SONDAGGIO CHE LASCIA ALLIBITI. QUANTA IGNORANZA

Quando oggi ho sentito, nel corso della rassegna stampa Prima Pagina di Radio 3, il dato assolutamente scioccante del rapporto Censis, il quale rivela che un italiano su due non crede più nella democrazia e vorrebbe un “uomo forte”, la mia prima reazione è stata di incredulità. Il mio sconcerto è subito aumentato quando ho considerato che non si trattava certo di un piccolo sondaggio statisticamente irrilevante, ma del risultato dello studio più scientifico ed approfondito che venga fatto, con cadenza annuale, sulla popolazione italiana.

La voce del conduttore della settimana, Alberto Chiara, proseguiva nell’illustrazione dei dati, spiegando che due fattori caratterizzano questa metà della popolazione italiana. Il primo fattore è il basso grado di istruzione. Il secondo, il basso livello di reddito. Non è sorprendente. In occasione di ogni periodo di forte crisi del sistema economico capitalista di mercato liberale, come negli anni ’30 del ‘900, emerge una disperata richiesta di cambiamento. Infatti, quei segmenti della popolazione che, percependo di essere perdenti in una società che non soddisfa e non ha prospettive di soddisfare i loro bisogni e le loro istanze, sono disposti a scommettere su un uomo forte, pur di cambiare.

La Storia però dovrebbe averci insegnato che l’insediamento di uomo forte, si chiami Erdogan, Orban o Putin, significa passare dalla padella alla brace anche per le classi più svantaggiate. Non per nulla Putin è uno degli uomini più ricchi del mondo, mentre i tanti poveri in Russia vivono in miseria assoluta.

Fin qui nulla di nuovo, la Storia si ripete. Mai in modo uguale, ma alcune dinamiche si ripetono ciclicamente. In fondo mi rendo conto che anche queste mie considerazioni sono abbastanza scontate.

Però un dubbio che avevo da diversi mesi ha finalmente avuto risposta, grazie a questa ricerca del Censis. Infatti, mi domandavo da molto tempo cosa mai avesse portato l’allora ministro degli interni Matteo Salvini, nei giorni immediatamente successivi a quando ha provocato la crisi ferragostana del governo Lega-M5S , a invocare “pieni poteri” nel corso di un comizio.

Fino a questo momento vedevo solo due possibili risposte, entrambe chiaramente insoddisfacenti.

La prima possibilità e che non si rendesse conto dell’estrema gravità delle sue parole, soprattutto se pronunciate da un capo delle forze di polizia e di sicurezza che aveva appena abbattuto un governo e che aspirava a guidare il successivo. Ma solo una persona profondamente stupida poteva non rendersene conto. Salvini avrà tanti difetti, ma chiaramente la stupidità non è tra questi;

Allora, se si rendeva conto dell’estrema gravità delle sue parole, soprattutto vista la sua posizione, a rigor di logica sarebbe dovuto essere immediatamente convocato a Palazzo Chigi e licenziato, oltre che espulso dal Senato.

Ora mi rendo conto che la risposta era una terza, che non avevo contemplato. Salvini non è uno stupido ma nemmeno contemplava, con quelle parole, una improbabile “marcia su Roma” delle sue camicie verdi. Chiaramente la risposta è che la “Bestia”, quel software in grado di leggere gli umori del suo elettorato di riferimento, lo aveva reso consapevole di quello che il Censis ha rivelato a tutti oggi. Cioè che le parole “pieni poteri” avrebbero intercettato perfettamente la richiesta che proviene da ben il 48% dell’elettorato italiano, che sogna l’uomo forte. Che sia alla Putin, in stile peronista sudamericano o alla Borat nella Gloriosa Nazione del Kazakistan non importa. Basta che, a loro modo di vedere, con questi “pieni poteri” sia in grado di cambiare in modo radicale le dinamiche di una società che li vede perdenti.

Mark Pisoni
#uomoforte #Censis #democrazia #dittatura #democratura #democrazialiberale #democraziailliberale #Borat #GloriosaNazionedelKazakistan

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

18 messaggi in questa discussione

Se   oggi   si  immaginano  perdenti  ,  domani  con  l'uomo  dei  pieni  poteri  lo saranno  sicuramente   mai  si  è  visto  un  dittatore   dare  spazio a  chi meno   ha  sia  in  ricchezza  sia in   cultura...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Osservo Sergio Mattarella e capisco bene perché alcuni partiti, quei partiti, vogliano introdurre l’elezione diretta del Presidente della Repubblica. O quantomeno ottenere la maggioranza prima della scadenza del suo mandato.

Sergio Mattarella è l’ultimo argine, l’ultimo baluardo a difesa di ciò che di serio, di sacro, di dignitoso e rispettabile resista ancora nelle Istituzioni di questo Paese.

Fin quando a Capo dello Stato siederanno figure come la sua, uomini come lui, rappresentanti istituzionali eletti nelle Istituzioni e non in campagne elettorali su social e trasmissioni trash, l’imbarbarimento da perenne campagna elettorale, da social, da gattini e buongiornissimi, da Nutella e bacioni, da ignoranza, nani e ballerine, dovrà sempre stare un passo indietro.

Sempre un passo indietro.

Dicevano fosse impalpabile, troppo silenzioso, troppo grigio e istituzionale. Ma Mattarella ha dato al Paese proprio il profilo di cui le Istituzioni avevano bisogno in quel momento per reggere all’urto della barbarie che andava montando.

Con politici senza scrupoli e pronti a delegittimare chiunque in nome del potere, Mattarella è riuscito a non dare mai motivo loro di attaccarsi a qualcosa, e delegittimare anche il Quirinale.

Ci ha provato Salvini a provocarlo. Lo ha definito “inutile”, “venduto”, “sonnolento”, “ci sono vecchietti più arzilli di lui”. E poi “vada in giro senza scorta”, “non rompa le scatole”, “trionfo dell’inutilità”, “Facciamo del Quirinale un parco giochi”.

Lo ha insultato in ogni modo allo scopo di tirarlo sul suo terreno di scontro e poterlo poi delegittimare. E forse, chissà, qualcun altro avrebbe pure reagito. Mattarella no.

Giurista, accademico, ministro, parlamentare, giudice costituzionale, un fratello morto tra le sue braccia, ammazzato dalla mafia. Una vita da vero servitore dello Stato. Questo gigante ha osservato quel nano con la felpa e la nutella dimenarsi sotto di lui. E lo ha zittito, senza parlare. Senza cadere in alcuna trappola.

Senza scomporsi nemmeno davanti ad altri geni che lo accusavano di tradimento. E avendo anche l’orgoglio, in un’epoca d’antipolitica, anticultura, razzismo e antisemitismo, di eleggere una donna senatrice a vita. Ebrea. Sopravvissuta allo sterminio. Liliana Segre.

Osservo Sergio Mattarella e mi aggrappo a lui come un naufrago alla feluca.

E tremo all’idea che fra due anni il suo successore possa essere deciso da una maggioranza di nani e ballerine. O al pensiero che un giorno l’elezione del Capo dello Stato, anche quella, sia decisa da tweet, fake news e selfie con il cibo.

Oggi alla Scala a Sergio Mattarella hanno tributato una lunga standing ovation. Lunghissima.

Il ringraziamento di un Paese che ancora spera.

[Emilio Mola]

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, pm610 ha scritto:

Quando oggi ho sentito, nel corso della rassegna stampa Prima Pagina di Radio 3, il dato assolutamente scioccante del rapporto Censis, il quale rivela che un italiano su due non crede più nella democrazia

Anziché meravigliarti dovresti chiederti il perché,    la responsabilità di questo atteggiamento della gente è dei partiti politici TUTTI I PARTITI che si sono avvicendati negli ultimi 30 anni 

L'articolo uno della costituzione recita che la sovranità appartiene al popolo.. ci sono però politici che ritengono che talvolta il popolo sbagli e che non si debba tenere conto delle decisioni che prende; faccio l'esempio del finanziamento pubblico dei partiti abolito con un libero referendum.. e i partiti coda hanno fatto? gli hanno cambiato il nome chiamandolo rimborso spese elettorali...c'era la norma in base alla quale tutti i contributi VOLONTARI a favore dei partiti dovevano essere palesi, si doveva cioè sapere chi versava al fine di evitare che lobbisti ottenessero favori in cambio dei finanziamento e i partiti cosa hanno inventato? hanno inventato le fondazioni che non sono tenute alla trasparenza, per cui un lobbista da i soldi alla fondazione e poi la fondazione gira i soldi al partito...(questa è solo una delle tante "marachelle" della classe politica tesa a conservare i propri privilegi di casta)  poi vi meravigliate se la gente non va a votare o fa voti di protesta?

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Bravo Etrusco da d/b – provare a scrivere “fondazione tizio” / “fondazione caio” ed al posto di tizio e caio mettere il nome del politico preferito, oppure quello antipatico. Si scopre così che con il pretesto di finanziare la ricerca ed il recupero del quadrato triangolare (esempio non troppo lontano dalla realtà) i soldi vanno … da altre parti.

Altro capitolo, la compilazione della dichiarazione dei redditi, modello settecentotrenta o simili. I vari patronati o centri fiscali appartengono il gran parte alle sinistre (alle varie sinistre) ed in automatico inseriscono la quota del finanziamento proprio alla loro bandiera.

(quando io chiedo di inserire LEGA, vengo guardato con sospetto, quasi processato, quasi schedato).

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
22 minuti fa, dune-buggi ha scritto:

Bravo Etrusco da d/b – provare a scrivere “fondazione tizio” / “fondazione caio” ed al posto di tizio e caio mettere il nome del politico preferito, oppure quello antipatico. Si scopre così che con il pretesto di finanziare la ricerca ed il recupero del quadrato triangolare (esempio non troppo lontano dalla realtà) i soldi vanno … da altre parti.

 

Altro capitolo, la compilazione della dichiarazione dei redditi, modello settecentotrenta o simili. I vari patronati o centri fiscali appartengono il gran parte alle sinistre (alle varie sinistre) ed in automatico inseriscono la quota del finanziamento proprio alla loro bandiera.

 

(quando io chiedo di inserire LEGA, vengo guardato con sospetto, quasi processato, quasi schedato).

 

Certo   Fondazioni   tipo   Più  voci  ?  Ma  chi   nega  che   esista  il fasciodestrismo  in   Italia   ?  Chi  inneggia ad  avere  i  pieni  poteri   ?  I  CAF  ma  guarda  che  strano   la  lega  non ce  ne  ha   ?   il CAF  Acli  è  di  sx  ?  CAF  cisl   di sx  ?  Caf  cisnal  di  sx  ?    In  quanto  allo  scegliere    mi  sembra  che  nessuno  abbia  mai detto  nulla   neppure  alle  ACLI  e  anzichè  scegliere  la  chiesa  cattolica   scegli  un  partito  di  sx... però  meglio  sostenere  le  bufale  senza  riscontro  che  ahimè  dire  la  verità   che  non  torna   a  ns.  vantaggio e  qui  parlo  per   i fasciodestriceloduri

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
23 minuti fa, dune-buggi ha scritto:

 

(quando io chiedo di inserire LEGA, vengo guardato con sospetto, quasi processato, quasi schedato).

 

a  che  CAF  si  è  rivolto    ?  ah  si   forse  dove  più  le  conviene  evidentemente   sia   mai...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
57 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

Anziché meravigliarti dovresti chiederti il perché,    la responsabilità di questo atteggiamento della gente è dei partiti politici TUTTI I PARTITI che si sono avvicendati negli ultimi 30 anni 

certo   che  si   ma  chi  lo  alimenta  sono  certi  sovranisti  che  il  sovranismo  lo  hanno scoperto  pochi mesi  fa  , prima  erano  per  la  secessione  , del  tricolore   usato  come   carta  igienica  etc  etc etc 

L'articolo uno della costituzione recita che la sovranità appartiene al popolo..
ma  dice    anche  che  il popolo  è rappresentato  dagli eletti  liberamente  e  senza  vincolo  di  mandato
ci sono però politici che ritengono che talvolta il popolo sbagli e che non si debba tenere conto delle decisioni che prende; faccio l'esempio del finanziamento pubblico dei partiti abolito con un libero referendum.. e i partiti coda hanno fatto? gli hanno cambiato il nome chiamandolo rimborso spese elettorali...
già anche  qui  però   quei  partiti  che  lo  hanno fatto erano  della  destra  se  non erro  Governo  Berlusconi
c'era la norma in base alla quale tutti i contributi VOLONTARI a favore dei partiti dovevano essere palesi, si doveva cioè sapere chi versava al fine di evitare che lobbisti ottenessero favori in cambio dei finanziamento e i partiti cosa hanno inventato? hanno inventato le fondazioni che non sono tenute alla trasparenza, per cui un lobbista da i soldi alla fondazione e poi la fondazione gira i soldi al partito...(questa è solo una delle tante "marachelle" della classe politica tesa a conservare i propri privilegi di casta)  poi vi meravigliate se la gente non va a votare o fa voti di protesta?
Il   problema  è  che  votano  chi  di quella  protesta  sono  i  principali  fautori   destra   e  lega  principali  autori  ,  vedi  la  condanna  definitiva  per  i  49 milioni  , la  fondazione   unica  per  ora  in  giudizio  più  voci  della  lega , non  parliamo  della  meloni   che  deve  chiarire  come  dice  l' Espresso essere  finanziata  da  lobby  , la stessa  fonte  per  gli  scandali   delle  fondazioni a  sx  se  è credibile  per  loro  lo  sarà  anche  per  le   altre  ? ,  Non  parliamo  della  inchiesta   sotto tono dello scandalo dei  rubli ma  già  questo  cosa  non  riguarda  la  sx. etc  etc etc 

 

 

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Fondamentalmente    gli  Italiani , per  fortuna  non  tutti    sono  fasciodestri e  vogliono essere  comandati a  bacchetta...

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, pm610 ha scritto:

Anziché meravigliarti dovresti chiederti il perché,    la responsabilità di questo atteggiamento della gente è dei partiti politici TUTTI I PARTITI che si sono avvicendati negli ultimi 30 anni 

certo   che  si   ma  chi  lo  alimenta  sono  certi  sovranisti  che  il  sovranismo  lo  hanno scoperto  pochi mesi  fa  , prima  erano  per  la  secessione  , del  tricolore   usato  come   carta  igienica  etc  etc etc 

L'articolo uno della costituzione recita che la sovranità appartiene al popolo..
ma  dice    anche  che  il popolo  è rappresentato  dagli eletti  liberamente  e  senza  vincolo  di  mandato
ci sono però politici che ritengono che talvolta il popolo sbagli e che non si debba tenere conto delle decisioni che prende; faccio l'esempio del finanziamento pubblico dei partiti abolito con un libero referendum.. e i partiti coda hanno fatto? gli hanno cambiato il nome chiamandolo rimborso spese elettorali...
già anche  qui  però   quei  partiti  che  lo  hanno fatto erano  della  destra  se  non erro  Governo  Berlusconi
c'era la norma in base alla quale tutti i contributi VOLONTARI a favore dei partiti dovevano essere palesi, si doveva cioè sapere chi versava al fine di evitare che lobbisti ottenessero favori in cambio dei finanziamento e i partiti cosa hanno inventato? hanno inventato le fondazioni che non sono tenute alla trasparenza, per cui un lobbista da i soldi alla fondazione e poi la fondazione gira i soldi al partito...(questa è solo una delle tante "marachelle" della classe politica tesa a conservare i propri privilegi di casta)  poi vi meravigliate se la gente non va a votare o fa voti di protesta?
Il   problema  è  che  votano  chi  di quella  protesta  sono  i  principali  fautori   destra   e  lega  principali  autori  ,  vedi  la  condanna  definitiva  per  i  49 milioni  , la  fondazione   unica  per  ora  in  giudizio  più  voci  della  lega , non  parliamo  della  meloni   che  deve  chiarire  come  dice  l' Espresso essere  finanziata  da  lobby  , la stessa  fonte  per  gli  scandali   delle  fondazioni a  sx  se  è credibile  per  loro  lo  sarà  anche  per  le   altre  ? ,  Non  parliamo  della  inchiesta   sotto tono dello scandalo dei  rubli ma  già  questo  cosa  non  riguarda  la  sx. etc  etc etc 

Bravo pm610    finalmente l'hai capito, i partiti TUTTI I PARTITI destra o sinistra soni uguali, ci sono deputati e senatori che cambiano casacca e da destra passano a sinistra e deputati e senatori che fanno il percorso inverso... i loro ideali?   .. soldi e potere.. è per questo che molti Italiani sono stufi e non vanno più a votare e se votano fanno voti di protesta ..possono votare lega, possono votare Meloni, possono votare 5stelle oppure sardine o    ci c cio li na, sono sempre e comunque voti di protesta da parte di gente che non crede più a quello che dice la televisione o scrivono giornalisti di regime  stipendiati,

Modificato da etrusco1900

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

Bravo pm610    finalmente l'hai capito, i partiti TUTTI I PARTITI destra o sinistra soni uguali, ci sono deputati e senatori che cambiano casacca e da destra passano a sinistra e deputati e senatori che fanno il percorso inverso... i loro ideali?   .. soldi e potere.. è per questo che molti Italiani sono stufi e non vanno più a votare e se votano fanno voti di protesta ..possono votare lega, possono votare Meloni, possono votare 5stelle oppure sardine o    ci c cio li na, sono sempre e comunque voti di protesta da parte di gente che non crede più a quello che dice la televisione o scrivono giornalisti di regime  stipendiati,

No  non sono  tutti   uguali   ci  sono  quelli  peggio   e  sono  proprio  quelli  che  dicono  che  sono  tutti   uguali e  non  sono certamente   a  sx .

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

P.S.  sempre  la  solita   tattica   si cambia  argomento  naturalmente ...a  proposito   forse  lega e  meloni  sono  i  partiti  peggior  uguali.... le  sardine  non   sono  un  partito ne  un  movimento e  pertanto   non  si  votano   i  grilli  invece    sono  solo  succubi  a  due  padroni  grillo & casaleggio  che   gestisce  anche  la  fondazione  Rousseau  con  un sacco  di  conflitti  di  interessi... 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

A proposito  di  meloni  quella  che  fa  la  santarellina  e   che fa  tanto  la   salvatrice  della  Patria ...della  famiglia  etc etc etc 

Me chiamo Giorgia,
Campo de politica da 21 anni.
Dal 1998. Da quanno c'avevo 21 anni.

Difendo Dio, Patria e Famiglia. Ma cor *** che me sposo.
In vita mia ho sostenuto Berlusconi, Alemanno e Formigoni.
Tutti condannati. Tutti delinquenti.
Ho votato la fiducia al governo Monti.
Ho sostenuto e approvato il Fiscal Compact e il Salva Italia.
Ho sostenuto e approvato il trattato europeo di Lisbona.
Ho sostenuto e approvato l'accordo di Dublino sui migranti.
Ho votato la Legge Fornero. Ripeto, ho votato la Legge Fornero!
Ho votato lo scudo fiscale e tutti i condoni per salvare gli evasori dalla galera.
Ho votato il Lodo Alfano, il Legittimo Impedimento e tutte le leggi ad personam per salvare Berlusconi dalla galera.
Ho votato che Ruby è la nipote di Mubarak.

Mo faccio finta che so appena atterrata da Marte. Che dite, ce cascano? 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
13 ore fa, dune-buggi ha scritto:

quando io chiedo di inserire LEGA, vengo guardato con sospetto, quasi processato, quasi schedato).

Non è che sia perchè l'attuale leader salvi (anche lui) è inquisito per via di certi milioncini?...o anche quello è invenzione della sx...e poi lo dici tu stesso...processato...schedato...far la vittima il berlu ha insegnato che molte volte paga..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
17 ore fa, pm610 ha scritto:
L'articolo uno della costituzione recita che la sovranità appartiene al popolo..
ma  dice    anche  che  il popolo  è rappresentato  dagli eletti  liberamente  e  senza  vincolo  di  mandato

Vedi il Papa ha il dogma dell'infallibilità, ma solo quando parla  ex cathedra in materia di fede, quando parla di altre cose non è infallibile nemmeno lui; i nostri padri costituzionali quando scrissero nella costituzione che deputati e senatori non hanno il vincolo di mandato sbagliarono perché l'assenza del vincolo di mandato consente i vergognosi cambi di casacca, cambi di casacca che vanificano il mandato ricevuto dagli elettori; se un deputato o senatore non se la sente di approvare una certa cosa è legittimo che segua la proprie coscienza e si dimetta e lasci il suo posto al primo dei non eletti dopo di lui, in tal modo si rispetta la volontà popolare di chi lo ha mandato li.  I cambi di casacca sono una delle cose che allontanano gli elettori dalle urne "astensionismo" o generano o promuovono i voti di protesta verso questo o quel partito,o verso questo o quel movimento.. purtroppo però la casta queste cose non se le vuole sentire dire e di modificare la costituzione per abolire il vincolo di mandato neppure ci pensano...

Modificato da etrusco1900

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

Vedi il Papa ha il dogma dell'infallibilità, ma solo quando parla  ex cathedra in materia di fede, quando parla di altre cose non è infallibile nemmeno lui; i nostri padri costituzionali quando scrissero nella costituzione che deputati e senatori non hanno il vincolo di mandato sbagliarono perché l'assenza del vincolo di mandato consente i vergognosi cambi di casacca, cambi di casacca che vanificano il mandato ricevuto dagli elettori; se un deputato o senatore non se la sente di approvare una certa cosa è legittimo che segua la proprie coscienza e si dimetta e lasci il suo posto al primo dei non eletti dopo di lui, in tal modo si rispetta la volontà popolare di chi lo ha mandato li.  I cambi di casacca sono una delle cose che allontanano gli elettori dalle urne "astensionismo" o generano o promuovono i voti di protesta verso questo o quel partito,o verso questo o quel movimento.. purtroppo però la casta queste cose non se le vuole sentire dire e di modificare la costituzione per abolire il vincolo di mandato neppure ci pensano...

se  lo  dice  lei  allora  invece   è  giusto ?  Già  sia   mai  lei  ne  sa  più  dei  padri  costituenti  (  o del  Papa   ) oppure   glielo ha  detto  salvini e  questo  basta  !

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 8/12/2019 in 13:35 , pm610 ha scritto:

Quando oggi ho sentito, nel corso della rassegna stampa Prima Pagina di Radio 3, il dato assolutamente scioccante del rapporto Censis, il quale rivela che un italiano su due non crede più nella democrazia e vorrebbe un “uomo forte”, la mia prima reazione è stata di incredulità. Il mio sconcerto è subito aumentato quando ho considerato che non si trattava certo di un piccolo sondaggio statisticamente irrilevante, ma del risultato dello studio più scientifico ed approfondito che venga fatto, con cadenza annuale, sulla popolazione italiana.

La voce del conduttore della settimana, Alberto Chiara, proseguiva nell’illustrazione dei dati, spiegando che due fattori caratterizzano questa metà della popolazione italiana. Il primo fattore è il basso grado di istruzione. Il secondo, il basso livello di reddito. Non è sorprendente. In occasione di ogni periodo di forte crisi del sistema economico capitalista di mercato liberale, come negli anni ’30 del ‘900, emerge una disperata richiesta di cambiamento. Infatti, quei segmenti della popolazione che, percependo di essere perdenti in una società che non soddisfa e non ha prospettive di soddisfare i loro bisogni e le loro istanze, sono disposti a scommettere su un uomo forte, pur di cambiare.

La Storia però dovrebbe averci insegnato che l’insediamento di uomo forte, si chiami Erdogan, Orban o Putin, significa passare dalla padella alla brace anche per le classi più svantaggiate. Non per nulla Putin è uno degli uomini più ricchi del mondo, mentre i tanti poveri in Russia vivono in miseria assoluta.

Fin qui nulla di nuovo, la Storia si ripete. Mai in modo uguale, ma alcune dinamiche si ripetono ciclicamente. In fondo mi rendo conto che anche queste mie considerazioni sono abbastanza scontate.

Però un dubbio che avevo da diversi mesi ha finalmente avuto risposta, grazie a questa ricerca del Censis. Infatti, mi domandavo da molto tempo cosa mai avesse portato l’allora ministro degli interni Matteo Salvini, nei giorni immediatamente successivi a quando ha provocato la crisi ferragostana del governo Lega-M5S , a invocare “pieni poteri” nel corso di un comizio.

Fino a questo momento vedevo solo due possibili risposte, entrambe chiaramente insoddisfacenti.

La prima possibilità e che non si rendesse conto dell’estrema gravità delle sue parole, soprattutto se pronunciate da un capo delle forze di polizia e di sicurezza che aveva appena abbattuto un governo e che aspirava a guidare il successivo. Ma solo una persona profondamente stupida poteva non rendersene conto. Salvini avrà tanti difetti, ma chiaramente la stupidità non è tra questi;

Allora, se si rendeva conto dell’estrema gravità delle sue parole, soprattutto vista la sua posizione, a rigor di logica sarebbe dovuto essere immediatamente convocato a Palazzo Chigi e licenziato, oltre che espulso dal Senato.

Ora mi rendo conto che la risposta era una terza, che non avevo contemplato. Salvini non è uno stupido ma nemmeno contemplava, con quelle parole, una improbabile “marcia su Roma” delle sue camicie verdi. Chiaramente la risposta è che la “Bestia”, quel software in grado di leggere gli umori del suo elettorato di riferimento, lo aveva reso consapevole di quello che il Censis ha rivelato a tutti oggi. Cioè che le parole “pieni poteri” avrebbero intercettato perfettamente la richiesta che proviene da ben il 48% dell’elettorato italiano, che sogna l’uomo forte. Che sia alla Putin, in stile peronista sudamericano o alla Borat nella Gloriosa Nazione del Kazakistan non importa. Basta che, a loro modo di vedere, con questi “pieni poteri” sia in grado di cambiare in modo radicale le dinamiche di una società che li vede perdenti.

Mark Pisoni
#uomoforte #Censis #democrazia #dittatura #democratura #democrazialiberale #democraziailliberale #Borat #GloriosaNazionedelKazakistan

Se  il  sondaggista  però  dicesse  che  l'uomo dai  poteri  forti   agirà  contro  di  loro cosa  rispondono   quel  48  %  ?  Credo   che  direbbero  che  non  riguarda  loro  vero   ?  Oppure  cambierebbero   idea  immediatamente   ...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, pm610 ha scritto:

se  lo  dice  lei  allora  invece   è  giusto ?  Già  sia   mai  lei  ne  sa  più  dei  padri  costituenti  (  o del  Papa   ) oppure   glielo ha  detto  salvini e  questo  basta  ...

Guarda che i padri costituenti fecero una costituzione che fu un compromesso fra tutti i partiti che parteciparono alla redazione della costituzione; i padri costituenti però furono saggi nel prevedere tempi e modi di eventuali modifiche, la costituzione non è un dogma intoccabile, quando la costituzione fu promulgata l'italia era un paese povero, uscito da una dilaniante guerra militare e con una guerra civile strisciante, con una popolazione in gran parte analfabeta,    i cambi di casacca frutto del  "senza vincolo di mandato"  oggi non sono più sostenibili, creano scandalo fra la gente, sono segno di una casta arrogante che crede di poter fare tutto quello che vuole.. nel titolo di questo post usi il termine sondaggio che lascia allibiti  ..lascia allibiti quelli che non hanno più contatti con la gente della strada, con quello che la gente dice e pensa e perché lo dice e perché lo pensa..  pm610 stai meno al computer e più a giro a parlare con la gente.....e capirai il perché del  risultato del sondaggio che ti lascia allibito

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

Guarda che i padri costituenti fecero una costituzione che fu un compromesso fra tutti i partiti che parteciparono alla redazione della costituzione; i padri costituenti però furono saggi nel prevedere tempi e modi di eventuali modifiche, la costituzione non è un dogma intoccabile, quando la costituzione fu promulgata l'italia era un paese povero, uscito da una dilaniante guerra militare e con una guerra civile strisciante, con una popolazione in gran parte analfabeta,    i cambi di casacca frutto del  "senza vincolo di mandato"  oggi non sono più sostenibili, creano scandalo fra la gente, sono segno di una casta arrogante che crede di poter fare tutto quello che vuole.. nel titolo di questo post usi il termine sondaggio che lascia allibiti  ..lascia allibiti quelli che non hanno più contatti con la gente della strada, con quello che la gente dice e pensa e perché lo dice e perché lo pensa..  pm610 stai meno al computer e più a giro a parlare con la gente.....e capirai il perché del  risultato del sondaggio che ti lascia allibito

I  cambi  di  casacca  sono   non  colpa  del  vincolo  di  mandato ,  ma  dai  nominati  cosa  che  è successa   dal  94  in  poi  con  l'avvento  dell' unto che  in  parlamento  ha  portato  di  tutto  e  di  più , ma  che  sapeva  come  si fa  a  mandare a  picco  l' Italia . Era  quello  che  è sceso  in campo  per  evitare  di  portare  i  libri in  tribunale  e  questo lo  afferma   il  suo   braccio   destro....e  che   non  lo  dico  io ma  una  sentenza passata  in  giudicato con  la   copertura  delle  mafie...  Ergastolano  stalliere   docet... e  purtroppo  i  Padri  Costituenti  questo  non lo  avevano  previsto  purtroppo 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963