Ora lo so perché a leggere il Falso Quotidiano si diventa Cazzari ...

Ora capisco perfettamente perché si può diventare Cazzari come il Cazzaro di Napoli . Nei giorni scorsi mi e’ capitato di leggere , su quel giornale scandalistico ed umoristico , un articolo del pluricondannato e pluripregiudicato Travaglio Calandrino Marco . Bene !! Il sopracitato pregiudicato per sostenere la giustezza della prescrizione ( e ci credo . Al presunto ministro Bonafede gliela ha scritta lui di pugno , nda), si e’ “inventato “ una intervista nientepopodimenoche a ...Cesare Beccaria , dove , Travaglio Calandrino Marco , aveva un duplice ruolo : Era naturalmente il giornalista che faceva le domande ed era , sempre naturalmente e prendendone le sembianze lo stesso Beccaria a rispondere . Praticamente faceva le domande a se stesso e lui stesso si rispondeva . Alla fine il colpo di teatro che chiudeva l’intervista con Travalbecca o Beccavaglio se preferite . Pubblicava una foto con il Beccaria vero con un fazzoletto sulla bocca a mo :” Meglio che stia zitto che se parlo qua succede un finimondo “. Naturalmente il tutto corredato da improperi , lazzi e fischi verso quei Magistrati e Giornalisti che hanno “osato” avere qualche dubbio sulla bontà della Prescrizione così come viene presentata . Ovvero senza una riforma complessiva del processo ...!! Dopo una mezzoretta di involontaria comicità indiretta e dopo aver pensato a quanto duro possa essere diventato il piccolo pe ne del Cazzaro di Napoli dopo aver letto l’articolo , mi sono ricomposto e sono diventato nuovamente serio dicendo a me stesso :” Grazie a Dio ( se esiste ) che sono diverso da quella moltitudine di Cazzari simil quello di Napoli . Perché , vedete , io faccio parte di quella schiera di individui che apprezzano quei giornalisti  che,  se intervistano due politici, dove uno dice che “sta piovendo” e l’altro risponde “non e’ vero , c’è il sole “ , si alzano dalla sedia , aprono la finestra ed appurano se piove o c’è il sole . A Travaglio , invece , della verità non gliene può fregare di meno . A lui importa solo impostare e pubblicare teoremi nella speranza che gli storioni ed i Cazzari , napoletani e non , siano sempre di più ad impinguare la rete . Ai quali , non importa una beataminchia se Calandrino ha sulle spalle una dozzina di condanne definitive ( ed altre arriveranno tra breve ) per aver diffamato , ingiuriato ed offeso centinaia di individui . Credere , obbedire e diffondere il verbo del mito . Questo e’ il compito degli “ strilloni” . Di tutte le regioni . Non solo della Campania ...Saluti 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

8 messaggi in questa discussione

Il calandrino ha perso tutte le cause o qualcuna la ha anche vinta, sig Mark?

Comunque se un giornalista ha subito delle condanne significa che non è uno di quelli che si piegano facilmente.

Oggi è di moda querelare i giornalisti, per intimorirli e per fare loro perdere tempo in tribunale in modo da fermare le loro inchieste.

Sottoporsi ai processi costa,  e non tutti i giornalisti sono a tempo indeterminato o supportati dai loro editori.

Quindi......

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
24 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Il calandrino ha perso tutte le cause o qualcuna la ha anche vinta, sig Mark?

Comunque se un giornalista ha subito delle condanne significa che non è uno di quelli che si piegano facilmente.

Oggi è di moda querelare i giornalisti, per intimorirli e per fare loro perdere tempo in tribunale in modo da fermare le loro inchieste.

Sottoporsi ai processi costa,  e non tutti i giornalisti sono a tempo indeterminato o supportati dai loro editori.

Quindi......

Quindi ?? Quindi che ?? No , guardi sig. Ahaha.ha , non sono affatto d’accordo con lei. Nelle sue considerazioni ha detto una piccola imprecisione ed un falso . 1) Travaglio non ha “vinto” nessuna causa . Sempreche’ , per vittoria , non significhi non essere stato condannato sulla base di querele che altri personaggi hanno presentato verso di lui . Se pensa ciò , allora si può dire che Travaglio ( poche volte , in verità ) , qualche causa l’ha vinta . 2) Il falso , invece , e’ quello che ella rappresenta quando afferma che se un giornalista e’ stato condannato significa che ha “ la schiena dritta “ e perché ha dimostrato di “ non piegarsi facilmente “ a chi lo “intimorisce” .  Guardi , non funziona così . Significa , invece , che un giudice , in nome del popolo italiano , ha stabilito che quel giornalista ha compiuto un reato di natura civile e/o penale secondo i rispettivi codici in essere ed in uso nel Diritto Italiano . Poi , se a lei risulta altro , farà bene a darne comunicazione a tutto il forum che non potrà che ringraziarla . Infine le *** che il sopracitato Travaglio Calandrino Marco ,che, almeno  da quel che scrive mi par di capire sia un giornalista a lei molto gradito , difensore massimo ed estremo di quel che si vorrebbe abolire , la Prescrizione , ha usufruito anch’esso di questo istituto senza che lei e/o in subordine il Cazzaro di Napoli ne abbiano tracciato e dato notizia . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

È ovvio che sia un giudice a condannare o assolvere, è altrettanto ovvio che non possa condannare chi per paura di incorrere in querele non indaga e non racconta i fatti.

Calandrino ha dimostrato di non avere queste paure.

PS: Si! Calandrino  mi piace. A lei no?

A lei chi piace?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
41 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

È ovvio che sia un giudice a condannare o assolvere, è altrettanto ovvio che non possa condannare chi per paura di incorrere in querele non indaga e non racconta i fatti.

Calandrino ha dimostrato di non avere queste paure.

PS: Si! Calandrino  mi piace. A lei no?

A lei chi piace?

La sua ovvietà e’ una ...ovvietà !! Però nel primo post aveva detto un’altra cosa ovvero che Calandrino veniva condannato solo e soltanto perché aveva la “schiena dritta “ mentre invece e’ stato condannato per aver commesso dei reati . O, no ??  Calandrino a me non piace ed ho spiegato il perché . A me piacciono i giornalisti che si alzano dalla sedia e vanno a vedere se fuori piove o c’è il sole . A lei , no ?? 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ho scritto questo:

Comunque se un giornalista ha subito delle condanne significa che non è uno di quelli che si piegano facilmente.

******

Ovviamente chi ha paura delle querele e di eventuali condanne, non può fare altro che adattarsi alle circostanze e scrivere tutto va bene Madama la marchesa o non scrivere affatto.

Sono andato a vedere le condanne di Calandrino, ma devo dire che si è preso anche delle belle soddisfazioni nei confronti dei querelanti, non solo condanne.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
18 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Ho scritto questo:

Comunque se un giornalista ha subito delle condanne significa che non è uno di quelli che si piegano facilmente.

******

Ovviamente chi ha paura delle querele e di eventuali condanne, non può fare altro che adattarsi alle circostanze e scrivere tutto va bene Madama la marchesa o non scrivere affatto.

Sono andato a vedere le condanne di Calandrino, ma devo dire che si è preso anche delle belle soddisfazioni nei confronti dei querelanti, non solo condanne.

L’arrampicarsi sugli specchi e’ sempre rischioso . Perché poi si cade e ci facciamo male. Lei ha scritto quel che ha evidenziato e , subito dopo, ha aggiunto testualmente :    “Oggi è di moda querelare i giornalisti, per intimorirli e per fare loro perdere tempo in tribunale in modo da fermare le loro inchieste”. 

Ergo : Da quel che scrive mi sembra chiaro che lei ha un certo gradimento per il Calandrino aldilà di quel che scrive . Dimostra quindi grande apprezzamento verso di lui infischiandomene altamente di quel che scrive fossero pure offese, calunnie e diffamazioni . Lo considera , quindi , solo colpevole del reato  di Non Piegamento ( di testa ? , di spalle ? ) e di contro,  quasi quasi , consegna ai Giudici che lo hanno condannato una sorta di ammonimento perché “ Non si condanna chi non si piega”.  Debbo ammettere che lei ha una singolare opinione della Giustizia. Provi a contattare il Ministro Bonafede e veda se può far inserire nella costituenda riforma , con preciso articolo di legge , l’attenuante per ... “Non piegamento”. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Si, si io ho una singolare opinione della giustizia, sono d'accordo con lei.

E sono pure innamorato di Calandrino.

Modificato da ahaha.ha

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 31/12/2019 in 17:15 , ahaha.ha ha scritto:

Si, si io ho una singolare opinione della giustizia, sono d'accordo con lei.

E sono pure innamorato di Calandrino.

Chi è innamorato del Calandrino e chi del Leopoldino.

Io sono innamorato solo della mia donna, che però mi dà qualcosa, con la pioggia o col sole, che né Travaglio né Renzi mi possono dare.....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963