Napoli, sposi invitano migranti alle loro nozze: "Sono nostri fratelli". E poi li ospitano a casa loro?

Bello invitare gli immigrati al proprio matrimonio, ma poi voglio sapere il giorno dopo che fanno... li invitano a casa loro? A leggere sta storia di due ragazzi napoletani che hanno scelto di avere come invitati delle persone straniere mi fa solo venire il nervoso perché la trovo una grande ipocrisia, un modo per lavarsi la coscienza e non vedere che a fare così non si fa altro che fomentare un'invasione che non ci possiamo permettere!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

7 messaggi in questa discussione

Sempre più fiera di essere napoletana e dei napoletani. Quando ho saputo che due miei concittadini hanno invitato alle loro nozze solo persone immigrate mi sono commossa, un vero gesto di rottura rispetto all'approccio consumistico al matrimonio e un atto di altruismo simbolico. A leggere la loro storia, al contrario di quanto dice Romanoema1, mi fa ben sperare che non sia tutto perduto: lei ha 23 anni ed è una estetista, lui ne ha 27 ed è spedizioniere dopo aver perso posto ad Edenlandia. L'idea è venuta al papà della sposa, Antonio Ricigliano, attivista dell'Associazione 3 Febbraio, che si occupa di assistere i migranti, a proporre l'idea. Quindi non c'è nessuna ipocrisia, ma solo tanta coerenza!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ma per una volta che qualcuno compie un bel gesto, non si può solo provare della cavolo di sana ammirazione

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Io tenderei a distinguere le due cose. Da un lato c'è l'incapacità di più di un Governo (diciamo pure dell'Europa tutta?) di gestire il fenomeno migratorio, dall'altra il gesto (assolutamente da aprezzare) di due cittadini che a titolo personale hanno deciso di portare avanti una iniziativa (gesto anche simbolico, vero: e allora? meglio messaggi di questo tipo che tanti altri).

Perché criticare l'iniziativa? Non sono assolutamente in accordo: allora che facciamo? Deresponsabilizziamo i Governi per responsabilizzare in maniera negativa le persone?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Secondo me è un bel gesto, un modo se non altro per sensibilizzare l'opinione pubblica

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, piccolina907 ha scritto:

Io tenderei a distinguere le due cose. Da un lato c'è l'incapacità di più di un Governo (diciamo pure dell'Europa tutta?) di gestire il fenomeno migratorio, dall'altra il gesto (assolutamente da aprezzare) di due cittadini che a titolo personale hanno deciso di portare avanti una iniziativa (gesto anche simbolico, vero: e allora? meglio messaggi di questo tipo che tanti altri).

Perché criticare l'iniziativa? Non sono assolutamente in accordo: allora che facciamo? Deresponsabilizziamo i Governi per responsabilizzare in maniera negativa le persone?

Il sistema dell'accoglienza che non funziona è il frutto di una logica economica di mercato, finché l'economia sarà così aggressiva la situazione dei migranti non potrà che peggiorare, il gesto di questi due giovani è nell'ordine di quelli che scardinano le logiche, per questo fa paura. Ma dovremmo avere molta più paura del Fondo Monetario Internazionale più che di un gesto di altruismo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Anche secondo me è un bel gesto, una cosa non così scontata

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

perfettamente d'accordo con te romano, credo che dietro questo gesto ci sia una oculata intenzione di finire sui giornali.
poi magari pensiamo male, ma il giorno dopo gli immigrati della festa saranno sicuramente saliti sul furgone.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963