Napoletani a Venezia

Sono sempre stato fiero di essere napoletano, orgoglioso della mia città antifascista e antileghista, Medaglia d'Oro al Valor Militare per la Resistenza (che partì proprio da Napoli alla fine di settembre del '43). Oggi lo sono un pochino di più. Una famiglia napoletana si è fatta onore e i tg nazionali, di solito con noi poco generosi o distratti quando c'è da elogiarci, ma sempre puntuali e impietosi nel condannarci, questa volta hanno dato ampio risalto a un gesto quasi eroico, certamente non comune,  di grande ed esemplare coraggio civile. Una tranquilla famigliola napoletana era a Venezia la notte di Capodanno. All'improvviso passa un branco di giovinastri, una squadraccia di 8 fascisti che inneggiano al duce con il saluto romano e che cantano uno squallido e stomachevole coro antisemita:

"Anna Frank sei finita nel forno".

Secondo voi, quella famigliola di turisti napoletani, davanti a quel lurido branco che, con tutta evidenza, mirava alla provocazione e allo scontro, si è fatta i fatti propri, come avrebbero fatto tanti altri? No, quei napoletani a Venezia hanno sfidato i fascisti a testa alta, hanno detto "Basta!". E solo un altrettanto coraggioso ragazzo veneziano è venuto in loro aiuto.

https://www.repubblica.it/politica/2020/01/01/news/ex_deputato_di_mdp_arturo_scotto_aggredito_a_venezia_al_grido_duce_duce_-244763611/

Speriamo che quel "Basta!" trovi una eco nell'Italia intera. Oggi ce n'è bisogno.

 

Modificato da fosforo311

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

6 messaggi in questa discussione

42 minuti fa, fosforo311 ha scritto:

Sono sempre stato fiero di essere napoletano, orgoglioso della mia città antifascista e antileghista, Medaglia d'Oro al Valor Militare per la Resistenza (che partì proprio da Napoli alla fine di settembre del '43). Oggi lo sono un pochino di più. Una famiglia napoletana si è fatta onore e i tg nazionali, di solito con noi poco generosi o distratti quando c'è da elogiarci, ma sempre puntuali e impietosi nel condannarci, questa volta hanno dato ampio risalto a un gesto quasi eroico, certamente non comune,  di grande ed esemplare coraggio civile. Una tranquilla famigliola napoletana era a Venezia la notte di Capodanno. All'improvviso passa un branco di giovinastri, una squadraccia di 8 fascisti che inneggiano al duce con il saluto romano e che cantano uno squallido e stomachevole coro antisemita:

"Anna Frank sei finita nel forno".

Secondo voi, quella famigliola di turisti napoletani, davanti a quel lurido branco che, con tutta evidenza, mirava alla provocazione e allo scontro, si è fatta i fatti propri, come avrebbero fatto tanti altri? No, quei napoletani a Venezia hanno sfidato i fascisti a testa alta, hanno detto "Basta!". E solo un altrettanto coraggioso ragazzo veneziano è venuto in loro aiuto.

https://www.repubblica.it/politica/2020/01/01/news/ex_deputato_di_mdp_arturo_scotto_aggredito_a_venezia_al_grido_duce_duce_-244763611/

Speriamo che quel "Basta!" trovi una eco nell'Italia intera. Oggi ce n'è bisogno.

 

Hai capito che si “inventa” il fratello scemo di Einstein junior ?? Siccome e’ napoletano crede di essere furbo e di appartenere alla razza più furba del mondo , parte da un episodio vergognoso assimilabile ad un vero e proprio rigurgito fascista come quello capitato all’ex parlamentare di SD Arturo Scotto , vittima , insieme alla moglie , di una aggressione fascista in quel di Venezia dove stava passando le feste natalizie . L’episodio e’ totalmente vero oltre che vergognoso , però , e vi prego di credermi , al Cazzaro di Napoli gliene importa poco più di un caz.z.o di Scotto   !! Lo scopo e’ diverso . Se al posto di Scotto ci fosse stato un altro parlamentare di un altro partito e non di Napoli , il Cazzaro Partenopeo non avrebbe scritto niente . Al limite un piccolissimo trafiletto .  No no , al Cazzaro interessa altro !! Interessa Napule !! Punto !! Intanto , per correttezza e verità assoluta , iniziamo a dire che Scotto non e’ napoletano ma di Torre Annunziata . Ma vabbene , almeno questa piccola inesattezza concediamogliela al Cazzaro . Dopodiché , però , e come tutti i forumisti  possono vedere leggendo il post , il Cazzaro si lancia in elogi sperticatamente esagerati verso la città vesuviana . Ne traccia panegirici straordinari avvalendosi pure di bufale assodate , innalza a livello di eroi quei componenti della famiglia napoletana che tutto volevano essere fuori che eroi e che speravano , solo e giustamente , che quella vergognosa aggressione terminasse prima possibile . Ma per il Cazzaro di Napoli invece ... No !! Mette in evidenza ( provata dal niente eccettuata la fervida fantasia panzanara del Cazzaro , nda) che solo una famiglia napoletana e di nessun’altra città italiana  poteva opporsi a quella manica di delinquenti con l’orgoglio e la dignità che solo i napoletani hanno ( scusate , mi viene da ridere dispiacendomene vista la gravità dell’accaduto ) e scambia quel “Basta” come una sfida a testa bassa verso quei fascisti di mer da mentre invece era solo una invocazione , legittima e naturale , che quel branco di mer de , smettesse di colpirli . Purtroppo la maggioranza dei napoletani e’ così . Così come il Cazzaro intendo !! Tendono ad autoincensarsi a dismisura autoreferenziandosi e vogliono apparire sempre superiori a tutti gli altri italiani .  Invece e’ proprio l’opposto !!  Se l’Italia e gli italiani potrebbero tranquillamente fare a meno di Napoli , sono proprio i napoletani che non possono fare a meno degli italiani . Qualcuno potrebbe chiedermi le ragioni ed il perché il Cazzaro ha fatto un post del genere : Elementare Watson . Oggi , in vari post ,Napoli  e’ stata oggetto di giuste critiche in relazione ai botti e relativi fuochi che “animano” la città partenopea per l’ultimo dell’anno detenendo il primato europeo di feriti per le attività pirotecniche e per le nefaste conseguenze ambientali che deve subire a causa delle emissioni nell’aria dei residui presenti nei botti . Ed allora il Cazzaro di Napoli , nominatosi sceriffo di Napoli City , ha inteso , con questo post , difenderla e restituirli quell’onore che , purtroppo ed in gran parte , non ha e non avrà mai più . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, fosforo311 ha scritto:

Sono sempre stato fiero di essere napoletano, orgoglioso della mia città antifascista e antileghista, Medaglia d'Oro al Valor Militare per la Resistenza (che partì proprio da Napoli alla fine di settembre del '43). Oggi lo sono un pochino di più. Una famiglia napoletana si è fatta onore e i tg nazionali, di solito con noi poco generosi o distratti quando c'è da elogiarci, ma sempre puntuali e impietosi nel condannarci, questa volta hanno dato ampio risalto a un gesto quasi eroico, certamente non comune,  di grande ed esemplare coraggio civile. Una tranquilla famigliola napoletana era a Venezia la notte di Capodanno. All'improvviso passa un branco di giovinastri, una squadraccia di 8 fascisti che inneggiano al duce con il saluto romano e che cantano uno squallido e stomachevole coro antisemita:

"Anna Frank sei finita nel forno".

Secondo voi, quella famigliola di turisti napoletani, davanti a quel lurido branco che, con tutta evidenza, mirava alla provocazione e allo scontro, si è fatta i fatti propri, come avrebbero fatto tanti altri? No, quei napoletani a Venezia hanno sfidato i fascisti a testa alta, hanno detto "Basta!". E solo un altrettanto coraggioso ragazzo veneziano è venuto in loro aiuto.

https://www.repubblica.it/politica/2020/01/01/news/ex_deputato_di_mdp_arturo_scotto_aggredito_a_venezia_al_grido_duce_duce_-244763611/

Speriamo che quel "Basta!" trovi una eco nell'Italia intera. Oggi ce n'è bisogno.

 

👏👏👏👏👏👏

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sono seguito da ombre faziose e incivili (Mark e Sauro) che non mi mollano un istante ma che hanno un altro grosso difetto: alterano ciò che leggono, sia nello scritto da me sia negli allegati. In questo caso Mark il Falsario (da oggi in avanti lo chiamerò così, suona anche bene), stravolge totalmente il senso dell'accaduto rispetto a quanto descritto su Repubblica e nelle pagine FB di Arturo Scotto e di sua moglie, nonché rispetto alla denuncia presentata ai Carabinieri. I fascisti cantavano squallidi cori antisemiti (sul martirio di Anna Frank) e la coraggiosa moglie di Scotto li invitava per prima a smettere: "Ragazzi, basta!". Poi anche l'ex parlamentare di Sel si girava verso la teppaglia invitandoli a smettere. Quelli rincaravano la dose inneggiando "Duce, Duce", ma Scotto, con grande coraggio, ribadiva il suo invito agli 8 fanatici e veniva preso a pugni, difeso solo da un altrettanto coraggioso ragazzo veneziano, pestato anche lui.

Secondo Mark il Falsario, quel "Basta!" era invece solo un'implorazione ai teppisti per interrompere una immotivata aggressione. Ora vi dico io cosa avrebbe fatto Mark il Falsario in una circostanza analoga: non avrebbe detto "Basta!" alla canzonaccia antisemita, si sarebbe tenuto alla larga e se i fascisti si fossero avvicinati a lui, se la sarebbe data a gambe. Poi il giorno dopo ci avrebbe raccontato nel forum che aveva tenuto testa a una squadraccia di 8 fascisti. 

Modificato da fosforo311

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ho posto un altro quesito e fatto una considerazione diversa , Cazzaro . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, fosforo311 ha scritto:

Sono seguito da ombre faziose e incivili (Mark e Sauro) che non mi mollano un istante ma che hanno un altro grosso difetto: alterano ciò che leggono, sia nello scritto da me sia negli allegati. In questo caso Mark il Falsario (da oggi in avanti lo chiamerò così, suona anche bene), stravolge totalmente il senso dell'accaduto rispetto a quanto descritto su Repubblica e nelle pagine FB di Arturo Scotto e di sua moglie, nonché rispetto alla denuncia presentata ai Carabinieri. I fascisti cantavano squallidi cori antisemiti (sul martirio di Anna Frank) e la coraggiosa moglie di Scotto li invitava per prima a smettere: "Ragazzi, basta!". Poi anche l'ex parlamentare di Sel si girava verso la teppaglia invitandoli a smettere. Quelli rincaravano la dose inneggiando "Duce, Duce", ma Scotto, con grande coraggio, ribadiva il suo invito agli 8 fanatici e veniva preso a pugni, difeso solo da un altrettanto coraggioso ragazzo veneziano, pestato anche lui.

Secondo Mark il Falsario, quel "Basta!" era invece solo un'implorazione ai teppisti per interrompere una immotivata aggressione. Ora vi dico io cosa avrebbe fatto Mark il Falsario in una circostanza analoga: non avrebbe detto "Basta!" alla canzonaccia antisemita, si sarebbe tenuto alla larga e se i fascisti si fossero avvicinati a lui, se la sarebbe data a gambe. Poi il giorno dopo ci avrebbe raccontato nel forum che aveva tenuto testa a una squadraccia di 8 fascisti. 

Non fare lo sciocchino , Cazzaruccio Napoletano .  Te non sai un caz.z.o di quel che avrei fatto io . Di sicuro avrei avuto un grosso spavento e mi sarei preoccupato fortemente dal punto di vista fisico perché essendo Toscano e non Napoletano non sono abituato a combattere , da solo , e vincere , contro 8 energumeni . Mica siamo tutti coraggiosi e sprezzanti del pericolo come voi Napoletani . Mica abbiamo tutti il vostro coraggio , dimostrato dalla storia , di come il popolo napoletano ,  ha saputo sconfiggere e cacciare tutti coloro che , da invasori , hanno “tentato “ di sottomettervi ...!!  Tse’ !! Ci volevi te al posto di Scotto. Da ex campione italiano (od europeo , adesso non ricordo) di lotta , con un solo schiaffone gli avresti abbattuti tutti dimostrando che il nomignolo , così come hai tenuto a raccontarci , che ti affibbiarono , ovvero quello di Bud ( Spencer ? ) , era ampiamente meritato .                                       P.S.  Quindi , e lo sappiamo grazie alle tue testuali parole , quel tuo fratello che chiamavano Terence ( Hill ?) e’ lo stesso che siedeva alla scrivania un tempo posseduta da Einstein ?? 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963