare a usare parte della vecchia rete in rame e la fibra fino all'abitazione  del cliente che significherebbe la dismissione totale della rete in rame 

Modificato da etrusco1900

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
17 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

Non è che il progetto Socrate fosse sbagliato, anzi era un progetto all'avanguardia per quegli anni, fu abbandonato solo perché i nuovi proprietari di telecom avendola comperata con i soldi delle banche e non avendo gli ingenti capitali da investire per fare proseguire il progetto pensarono di  andare avanti in regime di monopolio con la vecchia rete in rame; per quanto riguarda il progetto Socrate a distanza di anni   nelle aree dove erano già stati fatti i lavori sono stati riaperti  i vecchi tombini e utilizzate le vecchie  canalizzazioni per fare passare  i nuovi cavi della fibra ottica.. poi ci sarebbe molto da dire sulla fibra fino agli armadi come vorrebbe TIM per potere continuare a usare parte della vecchia rete in rame e la fibra fino all'abitazione  del cliente che significherebbe la dismissione totale della rete in rame 

Infatti si, ci sarebbe molto da dire. A cominciare dal fatto che non hai la minima idea del concetto costi/ricavi. Tanto mica la compagnia telefonica è tua; facile fare i nababbi con i soldi degli altri. Buttare la rete in rame dall'armadio stradale fino alle abitazioni solo perché lo dici tu è da perfetti id ioti. Il tratto di rame degli ultii 100-200 metri permette velocità di accesso alla rete di almeno 150 Mbit/sec in download e 20 Mbit/sec in Upload, con costo totale inferiore alla vecchia linea ADSL che richiedeva una linea in rame (di qualità totale inferiore) per tutto il percorso centrale-abitazione. A te piace buttare i soldi (degli altri).

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

rimane il fatto che il progetto cinque G - sia un clamoroso bidone (BIDONE) ... in montagna, anzi solamente in collina la copertura dei cellulari è già difficile ora, con le cingue G sparisce del tutto. Ripeto in montagna, in collina e nelle zone di campagna e/o isolate certa assurda tecnologia è sbagliata, assurda, inutile, costosa per nulla.  

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, lupogrigio1953 ha scritto:

Infatti si, ci sarebbe molto da dire. A cominciare dal fatto che non hai la minima idea del concetto costi/ricavi. Tanto mica la compagnia telefonica è tua; facile fare i nababbi con i soldi degli altri. Buttare la rete in rame dall'armadio stradale fino alle abitazioni solo perché lo dici tu è da perfetti id ioti. Il tratto di rame degli ultii 100-200 metri permette velocità di accesso alla rete di almeno 150 Mbit/sec in download e 20 Mbit/sec in Upload, con costo totale inferiore alla vecchia linea ADSL che richiedeva una linea in rame (di qualità totale inferiore) per tutto il percorso centrale-abitazione. A te piace buttare i soldi (degli altri).

Vedi il mondo va avanti; i vecchi televisori in bianco e nero funzionavano perfettamente ma quando è arrivato il colore sono diventati obsoleti; il vecchio segnale televisivo analogico andava benissimo, ma poi è arrivato il digitale e ci siamo adeguati ; il rame funziona ma la fibra lo sta soppiantando, non risente di interferenze e consentirà in futuro velocità e servizi che oggi neppure immaginiamo; capisco che chi possiede e ha nei propri bilanci migliaia di chilometri di rame che ormai dovrebbero essere ammortizzati e portati a bilancio per la cifra simbolica di un euro non veda il passaggio totale alla fibra di buon occhio ma se guardiamo a quello che succede anche all'estero il passaggio totale alla fibra è inevitabile; una volta esistevano le vecchie centrali telefoniche meccaniche che funzionavano benissimo ma sono state sostituite da quelle elettroniche che consentono servizi che le vecchie apparecchiature meccaniche non consentivano; in Francia, tanto per fare un esempio pensano di dismettere tutte le vecchie linee telefoniche tradizionali e fare funzionare la fonia solo in voip; per i Francesi e gli utenti Francesi questo è un costo? certamente però il mondo va avanti e volenti o nolenti bisogna adeguarsi sia noi piccoli utenti sia i grandi utenti e le compagnie telefoniche... a proposito sai che fra due anni molti di noi dovranno cambiare il televisore? quello vecchio funzionava perfettamente ma la tecnologia va avanti e la  vecchia codifica del segnale verrà sostituita da un nuovo sistema che consente un numero maggiore di canali in un numero inferiore di frequenze si chiama obsolescenza economica il sostituire cose che funzionano  con altre che funzionano meglio

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Etrusco da d/b – quando scrivevo sulla precedente rubrica (ge nio) ho varie volte affrontato il tema della “obsolescenza programmata”. Le vecchie lavatrici con programmatore meccanico vanno sostituite con quelle a scheda elettronica. Così quando si brucia la scheda non puoi ripararla e butti via tutta la lavatrice al completo. Nella mia precedente auto si era rotto il vetro dello specchio retrovisore (solo il vetro) ma non si trovava. Il ricambio originale tutto al completo costava una cifra. Ho ripiegato sulla imitazione, ma anziché dare una immagine reale, dava una immagine deformata. Quindi seconda spesa per prendere il modello originale. Considera che il posto guida è a sinistra e la distanza tra gli occhi e lo specchio sinistro e gli occhi e lo specchio destro sono diverse. Queste distanze diverse determinano rifrazioni e riflessioni diverse. Provando a passare le dita con leggerezza su i due specchi esterni (destro e sinistro) ci si accorge che presentano curvature leggermente diverse proprio per compensare le diverse distanze focali.

Tornando alla modernità, evitiamo di spingerla troppo e manteniamola su livelli umanamente vivibili.

Se passi per il Veneto certe zone di collina il segnale radio dei cellulari manca del tutto … non solo le comunicazioni normali, ma anche quelle di soccorso tra ambulanze presentano zone “buie”.

Ciao a presto, … buona serata.

Tornando agli elettrodomestici “bianchi” tradizionali – vi è una azienda tutta italiana (progettisti, operai, materiali, ecc) che ha tornato a commercializzare prodotti riparabili poiché fornisce i ricambi ed i centri dove recarsi. Ne hanno parlato per rai uno. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

48 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

Vedi il mondo va avanti; i vecchi televisori in bianco e nero funzionavano perfettamente ma quando è arrivato il colore sono diventati obsoleti; il vecchio segnale televisivo analogico andava benissimo, ma poi è arrivato il digitale e ci siamo adeguati ; il rame funziona ma la fibra lo sta soppiantando, non risente di interferenze e consentirà in futuro velocità e servizi che oggi neppure immaginiamo; capisco che chi possiede e ha nei propri bilanci migliaia di chilometri di rame che ormai dovrebbero essere ammortizzati e portati a bilancio per la cifra simbolica di un euro non veda il passaggio totale alla fibra di buon occhio ma se guardiamo a quello che succede anche all'estero il passaggio totale alla fibra è inevitabile; una volta esistevano le vecchie centrali telefoniche meccaniche che funzionavano benissimo ma sono state sostituite da quelle elettroniche che consentono servizi che le vecchie apparecchiature meccaniche non consentivano; in Francia, tanto per fare un esempio pensano di dismettere tutte le vecchie linee telefoniche tradizionali e fare funzionare la fonia solo in voip; per i Francesi e gli utenti Francesi questo è un costo? certamente però il mondo va avanti e volenti o nolenti bisogna adeguarsi sia noi piccoli utenti sia i grandi utenti e le compagnie telefoniche... a proposito sai che fra due anni molti di noi dovranno cambiare il televisore? quello vecchio funzionava perfettamente ma la tecnologia va avanti e la  vecchia codifica del segnale verrà sostituita da un nuovo sistema che consente un numero maggiore di canali in un numero inferiore di frequenze si chiama obsolescenza economica il sostituire cose che funzionano  con altre che funzionano meglio

Tanto tu avresti avuto da ridire anche se si fosse cablata tutta Italia con la fibra; magari avresti lamentato (già, la lamentazione cronica è una tua caratteristica dstintiva). Poi quello che ignori è che un troppo rapido "inseguimento" dell'ultima tecnologia può portare a fare sciocchezze. E' il caso di Fastweb, per esempio, che ha portato la fibra in molte abtazioni a costi stratosferici e con una tecnologia superata anche dal rame. Ad esempio, le prime installazioni di Fastweb prevedevano una connessione di 10 Mbit (che allora era una bella velocità. Telecom, per dire, portava la ADSL a 640 kbit). Ma dopo che Fastweb ha cablato molte città, la fibra mista (che la stessa Fastweb ha adottato, superando anche diversi concorrenti), forniva e fornisce velocità 15 volte di più nel Download e doppia in Upload (stiamo parlando di utenti residenziali).

Rimane una etruscata (leggi cre tinata) sprecare denaro per anticipare il progresso che ancora non c'è (una velocità che non serve), quando mancano soldi per riparare le strade e comprare autobus decenti.

Modificato da lupogrigio1953

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

11 ore fa, lupogrigio1953 ha scritto:

Rimane una etruscata (leggi cre tinata) sprecare denaro per anticipare il progresso che ancora non c'è

Vedi  in certi vecchi palazzi ci sono  dei doppini telefonici  ancora funzionanti che hanno 50 anni; quando furono messi i telefoni erano neri e avevano il disco combinatore per fare le chiamate; gli operi che montarono quei telefoni e molti di loro adesso saranno morti, non si sarebbero mai immaginato che su quegli stessi fili un  giorno sarebbe passato internet che a quel tempo non era stato ancora inventato ci sarebbero passati i video e la televisione; adesso stendono i cavi in fibra quello che ci passerà un giorno e a quali velocità non lo sappiamo; una cosa è certa in tutto il mondo stanno sostituendo il rame con la fibra e anche la telecom che  adesso si chiama  TIM ha preso atto della cosa, basta leggere questo articolo https://forum.fibra.click/d/4714-dismissione-centrali-in-corso-verifiche-sulle-prime-60

 

Modificato da etrusco1900

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La cosa importante (la cosa importante, ripeto) è conservare il numero precedente. Cambiare numero è assurdo ed è sbagliato. Come posso contattare tutte le utenze che hanno bisogno di me ed assicurarmi che modifichino i loro elenchi. Il cambio del numero è un disagio per me e per quanti collegati a me. Non solo amici, conoscenti, parenti, ma anche il medico di base e gli altri collegati. Oppure la concessionaria dell'auto o i vari centri riparazioni nel settore casa, impianti, elettrodomestici, ed altro ancora. Coloro che propongono – cambiare contratto per cambiare numero e tariffa – sono e rimangono dei “celebro” / “lesi”.-

Un saluto ad Etrusco, ed anche a Mylord che da molto è assente.- 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

43 minuti fa, dune-buggi ha scritto:

La cosa importante (la cosa importante, ripeto) è conservare il numero precedente. Cambiare numero è assurdo ed è sbagliato. Come posso contattare tutte le utenze che hanno bisogno di me ed assicurarmi che modifichino i loro elenchi. Il cambio del numero è un disagio per me e per quanti collegati a me. Non solo amici, conoscenti, parenti, ma anche il medico di base e gli altri collegati. Oppure la concessionaria dell'auto o i vari centri riparazioni nel settore casa, impianti, elettrodomestici, ed altro ancora. Coloro che propongono – cambiare contratto per cambiare numero e tariffa – sono e rimangono dei “celebro” / “lesi”.-

Un saluto ad Etrusco, ed anche a Mylord che da molto è assente.- 

Ci sono delle persone che telefonicamente dicono delle BUGIE; quando si contatta un call center per passare dalla fonia tradizionale alla fibra talvolta  dicono che si può fare solo cambiando numero; dicono questo anche se non è vero o è tecnicamente vero solo in rarissimi casi  perché ricevono una commissione per ogni nuova linea attivata mentre non hanno nessun guadagno o un guadagno minore in caso di trasformazione della linea, quindi se l'operatore dice che bisogna cambiare numero, buttare giù, aspettare qualche minuto e poi parlare con un altro operatore; inoltre mai spedire nuovamente copia dei documenti o cose simili perché se siamo già cli e n ti se cioè non cambiamo operatore queste cose sono già in loro possesso e i documenti e un nuovo contratto firmato servono loro solo per fare passare la cosa come una nuova linea che gli fa anche da dato statistico sulle nuove attivazioni e lucrare  la provvigione.

Modificato da etrusco1900

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

1 ora fa, etrusco1900 ha scritto:

Vedi  in certi vecchi palazzi ci sono  dei doppini telefonici  ancora funzionanti che hanno 50 anni; quando furono messi i telefoni erano neri e avevano il disco combinatore per fare le chiamate; gli operi che montarono quei telefoni e molti di loro adesso saranno morti, non si sarebbero mai immaginato che su quegli stessi fili un  giorno sarebbe passato internet che a quel tempo non era stato ancora inventato ci sarebbero passati i video e la televisione; adesso stendono i cavi in fibra quello che ci passerà un giorno e a quali velocità non lo sappiamo; una cosa è certa in tutto il mondo stanno sostituendo il rame con la fibra e anche la telecom che  adesso si chiama  TIM ha preso atto della cosa, basta leggere questo articolo https://forum.fibra.click/d/4714-dismissione-centrali-in-corso-verifiche-sulle-prime-60

 

Ma sei stupido o cosa? Ti ho abbondantemente spiegato che i doppini in rame in questione sono in grado di fornire l'accesso internet ad una velocità di 150 Mbit/20 Mbit (download/upload). La mia abitazioe, per dire, è a 185 mt dall'armadio stradale, è navigo a 150 Mbit/20Mbit da oltre un anno senza il minimo problema e risparmiando anche circa 20 Euro a bimestre (oltre ad altri importanti vantaggi) rispetto alla vecchia ADSL, senza cambiare operatore. Per gli utenti residenziali e per i piccoli uffici del tipo "home office" tale velocità è e sarà per almeno un dcennio più che abbondante. Per i c l i e n t i più grandi si installano fibre dedicate già da anni. Non ci sono soldi per gli ospedali e tu vorresti sperperare le risorse per portare la fibra ottica a u gran numero di c l i e n t i gran parte dei quali non ha neanche un PC? Tu hai bisogno di aiuto.

Modificato da lupogrigio1953

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, lupogrigio1953 ha scritto:

Ma sei stupido o cosa? Ti ho abbondantemente spiegato che i doppini in rame in questione sono in grado di fornire l'accesso internet ad una velocità di 150 Mbit/20 Mbit (download/upload). La mia abitazioe, per dire, è a 185 mt dall'armadio stradale, è navigo a 150 Mbit/20Mbit da oltre un anno senza il minimo problema e risparmiando anche circa 20 Euro a bimestre (oltre ad altri importanti vantaggi) rispetto alla vecchia ADSL, senza cambiare operatore. Per gli utenti residenziali e per i piccoli uffici del tipo "home office" tale velocità è e sarà per almeno un dcennio più che abbondante. Per i c l i e n t i più grandi si installano fibre dedicate già da anni. Non ci sono soldi per gli ospedali e tu vorresti sperperare le risorse per portare la fibra ottica a u gran numero di c l i e n t i gran parte dei quali non ha neanche un PC? Tu hai bisogno di aiuto.

Vedi quando ti dico che il mondo cambia e cambia in fretta mi riferisco a servizi e necessità che non riguardano il futuro ma sono già presenti oggi ; come tu saprai tutti i negozi anche piccoli devono dotarsi (anzi l'avrebbero già dovuto fare) dei nuovi registratori di cassa  elettronici che ogni sera devono trasmettere i dati inoltre devono avere il POS per accettare le carte di credito e in questa situazione ci sono  molti piccoli negozi che  non hanno nemmeno la linea telefonica e  molti di questi  negozianti non si sono nemmeno posti il problema  o si stanno rendendo conto solo ora della necessità di un collegamento internet  valido ; tu parli di cl ie nti che non hanno il PC; peccato che queste persone se hanno figli che vanno a scuola debbano usare internet per iscriverli a scuola;  tu parli di soldi per gli ospedali ma come saprai gli ospedali sono in rete fra di loro, una radiografia fatta in un ospedale è o dovrebbe essere visibile in rete da specialisti che magari sono in una diversa struttura, tutti sappiamo delle code agli sportelli per prenotare una visita, in molte asl questo su può fare comodamente  da casa senza fare code; tu parli della tua connessione in rame  probabilmente in vectoring che va benissimo; beato te che sei a poche centinaia di metri dall'armadio e probabilmente non ha un doppino vecchio di 50 anni che quando piove o prende l'umido inizia a zoppicare oppure prende le interferenze e la diafonia dei doppini degli altri utenti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

Vedi quando ti dico che il mondo cambia e cambia in fretta mi riferisco a servizi e necessità che non riguardano il futuro ma sono già presenti oggi ; come tu saprai tutti i negozi anche piccoli devono dotarsi (anzi l'avrebbero già dovuto fare) dei nuovi registratori di cassa  elettronici che ogni sera devono trasmettere i dati inoltre devono avere il POS per accettare le carte di credito e in questa situazione ci sono  molti piccoli negozi che  non hanno nemmeno la linea telefonica e  molti di questi  negozianti non si sono nemmeno posti il problema  o si stanno rendendo conto solo ora della necessità di un collegamento internet  valido ; tu parli di cl ie nti che non hanno il PC; peccato che queste persone se hanno figli che vanno a scuola debbano usare internet per iscriverli a scuola;  tu parli di soldi per gli ospedali ma come saprai gli ospedali sono in rete fra di loro, una radiografia fatta in un ospedale è o dovrebbe essere visibile in rete da specialisti che magari sono in una diversa struttura, tutti sappiamo delle code agli sportelli per prenotare una visita, in molte asl questo su può fare comodamente  da casa senza fare code; tu parli della tua connessione in rame  probabilmente in vectoring che va benissimo; beato te che sei a poche centinaia di metri dall'armadio e probabilmente non ha un doppino vecchio di 50 anni che quando piove o prende l'umido inizia a zoppicare oppure prende le interferenze e la diafonia dei doppini degli altri utenti.

I doppini di 50 anni che sono rimasti, sono solo nella tua testa. TU, esattamente, cosa te ne fai di una fibra ottica, visto che non sai neanche leggere cosa scrivo: più sopra ho scritto che c l i e n t i più grandi (come potrebbero essere le ASL, l'INPS, le banche, ecc ecc), hanno (da molti anni ormai) connessioni in fibra dedicate. Di qui a 10 anni la tecnologia VDSL e VDSL 2 per i c l i e n t i di tipo Home è più che sufficiente e permette di avere ottime prestazioni con costi accettabili. In più il sistema è compatibile per permettere un passaggio ordinato e progressivo alla fibra FTTH (Fiber To The Home).

Se non sai di cosa parli, lascia stare, ok?

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, lupogrigio1953 ha scritto:

I doppini di 50 anni che sono rimasti, sono solo nella tua testa

nella mia testa e A CASA MIA  visto che il palazzo dove abito ha più di 50 anni e il doppino che dalla chiostrina sale su fino al mio appartamento non è mai stato cambiato  ne il mio ne quello di tutti gli altri appartamenti del palazzo ; quanto al lungo cavo catramato sotterraneo che collega il palazzo con l'armadio  risale a quando fu asfaltata la strada, cosa che avvenne quando fu fatta la lottizzazione e costruito il palazzo; come vedi in Italia  cavi telecom ex SIP ex Teti    in servizio da oltre 50 anni ci sono

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
27 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

nella mia testa e A CASA MIA  visto che il palazzo dove abito ha più di 50 anni e il doppino che dalla chiostrina sale su fino al mio appartamento non è mai stato cambiato  ne il mio ne quello di tutti gli altri appartamenti del palazzo ; quanto al lungo cavo catramato sotterraneo che collega il palazzo con l'armadio  risale a quando fu asfaltata la strada, cosa che avvenne quando fu fatta la lottizzazione e costruito il palazzo; come vedi in Italia  cavi telecom ex SIP ex Teti    in servizio da oltre 50 anni ci sono

Senti, io abito a Roma, non in una città costruita 20 anni fa. In più ho lavorato per conto di Fastweb, di Telecom e di Wind. E so bene che prima di attivare una linea ADSL si fanno delle prove. Chi ha messo in piedi il sistema non è uno sprovveduto. Se nel tuo quartiere le linee sono scadenti, è un problema del tuo quartiere, non del mondo intero. La linea di casa mia, per esempio, ha 30 anni e non ha nessun problema. Ma perché non fai lo stesso ragionamento con le tue proprietà? Rottama la tua macchina e abbatti la tua casa e compratene una nuova. In più, caro intelligentone, esiste anche la possibilità concreta (visti anche i precedenti) che venga rinnovata tutta la rete nazionale e il tuo quartiere rimane con le linee di 50 anni fa.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora