prete mette presepio su gommone;i fedeli non ci stanno

Nella parrocchia di Sant’Ambrogio di Trebaseleghe, comune in provincia di Padova, la Sacra Famiglia non è in una grotta, ma su un gommone.
Un barcone gigantesco, kitsch, per “omaggiare” gli immigrati clandestini che arrivano con i barconi in Italia, per tracciare il solito delirante parallelismo tra Gesù, Giuseppe e Maria e i “migranti”. Con Bergoglio che, tra l’altro, si è spinto addirittura più in là nel *** migrante, pregando davanti a un crocefisso in cui Gesù era sostituito da un giubbotto di salvataggio.

I parrocchiani non hanno apprezzato. “Sì, questo è nel mio paese” scrive una parrocchiana su Facebook “a una settimana dal Santo Natale ti ritrovi con un presepe così. Ma che senso ha? Per farci sapere degli sbarchi? Non ci pensano già tutti i Tg e i media? Per sensibilizzare? No, no, non ci siamo proprio, la Chiesa sta sbagliando tutto. Noi cittadini abbiamo bisogno del nostro Natale, con armonia e pace e non con provocazioni simili. È ora che la politica stia fuori dalle porte della Chiesa, o noi ci rimarremmo fuori per sempre. Almeno noi salviamo il Natale. Chi vuole condivida.andate a aiutarli a casa loro!!!

presepe-gommone-672x372.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

17 messaggi in questa discussione

3 ore fa, director12 ha scritto:

Nella parrocchia di Sant’Ambrogio di Trebaseleghe, comune in provincia di Padova, la Sacra Famiglia non è in una grotta, ma su un gommone.
Un barcone gigantesco, kitsch, per “omaggiare” gli immigrati clandestini che arrivano con i barconi in Italia, per tracciare il solito delirante parallelismo tra Gesù, Giuseppe e Maria e i “migranti”. Con Bergoglio che, tra l’altro, si è spinto addirittura più in là nel *** migrante, pregando davanti a un crocefisso in cui Gesù era sostituito da un giubbotto di salvataggio.

I parrocchiani non hanno apprezzato. “Sì, questo è nel mio paese” scrive una parrocchiana su Facebook “a una settimana dal Santo Natale ti ritrovi con un presepe così. Ma che senso ha? Per farci sapere degli sbarchi? Non ci pensano già tutti i Tg e i media? Per sensibilizzare? No, no, non ci siamo proprio, la Chiesa sta sbagliando tutto. Noi cittadini abbiamo bisogno del nostro Natale, con armonia e pace e non con provocazioni simili. È ora che la politica stia fuori dalle porte della Chiesa, o noi ci rimarremmo fuori per sempre. Almeno noi salviamo il Natale. Chi vuole condivida.andate a aiutarli a casa loro!!!

presepe-gommone-672x372.jpg

La Chiesa Cattolica è Universale per definizione. Ora se si valutano le proiezioni demografiche al 2100 gli africani saranno 4.000.000.000 di persone, gli italiani 40.000.000 cioè 1 italiano ogni 100 africani.

Per cui è interesse della Chiesa che nel mondo ci siano tantissimi cattolici.

La Chiesa può crescere in Asia, Africa e America Latina.

In Italia è ..... quasi estinta. Credo che il Bergoglio lo sappia e non gliene possa fregare di meno. Rassegnatevi.

 

Modificato da cortomaltese-im

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, cortomaltese-*** ha scritto:

La Chiesa Cattolica è Universale per definizione. Ora se si valutano le proiezioni demografiche al 2100 gli africani saranno 4.000.000.000 di persone, gli italiani 40.000.000 cioè 1 italiano ogni 100 africani.

Per cui è interesse della Chiesa che nel mondo ci siano tantissimi cattolici.

La Chiesa può crescere in Asia, Africa e America Latina.

In Italia è ..... quasi estinta. Credo che il Bergoglio lo sappia e non gliene possa fregare di meno. Rassegnatevi.

 

in duemilanni di storia,ora ci è capitato un papa comunista.ha perso piu' fedeli lui,che i turchi nelle guerre

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
52 minuti fa, director12 ha scritto:

in duemilanni di storia,ora ci è capitato un papa comunista.ha perso piu' fedeli lui,che i turchi nelle guerre

Sarà, ma sa fare di conto. E credo che per lui perdere "fedeli" come lei e l'uva passa sia un buon affare.....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, cortomaltese-*** ha scritto:

Sarà, ma sa fare di conto. E credo che per lui perdere "fedeli" come lei e l'uva passa sia un buon affare.....

certo che la predica viene da uno che ha nel suo avatar questo:e parla di religioni:

Stalin (assieme a Mao) è senza dubbio il più grande criminale della Storia. E' stato a capo dell'Unione Sovietica dal 1924 a 1953 anno della sua morte. Ha governato con estrema durezza, sulle orme tracciate del suo predecessore Lenin. Stalin ha utilizzato qualsiasi metodo nel perseguire i suoi scopi: non ha avuto scrupoli nel servirsi di omicidi politici, di processi farsa, e nell'ordinare la deportazione di milioni di persone. Stalin è arrivato al punto di favorire e indurre l'insorgere di ha indotto carestie per avere la meglio sui contadini ucraini.

Stalin ha deliberatamente sterminato milioni di persone per i solo fatto di appartenere a un gruppo sociale o a una etnia considerata ostile al regime comunista [Holodomor - genocidio ucraino].

Sotto il suo regime si è vissuto un vero e proprio terrore: bastava una parola o uno sguardo per essere accusati (e condannati, ovviamente) di attività anticomunista. Un enorme apparato di polizia politica incombeva in ogni ambito della società e poteva contare uno spropositato numero di delatori. Tutti erano incoraggiati alla delazione, che veniva premiata. La mancata delazione era considerata un crimine.

Mentre milioni di persone vivevano nell'incubo dell'arresto e della deportazione nei Gulag, paradossalmente erano proprio i criminali comuni (ladri, scassinatori, assassini) a poter stare tranquilli [Socialmente vicini: i ladri e i malavitosi]. La polizia era estremamente lassista nei loro confronti. Se qualche criminale comune veniva catturato rischiava pochissimo: un rapinatore o un assassino potevano anche cavarsela con un anno di galera (e un'abbondante riduzione di pena). Perché? Perché secondo l'ideologia marxista leninista "la proprietà è un furto". Quindi il rapinatore che aveva svaligiato un appartamento non aveva veramente rubato, aveva, per così dire, redistribuito a suo vantaggio i beni di un "furto precedente". Lo stesso valeva nei confronti di chi si macchiava di fatti di sangue nei confronti di chi aveva la colpa di appartenere a una classe "nemica": preti, fedeli, funzionari e tecnici del precedente regime,...

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
16 minuti fa, director12 ha scritto:

certo che la predica viene da uno che ha nel suo avatar questo:e parla di religioni:

Stalin (assieme a Mao) è senza dubbio il più grande criminale della Storia. E' stato a capo dell'Unione Sovietica dal 1924 a 1953 anno della sua morte. Ha governato con estrema durezza, sulle orme tracciate del suo predecessore Lenin. Stalin ha utilizzato qualsiasi metodo nel perseguire i suoi scopi: non ha avuto scrupoli nel servirsi di omicidi politici, di processi farsa, e nell'ordinare la deportazione di milioni di persone. Stalin è arrivato al punto di favorire e indurre l'insorgere di ha indotto carestie per avere la meglio sui contadini ucraini.

Stalin ha deliberatamente sterminato milioni di persone per i solo fatto di appartenere a un gruppo sociale o a una etnia considerata ostile al regime comunista [Holodomor - genocidio ucraino].

Sotto il suo regime si è vissuto un vero e proprio terrore: bastava una parola o uno sguardo per essere accusati (e condannati, ovviamente) di attività anticomunista. Un enorme apparato di polizia politica incombeva in ogni ambito della società e poteva contare uno spropositato numero di delatori. Tutti erano incoraggiati alla delazione, che veniva premiata. La mancata delazione era considerata un crimine.

Mentre milioni di persone vivevano nell'incubo dell'arresto e della deportazione nei Gulag, paradossalmente erano proprio i criminali comuni (ladri, scassinatori, assassini) a poter stare tranquilli [Socialmente vicini: i ladri e i malavitosi]. La polizia era estremamente lassista nei loro confronti. Se qualche criminale comune veniva catturato rischiava pochissimo: un rapinatore o un assassino potevano anche cavarsela con un anno di galera (e un'abbondante riduzione di pena). Perché? Perché secondo l'ideologia marxista leninista "la proprietà è un furto". Quindi il rapinatore che aveva svaligiato un appartamento non aveva veramente rubato, aveva, per così dire, redistribuito a suo vantaggio i beni di un "furto precedente". Lo stesso valeva nei confronti di chi si macchiava di fatti di sangue nei confronti di chi aveva la colpa di appartenere a una classe "nemica": preti, fedeli, funzionari e tecnici del precedente regime,...

 

Stalin insieme a Mao a voi fascisti vi ha fatto un kulo come quello di un babbuino.

Ha presente ? Quei babbuini che si vedono nei documentari, con kuli così rossi che sembrano infuocati come il suo dopo un concerto di piffero ??

Ecco, dopo 70 anni vi leccate ancora il kulo dove Stalin vi ha infilato i razzi della Katiuscia. Detta anche "l'organo di Stalin".

Vi duole ancora il bus del kul, fascisti dimmerda ??

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, cortomaltese-*** ha scritto:

Stalin insieme a Mao a voi fascisti vi ha fatto un kulo come quello di un babbuino.

Ha presente ? Quei babbuini che si vedono nei documentari, con kuli così rossi che sembrano infuocati come il suo dopo un concerto di piffero ??

Ecco, dopo 70 anni vi leccate ancora il kulo dove Stalin vi ha infilato i razzi della Katiuscia. Detta anche "l'organo di Stalin".

Vi duole ancora il bus del kul, fascisti dimmerda ??

da uno che nel suo avatar mette il piu' grande criminale della storia,che pretendere? vai tu dai babbuini con il kulo arrossato

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, director12 ha scritto:

da uno che nel suo avatar mette il piu' grande criminale della storia,che pretendere? vai tu dai babbuini con il kulo arrossato

Vi brucia ancora il bus del kul.....Viva Stalin, che ve lo ha insuppostato !!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

i preti dovrebbero limitarsi a dire le messe,e a confessare le vecchiette

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, director12 ha scritto:

i preti dovrebbero limitarsi a dire le messe,e a confessare le vecchiette

Brusa el bus del kul........

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

I fedeli sono persone coniate e instradate in quelle definizioni che erano per la chiesa il potere nostrano, lo hanno fatto per secoli, ora cercare di cambiarli in poco tempo non è cosa fattibile....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, sempre135 ha scritto:

I fedeli sono persone coniate e instradate in quelle definizioni che erano per la chiesa il potere nostrano, lo hanno fatto per secoli, ora cercare di cambiarli in poco tempo non è cosa fattibile....

Ecco, ora c'è un Papa che apre gli armadi e mette in strada gli scheletri, allora i Fedeli Frizzantini rimpiangono il Santo Subito.....

Vaticano, morto il cardinale americano Law, coprì i preti pedofili. Lo salvò Wojtyla.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Chissà da dove proviene il vizietto del piffero, sig. Cortomaltese.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Chissà da dove proviene il vizietto del piffero, sig. Cortomaltese.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Chissà da dove proviene il vizietto del piffero, sig. Cortomaltese.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Chissà da dove proviene il vizietto del piffero, sig. Cortomaltese.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, ahaha.ha ha scritto:

Chissà da dove proviene il vizietto del piffero, sig. Cortomaltese.

Vuol dire che il sig. Frizzantino, alias pifferoinkulo era seminarista presso i LEGIONARI DI CRISTO a Gozzano ?

Molestie nel seminario dei Legionari di Cristo a Gozzano: l’ex rettore condannato a 7 anni.

PS: questi "LEGIONARI DI CRISTO" sono proprio quei preti ultradestri che piacciono tanto alla Merdaverdecelodurosalvini, al Frizzantino e all'Uva secca.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 23/12/2019 in 08:01 , cortomaltese-*** ha scritto:

allora i Fedeli Frizzantini rimpiangono il Santo Subito..

E ma adesso sono molto attratti da chi si presenta con il presepe in mano, invoca la madonna e il crocefisso...poco importa se è inquisito per soldi....:D

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963