cancellata la tassa sulle rimesse migranti

La lotta all’evasione, si sa, è uno degli argomenti più scottanti sotto il profilo politico. Da anni, ad ogni finanziaria, si promette un maggiore giro di vite contro chi evade ed elude, contro chi fa scomparire soldi e somme che non arrivano alle casse dello Stato

C’è però un campo in cui i controlli sono più difficile e parlare di trasparenza è mera chimera: è quello che riguarda i money transfer. Non sono delle vere e proprie banche, ma gestiscono un flusso di denaro non indifferente che riguarda soprattutto le rimesse degli immigrati verso i paesi di origine.

Mafia nigeriana, un fiume di denaro invisibile verso l’Africa»

Si calcola che il movimento di denaro attorno ai money transfer supera i sei miliardi di Euro. Soldi la cui tracciabilità è difficile da rilevare, dove quindi vi è il costante spauracchio di una poca trasparenza e di un altrettanto insufficiente efficacia dei controlli. Per questo motivo lo scorso anno il governo Conte I, quello cioè a trazione gialloverde, aveva approvato un’imposta dell’1.5% sulle rimesse dei migranti all’estero. 

Ma negli ultimi mesi, su questo fronte, si è dovuta aggiungere un’altra beffa: proprio l’antitrust si è pronunciato contro l’imposta sui migranti, definita discriminatoria. Ed a quella pronuncia, oggi si è aggiunta anche la scelta politica del nuovo governo: stop definitivo all’imposta.

Così come sottolineato ancora da Libero, nello schema dell’ultima manovra la tassa è andata in soffitta, è sparita dalla mappa dei nuovi interventi. Cancellata dalla nuova maggioranza giallorossa, un dietrofront politico ben evidente rispetto al principio portato avanti lo scorso anno.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

2 ore fa, director12 ha scritto:

La lotta all’evasione, si sa, è uno degli argomenti più scottanti sotto il profilo politico. Da anni, ad ogni finanziaria, si promette un maggiore giro di vite contro chi evade ed elude, contro chi fa scomparire soldi e somme che non arrivano alle casse dello Stato

C’è però un campo in cui i controlli sono più difficile e parlare di trasparenza è mera chimera: è quello che riguarda i money transfer. Non sono delle vere e proprie banche, ma gestiscono un flusso di denaro non indifferente che riguarda soprattutto le rimesse degli immigrati verso i paesi di origine.

Mafia nigeriana, un fiume di denaro invisibile verso l’Africa»

Si calcola che il movimento di denaro attorno ai money transfer supera i sei miliardi di Euro. Soldi la cui tracciabilità è difficile da rilevare, dove quindi vi è il costante spauracchio di una poca trasparenza e di un altrettanto insufficiente efficacia dei controlli. Per questo motivo lo scorso anno il governo Conte I, quello cioè a trazione gialloverde, aveva approvato un’imposta dell’1.5% sulle rimesse dei migranti all’estero. 

Ma negli ultimi mesi, su questo fronte, si è dovuta aggiungere un’altra beffa: proprio l’antitrust si è pronunciato contro l’imposta sui migranti, definita discriminatoria. Ed a quella pronuncia, oggi si è aggiunta anche la scelta politica del nuovo governo: stop definitivo all’imposta.

Così come sottolineato ancora da Libero, nello schema dell’ultima manovra la tassa è andata in soffitta, è sparita dalla mappa dei nuovi interventi. Cancellata dalla nuova maggioranza giallorossa, un dietrofront politico ben evidente rispetto al principio portato avanti lo scorso anno.

Ma se lei fa un bonifico bancario alla sua nonna, paga una stecca del 1,5% oltre ai costi bancari o postali ?

Per raggiungere lo scopo che vuole lei, ossia combattere l'evasione fiscale (nobile fine) occorre ABOLIRE IL CONTANTE.

Ah, già,......il nerboruto tranzone nigeriano che frequenta non glielo infila più, è senza POS......e non accetta il suo Kulomat.

Modificato da cortomaltese-im

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963