Non capisco una cosa, potete spiegarla

Non capisco una cosa, potete spiegarla

quando un “tira calci” da stadio sbaglia il goal o il passaggio al compagno, gli spettatori possono fischiare. Questo è giusto e viene riconosciuto. Risulta invece proibito fare il verso della mucca (muuu / muuu), e non capisco il motivo. La sola a sentirsi offesa dovrebbe essere la mucca. Costei è un animale saggio ed utile. Produce il latte per far crescere bambini e ragazzi sani e forti. Era in grado di tirare gli aratri prima dei trattori. Produce dell'ottimo concime per i campi e la sua qualità naturale è assai superiore a quella dei concimi chimici. Massimo onore e rispetto alle mucche. Mentre i tira calci da stadio sono bravi a farsi mantenere esenti tasse da noi italiani.

Ripeto la mia domanda – per quale motivo è proibito fare il verso della mucca.

(in chiusura un saluto cordiale a tutte le mucche ed anche ai loro vitellini) – oggi domenica ventinove dicembre.  

Modificato da dune-buggi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

5 messaggi in questa discussione

Hai sbagliato consonante, é la B e non la M prima della tripla U.

E questo fa la differenza. Un pò come essere una persona normale e una persona disadattata con inserti di razzismo.

Comunque su una cosa hai ragione: la mucca é notevolmente più utile e intelligente di te e di quelli come te.

 

Spero di averti spiegato per bene, ho fatto del mio meglio.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

 

Gentile Signore Numero Due, un cordiale saluto dallo scrivente Davide. La ringrazio per la Sua esaustiva lettera in risposta al mio scritto. Nel passato è stato un vero piacere corrispondere con Lei e prevedo possa esserlo anche per il futuro. Riconosco di essere una persona “dis / adattata”, ovvero colui che è in grado di adattarsi alle diverse situazioni ed ai diversi personaggi che incontra. Gentile Signore Numero Due, mi membra di avere osservato un fatto. Lei è un soggetto “stereo tipo” ove “stereo” non ha nulla a che fare con la musica formato “dobly” ma significa “duro”, “rigido”, “roccioso”, … De Coccio … come noi veneti diciamo. Per dimostrarle che desidero aiutarla, la invito ad una passeggiata sul bordo della diga del Vajont. Poi si salta giù: il lato est prevede un saltino di pochi metri, il lato ovest prevede (duecento sessanta metri di vuoto). Mi farebbe ulteriore piacere continuare a corrispondere con Lei, ma prima cortesemente aggiorni il Suo “calepino” istruttivo e culturale. Mi permetto precisare a Lei che ho scritto “calepino” tutta una parola e non “cale / pino” due parole separate. Cambia e si evolve di molto il significato. Con simpatica cordialità da Davide località Fadalto. - oggi giovedi due gennaio -  

       

Modificato da dune-buggi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Leggi meglio, io ho scritto disadattato. Quindi non credo che sei in grado di adattarti a tutte le situazioni.

Per quanto riguarda i ponti per te ne basta uno meno famoso, il ponte di Ariccia, E' noto a Roma per la quantità di suicidi che vi si consumano.

Pensaci su, sarebbe probabilmente la prima volta che ti potresti rendere utile al genere umano.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Gentile Signor Polemico Numero Due (mi scusi, se Lei è il numero Due, il numero Uno dove si trova), un cordiale ed espansivo saluto da me medesimo. Il saggio “Carneade di Cirene” vissuto nella antica Grecia duecento anni avanti Cristo riferendosi al suo amico e confidente “don Abbondio” era solito domandarsi … “ma chi è costui”. Chissà anche Alessandro Manzoni celebre narratore del mille ottocento aveva dei dubbi. Lo dimostra che si è recato a Firenze a fare il bucato. Mi scuso, “a lavare i panni in Arno”. Mi piace precisare che “lavare i panni in Arno” non significa andare a Firenze a fare il bucato. Per quello esistevano delle donne retribuite che si recavano ai lavatoi pubblici per lavare il bucato di ricchi e potenti. “lavare i panni in Arno” ha un altro significato. … il seguito alla prossima puntata. Confido di averla ancora presente e nell'attesa le giungano i miei più precipitosi saluti dal ponte TACOMA … vada a vedere il filmato del suo crollo, da ridere.-  

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 3/1/2020 in 16:08 , dune-buggi ha scritto:

Gentile Signor Polemico Numero Due (mi scusi, se Lei è il numero Due, il numero Uno dove si trova)

Non capisco la curiosità di sapere dov'é il numero uno.

Ti piace ciurlare nel manico essendo un parolaio ma la sostanza é che rimani un disadattato razzista.

Io mi concentrerei su questa situazione, senza scomodare Manzoni.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963