NON VOGLIAMO PIU' IMMIGRATI . BENE

Io credo che bisogna affrontare il discorso ed esprimere opinioni il più possibile oggettive su quella che è la questione migranti in Italia;
e non esprimere invece giudizi in base al proprio orientamento politico, facendo finta di ignorare la situazione.

Non bisogna fare di tutta l'erba un fascio:
ci sono tanti migranti e cittadini stranieri che rispettano le nostre regole, che lavorano, che pagano le tasse e che contribuiscono alla società, come giusto che sia, e questi hanno tutto il mio rispetto.

I migranti e gli italiani che non rispettano le regole, che violano la legge in qualsiasi modo io li metto sullo stesso piano. 

Quando si entra in un territorio, in uno Stato, bisogna rispettare le regole, punto.

Per rispondere alla tua domanda,, perchè ci dovrebbero mandare indietro i nostri immigrati italiani, se questi rispettano le regole, si sono ben integrati e lavorano onestamente nello Stato in cui si trovano?

Scusami pm610, mi sembra che ti ostini a voler difendere a prescindere i migranti solo per tua ideologia e orientamento politico, senza guardare la realtà opggettiva delle cose. Ovviamente nessuno ti farà mai cambiare idea.

Rispetto il tuo pensiero, ma bisognerebbe osservare in maniera più oggettiva la situazione.

L'accoglienza è importante, ma bisogna dare l'opportunità ai migranti di integrarsi, di lavorare e di pagare le tasse come tutti;
tutti devono contribuire alla società, italiani e migranti stranieri, che metto sullo stesso piano.

Perchè chi pretende giustamente che anche i migranti rispettino le nostre regole, deve essere considerato necessariamente un razzista, fascista e xenofobo?
Io ho risposto alla tua domanda, adesso vorrei che rispondessi tu alla mia.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

60 messaggi in questa discussione

19 ore fa, pm610 ha scritto:

Ecco   appunto   solo  le      bambine  dell'asilo   scrivono  così  naturalmente   non    corroborate  dalle  tue  kappa  loro  fin  lì  ci arrivano

Ciao, mi farebbe piacere se rispondessi al mio post precedente, in particolare all'ultima frase che riporta una domanda.

Grazie

:)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

 

5 ore fa, fenarcom ha scritto:

Io credo che bisogna affrontare il discorso ed esprimere opinioni il più possibile oggettive su quella che è la questione migranti in Italia;
e non esprimere invece giudizi in base al proprio orientamento politico, facendo finta di ignorare la situazione.

Non bisogna fare di tutta l'erba un fascio:
ci sono tanti migranti e cittadini stranieri che rispettano le nostre regole, che lavorano, che pagano le tasse e che contribuiscono alla società, come giusto che sia, e questi hanno tutto il mio rispetto.

I migranti e gli italiani che non rispettano le regole, che violano la legge in qualsiasi modo io li metto sullo stesso piano. 

Quando si entra in un territorio, in uno Stato, bisogna rispettare le regole, punto.

Per rispondere alla tua domanda,, perchè ci dovrebbero mandare indietro i nostri immigrati italiani, se questi rispettano le regole, si sono ben integrati e lavorano onestamente nello Stato in cui si trovano?

Scusami pm610, mi sembra che ti ostini a voler difendere a prescindere i migranti solo per tua ideologia e orientamento politico, senza guardare la realtà opggettiva delle cose. Ovviamente nessuno ti farà mai cambiare idea.

Rispetto il tuo pensiero, ma bisognerebbe osservare in maniera più oggettiva la situazione.

L'accoglienza è importante, ma bisogna dare l'opportunità ai migranti di integrarsi, di lavorare e di pagare le tasse come tutti;
tutti devono contribuire alla società, italiani e migranti stranieri, che metto sullo stesso piano.

Perchè chi pretende giustamente che anche i migranti rispettino le nostre regole, deve essere considerato necessariamente un razzista, fascista e xenofobo?
Io ho risposto alla tua domanda, adesso vorrei che rispondessi tu alla mia.

Se   citi  dove  io  difendo  tutti   gli  immigrati te  ne  sarei  grato,  io  prendo  posizione  contro  chi se  la  piglia a  prescindere  con  tutti senza se  e  senza  ma ,    questi   sono  direttoretto e  la  sua  badante che  di obbiettività sono  sforniti.    In  quanto  alla  domanda  del  perché  dovrebbero  essere   tutti  rimandati  indietro  i  nostri  emigranti ,  era  solo  provocatoria e  per  far  capire  che  il  problema    non  si  risolve  respingendo  tutti  e  tutto   come  vorrebbero i  maldestri e  per  questo   rispondo a  tono.   Certo   sentirmi dire  da  chi si  puliva  il c..o   con  il tricolore ,  che   si  augurava  che  Etna  e  Vesuvio sommergessero quegli  Italiani,  chi  fino ad  ieri  gridava  secessione   e  Padania  Padania di  cui  non  si  conoscono  nemmeno  i  confini,  ed  oggi   ci  dicono  prima  gli  Italiani  ma  quando  erano  al  governo  che  han  fatto ????  Dove  e  quando   io  avrei  sostenuto  che  gli  immigrati  non  devono  rispettare  le  leggi e  le  regole  che   dovremmo  rispettare  pure  noi  ???  Io  da  sempre  sostengo  che  i delinquenti    sono  tali  non  per  appartenenza   ma  per  quanto tali qualsiasi razza  colore  o etnia  appartengano.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
12 minuti fa, pm610 ha scritto:

 

Se   citi  dove  io  difendo  tutti   gli  immigrati te  ne  sarei  grato,  io  prendo  posizione  contro  chi se  la  piglia a  prescindere  con  tutti senza se  e  senza  ma ,    questi   sono  direttoretto e  la  sua  badante che  di obbiettività sono  sforniti.    In  quanto  alla  domanda  del  perché  dovrebbero  essere   tutti  rimandati  indietro  i  nostri  emigranti ,  era  solo  provocatoria e  per  far  capire  che  il  problema    non  si  risolve  respingendo  tutti  e  tutto   come  vorrebbero i  maldestri e  per  questo   rispondo a  tono.   Certo   sentirmi dire  da  chi si  puliva  il c..o   con  il tricolore ,  che   si  augurava  che  Etna  e  Vesuvio sommergessero quegli  Italiani,  chi  fino ad  ieri  gridava  secessione   e  Padania  Padania di  cui  non  si  conoscono  nemmeno  i  confini,  ed  oggi   ci  dicono  prima  gli  Italiani  ma  quando  erano  al  governo  che  han  fatto ????  Dove  e  quando   io  avrei  sostenuto  che  gli  immigrati  non  devono  rispettare  le  leggi e  le  regole  che   dovremmo  rispettare  pure  noi  ???  Io  da  sempre  sostengo  che  i delinquenti    sono  tali  non  per  appartenenza   ma  per  quanto tali qualsiasi razza  colore  o etnia  appartengano.

 

Grazie anzitutto della risposta.

Io personalmente ritengo che, in riferimento alla tua domanda provocatoria sugli emigrati italiani:

Gli emigrati italiani che non rispettano le regole dello stato in cui si trovano non meritano di stare in quel paese.
Allo stesso modo quindi i migranti che non rispettano le regole dello Stato Italiano non meritano di stare nel nostro paese.
O per lo meno bisogna mettere gli emigrati italiani e i migranti in Italia (a seconda dei casi) di integrarsi, di rispettare le regole e contribuire alla società e non di essere mantenuti.

In Italia c'è l'obbligo delle impronte digitali e del permesso di soggiorno:
chi ad esempio si rifiuta di farsi prendere le impronte o circola senza permesso, va contro le nostre regole.

Potrai certamente capire lo sdegno della gente (che magari ti attacca anche ingiustamente) nel vedere molti migranti mantenuti, ben vestiti, con vitto e alloggio gratis, che certamente è una mancanza di rispetto verso la gente che lavora e si fa un mazzo così., molti poi che neanche ce l'hanno.
Bene, questi migranti vanno aiutati all'inizio nei centri di accoglienza, dopo di che bisogna metterli nelle condizioni di essere in regola, lavorare e contribuire al pagamento delle tasse, che tutti i cittadini italiani pagano.

Non si possono paragonare assolutamente gli emigrati italiani con l'attuale situazione migranti.

Grande rispetto per tutti gli stranieri regolari che lavorano.
Non sono totalmente d'accordo con "prima gli italiani", ma italiani in difficoltà e migranti vanno aiutati allo stesso modo.

Io cerco di essere oggettivo e non di parte per partito politico preso.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
44 minuti fa, pm610 ha scritto:

 

Se   citi  dove  io  difendo  tutti   gli  immigrati te  ne  sarei  grato,  io  prendo  posizione  contro  chi se  la  piglia a  prescindere  con  tutti senza se  e  senza  ma 

 

Non volevo dire questo...

La cosa che mi da fastidio però è accusare a prescindere di razzismo, di fascismo e di xenofobia chi fa dei discorsi sull'immigrazioine e magari fa notare che sul territorio italiano ci sono degli immigrati irregolari (definiti malamente clandestini).
Questo però non è colpa dei migranti, ma del governo che non riesce purtroppo a gestire la situazione.

E' vero, la situazione non si rivolve chiudendo le frontiere, ma l'irregolarità che è un dato presente e oggettivo, non deve esserci in un paese civile.

Non bisogna considerare col termine razzismo o "fasciodestroide" chi evidenzia una situazione oggettivamente difficile da gestire, dove è presente molta irregolarità e non è giusto che ci sia. 

Modificato da fenarcom

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Già  

48 minuti fa, fenarcom ha scritto:

Non volevo dire questo...

La cosa che mi da fastidio però è accusare a prescindere di razzismo, di fascismo e di xenofobia chi fa dei discorsi sull'immigrazioine e magari fa notare che sul territorio italiano ci sono degli immigrati irregolari (definiti malamente clandestini).
Questo però non è colpa dei migranti, ma del governo che non riesce purtroppo a gestire la situazione.

E' vero, la situazione non si rivolve chiudendo le frontiere, ma l'irregolarità che è un dato presente e oggettivo, non deve esserci in un paese civile.

Non bisogna considerare col termine razzismo o "fasciodestroide" chi evidenzia una situazione oggettivamente difficile da gestire, dove è presente molta irregolarità e non è giusto che ci sia. 

Io  non  ho  mai detto  che   gli  irregolari  abbiano  dei  diritti ,  ma  chi sarebbero  poi  gli  irregolari ,  e chi  è   che  stabilisce    chi  sono  gli  irregolari  ???  Salvini  direttoretto  , la  sua  badante o i grilli  ??? Purtroppo  per  loro  lo  sono tutti  e  come  ha  detto  la  badante  sono tutti  feccia  e  questo mi fa   rabbrividire  perchè  è  strumentalizzazione  politica.

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
23 minuti fa, pm610 ha scritto:

Già  

Io  non  ho  mai detto  che   gli  irregolari  abbiano  dei  diritti ,  ma  chi sarebbero  poi  gli  irregolari ,  e chi  è   che  stabilisce    chi  sono  gli  irregolari  ???  Salvini  direttoretto  , la  sua  badante o i grilli  ??? Purtroppo  per  loro  lo  sono tutti  e  come  ha  detto  la  badante  sono tutti  feccia  e  questo mi fa   rabbrividire  perchè  è  strumentalizzazione  politica.

E' il testo unico sull'immigrazione, è un decreto legislativo, a stabilire chi sono gli irregolari:

http://www.altalex.com/documents/codici-altalex/2014/04/09/testo-unico-sull-immigrazione

Mi dipisace che tu abbia dei pregiudizi verso alcuni partiti politici, soprattutto quelli leghisti e di destra.
A me non interessa la politica e i suoi schieramenti, molto spesso però quest'ultima ci annebbia la vista e non ci fa giudicare oggettivamente la realtà della situazione.

:)

Modificato da fenarcom

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
11 minuti fa, fenarcom ha scritto:

E' il testo unico sull'immigrazione, è un decreto legislativo, a stabilire chi sono gli irregolari:

http://www.altalex.com/documents/codici-altalex/2014/04/09/testo-unico-sull-immigrazione

Mi dipisace che tu abbia dei pregiudizi verso alcuni partiti politici, soprattutto quelli leghisti e di destra.
A me non interessa la politica e i suoi schieramenti, molto spesso però quest'ultima ci annebbia la vista e non ci fa giudicare oggettivamente la realtà della situazione.

:)

Non  sono pregiudizi   ma  pure  convinzioni e  la  realtà  è sotto  gli  occhi  di tutti  se   si  vuol  vedere  naturalmente

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ciao fenarcom,

alcuni compagni van pedissequo le direttive del partito senza il coraggio di esprimere, almeno una volta, (ki é di DX l'ha già fatto) il loro vero pensiero sugli extcmt approvandoli cmq anke se stuprano, rubano, uccidono e si riempiono la bocca notando ke delinquono anke gli itaGliani:  vero ma direi ke ci bastano i nostri senza importarne. 

sempre sti compagni son talmente duri di cervello ke lamentano legger gli stessi ragionamenti ma pronti dimenticarsi ke la verità é una sola e nn si può cambiare tutte le volte ke ne parli, atteggiam ke loro san fare benissimo.

attualm sbarca solo feccia ke nn vuole lavorare ma farsi mantenere e liberamente delinquere grz alle ns leggi a maglie larghe.  poki arrivano pensando al futuro anke xké futuro nn esiste neppure x noi itaGliani nonostante paladini di SX quali carta stampata, TV PDrenzi e vari frontman, blaterano ke tutto va bene.

superano se stessi quando, esauriti appigli, vagano attorno alle K o al mio modo di scrivere volutam scorretto poiké metto ben in evidenza l'errore grammaticale.  x completare la personalità del compagno, mi scrivono fascista, razzista, xenofoba solo xké esprimo quanto amo il mio Paese ed il disgusto nel  vederlo svenduto allo straniero da gentaglia politica nostrana ke apprezza denari dell'UE la quale, a sua volta, finge nn sapere e vedere ma lieta di pagare purKè ci teniamo la massa di "finti poveri profughi" ke deturpa la ns ex bella ItaGlia.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

eccola  la  badante  naturalmente    sembra  un pappagallo  ripete    come   un  disco  rotto  quello  che  dice  il  suo capo celoduro.   Naturalmente  non fa  nessun  distinguo  e   mette  tutto  dentro  al  calderone.   Beh    si  può  dire    altrettanto   della  sua  parte   come   lei  va  dicendo degli  altri...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
28 minuti fa, pm610 ha scritto:

eccola  la  badante  naturalmente    sembra  un pappagallo  ripete    come   un  disco  rotto  quello  che  dice  il  suo capo celoduro.   Naturalmente  non fa  nessun  distinguo  e   mette  tutto  dentro  al  calderone.   Beh    si  può  dire    altrettanto   della  sua  parte   come   lei  va  dicendo degli  altri...

...  ma sei duro di comprendonio..:D.  credevo ti atteggiassi ma proprio nn sai leggere!:o  la verità, rassegnati o come dice il tuo sgallettato renzo, fattene una ragione,  é sempre quella e nn può cambiare di volta in volta come fa il suddetto sgallettato avallato dai compagnucci senza idee personali come te... 

...distinguere?  é tutta marmaglia ke al tuo partito rende bene altro ke compassione x i poveri migranti:  a quella ci beccano i creduloni come te...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

AHAHAHAHAHAH   per  i celoduri  è  verità

Vediamo se vi accorgete della trollata... molti dei cretini che hanno commentato non ci sono riusciti

 
L'immagine può contenere: 1 persona
 
 

IMMIGRATI DEL CENTRO ACCOGLIENZA DI VERGATE SUL MEMBRO PROTESTANO PERCHE' LA STRUTTURA SORGE VICINO A UN CANILE, ANIMALE CONSIDERATO IMPURO! QUESTE SAREBBERO LE RISORSE CHE DOVREMMO ACCOGLIERE ?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 18/6/2017 in 22:13 , etrusco1900 ha scritto:

Disinformazione significa mettere assieme verità e bugie in modo da fare sembrare verità le bugie e bugie le verità

Disinformazione significa mettere sullo stesso piano le badanti che vengono dai paesi dell'est e che nella maggior parte dei casi lavorano, si danno da fare con quelli che arrivano sui barconi..mmmmm... volevo dire che andiamo a prendere  e che una volta qui si fanno mantenere , non lavorano, talvolta spacciano, talvolta delinquono e della cui presenza nessuno sente la necessità... a parte forse certe cooperative che ci campano sopra.....

Racconta una bugia 10-100-1000 volte e diventa vertà.Joseph Goebbels ministro della propaganda tedesca.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 18/6/2017 in 22:07 , pm610 ha scritto:

Dove  sarebbero  poi   gli   immigrati  illegali  in  Italia   ???

Povero ex sindacalista CIGL .....

Racconta una bugia 10-100-100 volte e diventa verità.Joseph Goebbels ministro della propaganda nazista.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 18/6/2017 in 21:28 , pm610 ha scritto:

Se   fosse al  contrario   ???  Ovvero   ci rimandano  indietro  i  nostri  ???  Ci  han  messo  in  difficoltà  con   quelli rimandati dalla   Libia  e  dal Cile   vi  immaginate  se  dovessero  ritornare tutti  ??? 

Nessun testo alternativo automatico disponibile. 

L'invasione degli emigranti italiani nel mondo.

 Via Signor pm610 siamo seri una volta ogni tanto e smettiamola di postare solo copia e incolla ad personam (non era lei che accusava gli altri di tali comportamenti?) Al di là delle giustificazioni e delle ragioni che possano spingere a muovere nuove ondate migratiorie verso il nostro paese, vogliamo considerare la storia oltre ai numeri ed evitare di fare pargoni decisamente impropri? Perchè non dire che oltre al fatto di legalità o illegatità citati da altri noi negli altri paesi siamo andati a lavorare (e a morire in  molti casi) a fare i minatori, i muratori, i manovali, gli agricoltori, alcune volte gli schiavi come accaduto in alcuni paesi del Sud America, a fare la ricchezza di quei paesi?  Perchè non dire che venivamo bloccati alle dogane, identificati e in caso contrario rispediti indietro, lavati e disinfettati con pompe e calce a volte, prima di essere ammessi? Nessuno ci ha mai regalato iente, alloggi, diaria giornaliera, telefonini e schede telefoniche gratis, già vero a quei tempi non c'erano, ma non ci hanno dato neppure la carta da lattere e il fracobolli per poter scrivere. Via Signor pm6, siamo seri, i numeri da lei indicati si riferiscono alle attuali popolazioni dei paesi da lei citati di origini italiane, discendenti annessi e connesssi non dei reali migranti e per gentilezza mi vuole spiegare inoltre chi non era immigrato nei paesi oltremare, come Americhe, Australia, che non fossero indiani, indios e aborigeni? 

Signor pm610, via cerchiamo di essere obbiettivi una tantum.

 

I miei rispettosi ossequi :o

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
15 ore fa, uvabianca111 ha scritto:

ciao fenarcom,

alcuni compagni van pedissequo le direttive del partito senza il coraggio di esprimere, almeno una volta, (ki é di DX l'ha già fatto) il loro vero pensiero sugli extcmt approvandoli cmq anke se stuprano, rubano, uccidono e si riempiono la bocca notando ke delinquono anke gli itaGliani:  vero ma direi ke ci bastano i nostri senza importarne. 

sempre sti compagni son talmente duri di cervello ke lamentano legger gli stessi ragionamenti ma pronti dimenticarsi ke la verità é una sola e nn si può cambiare tutte le volte ke ne parli, atteggiam ke loro san fare benissimo.

attualm sbarca solo feccia ke nn vuole lavorare ma farsi mantenere e liberamente delinquere grz alle ns leggi a maglie larghe.  poki arrivano pensando al futuro anke xké futuro nn esiste neppure x noi itaGliani nonostante paladini di SX quali carta stampata, TV PDrenzi e vari frontman, blaterano ke tutto va bene.

superano se stessi quando, esauriti appigli, vagano attorno alle K o al mio modo di scrivere volutam scorretto poiké metto ben in evidenza l'errore grammaticale.  x completare la personalità del compagno, mi scrivono fascista, razzista, xenofoba solo xké esprimo quanto amo il mio Paese ed il disgusto nel  vederlo svenduto allo straniero da gentaglia politica nostrana ke apprezza denari dell'UE la quale, a sua volta, finge nn sapere e vedere ma lieta di pagare purKè ci teniamo la massa di "finti poveri profughi" ke deturpa la ns ex bella ItaGlia.

io ritengo anzitutto che ci siano molti pregiudizi nei confronti dei migranti, non è che migrante adesso è sinonimo di rubare, uccidere e struprare, ovviamente... credo ci siano anche tanti migranti che hanno buone intenzioni e voglia di integrarsi.

Detto questo, io attribuisco la colpa più al governo che ai migranti, che hanno comunque diritto di emigrare e cercare una vita migliore, sia che scappino da guerre, persecuzioni o meno, anche per la sola voglia di cercare una vita migliore.
Questo credo faccia parte dei diritti fondamentali dell'uomo, quello di vivere dignitosamente e cercare una vita migliore.

La colpa è da attribuire al governo che non riesce a gestire la situazione e a favorire una giusta integrazione; da considerare anche però il gran numero di flussi e migranti che rende difficile la situazione.

Tutti hanno diritto a una vita migliore, non solo chi scappa da guerre.

Ma bisogna fare in modo che i migranti, dopo un periodo iniziale di adattamento e di aiuti ricevuti nei centri di accoglienza, diventino indipendenti, si integrino, lavorino e paghino le tasse come tutti; 
altrimenti a farne le spese è solo una parte per mantenerne un altra, e questo non mi sembra affatto giusto.

Ci vorrebbe maggiore cooperazione da parte dell'UE per gestire una situazione che per l'Italia è diventata insostenibile, nonostante la grande solidarietà che dimostriamo e che spesso non ci viene neanche riconosciuta.

Chiunque voglia vivere in un altro paese diverso dal suo, sia perchè scappa da guerre o per qualsiasi altro motivo, ha delle precise regole da rispettare.

Non capisco sinceramente tutta questa generosità e difesa dei migranti fino alla fine, nonostante sia evidente che la situazione è molto difficile e insostenibile; non capisco l'accusare di razzismo e xenofobia chi vuole far rispettare le regole.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

sapete cos'è il buon senso?  https://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Buon_senso  è una cosa che ormai si è persa di vista, si ragiona dicendo cose giuste anzi giustissime ..come   "tutti hanno diritto a una vita migliore"... senza però ragionare in modo razionale; mi spiego meglio: se guardate una carta geografica vedrete che gli Stati Uniti sono un continente che va dall'Atlantico al Pacifico, se guardate all'Asia vedrete estensioni territoriali enormi e così per molti altri luoghi e nazioni del pianeta; quello che  allora va fatto  e il paragone fra l'estensione territoriale di una nazione e la popolazione che lo abita (come numero di abitanti) se guardiamo da questo punto di vista è ovvio che tutta la popolazione dell'Africa in Europa non c'entra, supponiamo di costruire in Europa abitazioni per miliardi di persone, che consumo di territorio sottratto  all'agricoltura ci sarebbe? la soluzione non va trovata a livello di "azienda Italia" e nemmeno a livello Europeo, la soluzione secondo "buonsenso" va ricercata a livello mondiale, equilibrando su tutto il pianeta la popolazione con i territori, con politiche di sviluppo che rendano non necessario migrare; (uso il termine non necessario, non uso il termine proibire) perché se cento milioni di persone dall'Africa emigra negli Stati Uniti e cento milioni di Americani dagli Usa vanno in Africa il sistema è sostenibile e non si altera niente, bisogna allora che ci sia un  benessere diffuso (uso il termine benessere non il termine spreco )  su tutto il pianeta, vanno eliminati gli sprechi di risorse perché il pineta terra non se li può permettere, bisogna fare queste cose a livello planetario in fretta, molto in fretta, perché  altrimenti  i cambiamenti climatici uniti a siccità e carestie provocheranno movimenti di popolazioni  impossibili da controllare con conseguenti rivolte, guerre e catastrofi simili.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
17 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

sapete cos'è il buon senso?  https://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Buon_senso  è una cosa che ormai si è persa di vista, si ragiona dicendo cose giuste anzi giustissime ..come   "tutti hanno diritto a una vita migliore"... senza però ragionare in modo razionale; mi spiego meglio: se guardate una carta geografica vedrete che gli Stati Uniti sono un continente che va dall'Atlantico al Pacifico, se guardate all'Asia vedrete estensioni territoriali enormi e così per molti altri luoghi e nazioni del pianeta; quello che  allora va fatto  e il paragone fra l'estensione territoriale di una nazione e la popolazione che lo abita (come numero di abitanti) se guardiamo da questo punto di vista è ovvio che tutta la popolazione dell'Africa in Europa non c'entra, supponiamo di costruire in Europa abitazioni per miliardi di persone, che consumo di territorio sottratto  all'agricoltura ci sarebbe? la soluzione non va trovata a livello di "azienda Italia" e nemmeno a livello Europeo, la soluzione secondo "buonsenso" va ricercata a livello mondiale, equilibrando su tutto il pianeta la popolazione con i territori, con politiche di sviluppo che rendano non necessario migrare; (uso il termine non necessario, non uso il termine proibire) perché se cento milioni di persone dall'Africa emigra negli Stati Uniti e cento milioni di Americani dagli Usa vanno in Africa il sistema è sostenibile e non si altera niente, bisogna allora che ci sia un  benessere diffuso (uso il termine benessere non il termine spreco )  su tutto il pianeta, vanno eliminati gli sprechi di risorse perché il pineta terra non se li può permettere, bisogna fare queste cose a livello planetario in fretta, molto in fretta, perché  altrimenti  i cambiamenti climatici uniti a siccità e carestie provocheranno movimenti di popolazioni  impossibili da controllare con conseguenti rivolte, guerre e catastrofi simili.

E' ovvio che l'Italia da sola e anche il continente Europa non può accogliere tutta l'Africa.
Una cooperazione a livello mondiale per la gestione migranti la vedo molto difficile da realizzare.
Non si riesce a trovare un accordo europeo, figuriamoci mondiale...
Non tutti gli Stati la pensano allo stesso modo.
Ogni Stato comunque è libero di decidere di non voler accogliere migranti, come ha fatto l'Ungheria, è una scelta, non mi sembra giusto accusare di razzismo uno Stato  che fa una sua scelta e ha deciso in questo modo.
Non tutti sono pronti ad accogliere i migranti a braccia aperte.

Io cerco di ragionare nel modo più oggettivo e razionale possibile.

Se però gli italiani in genere devono essere accusati di razzismo e xenofobia, nonostante facciano molta solidarietà, missioni in Africa, tanta gente che aiuta a distanza, adotta bambini a distanza...
un pò di riconoscenza e rispetto perlomeno.

Più che riequilibrare i migranti su tutto il territorio mondiale, bisognerebbe fare in modo che vivano dignitosamente nel loro territorio e non siano costretti a fuggire.

Ma questo è un discorso utopico e irrealizzabile.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, il.pignonista ha scritto:

 Via Signor pm610 siamo seri una volta ogni tanto e smettiamola di postare solo copia e incolla ad personam (non era lei che accusava gli altri di tali comportamenti?) Al di là delle giustificazioni e delle ragioni che possano spingere a muovere nuove ondate migratiorie verso il nostro paese, vogliamo considerare la storia oltre ai numeri ed evitare di fare pargoni decisamente impropri? Perchè non dire che oltre al fatto di legalità o illegatità citati da altri noi negli altri paesi siamo andati a lavorare (e a morire in  molti casi) a fare i minatori, i muratori, i manovali, gli agricoltori, alcune volte gli schiavi come accaduto in alcuni paesi del Sud America, a fare la ricchezza di quei paesi?  Perchè non dire che venivamo bloccati alle dogane, identificati e in caso contrario rispediti indietro, lavati e disinfettati con pompe e calce a volte, prima di essere ammessi? Nessuno ci ha mai regalato iente, alloggi, diaria giornaliera, telefonini e schede telefoniche gratis, già vero a quei tempi non c'erano, ma non ci hanno dato neppure la carta da lattere e il fracobolli per poter scrivere. Via Signor pm6, siamo seri, i numeri da lei indicati si riferiscono alle attuali popolazioni dei paesi da lei citati di origini italiane, discendenti annessi e connesssi non dei reali migranti e per gentilezza mi vuole spiegare inoltre chi non era immigrato nei paesi oltremare, come Americhe, Australia, che non fossero indiani, indios e aborigeni? 

Signor pm610, via cerchiamo di essere obbiettivi una tantum.

 

I miei rispettosi ossequi :o

Chiacchiere  signor  opinionista  che  lasciano  il tempo  che  trovano,  e  poi  come  fanno  ad  essere  allora  italiani  se  non  sono  nati  in  Italia  non  conoscono  nulla  dell' Italia, tanti  non sanno nemmeno l'  Italiano  altro  che  Ius  soli  e  una "  sola  "  eppure hanno diritto al  voto e  non  mi sembra  che  sia  stata  la sx   a  far  questo...  In  quanto  ai  copia  incolla se  vi da  tanto  fastidio  tanto  piacere   ovvio  che   su  una  cosa  che  non  è  mia ed è alla  conoscenza  di tutti   cìè  poco da  contestare  e  questo  è  evidente  non  vi va  giù.  Io  comunque  faccio  quello  che  credo e  non certo  quello  dettato  da  altri...  vedi pentecatti  o  celoduri  che  siano 

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

fenarcom,

son ben poki quelli ke scappano da guerre poiké son già tutti qui unitam a quelli i cui paesi le guerre nn le hanno ma vengono solo x farsi mantenere con annessi e connessi ke il gov PD gli concede nn x magnanimità, mera umanità come vorrebbero far credere, ma unicam x intascare dall'UE a patto tenerceli in casa nostra.

inutile indorare la pillola, nn han nulla a spartire coi ns migranti i quali rispettarono, si guadagnarono da vivere e nulla gli fu concesso gratis dai paesi ospitanti, cosa ke vige tutt'oggi.  sti qui son fannulloni di natura; spesso dicono "tu devi aiutare xké vivi in paese ricco (ricco di kiakkiere) e poi, devi? cos'é, un ordine? del resto, xké faticare quando in ItaGlia vengono mantenuti dalla A alla Z? dove se delinqui nn ti fanno nulla anzi, se stupri, le pasionarie politike PD li difendono riferendosi ad atavici istinti reconditi del DNA - ma quante cose han nel DNA- e li considerano pure risorse umane?

certo ke il governo PD é il primo a fomentare disagi tra loro e noi ma nonost buona volontà, nn si possono considerare futuri itaGliani pur col regalo dello ius soli - secondo il PD prevede ritorno voti x rimanere al gov ed impestarci sempre di + con sta marmaglia- ma sono e rimarranno x sempre extcmt, stranieri in casa mia.

come precedentem scritto, accuse di razzismo, xenofobia me le rivolgono quando alcuni interlocutori nn san ke rispondere ergo lasciano il tempo ke trovano, anzi, lieta veder sottolineata la sostanziale differenza dal mio modo di pensare al loro.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Beh certo   ma   i nostri  connazionali   dagli  altri  erano trattati  come  oggi  fanno certe  parti  politiche  che trattano  tutti   gli immigrati senza  distinguo come " feccia  "...TUTTI  i  nostri  connazionali  erano  appellati  come   LADRI  quando  andava  bene  e /o  MAFIOSI  al peggio...  Ma  tutto  questo  si  scorda  e  gli   immigrati   che  credo  per  la  maggioranza  ne  farebbero  a  meno di  venire  in  Italia  e come     quanto  citato  sopra  non  meritano   i  discorsi   che  fanno i xenofobi e  razzisti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, virus128 ha scritto:

Racconta una bugia 10-100-1000 volte e diventa vertà.Joseph Goebbels ministro della propaganda tedesca.

Vero   e  per  lo  più  sono  quelle   dei  beceri  maldestri  ad  avere la  maggioranza, far   credere    che  tutto  il  male  siano  gli  immigrati è purtroppo  una  di  queste, l'altra   è  che  sono tutti   dei  delinquenti e  che  sono  qui   per  far  mangiare   gli  altri a  35 €  al  giorno 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Secondo me un migrante per essere accolto in Italia, non deve essere necessariamente un profugo di guerra.
Tutti hanno il diritto di essere accolti. 
Quanti studenti italiani lasciano l'Italia ogni anno perchè non riescono a trovare lavoro e cercano fortuna all'estero?
Gli italiani che vanno all'estero vanno in cerca di lavoro, mica scappano da guerre.
Quindi non considero i profughi diguerra e le vittime di persecuzioni le uniche persone che hanno il diritto di essere accolte.

Non è giusto però che siano mantenuti a spese degli italiani, questo credo sia oggettivamente giusto.

Si usano le parole razzismo e xenofobia con troppa facilità, mancando di rispetto a tanta gente italiana che fa beneficenza, che fa le missioni, che adotta bambini a distanza e che aiuta concretamente.
Per cui  tralasciamo i singoli casi e rispettiamo il popolo italiano, che di solidarietà e beneficenza ne ha sempre fatta.

Gli immigrati non sono tutti feccia, esattamente come gli italiani non sono tutti razzisti e xenofobi, 
spero sia chiaro questo.
Per cui portiamo rispetto verso chi aiuta, fa beneficenza tutti i giorni e mostra solidarietà. 

Un migrante diventa risorsa nel momento in cui contribuisce alla società, lavora e paga le tasse.
Nel caso contrario è una risorsa solo per le cooperative e per chi ne trae vantaggio.

Modificato da fenarcom

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
8 minuti fa, fenarcom ha scritto:

Secondo me un migrante per essere accolto in Italia, non deve essere necessariamente un profugo di guerra.
Tutti hanno il diritto di essere accolti. 
Quanti studenti italiani lasciano l'Italia ogni anno perchè non riescono a trovare lavoro e cercano fortuna all'estero?
Gli italiani che vanno all'estero vanno in cerca di lavoro, mica scappano da guerre.
Quindi non considero i profughi diguerra e le vittime di persecuzioni le uniche persone che hanno il diritto di essere accolte.

Non è giusto però che siano mantenuti a spese degli italiani, questo credo sia oggettivamente giusto.

Si usano le parole razzismo e xenofobia con troppa facilità, mancando di rispetto a tanta gente italiana che fa beneficenza, che fa le missioni, che adotta bambini a distanza e che aiuta concretamente.
Per cui  tralasciamo i singoli casi e rispettiamo il popolo italiano, che di solidarietà e beneficenza ne ha sempre fatta.

Gli immigrati non sono tutti feccia, esattamente come gli italiani non sono tutti razzisti e xenofobi, 
spero sia chiaro questo.
Per cui portiamo rispetto verso chi aiuta, fa beneficenza tutti i giorni e mostra solidarietà. 

Un migrante diventa risorsa nel momento in cui contribuisce alla società, lavora e paga le tasse.
Nel caso contrario è una risorsa solo per le cooperative e per chi ne trae vantaggio.

  NON  SONO  IO  CHE  HO  POSTATO  CHE  GLI  IMMIGRANTI  SONO TUTTI FECCIA  E  DELINQUENTI  CLANDESTINI e  non  è  stata  la  sx   a  fare  la  legge  che  li  classifica  tali.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 minuti fa, pm610 ha scritto:

  NON  SONO  IO  CHE  HO  POSTATO  CHE  GLI  IMMIGRANTI  SONO TUTTI FECCIA  E  DELINQUENTI  CLANDESTINI e  non  è  stata  la  sx   a  fare  la  legge  che  li  classifica  tali.

Il termine clandestino è riferito agli irregolari, ad esempio a coloro che sono sul territorio italiano senza regolare permesso di soggiorno o con permesso scaduto.

Avevo già detto che c'è un decreto legislativo  - TESTO UNICO SULL'IMMIGRAZIONE
che definisce le regole di permanenza sul suolo italiano da parte di un migrante o straniero.
La legge è quella e va rispettata.

Andresti mai in uno Stato straniero senza rispettare le regole che impone quello Stato?

Nessuno dice che gli immigrati sono tutti feccia, delinquenti e clandestini.
Ci sono delinquenti italiani e stranieri, che sono sullo stesso piano.

Ma credo che nessuno possa mettere in dubbio che la legge va rispettata,
gli irregolari-clandestini (brutto termine) credo ci siano, per cui è giusto far rispettare la legge.

La feccia e la delinquenza non conoscono etnia, nazionalità o religione, valgono sia per italiani che per stranieri.

Modificato da fenarcom

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963