IUS SOLI ...!!!,POTEVA FINIRE IN UN SOLO MODO

Ius soli, scontri in Senato. Contusa il ministro Fedeli

Urla e proteste a Palazzo Madama

Ius soli, scontri in Senato. Contusa il ministro Fedeli
 

 

Approda in aula al Senato il ddl sullo Ius soli. La legge, che concede la cittadinanza ai figli di immigrati nati o cresciuti in Italia, era ferma a Palazzo Madama da oltre un anno, votata alla Camera nell'ottobre del 2015. Non appena il Senato ha dato il via libera all'esame, nell'emiciclo è stata bagarre. La protesta è partita dai senatori della Lega Nord, molti dei quali esponevano cartelli di protesta contro il provvedimento.  Le urla sono state tali da costringere il presidente Pietro Grasso ad espellere il senatore del carroccio Sergio Volpi, riammesso solo qualche istante più tardi.

Durante la bagarre anche la ministra Valeria Fedeli, seduta ai banchi del governo, si è fatta male ad un braccio cadendo su una ringhiera, tanto che è dovuta ricorrere alle cure dell'infermeria. Secondo alcuni esponenti Dem presenti nell'emiciclo, era ai banchi del governo quando i senatori della Lega sono arrivati di corsa "con i cartelloni e l'hanno spinta contro lo stesso tavolo e le sedie". Secondo quanto si apprende le sarebbero stati messi di cerotti e le sarebbero stati somministrati degli antidolorifici.

Poco dopo è stato il capogruppo del Carroccio Gian Marco Centinaio a chiedere aiuto: ha chiesto alla buvette del ghiaccio da mettere sulla mano sinistra dopo che si era 'aggrappato' ai banchi del governo e fatto resistenza alla presa degli assistenti parlamentari. "Avevo chiesto la parola solo per dire che il ddl tornasse in commissione e invece non mi ha fatto parlare. Il presidente Grasso è noto per non farmi parlare", ha spiegato Centinaio. E aggiunge: "Sullo ius soli non indietreggiamo di un millimetro. E lo facciamo non solo per quelli che sono fuori e ci sostengono, ma anche per i colleghi ai quali non è stata data la parola. Non mi interessa cambiare questa legge, non voglio neanche leggerla. Non la vogliamo e basta".

"Indecente la bagarre della Lega e il silenzio complice di M5S mentre incardiniamo lo Ius soli. Che tristezza anteporre la ricerca del consenso alla civiltà", ha scritto su Twitter la ministra per i Rapporti con il Parlamento, Anna Finocchiaro, dopo che la protesta dei senatori leghisti nell'Aula di Palazzo Madama ha anche impedito al presidente della Commissione Affari costituzionali di illustrare la propria relazione sul provvedimento.

Fedeli.... DOVEVI MO..RE NON FARTI MALE

 

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

14 messaggi in questa discussione

A parte che la Medusa avrebbe arrecato danni alla ringhiera e non al braccio,la bellezza di questa legge sai che cosa è?Che al Pd non gliene frega nulla del nascituro,ma interessano i genitori dello stesso...Quindi?Che facciamo lasciamo il bebè italiano ed i genitori 1 e 2 no?Abbi fede che daranno la cittadinanza anche al loro con conseguente diritto elettorale.A tal proposito,sono già arrivati parecchi barconi  stracarichi di vacche gravide...Una curiosità?In Libia,per la mentalità inculcata nelle giovani menti da parte di Gheddafi,l'italia è odiata...Allora?Le violentano tutte e poi le mettono sul barcone...In quel paese ho soggiornato per 5 anni e le cose le conosco molto bene.Le conseguenze?Verrà spazzatura da tutto il mondo per scodellare nuovi italiani facendo diventare la nostra Patria una gigantesca sala parto.L'unica speranza è che diventando italiani se ne vadano via tutti quanti.Esiste o no in europa la libera circolazione dei cittadini?

Cordialità Beatrixxxxx

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, virus128 ha scritto:

A parte che la Medusa avrebbe arrecato danni alla ringhiera e non al braccio,la bellezza di questa legge sai che cosa è?Che al Pd non gliene frega nulla del nascituro,ma interessano i genitori dello stesso...Quindi?Che facciamo lasciamo il bebè italiano ed i genitori 1 e 2 no?Abbi fede che daranno la cittadinanza anche al loro con conseguente diritto elettorale.A tal proposito,sono già arrivati parecchi barconi  stracarichi di vacche gravide...Una curiosità?In Libia,per la mentalità inculcata nelle giovani menti da parte di Gheddafi,l'italia è odiata...Allora?Le violentano tutte e poi le mettono sul barcone...In quel paese ho soggiornato per 5 anni e le cose le conosco molto bene.Le conseguenze?Verrà spazzatura da tutto il mondo per scodellare nuovi italiani facendo diventare la nostra Patria una gigantesca sala parto.L'unica speranza è che diventando italiani se ne vadano via tutti quanti.Esiste o no in europa la libera circolazione dei cittadini?

Cordialità Beatrixxxxx

Il Paese dei balocchi,QUI IL RAZZISMO NON HA ATTECCHITO MAI 

CIAO VIRUS128

4 SONO LE PERSONE CHE NON SOPPORTO PER LA LORO ARROGANZA E FALSITÀ,PENSA UN PO' 

NEANCHE RENZI MI E' ANTIPATICO ,O UN DALEMA

MA LA FEDELI ,COME GHEDINI ,MIGLIORE,POLETTI, QUESTI SONO PROVOCATORI DELLA REPUBBLICA,E DELLA COSTITUZIONE

NULLA HANNO A CHE VEDERE ,CON LA COSTITUZIONE CON LE  SUE LEGGI  ,E LA SUA SAGGEZZA 

MENZIONANO FATTI,DI CUI SANNO POCO E NIENTE SULL'EMIGRAZIONE 

QUANDO DICONO ANCHE GLI  L'ITALIANI  SONO EMIGRATI IN AMERICA.... ,

SI DIMENTICANO  O OMETTONO IL FATTO ,CHE ERNO INCENTIVATI DALLA STESSA NAZIONE

NONOSTANTE TUTTO ,VENIVANO SELEZIONATI COME ANIMALI SIA PER LO STATO FISICO

SIA PER LE LORO CAPACITA' LAVORATIVE ALTRIMENTI ,RIMPACCHETTATI E VIA .. 

QUINDI SI PARLA DI  DUE COSE BEN DIVERSE

QUESTA E' UN INVASIONE ,QUINDI RICHIEDE BEN ALTRO TIPO DI APPROCCIO

SEI IN ITALIA ,COME RICHIEDENTE ASILO ..., QUESTO DOPO AVER APPURATO LA VERIDICITÀ DELLA TUA RICHIESTA

TI ,VERRÀ CONCESSA ALTRIMENTI... VIA..... 

DATO CHE  SAREBBE STATA UNA SOLA PICCOLA PERCENTUALE TRA LATRO  RIDISTRIBUITA IN TUTTO IL 

TERRITORIO EUROPEO,  NON AVREBBE AVUTO QUESTO IMPATTO SOCIO POLITICO

MA QUESTO NON E' ACCADUTO PERCHÉ I POLITICI IN QUESTI ANNI GLI HANNO USATI COME MERCE 

" VALGONO PIU' DELLA D ROGA "DOPO CHE IL PD/LEGA / FORZA ITALIA CI SI SONO ARRICCHITI,PERDENDO

IL CONTROLLO DI QUESTA ,LI VOGLIONO RIFILARE AGLI ITALIANI ....NO  GRAZIE 

PER QUELLI CHE HANNO IL DIRITTO DI ASILO ,HAI 2 ANNI DI TEMPO PER INTEGRATI ,LAVORO CASA,SE

QUESTO NON AVVIENE FUORI DA I BALL ( DATO CHE RIFIUTANO ANCHE I LAVORI SOCIALMENTE UTILI )

NON E' COME SEMPRE ,IL DIRITTO, L'ERRORE , MA L'USO E LA SUA STRUMENTALIZZAZIONE  CHE SE NE FA

IL VOTO DI ESTENSIONE ,VISTO LA STRUMENTALIZZAZIONE  CHE SE NE FATTA ,E' SCONTATA 

AVETE FATTO STO *** ..CAZZ....VOSTRI IO NON MI SCHIERO

 

 

 

 

  IDEM PER MARK525

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

"Io sono per lo ius soli. È più italiano il figlio di immigrati nato e cresciuto in Italia piuttosto che un argentino, nipote di italiani, che l’Italia non l’ha mai vista. È una questione di diritti fondamentali tra cui il diritto alla cittadinanza". 
Alessandro Di Battista, 10 Maggio 2013

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

PAROLE SANTE,

MA LA TRATTA DEGLI SCHIAVI,CHE IL PD LEGA ,E FORZA ITALIA ,HANNO FATTO ,NULLA HANNO A CHE VEDERE COL DIRITTO D'ASILO  

VOI AVETE CREATO IL PROBLEMA ,E COME IL SOLITO LO DELEGATE AGLI ITALIANI ,O AL M5S

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Perché Lega Nord e neofascisti si oppongono con così tanta rabbia a questo provvedimento? Sono due le possibili risposte. La prima è che questi ragazzi eserciteranno il diritto di voto attivo e passivo. Difficilmente il loro consenso andrà a chi non li considera degni della cittadinanza. La seconda motivazione è più complessa. Finché esista la categoria "straniero", la xenofobia tipica dei movimenti di estrema destra è "tollerata" e mascherata.

Lo slogan "prima gli italiani" (o i francesi o gli spagnoli) regge fin quando la cittadinanza taglia in modo netto una società. Ma se la cittadinanza diventa diritto universale, bisogna trovare nuovi elementi di esclusione. Ovviamente a quel punto scatta la questione "etnica". Non ti posso più discriminare perché straniero, ma perché "oriundo"... Ecco che togliere l'alibi della cittadinanza all'estrema destra li svela per quello che sono: movimenti xenofobi. E non vale più il silenzio complice di chi in queste ore si sta astenendo per calcolo elettorale di piccolo cabotaggio. Si sta di qua o di là rispetto alle democrazie occidentali.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

x il ,PD, lo ius soli è soltanto un futuro serbatoio di voti o immediato o generazionale e della marmaglia in sè, nn gliene importa un caxxo.   cmq trovo sbagliato quando una certa fazione, al momento di dimostrare coerenza con il nuovo diktat post batosta, alza il kulo ed invece di votar contro, porta via le palle quale tattica x tenere il piede in due ciabatte col motto del "nn si sa mai?"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
8 minuti fa, pm610 ha scritto:

Perché Lega Nord e neofascisti si oppongono con così tanta rabbia a questo provvedimento? Sono due le possibili risposte. La prima è che questi ragazzi eserciteranno il diritto di voto attivo e passivo. Difficilmente il loro consenso andrà a chi non li considera degni della cittadinanza. La seconda motivazione è più complessa. Finché esista la categoria "straniero", la xenofobia tipica dei movimenti di estrema destra è "tollerata" e mascherata.

Lo slogan "prima gli italiani" (o i francesi o gli spagnoli) regge fin quando la cittadinanza taglia in modo netto una società. Ma se la cittadinanza diventa diritto universale, bisogna trovare nuovi elementi di esclusione. Ovviamente a quel punto scatta la questione "etnica". Non ti posso più discriminare perché straniero, ma perché "oriundo"... Ecco che togliere l'alibi della cittadinanza all'estrema destra li svela per quello che sono: movimenti xenofobi. E non vale più il silenzio complice di chi in queste ore si sta astenendo per calcolo elettorale di piccolo cabotaggio. Si sta di qua o di là rispetto alle democrazie occidentali.

DOPO VENT'ANNI CI SI ACCORGE DEL PROBLEMA CITTADINANZA ......??

LASCIA STARE , IL PD, LEGA,E FORZA ITALIA  ,HANNO FATTO LE FOSSE COMUNI PER NASCONDERE LO SCHIFO 

CHE HANNO FATTO IN QUESTI 20 ANNI ,ED ORA CHIEDONO AI 5 STELLE ,DI RICOPRIRLE  LE FOSSE ,

IO COME LORO NON MI RENDO PARTECIPE DELLA DI QUESTO SCHIFO

MA GUARDATEVI ORA IL DIAVOLO SI SVESTE ,MOSTRANDO L'AREOLA (PD),E ALL'ANGELO  SPUNTA IL CODINO ED  I CORNINI (LEGA )

SIETE PATETICI ,CONTINUATE A FAR LEVA ,STRUMENTALIZZANDO I DIRITTI O LA QUESTIONE BAMBINI ,NON VI SI PUO'

PROPRIO SENTIRE ,FIGURIAMOCI APPOGGIARE LE VOSTRE MALEFATTE  

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

I NUOVI RAZZISTI

Casaleggio e Salvini hanno provato a fare un'alleanza, fallita. Marceranno divisi contro i "diversi".

di GIUSEPPE TURANI | 15/06/2017

Da un certo punto di vista non varrebbe nemmeno la pena di occuparsene. Grillo è uno che pensa solo ai suoi clic e ai voti, il giovane Casaleggio è un ragazzo non cresciuto e schiacciato sotto il peso delle infinite cretinate dette dal padre in vita, Matteo Salvini è una specie di marine cattivo, armato però solo di iPad e di quasi nessuna idea.

Entrambe le formazioni di cui fanno parte, 5 stelle e Lega, si piccano di essere diverse, pure, incontaminate, incorruttibili. Invece la Lega, che al potere c’è già stata, si è segnalata per episodi di corruzione assolutamente ridicoli (investimenti su diamanti della Tanzania): invece di affidarsi a qualche esperto investitore si sono rivolti a praticoni locali, che raccoglievano indiscrezioni finanziarie nei bar della Bassa padana.

I 5 stelle, che finora il potere (a parte qualche città) l’hanno visto solo con il binocolo, hanno aggiunto, come tratto distintivo, il totale isolamento. Noi siamo diversi da tutti gli altri. Noi siamo i nuovi e quindi non ci alleeremo mai con nessuno.

Al contrario di quello che può sembrare non è una scelta politica, ma come sempre solo e soltanto di marketing: serve a rimarcare la diversità, la novità, l’unicità. Sono una ragazza per bene e quindi non bacio gli sconosciuti. Anzi, non li voglio proprio vedere.

Ma è una balla, naturalmente. E infatti dieci giorni fa a Milano c’è l’incontro segreto fra Davide Casaleggio e Matteo Salvini. Come mai?

La paura, solo la paura. Anzi, il terrore.

In quei giorni è ancora in discussione la legge elettorale alla tedesca e i due “purissimi” sono ormai sicuri che quella legge, una volta che sia votato, porti alle larghe intese: cioè a un governo Renzi-Forza Italia. Il che vorrebbe dire per i populisti di Davide e di Salvini l’emarginazione per i successivi cinque anni, con relativo scioglimento, poi, dei rispettivi movimenti.

Contro il solo Renzi, pensano, si può combattere e forse anche vincere, ma se il Pd fa un blocco con Forza Italia, non rimane che mettere all’asta le bandiere, chiudere le sedi e andare a casa. E la piattaforma Rousseau dei 5 stelle può rimanere in Rete come testimonianza di ciò che poteva essere e non è mai stato.

Insieme, i due organizzano piani di battaglia. Che poi non devono essere molto originali: attacco massiccio sia a Renzi che a Berlusconi. Matrimonio immondo, ***, contronatura, cose così insomma.

Ma poi cambia tutto, di colpo. Nelle amministrative i 5 stelle fanno flop. La legge elettorale muore prima ancora di nascere, le elezioni si allontanano (forse) e si torna alla consueta gestione, cioè alla ricerca dei voti. Con un paio di varianti, una soprattutto: l’invasine di campo.

Fino a qualche giorno fa, Salvini stava tranquillo: aveva portato la Lega su posizioni talmente razziste, xenofobe, che nessuno aveva il coraggio di imitarlo e di contendergli il primato di nemico dei  “diversi”, degli stranieri.

Ma gli è andata male. Nelle elezioni amministrative, Grillo ha perso un bel po’ di voti, e quindi andavano recuperati. Ma come? Invadendo il campo di Salvini. Scatenando un vero e proprio pogrom contro gli zingari a Roma e contro gli immigrati in tutta Italia. Era quasi un secolo che non si vedeva niente del genere in Europa. Nessuno aveva mai osato farlo, ma Grillo, quando è disperato, non va tanto per il sottile. Via i campi Rom da Roma, basta immigrati, chiuso.

Ha detto a tutti che i voti non li ha persi, ma poiché li ha persi davvero, adesso deve recuperarli in fretta. Un bel pogrom è la strada giusta, pensa.

E il povero Salvini che fa? Niente. Era andato al colloquio segreto con Davide Casaleggio per *** Berlusconi, e invece è stato *** lui. Grillo e Casaleggio sono più spregiudicati di lui, solo questo ha capito, ma ormai è tardi.

Non solo. Giusto per rincarare la dose e per fare più male, Grillo ha ribadito solennemente che i 5 stelle non si alleeranno mai con nessuno. Salvini è servito, spero almeno che Davide gli abbia offerto un buon caffè.

A questo punto l’unica buona notizia è che, salvo ripensamenti, la grande alleanza dei populisti contro zingari, immigrati, omosessuali, bambini vaccinati, mamme apprensive, signori per bene, non si farà. I due eserciti correranno da soli, Salvini con il suo iPad sotto il braccio e Grillo con la potenza di migliaia di troll che invadono la Rete e insultano chiunque osi dubitare dell’esistenza delle scie chimiche o delle sirene. O predichi qualche forma di tolleranza civile.

Tutto questo, comunque, lascia capire una cosa: il fronte populista, forse, sente che non tira più la stessa aria di qualche anno fa. Stanno un po’ stancando, e quindi cercano di correre ai ripari. Cercando alleanze improbabili o diventando, se possibile, ancora più cattivi, più determinati in difesa della purezza ariana.

Purezza ariana? Non ci hanno ancora pensato? Ci arriveranno la settimana prossima, sono sempre un po’ lenti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
20 minuti fa, uvabianca111 ha scritto:

x il ,PD, lo ius soli è soltanto un futuro serbatoio di voti o immediato o generazionale e della marmaglia in sè, nn gliene importa un caxxo.   cmq trovo sbagliato quando una certa fazione, al momento di dimostrare coerenza con il nuovo diktat post batosta, alza il kulo ed invece di votar contro, porta via le palle quale tattica x tenere il piede in due ciabatte col motto del "nn si sa mai?"

CIAO UVABINCA 

NON SI TRATTA DI AVERE IL PIEDE IN DUE SCARPE ,MA SEMPLICEMENTE NON INDOSSARE LA SCARPA ERRATA , SE OPTO PER UNA CAMMINATA LUNGO MARE NON CALZO UN TACCO 10 SOLO PERCHÉ E' BELLO O COMODO ,

ESISTONO DIRITTI E DOVERI 

IL DOVERE DELL' ITALIA ERA DI ACCOGLIERLI  UMANAMENTE NON COME MERCE ,CAPIRE CHI AVEVA DIRITTO DI ASILO E CHI NO,ALTRIMENTI RIMPATRIATO 

LA QUANTITÀ GIUSTA AVREBBE CONSENTITO UN BEN ALTRO TIPO DI APPROCCIO CON L'INTEGRAZIONE

MA VENENDO MENO A QUESTA ,NON SI PUO' CONSIDERARE ORA CHE LA SITUAZIONE ,VUOI PER MOTIVI FUTILI LEGATA ALLA RICERCA VOTI ,VUOI PER MOTIVI RAZZIALI E' FUORI CONTROLLO ...CHIEDERNE I DIRITTI  

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
27 minuti fa, pm610 ha scritto:

I NUOVI RAZZISTI

Casaleggio e Salvini hanno provato a fare un'alleanza, fallita. Marceranno divisi contro i "diversi".

di GIUSEPPE TURANI | 15/06/2017

Da un certo punto di vista non varrebbe nemmeno la pena di occuparsene. Grillo è uno che pensa solo ai suoi clic e ai voti, il giovane Casaleggio è un ragazzo non cresciuto e schiacciato sotto il peso delle infinite cretinate dette dal padre in vita, Matteo Salvini è una specie di marine cattivo, armato però solo di iPad e di quasi nessuna idea.

Entrambe le formazioni di cui fanno parte, 5 stelle e Lega, si piccano di essere diverse, pure, incontaminate, incorruttibili. Invece la Lega, che al potere c’è già stata, si è segnalata per episodi di corruzione assolutamente ridicoli (investimenti su diamanti della Tanzania): invece di affidarsi a qualche esperto investitore si sono rivolti a praticoni locali, che raccoglievano indiscrezioni finanziarie nei bar della Bassa padana.

I 5 stelle, che finora il potere (a parte qualche città) l’hanno visto solo con il binocolo, hanno aggiunto, come tratto distintivo, il totale isolamento. Noi siamo diversi da tutti gli altri. Noi siamo i nuovi e quindi non ci alleeremo mai con nessuno.

Al contrario di quello che può sembrare non è una scelta politica, ma come sempre solo e soltanto di marketing: serve a rimarcare la diversità, la novità, l’unicità. Sono una ragazza per bene e quindi non bacio gli sconosciuti. Anzi, non li voglio proprio vedere.

Ma è una balla, naturalmente. E infatti dieci giorni fa a Milano c’è l’incontro segreto fra Davide Casaleggio e Matteo Salvini. Come mai?

La paura, solo la paura. Anzi, il terrore.

In quei giorni è ancora in discussione la legge elettorale alla tedesca e i due “purissimi” sono ormai sicuri che quella legge, una volta che sia votato, porti alle larghe intese: cioè a un governo Renzi-Forza Italia. Il che vorrebbe dire per i populisti di Davide e di Salvini l’emarginazione per i successivi cinque anni, con relativo scioglimento, poi, dei rispettivi movimenti.

Contro il solo Renzi, pensano, si può combattere e forse anche vincere, ma se il Pd fa un blocco con Forza Italia, non rimane che mettere all’asta le bandiere, chiudere le sedi e andare a casa. E la piattaforma Rousseau dei 5 stelle può rimanere in Rete come testimonianza di ciò che poteva essere e non è mai stato.

Insieme, i due organizzano piani di battaglia. Che poi non devono essere molto originali: attacco massiccio sia a Renzi che a Berlusconi. Matrimonio immondo, ***, contronatura, cose così insomma.

Ma poi cambia tutto, di colpo. Nelle amministrative i 5 stelle fanno flop. La legge elettorale muore prima ancora di nascere, le elezioni si allontanano (forse) e si torna alla consueta gestione, cioè alla ricerca dei voti. Con un paio di varianti, una soprattutto: l’invasine di campo.

Fino a qualche giorno fa, Salvini stava tranquillo: aveva portato la Lega su posizioni talmente razziste, xenofobe, che nessuno aveva il coraggio di imitarlo e di contendergli il primato di nemico dei  “diversi”, degli stranieri.

Ma gli è andata male. Nelle elezioni amministrative, Grillo ha perso un bel po’ di voti, e quindi andavano recuperati. Ma come? Invadendo il campo di Salvini. Scatenando un vero e proprio pogrom contro gli zingari a Roma e contro gli immigrati in tutta Italia. Era quasi un secolo che non si vedeva niente del genere in Europa. Nessuno aveva mai osato farlo, ma Grillo, quando è disperato, non va tanto per il sottile. Via i campi Rom da Roma, basta immigrati, chiuso.

Ha detto a tutti che i voti non li ha persi, ma poiché li ha persi davvero, adesso deve recuperarli in fretta. Un bel pogrom è la strada giusta, pensa.

E il povero Salvini che fa? Niente. Era andato al colloquio segreto con Davide Casaleggio per *** Berlusconi, e invece è stato *** lui. Grillo e Casaleggio sono più spregiudicati di lui, solo questo ha capito, ma ormai è tardi.

Non solo. Giusto per rincarare la dose e per fare più male, Grillo ha ribadito solennemente che i 5 stelle non si alleeranno mai con nessuno. Salvini è servito, spero almeno che Davide gli abbia offerto un buon caffè.

A questo punto l’unica buona notizia è che, salvo ripensamenti, la grande alleanza dei populisti contro zingari, immigrati, omosessuali, bambini vaccinati, mamme apprensive, signori per bene, non si farà. I due eserciti correranno da soli, Salvini con il suo iPad sotto il braccio e Grillo con la potenza di migliaia di troll che invadono la Rete e insultano chiunque osi dubitare dell’esistenza delle scie chimiche o delle sirene. O predichi qualche forma di tolleranza civile.

Tutto questo, comunque, lascia capire una cosa: il fronte populista, forse, sente che non tira più la stessa aria di qualche anno fa. Stanno un po’ stancando, e quindi cercano di correre ai ripari. Cercando alleanze improbabili o diventando, se possibile, ancora più cattivi, più determinati in difesa della purezza ariana.

Purezza ariana? Non ci hanno ancora pensato? Ci arriveranno la settimana prossima, sono sempre un po’ lenti.

AL MASSIMO IO IMPUGNO LA PUREZZA ARIANA ,MA TI RICORDO CHE SONO UNA SIMPATIZZANTE GRILLINA ,QUANDO RITORNERÀ IL FASCIO ,LE MIE SIMPATIE QUASI CERTAMENTE CAMBIERANNO.

MA DEI GRILLI TUTTO SI PUÒ DIRE ,TRANNE CHE SONO DEL FASCIO 

POI SE UNA NOTIZIA VIENE DETTA DA UNA PERSONA ,MA SMENTITA DA 100, MERITA IL GIUSTO SPAZIO 

E NON UN PAPIRO DI CAZ..ZATE ,MA AMMESSO E NON CONCESSO ,FANNO QUELLO CHE DOVREBBERO FARE ,OVVERO PARLARE TRA LORO 

SOLO CHI VEDE DEL MARCIO ,PERCHÉ ESSENDO  LUI MARCIO DENTRO ,POTREBBE GRIDARE ALLO SCANDALO

 

Modificato da beatrixxx2017

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, beatrixxx2017 ha scritto:

CIAO UVABINCA 

NON SI TRATTA DI AVERE IL PIEDE IN DUE SCARPE ,MA SEMPLICEMENTE NON INDOSSARE LA SCARPA ERRATA , SE OPTO PER UNA CAMMINATA LUNGO MARE NON CALZO UN TACCO 10 SOLO PERCHÉ E' BELLO O COMODO ,

ESISTONO DIRITTI E DOVERI 

IL DOVERE DELL' ITALIA ERA DI ACCOGLIERLI  UMANAMENTE NON COME MERCE ,CAPIRE CHI AVEVA DIRITTO DI ASILO E CHI NO,ALTRIMENTI RIMPATRIATO 

LA QUANTITÀ GIUSTA AVREBBE CONSENTITO UN BEN ALTRO TIPO DI APPROCCIO CON L'INTEGRAZIONE

MA VENENDO MENO A QUESTA ,NON SI PUO' CONSIDERARE ORA CHE LA SITUAZIONE ,VUOI PER MOTIVI FUTILI LEGATA ALLA RICERCA VOTI ,VUOI PER MOTIVI RAZZIALI E' FUORI CONTROLLO ...CHIEDERNE I DIRITTI  

ciao Beatrixxx2017,

solo uno stolto/a sceglierebbe scarpe inadeguate x passeggiare sul bagnasciuga; in quanto a doveri, poiké ci si riempie la bocca di UE, sta massa nn dovrebbe gravare tutta sul ns paese ma ripartita in congruo numero a paesi con territorio molto + grande del nostro e sappiamo ke il mantenim di sto marmagliume é a carico del popolino poiké il denaro elargito dall'UE x pulirsi il groppone delle responsabilità, prende altre strade.

nn credo alla magnanimità del PD e SX in genere ma ritengo sia frutto di un preciso calcolo x futuri voti in modo da aver + possibilità di tornare a s-governare il paese dove l'itaGliano ha sempre meno diritti, lo straniero sempre meno doveri e i politici sempre + con la tasca piena.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
25 minuti fa, uvabianca111 ha scritto:

ciao Beatrixxx2017,

solo uno stolto/a sceglierebbe scarpe inadeguate x passeggiare sul bagnasciuga; in quanto a doveri, poiké ci si riempie la bocca di UE, sta massa nn dovrebbe gravare tutta sul ns paese ma ripartita in congruo numero a paesi con territorio molto + grande del nostro e sappiamo ke il mantenim di sto marmagliume é a carico del popolino poiké il denaro elargito dall'UE x pulirsi il groppone delle responsabilità, prende altre strade.

nn credo alla magnanimità del PD e SX in genere ma ritengo sia frutto di un preciso calcolo x futuri voti in modo da aver + possibilità di tornare a s-governare il paese dove l'itaGliano ha sempre meno diritti, lo straniero sempre meno doveri e i politici sempre + con la tasca piena.

SCUSAMI UVABIANCA ,

MI ERA SEMBRATO DI CAPIRE  ,CHE RIMPROVERAVI IL M5S  PERCHÉ NON AVEVA PRESO UNA POSIZIONE ,POI IN QUESTA TUA ULTIMA ,NON CONDIVIDI L'IDEALI SIA DI DX CHE SX , ALLORA PERCHÉ MI DOMANDO APPOGGIARE O UNO O L'ALTRO ,NON SI PUO 'PRENDERE SOLO UN PEZZO DEI DOVERI E UN PEZZO DEI DIRITTI METTERLI INSIEME ALLA CA..ZZO , E DIRE O COSI' O POMI'...IO PREFERISCO STARE A DIETA DII STR..ZATE 

LE REGOLE CI SONO ,COME HAI BEN DETTO ,QUINDI O SI RISPETTANO ,PUNENDO CHI NE HA FATTO UN USO IMPROPRIO ,POI LA SITUAZIONE I ANDREBBE RISANATA CON LE DOVUTE PROPORZIONI TERRITORIALI EUROPEE  ,DOPODICHÈ  CONSIDERARE I DIRITTI, NON MESSA COSI ALLA CA..ZO ,

SE NON ERA UNA FAIDA POLITA ,LA SAREBBE DIVENTATA CIVILE ,MEGLIO POLITICA   DI GUERRE TRA POVERI C'E' NE GIA' TANTE 

Modificato da beatrixxx2017

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
29 minuti fa, beatrixxx2017 ha scritto:

SCUSAMI UVABIANCA ,

MI ERA SEMBRATO DI CAPIRE  ,CHE RIMPROVERAVI IL M5S  PERCHÉ NON AVEVA PRESO UNA POSIZIONE ,POI IN QUESTA TUA ULTIMA ,NON CONDIVIDI L'IDEALI SIA DI DX CHE SX , ALLORA PERCHÉ MI DOMANDO APPOGGIARE O UNO O L'ALTRO ,NON SI PUO 'PRENDERE SOLO UN PEZZO DEI DOVERI E UN PEZZO DEI DIRITTI METTERLI INSIEME ALLA CA..ZZO , E DIRE O COSI' O POMI'...IO PREFERISCO STARE A DIETA DII STR..ZATE 

LE REGOLE CI SONO ,COME HAI BEN DETTO ,QUINDI O SI RISPETTANO ,PUNENDO CHI NE HA FATTO UN USO IMPROPRIO ,POI LA SITUAZIONE I ANDREBBE RISANATA CON LE DOVUTE PROPORZIONI TERRITORIALI EUROPEE  ,DOPODICHÈ  CONSIDERARE I DIRITTI, NON MESSA COSI ALLA CA..ZO ,

SE NON ERA UNA FAIDA POLITA ,LA SAREBBE DIVENTATA CIVILE ,MEGLIO POLITICA   DI GUERRE TRA POVERI C'E' NE GIA' TANTE 

ricapitoliamo:

riferito al M5S, se un provvedimento nn rispekkia il mio pensiero, voto NO e nn alzo le terga x uscire dall'aula e fare il Ponzio Pilato della situazione salvo poi cambiar bandiera al capovolgimento della sorte;  ho nominato PD e SX in genere, dove hai letto DX?

se poi il paese ha già una classe politica del PD ke impoverisce il popolo, trovo insensato aumentarne il numero accogliendo continuamente e senza criterio una marmaglia ke nn serve a nulla nonost una pasionaria dice ke son risorse "umane".

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

LA LEGGE E STATA MODIFICATA DAI RENZIANI NON ERA PIU' QUELLA APPROVATA DALLE CAMERE

  ECCO PERCHÉ C'E' STATO IL VOTO DI ASTENSIONE

Ieri in Senato è cominciata la discussione sullo Ius Soli; il voto probabilmente arriverà dopo il secondo turno delle elezioni amministrative. Oggi il Corriere della Sera spiega la differenza tra lo ius soli “classico” e la legge proposta in Italia. In primo luogo bisogna spiegare la differenza tra Ius Soli, che prevede che la cittadinanza venga attribuita in base al luogo di nascita, e lo ius sanguinis, che è il diritto di cittadinanza legato alla discendenza.

ius soli all'italiana

Lo ius soli nei paesi europei (Corriere della Sera, 16 giugno 2017)

La differenza tra lo ius soli e la legge proposta in Italia

Nel Regno Unito ha la cittadinanza chi asce da un genitore legalmente stabilito, ovvero anche con un permesso di soggiorno senza termine. La cittadinanza si può comunque richiedere dopo aver vissuto nei dieci anni dopo la nascita non assentandosi per più di novanta giorni. In base al Commonwealth ci sono norme speciali per alcuni paesi. In Francia ha la cittadinanza il figlio nato nel paese quando almeno un genitore è nato nel paese. Ogni bambino nato nel paese diventa francese al compimento dei 18 anni se ha vissuto stabilmente sul territorio per almeno 5 anni; a 13 se lo chiedono i genitori. In Spagna è cittadino chi nasce nel paese se almeno uno dei due genitori è nato nel paese. In Germania è cittadino tedesco chi nasce in Germania se un genitore risiede da almeno otto anni nel paese. In Irlanda vige lo ius sanguinis, ma se un bambino nasce da genitori di cui almeno uno risiede nel paese regolarmente, quindi con permesso di soggiorno, da tre anni prima della sua nascita, allora ottiene immediatamente la cittadinanza irlandese.

 

La legge sulla cittadinanza Usa invece prevede lo ius soli e cioè la possibilità di essere cittadini per il semplice fatto di essere nati sul territorio degli Stati Uniti. La cittadinanza americana dura tutta la vita, a meno che non si rinunci ad essa. Con l’entrata in vigore del 14esimo Emendamento della Costituzione il 9 luglio 1868, la cittadinanza delle persone nate negli Stati Uniti è stata regolata da una clausola in cui si afferma: “Tutte le persone nate o naturalizzate negli Stati Uniti, e soggette alla loro giurisdizione, sono cittadini americani e dello Stato in cui risiedono”. La clausola è stata modificata da un ordine presidenziale nel 1988 e allargata anche allo spazio navale e a quello aereo. Quindi, un bambino nato su una nave straniera che transita nelle acque territoriali statunitensi, ossia in un raggio massimo di 12 miglia nautiche, oppure su un aereo che stava sorvolando il territorio americano, acquisisce automaticamente la cittadinanza statunitense. Lo ‘ius soli‘ negli Stati Uniti assume un rilievo particolare anche dal punto di vista istituzionale, poiché per essere eletto presidente degli Stati Uniti un candidato dovrà essere inderogabilmente nato su territorio americano.

 

Ius Soli all’italiana 

La legge in discussione al Senato dopo essere stata approvata alla Camera è invece diversa. Attualmente chi nasce in Italia da genitori stranieri può diventare italiano al compimento del 18esimo anno di età. Nella legge si prevede che chi è nato in Italia possa diventarlo prima a talune condizioni, e quindi non si tratta dello Ius Soli americano che abbiamo descritto prima.

I figli di migranti nati in Italia potranno diventare cittadini della Repubblica in base ad alcuni criteri (ruolo particolare hanno gli anni di residenza dei genitori). Si introduce, accanto allo ius sanguinis (è italiano il figlio di un cittadino italiano) anche una via riconducibile allo ius culturae: le novità riguardano chi arriva nel nostro paese prima dei 12 anni di età e studia in scuole italiane.

[…] Un altro caso riguarda la concessione del diritto di cittadinanza, che avviene con decreto del presidente della Repubblica: può chiederla chi arriva in Italia prima dei 18 anni ed è residente in Italia da almeno sei anni, dopo aver frequentato regolarmente un ciclo scolastico e aver ottenuto il titolo finale. Si tratti di ius soli o di cittadinanza legata ai banchi di scuola, serve il nulla osta del ministero dell’Interno, che ha sei mesi per verificare che non esistano controindicazioni per motivi di sicurezza.

Per far diventare cittadino italiano un minore è necessario che il padre abbia il diritto di soggiorno permanente, se si tratta di cittadini UE, o quello di lungo periodo per gli extra-Ue. Il genitore deve aver soggiornato per almeno cinque anni in Italia se cittadino UE. Se extracomunitario, deve anche dimostrare di avere un reddito, un alloggio idoneo e di conoscere la lingua. Solo se vengono soddisfatte tutte queste condizioni è possibile chiedere la cittadinanza.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963