Geologi esclusi dalle Commissioni Sismiche della Regione Lazio!

Alcuni giorni fa la Terra nella zona dell’Aquila ha ripreso a tremare, facendo registrare alle 18:35:21 del 07.11.2019 un terremoto di magnitudo momento pari a 4.4, il quale è stato avvertito in diverse zone del Centro Italia. Inoltre, di recente l'energia prodotta da un forte sisma avvenuto in Albania  si è propagata fino in Italia. Tali eventi hanno riportato alla memoria terremoti distruttivi, come quello dell’Aquila del 6.04.2009 e quelli del Centro Italia che colpirono Norcia e Amatrice nel 2016.
Assodato che allo stato attuale delle conoscenze scientifiche non risulta ancora possibile poter predire l’accadimento di un terremoto, cosa fa la Regione Lazio per prevenire e mitigare il Rischio Sismico? 
In generale, chiunque intenda costruire un’opera edilizia deve acquisire la preventiva Autorizzazione Sismica rilasciata dalla competente Area del *** Civile regionale, in conformità a quanto previsto dagli articoli 93 e 94 del D.P.R. 380/2001 “Testo Unico per l’Edilizia”.
L'Autorizzazione Sismica, di cui all'articolo 94 del D.P.R. 380/2001, è rilasciata con provvedimento del dirigente dell'Area del *** Civile competente, su parere della Commissione Sismica.
In particolare, la Regione Lazio ha suddiviso il suo territorio in tre Aree distinte e denominate: A) Area *** Civile Roma Città Metropolitana; B) Area *** Civile Lazio Nord; C) Area *** Civile Lazio Sud. All’interno delle tre Aree sono comprese le diverse Commissioni Sismiche: 1) Commissione Sismica dell’Area *** Civile Roma Città Metropolitana; 2) Commissione Sismica *** Civile di Rieti (Area Nord); 3) Commissione Sismica *** Civile di Viterbo (Area Nord); 4) Commissione Sismica *** Civile di Cassino (Area Sud); 5) Commissione Sismica *** Civile di Latina (Area Sud); 6) Commissione Sismica *** Civile di Frosinone (Area Sud).
Ed ora arriva il bello: chi sono i membri che compongono le Commissioni Sismiche della Regione Lazio? 
Essi sono dipendenti della Regione stessa, i quali sono stati nominati con decreto del Presidente come previsto dall'art. 4, comma 4, del Regolamento Regionale del 13 luglio 2016, n. 14, concernente "Regolamento regionale per lo snellimento e la semplificazione delle procedure per l'esercizio delle funzioni regionali in materia di prevenzione del rischio sismico e di repressione delle violazioni della normativa sismica. Abrogazione del Regolamento regionale 7 febbraio 2012, n. 2 (Snellimento delle procedure per l'esercizio delle funzioni regionali in materia di prevenzione del rischio sismico)" e successive modifiche. Nel complesso essi sono rappresentati da 25 Geometri, 11 Ingegneri e 4 Architetti. Si noti che il 62.5% è rappresentato da dipendenti che hanno un diploma di scuola media secondaria! Queste persone sono quindi preposte a verificare e controllare che i progetti delle opere edilizie che si intendono realizzare nella Regione Lazio siano conformi a quanto richiesto dalle Norme Tecniche per le Costruzioni, approvate con Decreto Ministeriale il 17 gennaio 2018. Inoltre, i progetti devono rispettare le indicazioni riportate nel Regolamento Regionale n. 14 del 2016.
Ora nasce spontanea una domanda: perché non è stato designato nemmeno un Geologo come componente delle Commissioni Sismiche della Regione Lazio? Eppure il Decreto del Presidente della Repubblica 5 giugno 2001, n.328 definisce molto bene all’articolo 40 le competenze del Geologo, sia esso libero professionista o dipendente pubblico. 
In effetti, una corretta progettazione edilizia non può prescindere da un adeguato studio geologico, da una idonea modellazione sismica e da indagini geognostiche correttamente eseguite, elaborate ed interpretate. Come potrebbe mai comprendere un ingegnere, un architetto e tanto meno un geometra, pubblici dipendenti inseriti in Commissione Sismica, che i dati geologici, idrogeologici, geomorfologici, geotecnici, geofisici e sismici siano corretti o meno? Ecco che nasce la necessità di avere almeno un Geologo in ogni Commissione Sismica per poter verificare e controllare consapevolmente i dati prodotti dal Geologo libero professionista. Eppure, risulta che la Regione Lazio ha nel suo organico diversi dipendenti che sono Geologi, addirittura un Geologo presta servizio presso L’Area *** Civile Lazio Sud di Cassino. In tal senso, si è appurato che la Regione Campania, ad esempio, con la L.R. n. 28 del 8 agosto 2018 art. 1 comma 50 ha approvato l’emendamento che prevede l’inserimento dei Geologi e dei Geometri nelle commissioni comunali per le autorizzazioni sismiche. L’esame e le istruttorie dei progetti sono espletati da una o più commissioni competenti in materia, formate da cinque professionisti tecnici, tra cui Ingegneri, Architetti, Geologi e Geometri, iscritti nel relativo albo professionale, tre dei quali in possesso del diploma di laurea in ingegneria o architettura, vecchio ordinamento universitario, con comprovata esperienza in collaudi sismici o di diploma di laurea specialistica in ingegneria civile e comprovata esperienza in collaudi sismici. I restanti due componenti possono esprimersi solo per quanto attiene alle competenze previste nei rispettivi regolamenti professionali. 
In conclusione, la mancanza di un Geologo nelle Commissioni Sismiche della Regione Lazio rappresenta una grave carenza, la quale consente l’autorizzazione sismica di opere edilizie, quali ad esempio scuole, ospedali, edifici pubblici e privati, infrastrutture, ecc., che potrebbero non essere in grado di sopportare le azioni sismiche prodotte da un terremoto di media o forte intensità! 

Screenshot_20191209-111745_Gallery.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

Ciao Erman da d/b – negli anni passati sulla rubrica parallela a questo (ge nio) nel settore “ambiente e natura” ho scritto numerose volte di … ponti, gallerie, dighe, strade, ferrovie, argini dei fiumi, “mose venezia”, anche di “milano expo”. Proprio per aver pestato i piedi a certi personaggi, … “coloro i quali” … si sono parecchio arrabbiati. In Italia le perizie geologiche “quasi” tecniche e/o “simil” tecniche si noleggiano (si noleggiano) dal presta nome di turno o più vicino. – cordiali saluti rinnovati da – d/b – ed a presto.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963