CRISI e feste nazionali

C'erano una volta numerose feste nazionali che furono soppresse dando ai lavoratori giornate compensative di ferie con la dizione "festività soppresse"; la giustificazione di queste abolizioni era che in Italia avevamo un numero di festività superiore a quelle delle altre nazioni; ovviamente questo non era vero, se avrete la pazienza di fare ricerche su Google sulle festività delle altre nazioni potrete constatare come in molte altre nazioni le festività siano nettamente superiori come numero a quelle che avevamo noi in Italia; si disse che molti Italiani erano MAESTRI nel fare i ponti usando e accorpando  le feste nazionali e le varie ricorrenze e questo andava a danno delle ore lavorate e dell'economia nazionale; peccato che ogni medaglia abbia il suo rovescio, i PONTI aiutavano e aiutano il turismo, erano e sono  un volano per uno dei tanti settori della nostra economia che attualmente è in crisi... forse è per questo che c'è chi ha fatto questa proposta  SUBITO SMENTITA  di istituire una nuova festa nazionale  https://www.globalist.it/politics/2019/12/17/fake-news-di-salvini-vogliono-far-diventare-il-centenario-del-pci-una-festa-nazionale-2050529.html  non si vede perché si debba festeggiare il compleanno  della nascita di un partito che adesso non esiste più e magari non si festeggi il compleanno  della caduta del muro di Berlino..... forse i compleanni non sono tutti uguali?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

6 messaggi in questa discussione

7 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

C'erano una volta numerose feste nazionali che furono soppresse dando ai lavoratori giornate compensative di ferie con la dizione "festività soppresse"; la giustificazione di queste abolizioni era che in Italia avevamo un numero di festività superiore a quelle delle altre nazioni; ovviamente questo non era vero, se avrete la pazienza di fare ricerche su Google sulle festività delle altre nazioni potrete constatare come in molte altre nazioni le festività siano nettamente superiori come numero a quelle che avevamo noi in Italia; si disse che molti Italiani erano MAESTRI nel fare i ponti usando e accorpando  le feste nazionali e le varie ricorrenze e questo andava a danno delle ore lavorate e dell'economia nazionale; peccato che ogni medaglia abbia il suo rovescio, i PONTI aiutavano e aiutano il turismo, erano e sono  un volano per uno dei tanti settori della nostra economia che attualmente è in crisi... forse è per questo che c'è chi ha fatto questa proposta  SUBITO SMENTITA  di istituire una nuova festa nazionale  https://www.globalist.it/politics/2019/12/17/fake-news-di-salvini-vogliono-far-diventare-il-centenario-del-pci-una-festa-nazionale-2050529.html  non si vede perché si debba festeggiare il compleanno  della nascita di un partito che adesso non esiste più e magari non si festeggi il compleanno  della caduta del muro di Berlino..... forse i compleanni non sono tutti uguali?

Mi scusi, ma sono tardo di comprendonio. Può farmi nomi e cognomi

A) di chi ha proposto il 21 gennaio come nuova festa nazionale;

B) di chi ha smentito la proposta.

Grazie. A me pare che ne abbia parlato, in termini di NUOVA festa nazionale, solo il BUFALARO VERDE.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Fake News di Salvini: "Vogliono far diventare il centenario del Pci una festa nazionale"

Sui social il capo della Lega tenta di far credere che sarà un giorno di festa tipo il 25 aprile, Ma le cose stanno diversamente e tutto si basa sulla distorsione di una parola

La bugia di Salvini

La bugia di Salvini

globalist17 dicembre 2019
  
La polemica era partita da Il Secolo d'Italia, giornale di estrema destra di Francesco Storace, che in un articolo scrive: "Questa maggioranza Pd-M5S è a dir poco ineffabile… tanto è spudorata. Prima prepara una Legge di bilancio tutta tasse e manette. Poi però si appresta sperperare soldi per celebrare nientemeno che il centenario del Pci. E accontentare gli arzilli nostalgici della falce e martello". 
Un emendamento emesso dal governo recita: "Al fine di consentire l'organizzazione e lo svolgimento di iniziative culturali previste in occasione del centesimo anniversario del Partito comunista italiano, avvenuto a Livorno in data 21 gennaio 1921, è autorizzata la spesa di 200.000 euro per ciascuno degli anni 2020 e 2021". 
Ma la bufala delle bufale la posta su twitter Salvini annunciando che questo anniversario diventa festa nazionale, come a dire che da ora in poi verrà trattato come il 2 giugno o il 25 aprile e non si va a scuola. Prendere in giro il proprio elettorato non è fare opposizione è un modo invece scorretto e pericoloso di spaccare ulteriormente il Paese e rendere il clima sociale ancora più ostile. 
Cosa dice il sito della Presidenza del Consiglio? "La Struttura di missione assicura gli adempimenti necessari per la realizzazione dei programmi e degli interventi connessi alle celebrazioni degli anniversari di interesse nazionale e per la promozione di eventi sportivi di rilevanza nazionale e internazionale" per esempio: l'anniversario dell'assassinio di Moro, la Resistenza, l'anno di Giuseppe Verdi, gli 80 anni della morte di Gramsci, i 150 anni dell'unità d'Italia, i mondiali di nuoto del 2009. Riconosce quelle manifestazioni che hanno rilevanza nazionale ma questo non significa che diventino festa nazionale. Ergo basta con lo scrivere fesserie. 
C'è poi da chiedersi cosa contesta la destra riguardo al finanziamento? Il Pci italiano, fondato un secolo fa, è stato la casa politica di alcuni dei più grandi statisti del nostro paese, da Gramsci a Berlinguer, fino a Nilde Iotti, prima donna presidente della Camera. Ma per la destra evidentemente dovremmo festeggiare la nascita della Repubblica di Salò.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, mark222220 ha scritto:

C'è poi da chiedersi cosa contesta la destra riguardo al finanziamento? Il Pci italiano, fondato un secolo fa, è stato la casa politica di alcuni dei più grandi statisti del nostro paese, da Gramsci a Berlinguer, fino a Nilde Iotti, prima donna presidente della Camera. Ma per la destra evidentemente dovremmo festeggiare la nascita della Repubblica di Salò.

Forse anziché dare finanziamenti  a questa o quella fondazione, a questo o quel partito, finanziamenti aboliti con un libero referendum votato dal popolo Italiano ma reintrodotti dalla "casta" sotto forma di rimborsi elettorali,   senza dare finanziamenti - dicevo- e senza introdurre nuove feste nazionali si potrebbero ripristinare quelle frettolosamente abolite che provocavano è vero i PONTI ma contribuivano con il turismo a  dare ossigeno alle località turistiche, ai negozi, agli esercizi commerciali a tutto l'indotto che vive di questo , turismo che contribuisce in modo significativo al  pin nazionale

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, etrusco1900 ha scritto:

Forse anziché dare finanziamenti  a questa o quella fondazione, a questo o quel partito, finanziamenti aboliti con un libero referendum votato dal popolo Italiano ma reintrodotti dalla "casta" sotto forma di rimborsi elettorali,   senza dare finanziamenti - dicevo- e senza introdurre nuove feste nazionali si potrebbero ripristinare quelle frettolosamente abolite che provocavano è vero i PONTI ma contribuivano con il turismo a  dare ossigeno alle località turistiche, ai negozi, agli esercizi commerciali a tutto l'indotto che vive di questo , turismo che contribuisce in modo significativo al  pin nazionale

 

1 ora fa, etrusco1900 ha scritto:

Forse anziché dare finanziamenti  a questa o quella fondazione, a questo o quel partito, finanziamenti aboliti con un libero referendum votato dal popolo Italiano ma reintrodotti dalla "casta" sotto forma di rimborsi elettorali,   senza dare finanziamenti - dicevo- e senza introdurre nuove feste nazionali si potrebbero ripristinare quelle frettolosamente abolite che provocavano è vero i PONTI ma contribuivano con il turismo a  dare ossigeno alle località turistiche, ai negozi, agli esercizi commerciali a tutto l'indotto che vive di questo , turismo che contribuisce in modo significativo al  pin nazionale

Mi scusi, ma sono tardo di comprendonio. Può farmi nomi e cognomi:

A) di chi ha proposto il 21 gennaio come nuova festa nazionale;

B) di chi ha smentito la proposta.

Grazie. A me pare che ne abbia parlato, in termini di NUOVA festa nazionale, solo il BUFALARO VERDE.

La prego, non mi lasci nella mia cieca ignoranza, risponda per favore ai quesiti A) e B). Grazie di cuore !!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, cortomaltese-*** ha scritto:

 

Mi scusi, ma sono tardo di comprendonio. Può farmi nomi e cognomi:

A) di chi ha proposto il 21 gennaio come nuova festa nazionale;

B) di chi ha smentito la proposta.

Grazie. A me pare che ne abbia parlato, in termini di NUOVA festa nazionale, solo il BUFALARO VERDE.

La prego, non mi lasci nella mia cieca ignoranza, risponda per favore ai quesiti A) e B). Grazie di cuore !!
  •  

Up

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963