gli demoliscono la casa,e muore d'infarto

Eboli. Gli demoliscono la casa abusiva, muore di infarto davanti alle ruspe. Salvatore Garofalo aveva 64 anni, viveva a Campolongo in via Caracciolo. In zona ci sono 12 case abusive. Sabato mattina la macchina della legalità – scrive ilmattino.it/salerno – si è fermata davanti casa di Garofalo. Non appena sono iniziate le operazioni di recinzione del cantiere, Garofalo ha avuto un malore fatale: «Lo Stato si porterà sulla coscienza la morte del mio cliente» è il giudizio severo dell’avvocato Damiano Cardiello. Il pensionato viveva con un sussidio statale dopo il trapianto di un rene.Che dire?? bè...non era un "rifugiato" da proporre l'hotel!!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

ce n'é x l'asino e x ki lo tira.  se la casa é abusiva, va abbattuta xò, mentre la costruivano, ki doveva sorvegliare, dov'era?

certam gli organi preposti nn se ne saranno resi conto la settimana preced quindi una sanatoria con tutte le sanzioni dovute, (casa nn isolata ma ben 12 nella stessa condizione), poteva esser concessa.

agli hotel stellati si può accedere se:  travesti da finti poveri rifugiati extcmt o pagarsi il soggiorno di tasca propria; se senza mezzi, l'itaGliano sfrattato x qualsiasi ragione, ciccia! 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963