Floriterapia, qualcuno sa cos'è e come funziona?

Mia moglie mi sta dando il tormento con sta floriterapia

Ma che cavolo è?

Sul dizionario leggo 

Tecnica per ristabilire l'equilibrio psichico, emozionale e fisico mediante le proprietà terapeutiche di alcuni fiori selvatici.

Cioè?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

5 messaggi in questa discussione

La floriterapia (è così chiamata perché fa uso di essenze di fiori selvatici), si basa sul fatto che squilibri emozionali come ansia, insicurezza, paura, ipersensibilità, rabbia, ecc. possono portare scompensi fisici o psichici e quindi malattie. Ogni fiore corrisponde ad uno squilibrio su cui è in grado di agire per riarmonizzarlo, in maniera dolce, graduale, ma profonda. 

sono dubbiosa anche io... come verso la cromoterapia

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non male, ma a giuste dosi. Come ogni cosa: in ogni caso, conoscere i benefici floreali è importante, potrebbe garantire una miglioria umorale non indifferente.  La convinzione che a ogni malattia corrisponda un preciso disagio psicologico potrebbe anche arrecare un beneficio, il metodo utilizzato consiste in 38 preparati a base di fiori, acqua e brandy che sono in grado - ciascuno per proprie caratteristiche - di alleviare tali disturbi.

Ciò che deve essere ben chiaro è che il floriterapeuta non si propone come alternativa al medico o allo psicologo, non si occupa di diagnosi o di patologie mediche né di curare dei sintomi, ma di riequilibrare tutti quegli atteggiamenti emozionali negativi che possono, alla lunga, favorirli.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

io sono abbastanza a favore delle cure naturali, che le piante abbiano degli effetti benefici sul corpo è risaputo fin dai tempi antichi, ma secondo me questa cosa è un po' sfuggita di mano. Un po' come quell'omeopata che ha curato l'otite di un bambino senza antibiotico e poi alla fine il piccolo è morto. Una storia che mi ha colpita molto e che mi ha fatto riconsiderare il valore della medicina tradizionale. Oh poi se il disturbo è lieve, anche la fioriterapia può funzionare

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ma c'entra con i fiori di bach? io ogni tanto li uso, non so se è l'effetto placebo ma qualche problema me lo hanno risolto. Come dice svampi si trattava di disturbi lievi, tipo insonnia o un po' di anzia. Di certo non li useri per curarmi l'ulcera

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, piccolina907 ha scritto:

Non male, ma a giuste dosi. Come ogni cosa: in ogni caso, conoscere i benefici floreali è importante, potrebbe garantire una miglioria umorale non indifferente.  La convinzione che a ogni malattia corrisponda un preciso disagio psicologico potrebbe anche arrecare un beneficio, il metodo utilizzato consiste in 38 preparati a base di fiori, acqua e brandy che sono in grado - ciascuno per proprie caratteristiche - di alleviare tali disturbi.

Ciò che deve essere ben chiaro è che il floriterapeuta non si propone come alternativa al medico o allo psicologo, non si occupa di diagnosi o di patologie mediche né di curare dei sintomi, ma di riequilibrare tutti quegli atteggiamenti emozionali negativi che possono, alla lunga, favorirli.

concordo pienamente, i rimedi fitoterapia sono utili in caso di disturbi blandi, evitano di sovraccariche il corpo di farmaci... ma soprattutto funzionano come palliativo... e i palliativi servono

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963