Erika De Nardo si è sposata, uccise mamma e fratellino con 97 coltellate

Ricordate la feroce assassina di Novi Ligure? Erika De Nardo che insieme al fidanzato Omar massacrò di coltellate madre e fratellino con 97 coltellate? Chi andò sulla scena del crimine ha ancora oggi incubi, un trauma indelebile quando trovò il bambino che si erra  rifugiato in bagno, nelle condizioni nelle quali lo avevano ridotto. Il piano era quello di uccidere anche il padre che si salvò perchè tardò a rientrare. Il padre le è poi rimasto vicino durante la detenzione e gli anni presso la Comunità di Don Mazzi, che ha annunciato il matrimonio di Erika oggi trentacinquenne che sognava una famiglia. Sono passati appena 18 anni ed era già libera da alcuni anni perchè compì l'orrendo delitto da minorenne.
Non so davvero come ci si possa fidare e vivere insieme a una tale psicopatica dotata di una cattiveria indicibile, qualcuno ha avuto questo coraggio? Non so, per me incomprensibile, che ne pensi? La cosa maturò anche perchè all'epoca lei e Omar facevano uso di droga, che è una aggravante non certo una giustificazione.
Non si può dimenticare quello che ha fatto

Risultati immagini per erika de nardo papà

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

4 messaggi in questa discussione

Prescindendo da questo specifico caso, dobbiamo chiederci: a cosa serve il carcere?      primo: serve per rieducare  secondo: serve o dovrebbe servire come disincentivo a commettere certe azioni (se commetti questo finisci in prigione )  terzo: serve o dovrebbe servire come punizione, che si ricollega alla disincentivazione (in carcere si sta male si viene puniti conviene non commettere certe azioni)  la nostra costituzione si concentra sulla rieducazione e si dimentica dei concetti di disincentivazione e di punizione .. non ci dobbiamo meravigliare se dopo 18 anni e magari permessi premio e sconti di pena una persona torna libera; in altre nazioni per azioni di questo tipo anche se fatte da minorenni si finisce sulla sedia elettrica... evidentemente si va  da un estremo   all'altro, dal rigorismo degli USA (tanto pr fare un esempio) al buonismo Italiano... il buonsenso dovrebbe suggerire che entrambi gli atteggiamenti  sia quello rigorista degli USA che quello  buonista Italiano,  sono sbagliati

2 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Prescindendo da questo specifico caso, dobbiamo chiederci: a cosa serve il carcere?      primo: serve per rieducare  secondo: serve o dovrebbe servire come disincentivo a commettere certe azioni (se commetti questo finisci in prigione )  terzo: serve o dovrebbe servire come punizione, che si ricollega alla disincentivazione (in carcere si sta male si viene puniti conviene non commettere certe azioni)  la nostra costituzione si concentra sulla rieducazione e si dimentica dei concetti di disincentivazione e di punizione .. non ci dobbiamo meravigliare se dopo 18 anni e magari permessi premio e sconti di pena una persona torna libera; in altre nazioni per azioni di questo tipo anche se fatte da minorenni si finisce sulla sedia elettrica... evidentemente si va  da un estremo   all'altro, dal rigorismo degli USA (tanto pr fare un esempio) al buonismo Italiano... il buonsenso dovrebbe suggerire che entrambi gli atteggiamenti  sia quello rigorista degli USA che quello  buonista Italiano,  sono sbagliati

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il dott. Raffaele Morelli nella intervista su rai uno di questa mattina (lunedi due dicembre) ha fatto delle importanti considerazioni. Da anni leggo la rivista – riza psicosomatica – e mi allineo con il pensiero del dott. Raffaele Morelli.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

... tanti auguri al marito e soprattutto ai figli ke verranno... ( posso immaginare quanto sia lieta la suocera?)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora