fusaro spiega chi c'e' dietro le sardine

7 messaggi in questa discussione

Fusaro è un giovane filosofo capace di notevole profondità di pensiero ma a mio avviso troppo imbrigliato e radicale nella sua visione hegeliana e manichea della storia. Per lui tutto ciò che non è direttamente finalizzato all'affermazione universale del modello marxista è eterodiretto dalle forze del male, cioè del capitalismo liberista e globalista. Per lui un movimento giovanile spontaneo scenderebbe in piazza solo sventolando la falce e il martello, alzando il pugno chiuso e cantando l'Internazionale e Bandiera Rossa. Questo poteva accadere in Italia non meno di 40 anni fa. Diego non si rende conto che è una posizione ridicolmente anacronistica. Mi è capitato di dare ripetizioni a maturandi e ho notato che, in più di un caso, alla voce Marx ed Engels il programma svolto e firmato dal docente di filosofia riportava la parola "cenni". Che tradotta in base alle convenzioni non scritte vigenti all'esame di Stato significa che l'argomento è escluso dalla prova orale.  E non dimentichiamo che la filosofia è materia insegnata solo nei licei. La stragrande maggioranza dei giovani oggi non ha neppure una pallida idea del pensiero marxista e dell'ideologia comunista e socialista in generale. Non a caso i partiti e i movimenti che si collocano fedelmente ed esplicitamente in quest'area raccolgono percentuali da prefisso telefonico. Le cd. "Sardine" forse non saranno nate in modo del tutto spontaneo ma è evidente che si sono moltiplicate per forza propria, una forza che nasce, in base al principio fisico e politico di azione e reazione, dalla forza della controparte: Salvini e il becero populismo sovranista più le pulsioni fascistoidi, xenofobe e razziste che caratterizzano spiacevolmente l'attuale fase storica del Paese. Spiacevole soprattutto per i giovani, cioè quelli che vivono per il futuro e che istintivamente capiscono che con Salvini non c'è futuro, perché la sua è in realtà una gretta politica di conservazione che gioca sulla paura del cambiamento, tipica degli adulti e degli anziani, per mantenere in sostanza lo status quo e il marciume che c'è sotto. Anche nel pensiero di Fusaro c'è una inclinazione al sovranismo, ma con finalità ben diverse, direi contrarie a quelle di Salvini. Per Fusaro lo Stato sovrano esiste per pianificare l'economia in base ai principi di uguaglianza e solidarietà, per Salvini lo Stato sovrano serve a garantire ai soggetti privati la libertà di fare i loro porcicomodi, senza essere disturbati dall'Europa da un lato e dagli immigrati dall'altro. Gli elettori di Salvini credono di essere i padroni dell'Italia, le giovani sardine reclamano il diritto di riceverla in concessione per farne un paese più bello, più vivibile e più ospitale per tutti. Fusaro dovrebbe sapere che il nazionalista-sovranista Salvini non è solo uno svergognato camaleonte (ex secessionista ed ex federalista) ma è anche un servo obbediente dei poteri della conservazione e del sistema neoliberista. Contrarissimo alle nazionalizzazioni, favorevole alle grandi opere inutili o utili solo ai capitalisti, favorevole agli F-35, tendenzialmente prono non solo all'imperialismo americano ma anche a quello putiniano. Un sovranismo d'accatto che maschera, dietro un antieuropeismo parolaio e di facciata, la tipica sudditanza all'italiana nei riguardi dello straniero forte. Diego Fusaro dovrebbe essere lieto se è finalmente nato e se cresce un movimento di giovani con qualche connotazione di sinistra che si oppongono alla destraccia di Salvini, Meloni e Berlusconi. E dovrebbe accontentarsi se le Sardine non cantano Bandiera Rossa e l'Internazionale ma "solo" Bella Ciao.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, fosforo311 ha scritto:

Fusaro è un giovane filosofo capace di notevole profondità di pensiero ma a mio avviso troppo imbrigliato e radicale nella sua visione hegeliana e manichea della storia. Per lui tutto ciò che non è direttamente finalizzato all'affermazione universale del modello marxista è eterodiretto dalle forze del male, cioè del capitalismo liberista e globalista. Per lui un movimento giovanile spontaneo scenderebbe in piazza solo sventolando la falce e il martello, alzando il pugno chiuso e cantando l'Internazionale e Bandiera Rossa. Questo poteva accadere in Italia non meno di 40 anni fa. Diego non si rende conto che è una posizione ridicolmente anacronistica. Mi è capitato di dare ripetizioni a maturandi e ho notato che, in più di un caso, alla voce Marx ed Engels il programma svolto e firmato dal docente di filosofia riportava la parola "cenni". Che tradotta in base alle convenzioni non scritte vigenti all'esame di Stato significa che l'argomento è escluso dalla prova orale.  E non dimentichiamo che la filosofia è materia insegnata solo nei licei. La stragrande maggioranza dei giovani oggi non ha neppure una pallida idea del pensiero marxista e dell'ideologia comunista e socialista in generale. Non a caso i partiti e i movimenti che si collocano fedelmente ed esplicitamente in quest'area raccolgono percentuali da prefisso telefonico. Le cd. "Sardine" forse non saranno nate in modo del tutto spontaneo ma è evidente che si sono moltiplicate per forza propria, una forza che nasce, in base al principio fisico e politico di azione e reazione, dalla forza della controparte: Salvini e il becero populismo sovranista più le pulsioni fascistoidi, xenofobe e razziste che caratterizzano spiacevolmente l'attuale fase storica del Paese. Spiacevole soprattutto per i giovani, cioè quelli che vivono per il futuro e che istintivamente capiscono che con Salvini non c'è futuro, perché la sua è in realtà una gretta politica di conservazione che gioca sulla paura del cambiamento, tipica degli adulti e degli anziani, per mantenere in sostanza lo status quo e il marciume che c'è sotto. Anche nel pensiero di Fusaro c'è una inclinazione al sovranismo, ma con finalità ben diverse, direi contrarie a quelle di Salvini. Per Fusaro lo Stato sovrano esiste per pianificare l'economia in base ai principi di uguaglianza e solidarietà, per Salvini lo Stato sovrano serve a garantire ai soggetti privati la libertà di fare i loro porcicomodi, senza essere disturbati dall'Europa da un lato e dagli immigrati dall'altro. Gli elettori di Salvini credono di essere i padroni dell'Italia, le giovani sardine reclamano il diritto di riceverla in concessione per farne un paese più bello, più vivibile e più ospitale per tutti. Fusaro dovrebbe sapere che il nazionalista-sovranista Salvini non è solo uno svergognato camaleonte (ex secessionista ed ex federalista) ma è anche un servo obbediente dei poteri della conservazione e del sistema neoliberista. Contrarissimo alle nazionalizzazioni, favorevole alle grandi opere inutili o utili solo ai capitalisti, favorevole agli F-35, tendenzialmente prono non solo all'imperialismo americano ma anche a quello putiniano. Un sovranismo d'accatto che maschera, dietro un antieuropeismo parolaio e di facciata, la tipica sudditanza all'italiana nei riguardi dello straniero forte. Diego Fusaro dovrebbe essere lieto se è finalmente nato e se cresce un movimento di giovani con qualche connotazione di sinistra che si oppongono alla destraccia di Salvini, Meloni e Berlusconi. E dovrebbe accontentarsi se le Sardine non cantano Bandiera Rossa e l'Internazionale ma "solo" Bella Ciao.

Ma soprattutto non mi sono mai piaciuti i fighettocomunisti alla Fusaro.

Negli anni '70 si opponevano al PCI di Berlinguer e alla CGIL di Lama "da sinistra".

Qualcuno di loro è finito a Mediaset.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
23 minuti fa, cortomaltese-*** ha scritto:

Ma soprattutto non mi sono mai piaciuti i fighettocomunisti alla Fusaro.

Negli anni '70 si opponevano al PCI di Berlinguer e alla CGIL di Lama "da sinistra".

Qualcuno di loro è finito a Mediaset.

Vero, ma non credo che Fusaro farà quella fine indecorosa. Mi pare abbastanza bravo nella professione e abbastanza modesto nello stile di vita per vivere del suo. Soprattutto è uno crede molto nelle sue idee, forse fin troppo. 

 

 

Modificato da fosforo311

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

A mio parere bisogna sgomberare il campo dagli equivoci; ufficialmente e apparentemente tutte queste manifestazioni sono contro Salvini; in realtà anche se molti di coloro che partecipano a questi raduni non se ne rendono conto quello di Salvini è solo un pretesto, queste manifestazioni non sono contro Salvini, ma sono contro i 5stelle:  mi spiego meglio: e evidente che chi partecipa a queste manifestazioni non ha mai votato e non voterà mai per Salvini, quindi queste manifestazioni non tolgono nessun voto a Salvini; è altrettanto evidente che chi segue Salvini non va a questa manifestazioni e non si fa ne convincere ne spaventare,  quindi chi vota Salvini continuerà a votarlo senza lasciarsi influenzare.. allora  a chi si rivolgono in pratica questi raduni?  esiste specialmente fra i giovani un rifiuto verso un certo tipo di politica, un rifiuto che ha trovato la sua sponda nei 5stelle che si presentavano come la novità, come un non partito,come quelli dove uno vale uno, dove non si poteva essere rieletti per più di due legislature, dove i parlamentari si privavano volontariamente di una parte del loro stipendio da parlamentare ; adesso che molti sono delusi dai 5stelle c'è chi cerca di raccogliere il dissenso politico e sociale che si indirizzava verso quel movimento diventato adesso un partito come gli altri. Con la scusa di lottare contro Salvini  si organizzano questi raduni e si  cerca di raccogliere il  consenso dei delusi, degli arrabbiati di tutti quelli che votavano i 5 stelle.. vi siete chiesti come votavano in precedenza quelli delle sardine? o votavano PD o votavano 5 stelle se le sardine si presenteranno alle elezioni toglieranno  qualche voto al PD   (tanto poi in parlamento voteranno assieme al PD) ma toglieranno voti e consensi ai 5stelle  e togliere consenso e voti ai 5stelle  è l'obbiettivo vero di queste manifestazioni.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

fusaro    ahahahahahahah   tutto   dire...

La gente comincia a chiederrmi qui ad Hong Kong che cosa siano le Sardine.

Io rispondo: le Sardine sono il risveglio di un popolo che si era dimenticato del potere che ha.
Il potere di autodefinirsi e di scegliere i principi di umanita’ e gentilezza come fondamenta della propria nazione.

“You guys are cool, not just pizza, pasta and gelato”, mi sento dire (“Niente male, non siete solo pizza, pasta e gelato”).

No, non siamo solo pizza, pasta e gelato.

Artista: W Kevin Murray
https://pin.it/7563n4k3y427or

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
49 minuti fa, fosforo311 ha scritto:

Vero, ma non credo che Fusaro farà quella fine indecorosa. Mi pare abbastanza bravo nella professione e abbastanza modesto nello stile di vita per vivere del suo. Soprattutto è uno crede molto nelle sue idee, forse fin troppo. 

 

 

Quando scriveva su "Lotta Continua", anche Paolo Liguori se la prendeva con i berlingueriani, colpevoli di "socialdemocratizzarsi". Già allora per i fighettocomunisti il nemico era la "sinistra fuxia" ?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

quoto in parte i vostri pensieri, per fosforo311 rispondo che Fusaro e' per un socialismo democratico internazionale, idee di destra e di sinistra insieme sotto un'unica bandiera , difatti ha fondato vox Italia e ha scritto un bellissimo manifesto, e secondo me e molti altri e' l'unica alternativa a quei partiti che ormai fanno parte di un unico sistema di economia capitalistica e finanziaria. Vox Italia e' basata principalmente sul rispetto della costituzione del 1948 ed e' convinto e sostiene che lo Stato appartiene al popolo e lo Stato deve fare l'interesse del popolo , stampare la sua moneta , creare piena occupazione, dare dei salari dignitosi a tutti come dice la costituzione e tante altre cose interessantissime, nel dubbio date un occhiata al sito di vox Italia e i post seri che scrivono nei social i loro fondatori . In camapania e' stato scelto come leader regionale Amodeo, uno che non e' in vendita come tutti gli altri aderenti al progetto, sono persone serie che se dicono una cosa cercano di farla e non come i 5S che si sono venduti l'anima al diavolo e la gente lo ha capito.

per cortomaltese, ti sei chiesto come mai Fusaro e' sparito dalle televisioni? ha creato un movimento che e' veramente fuori dal sistema e non gli si vuole dare nessuna visibilita', pero' grazie ai social ed ai suoi esponenti che stanno scendendo in campo si stanno organizzando per bene e stanno aprendo sedi e circoli in tutte le citta', domani sara' la volta di Genova dopo tra le inaugarazioni di Roma , Milano , e poi approdera' un po' ovunque. Se siete di una citta' dove si inaugurera' vi invito a partecipare e a farvi una vostra idea , l'ingresso e' gratis pero' bisogna riuscire anche a trovare posto perche' la partecipazione e' sempre superiore alle attese, basti pensare che a Milano sono rimaste fuori piu' di 500 persone perche' non vi era piu' capienza siccome essendo contro il sistema finanziario capitalista gli vengono negate alcune piazze ed alcune sale dove organizzare i convegni.

per etrusco1900 e pm610, quoto il pensiero che quelle manifestazioni siano nate per togliere consensi ai 5S perche' chi vota Salvini vota Salvini e non si fa certo distogliere dal farlo dal movimento delle sardine. Il movimento delle sardine comunque e' appurato che e' nato dal gruppo GEDI e quindi per quello gode di tutta quella visibilita' nei giornali e nei telegiornali, difatti il loro leader e' ricercatore del RIE una societa' fondata da Romano Prodi e A. Clo'. Clo' ancora oggi e' un membro del cda di GEDI , quindi il movimento delle sardine non e' per nulla spontaneo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963