natale
Il Natale si avvicina.. e ci riprovano...

Inviata (modificato)

Il Natale si avvicina e anche quest'anno  c'è chi ci riprova con la scusa dei musulmani: ovviamente è solo una scusa  è solo un pretesto ,   per i musulmani Gesù non è il figlio di Dio,  per loro Gesù è solo un profeta:   non si comprende perché i festeggiamenti per quello che loro considerano un profeta li dovrebbe offendere...  è ovvio che quella dei musulmani e dei bambini stranieri  in genere è solo una scusa portata avanti da insegnanti  " ignoranti"  intendendo per ignoranti non un offesa ma dal verbo ignorare  non sapere, non  sanno  cioè che in Natale non offende nessun musulmano e nessun bimbo straniero, ad essere offesi caso mai sono i genitori dei bambini Italiani e cristiani che si vedono defraudare di un loro diritto.. quello del presepe e delle recite scolastiche ...https://www.youtvrs.it/offende-la-sensibilita-dei-bimbi-non-cristiani-niente-recita-di-natale-allasilo-di-maiolati-spontini/ chi sa quanti casi simili ci saranno nelle prossime settimane in tutta Italia da parte di insegnanti e presidi ideologicamente schierati?

Modificato da etrusco1900

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

22 messaggi in questa discussione

nella mia ignoranza credo che sia un problema politico.

chi va nel loro paese deve stare a tozzo

chi viene in Italia può fare quello che vuole e anche comandare.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, lagraziaviva ha scritto:

chi viene in Italia può fare quello che vuole e anche comandare.

 

Guarda che non sono i migranti che arrivano in Italia a non volere festeggiare il Natale, sono presidi e insegnanti ideologicamente schierati che cercano di usare il pretesto degli immigrati  per tentare di cancellare il Natale... non sono gli immigrati di altre religioni a non volere il Natale...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

può sembrare cosi ma non è cosi. Purtroppo la verità è religiosa, lo spirito del mondo si sta preparando nel formare una nuova religione dove tutti vi aderiranno senza compromessi. Quindi si sta facendo di tutto per includere ogni credo sotto un solo tetto.   Dopo tutto il natale è una festa pagana di consumismo di buonismo e del personaggio principale, babbo natale. 

  

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il Natale è una copia dei festeggiamenti pagani per il risorgere del sole durante il solstizio d'inverno ( il sole "risorge", guarda un po', dopo tre giorni! (Non vi ricorda niente questo?). L'aureola dei così detti santi non vi ricorda qualcosa? Forse il sole? Lo avete presente l'ostensorio? Non somiglia ad un sole con tutti i suoi raggi?
La stessa ostia somiglia "vagamente" ad una rappresentazione del Sole
Poveri ingenui ed ignoranti! Non vi rendete conto, voi cristiani, che la vostra religione è solamente una trasformazione dei concetti  e dei riti e di personaggi non cristiani preesistenti, talvolta di secoli?


Lunedi = giorno della Luna
Martedi = giorno di Marte
Mercoledì = giorno di Mercurio
Giovedi = Giorno di Giove
Venerdi = Giorno di Venere

Termini dati ad alcuni pianeti ma molto molto cristiani, nevvero?
Siamo immersi in simboli non-cristiani:
Verificate queste analogie:

                                                     Budda

                            
  - Budda è nato dalla vergine Maya, che era considerata come la    
  regina dei cieli                                                
- Era di discendenza reale                                        
- Ha schiacciato la testa di un serpente                          
- Ha eseguito miracoli e prodigi, guarito gli infermi,            
  nutrito 500 persone con un piccolo canestro di pani ed ha       
  camminato sulle acque (Strane, si fa per dire, somiglianze!)
    
- Ha abolito l'idolatria, fu dispensatore del verbo e predicò     
  l'avvento di un regno di giustizia                              
- Predico' la castità, la tolleranza, la temperanza,              
  la compassione, l'amore e l'uguaglianza tra le persone          
- Si è trasfigurato sulla cima di un monte (ma guarda un po'!)   
- Sakya Budda fu crocefisso per l'espiazione dei peccati, soffrì  
  per tre giorni all'inferno e poi fu resuscitato (Ma No!)        
  È asceso al Nirvana o paradiso                                  
- Budda fu considerato il buon pastore, il falegname, l'infinito  
  e sempiterno (Addirittura!)                                     
- Fu chiamato il salvatore del mondo ed anche la luce del mondo.  

                                                        Horus                                                
                                                                                     
- Horus e' stato generato dalla vergine Iside, il 25 Dicembre, in una  stalla; la sua nascita fu annunciata in oriente da una stella e  fu assistita da tre importanti personaggi (Incredibile ma vero! Che fossero i magi?)                     
- Da ragazzo insegnò nel Tempio e fu battezzato all'età di 30 anni (!!!!)
- Ebbe 12 discepoli  (!!!!)                                                               
- Compì miracoli e risuscitò un uomo chiamato El-Azar-us (Vi dice nulla questo nome?)
- Camminò sulle acque (Pure Lui!)                                          
- Si trasfigurò sulla cima di un monte (Anche Lui!)                                   
- Fu crocifisso, chiuso in una tomba e resuscitato                                   
- Fu chiamato la via, la verità, la luce, il messia,                                
  il figlio di dio, il figlio dell'uomo, il pastore di dio,                          
  l'agnello di dio, il verbo (Basta, basta per favore!)                              
- Egli fu il pescatore e la sua figura fu associata a quella                         
  dell'agnello, del leone e del pesce (Ichthys)                                      
- Il suo sopranome era Iusa il prediletto figlio di Ptah, il Padre                   
- Horus fu chiamato il KRST ovvero l'unto molto tempo prima che i                    
  cristiani ne copiassero la storia.
 

MITRA il Dio-Sole della Persia                                     
                                                                   
La storia di Mitra precede la leggenda cristiana di almeno 600 anni. Il culto di Mitra, nell'età precedente l'era cristiana, era la religione più popolare e la più diffusa tra i non cristiani di quel tempo. Mitra ha in comune con il Cristo       
le seguenti caratteristiche:                                       
                                                                   
- Mitra e' stato partorito da una vergine il 25 Dicembre  (È una costante astronomica)       
-  Egli fu considerato un grande predicatore
    itinerante ed un maestro                                                        
- Aveva 12 compagni o discepoli  (le dodici costellazione: altra costante)            
- Ha fatto dei miracoli                                            
- È stato sepolto in una tomba  e  dopo tre giorni è risorto                                        
- L'evento della sua resurrezione veniva celebrato ogni anno       
- Mitra era chiamato il pastore di dio                             
- Egli fu considerato come la via, la verità e la luce, il        
  redentore, il salvatore, il messia                               
- La sua figura fu assimilata a quella del leone e dell'agnello    
- Il suo giorno consacrato era la domenica, il giorno del signore,
  centinaia di anni prima della presunta venuta di Cristo          
  Mitra aveva la sua principale celebrazione, in quella che più  
  tardi fu detta Pasqua, nel tempo della sua resurrezione          
- La sua religione comprendeva l'eucaristia o cena del signore.    

Mi fermo qui, ma potrei continuare ed altri "soter=salvatori" nati da vergini, morti e poi resuscitati dopo tre giorni il 25 dicembre - come il Sole al solstizio d'inverno.

Naturalmente queste simiglianze non vi suggeriscono un fatto evidente: il cristianesimo è stato costruito pescando a piene mani concetti e miti precedenti e non cristiani, alcuni prima secoli a quello, sempre mito, di Gesù Cristo.

Per quanto riguarda la faccenda del presepe, a parte l' incredibile vicenda piena di ingenue falsità  - la cometa, i magi il pastore che in pieno freddo inverno porta il gregge a pascolare etc.. (certo è una favola).-  Il problema non sta nell'evitare o meno la celebrazione del natale nelle scuole, ma nell'imporlo.
Chi impedisce ai genitori nel continuare il plagio dei figli e di celebrare il natale a casa propria col presepe e non con il profano albero? Nessuno!.
Il fatto grave consiste nell'imposizione, non nel fatto che i non cristiani nelle scuole non possano celebrare anche i loro riti di fine anno! È la discriminazione che è intollerabile!
Ma per chi si ritiene depositaria/o della verità da brava/o totalitaria/o  d e v e  imporre le proprie illusioni su chi vuole pascere nelle proprie.  

A voi buon solstizio d'inverno - per me è una data come un'altra!                    

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Da Etrusco1900

Guarda che non sono i migranti che arrivano in Italia a non volere festeggiare il Natale, sono presidi e insegnanti ideologicamente schierati che cercano di usare il pretesto degli immigrati  per tentare di cancellare il Natale... non sono gli immigrati di altre religioni a non volere il Natale...

 

Meraviglioso cambio di prospettiva! Non sono i presidi che impongono il presepe nelle scuole P U B B L I C H E , ma sono i pochi che non lo impongono ad essere prevaricatori. Stupenda cecità!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
12 ore fa, noncredapensi ha scritto:

nelle scuole P U B B L I C H E

Lei ha scritto PUBBLICHE in maiuscolo;  temo che lei sia uno di coloro che confondono laicità dello stato con ATEISMO DI STATO , quello che esisteva una volta, tanto per intenderci,  in Unione Sovietica e che adesso non esiste più nemmeno in quella nazione visto che in Russia si è tornati a insegnare religione nelle scuole..  .. lei scrive: ... "ma sono i pochi che non lo impongono".. forse sarebbe meglio scrivere:   "ma sono i pochi che lo proibiscono"  visto che i presidi e gli insegnanti che vorrebbero proibire il Natale sono , per fortuna, pochi e che il Natale,  anche  se quei pochi fanno finta di non saperlo, l Natale-dicevo- fa parte della nostra tradizione della nostra cultura, del nostro modo di vivere, bisogna che certi insegnanti e presidi  atei se ne facciano una ragione..

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

sabato=  giorno di riposo. Cristo Gesù, Figlio dell'uomo, non è nato a natale, Cristo Gesù è sempre esistito, Melchisedec, è l'unico  che è risorto.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

                                  Per il sig. o la sig.ra Etrusco1900

ATEISMO DI STATO in Italia! Incredibile! A parte che io sono
nato in Italia e sono vissuto sempre in Italia, per cui cosa sia
accaduto nella vecchia URSS, mi può interessare sino ad un certo
punto. Parlare di Ateismo di stato in Italia è una vera, mi spiace
dirlo, s t u p i d a g g i n e. Ma dove vive Lei! Su Marte?
Le televisioni di stato e private non fanno che riportare articoli
e rapporti visivi riguardanti il sig. Bergoglio; i gerarchi della
chiesa cattolica sono infilati in qualsiasi cerimonia pubblica,
teoricamente laica; i preti possono non rivelare i nomi dei
colpevoli di stupri o di assassini ricevuti durante la "confessione"
- mentre un cittadino qualsiasi verrebbe accusato di reticenza o
complicità;
la Tv pubblica è falcidiata da "filmati" i protagonisti dei quali
sono ecclesiastici; nelle aule pubbliche è appeso un simbolo
- tra l'altro fittizio, perché cambiato nei secoli (Lei non lo
saprà mai accecato com'è dal suo totalitarismo culturale) -;
nelle scuole l'unica superstizione ammessa nell'insegnamento
è quella, in italia, cattolica - neanche genericamente cristiana -;
Gli insegnanti di "religione sono nominati dalla chiesa e pagati dallo
stato; se perdono la cattedra, per mancanza di alunni che si avvalgono
dell'indottrinamento della religione cattolica, possono passare, loro solamente,
senza concorso ad insegnare altre materie se hanno una laurea.
Sono costretta/o a pagare il sostentamento di preti e suore e
frati vari causa "concordato" contro la mia volontà.
Le gerarchie ecclesiastiche intervengono pesantemente nelle questioni
politiche pilotando molti partiti su decisioni di carattere sociale.
Vista la riluttanza dei cattolici italiani a fare caterve di figli
una buona parte di alunni delle scuole, sino alle primarie,
ed in alcuni casi anche oltre, sono ormai di origine culturale
e superstiziosa diversa - per fortuna! Viva la diversità - e Lei
dice che i dirigenti scolastici proibiscono!
Il fatto che a l c u n i di essi ricordandosi che viviamo in uno
stato giuridicamente  l a i c o vogliono trattare tutti gli studenti
allo stesso modo: si chiama rispetto della costituzione italiana
che "dice" tra l'altro che tutti i cittadini sono uguali senza
distinzioni (in particolare di "religione")
E Lei parla di Ateismo di stato e di dirigenti atei!!!! Incredibile!!!
Poi il natale fa parte della   n o s t r a    cultura Lei scrive.
Io direi     v o s t r a    perché Lei ignora che di non credenti ve
ne sono non pochi.
Visti i massacri con i quali la "superstizione" cristiana si è imposta in Europa e nelle Americhe, se qualcuno mi dicesse che sono cristiana/o, lo riterrei un'offesa piuttosto grave per la mia integrità morale.
Che se la tenga Lei l'etichetta di cristiano senza appiopparla a tutti!!!
P. S. Si legga Il Massacro di Wounded Knee se vuole apprezzare un esempio di cristianità.
P.P.S. Va da sé che i massacri sono stati commessi anche da non
cristiani ma la cosa non cancella quelli commessi dai vostri antenati di religione cristiana.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

                                  Per il sig. o la sig.ra Etrusco1900

ATEISMO DI STATO in Italia! Incredibile! A parte che io sono
nato in Italia e sono vissuto sempre in Italia, per cui cosa sia
accaduto nella vecchia URSS, mi può interessare sino ad un certo
punto. Parlare di Ateismo di stato in Italia è una vera, mi spiace
dirlo, s t u p i d a g g i n e. Ma dove vive Lei! Su Marte?
Le televisioni di stato e private non fanno che riportare articoli
e rapporti visivi riguardanti il sig. Bergoglio; i gerarchi della
chiesa cattolica sono infilati in qualsiasi cerimonia pubblica,
teoricamente laica; i preti possono non rivelare i nomi dei
colpevoli di stupri o di assassini ricevuti durante la "confessione"
- mentre un cittadino qualsiasi verrebbe accusato di reticenza o
complicità;
la Tv pubblica è falcidiata da "filmati" i protagonisti dei quali
sono ecclesiastici; nelle aule pubbliche è appeso un simbolo
- tra l'altro fittizio, perché cambiato nei secoli (Lei non lo
saprà mai accecato com'è dal suo totalitarismo culturale) -;
nelle scuole l'unica superstizione ammessa nell'insegnamento
è quella, in italia, cattolica - neanche genericamente cristiana -;
Gli insegnanti di "religione sono nominati dalla chiesa e pagati dallo
stato; se perdono la cattedra, per mancanza di alunni che si avvalgono
dell'indottrinamento della religione cattolica, possono passare, loro solamente,
senza concorso ad insegnare altre materie se hanno una laurea.
Sono costretta/o a pagare il sostentamento di preti e suore e
frati vari causa "concordato" contro la mia volontà.
Le gerarchie ecclesiastiche intervengono pesantemente nelle questioni
politiche pilotando molti partiti su decisioni di carattere sociale.
Vista la riluttanza dei cattolici italiani a fare caterve di figli
una buona parte di alunni delle scuole, sino alle primarie,
ed in alcuni casi anche oltre, sono ormai di origine culturale
e superstiziosa diversa - per fortuna! Viva la diversità - e Lei
dice che i dirigenti scolastici proibiscono!
Il fatto che a l c u n i di essi ricordandosi che viviamo in uno
stato giuridicamente  l a i c o vogliono trattare tutti gli studenti
allo stesso modo: si chiama rispetto della costituzione italiana
che "dice" tra l'altro che tutti i cittadini sono uguali senza
distinzioni (in particolare di "religione")
E Lei parla di Ateismo di stato e di dirigenti atei!!!! Incredibile!!!
Poi il natale fa parte della   n o s t r a    cultura Lei scrive.
Io direi     v o s t r a    perché Lei ignora che di non credenti ve
ne sono non pochi.
Visti i massacri con i quali la "superstizione" cristiana si è imposta in Europa e nelle Americhe, se qualcuno mi dicesse che sono cristiana/o, lo riterrei un'offesa piuttosto grave per la mia integrità morale.
Che se la tenga Lei l'etichetta di cristiano senza appiopparla a tutti!!!
P. S. Si legga Il Massacro di Wounded Knee se vuole apprezzare un esempio di cristianità.
P.P.S. Va da sé che i massacri sono stati commessi anche da non
cristiani ma la cosa non cancella quelli commessi dai vostri antenati di religione cristiana.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

                                  Per il sig. o la sig.ra Etrusco1900

ATEISMO DI STATO in Italia! Incredibile! A parte che io sono
nato in Italia e sono vissuto sempre in Italia, per cui cosa sia
accaduto nella vecchia URSS, mi può interessare sino ad un certo
punto. Parlare di Ateismo di stato in Italia è una vera, mi spiace
dirlo, s t u p i d a g g i n e. Ma dove vive Lei! Su Marte?
Le televisioni di stato e private non fanno che riportare articoli
e rapporti visivi riguardanti il sig. Bergoglio; i gerarchi della
chiesa cattolica sono infilati in qualsiasi cerimonia pubblica,
teoricamente laica; i preti possono non rivelare i nomi dei
colpevoli di stupri o di assassini ricevuti durante la "confessione"
- mentre un cittadino qualsiasi verrebbe accusato di reticenza o
complicità;
la Tv pubblica è falcidiata da "filmati" i protagonisti dei quali
sono ecclesiastici; nelle aule pubbliche è appeso un simbolo
- tra l'altro fittizio, perché cambiato nei secoli (Lei non lo
saprà mai accecato com'è dal suo totalitarismo culturale) -;
nelle scuole l'unica superstizione ammessa nell'insegnamento
è quella, in italia, cattolica - neanche genericamente cristiana -;
Gli insegnanti di "religione sono nominati dalla chiesa e pagati dallo
stato; se perdono la cattedra, per mancanza di alunni che si avvalgono
dell'indottrinamento della religione cattolica, possono passare, loro solamente,
senza concorso ad insegnare altre materie se hanno una laurea.
Sono costretta/o a pagare il sostentamento di preti e suore e
frati vari causa "concordato" contro la mia volontà.
Le gerarchie ecclesiastiche intervengono pesantemente nelle questioni
politiche pilotando molti partiti su decisioni di carattere sociale.
Vista la riluttanza dei cattolici italiani a fare caterve di figli
una buona parte di alunni delle scuole, sino alle primarie,
ed in alcuni casi anche oltre, sono ormai di origine culturale
e superstiziosa diversa - per fortuna! Viva la diversità - e Lei
dice che i dirigenti scolastici proibiscono!
Il fatto che a l c u n i di essi ricordandosi che viviamo in uno
stato giuridicamente  l a i c o vogliono trattare tutti gli studenti
allo stesso modo: si chiama rispetto della costituzione italiana
che "dice" tra l'altro che tutti i cittadini sono uguali senza
distinzioni (in particolare di "religione")
E Lei parla di Ateismo di stato e di dirigenti atei!!!! Incredibile!!!
Poi il natale fa parte della   n o s t r a    cultura Lei scrive.
Io direi     v o s t r a    perché Lei ignora che di non credenti ve
ne sono non pochi.
Visti i massacri con i quali la "superstizione" cristiana si è imposta in Europa e nelle Americhe, se qualcuno mi dicesse che sono cristiana/o, lo riterrei un'offesa piuttosto grave per la mia integrità morale.
Che se la tenga Lei l'etichetta di cristiano senza appiopparla a tutti!!!
P. S. Si legga Il Massacro di Wounded Knee se vuole apprezzare un esempio di cristianità.
P.P.S. Va da sé che i massacri sono stati commessi anche da non
cristiani ma la cosa non cancella quelli commessi dai vostri antenati di religione cristiana.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, noncredapensi ha scritto:

ATEISMO DI STATO in Italia! Incredibile! A parte che io sono
nato in Italia e sono vissuto sempre in Italia, per cui cosa sia
accaduto nella vecchia URSS, mi può interessare sino ad un certo
punto. Parlare di Ateismo di stato in Italia è una vera, mi spiace
dirlo, s t u p i d a g g i n e. Ma dove vive Lei! Su Marte?

Probabilmente lei è giovane; se lei avesse vissuto la sua infanzia in certi paesini della Toscana nei primi  anni 50 avrebbe visto persone  per le quali l'ateismo di stato della Russia era visto come una "luminosa prospettiva" da replicare in Italia l'avversione al sacro era talmente elevato che sognavano di distruggere le chiese per trasformarle in sale da ballo e in cinema; per fortuna le situazione storiche impedirono che in Italia si avverassero certe cose ,   anche se in altri luoghi del pianeta certe cose purtroppo avvengono anche oggi https://youtu.be/Eyau_0CAchw  

lei dice...  E Lei parla di Ateismo di stato e di dirigenti atei!!!! Incredibile!!!
Poi il natale fa parte della   n o s t r a    cultura Lei scrive.
Io direi     v o s t r a    perché Lei ignora che di non credenti ve
ne sono non pochi.          diciamo che  alcuni di quei non pochi vorrebbero imporre alla maggioranza degli Italiani la  loro avversione al sacro e  la loro visione di parte e ovviamente la maggioranza degli Italiani si è ribellata, si ribella e si ribellerà: sig. noncredapensi bisogna che  sui festeggiamenti per il Natale lei  se ne faccia una ragione....dico alcuni dei non credenti perché ci sono moltissimi non credenti che non si ritengono per nulla offesi dal fatto che i credenti festeggino il Natale e nelle scuole si facciano presepi e recite; evidentemente non tutti i non credenti hanno l' avversione al sacro     
http://cristoviveinme.over-blog.org/article-avversione-al-sacro-parla-padre-amorth-113500406.html

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Lei è impossibilitato a capire quel che non vuol capire. Tutte quello che è scritto nella mia lettera    d i m o s t r a    che è il cristianesimo che appesta forzatamente la vita degli italiani. Mi dica lei quale sarebbero le  imposizioni fatte dagli atei in Italia. Io ho elencato tutte le interferenze che la chiesa cattolica attua in Italia. Invece di fare finta di niente Mi "dica" quale di queste considerazioni sono false, una per una, se ne è capace:

1) Le televisioni di stato e private non fanno che riportare articoli e rapporti visivi riguardanti il sig. Bergoglio;


2) i gerarchi della chiesa cattolica sono infilati in qualsiasi cerimonia pubblica,
teoricamente laica;


3) i preti possono non rivelare i nomi dei colpevoli di stupri o di assassini ricevuti durante la "confessione"- mentre un cittadino qualsiasi verrebbe accusato di reticenza o
complicità;


4) la Tv pubblica è falcidiata da "filmati" i protagonisti dei quali sono ecclesiastici;
 

5) nelle aule pubbliche è appeso un simbolo - tra l'altro fittizio, perché cambiato nei secoli (Lei non lo saprà mai accecato com'è dal suo totalitarismo culturale) -;
nelle scuole l'unica superstizione ammessa nell'insegnamento è quella, in italia, cattolica - neanche genericamente cristiana -;

6) Gli insegnanti di "religione sono nominati dalla chiesa e pagati dallo stato; se perdono la cattedra, per mancanza di alunni che si avvalgono dell'indottrinamento della religione cattolica, possono passare, loro solamente, senza concorso ad insegnare altre materie se hanno una laurea cosa proibita agli altri insegnanti.


7)Sono costretta/o a pagare il sostentamento di preti e suore e frati vari causa "concordato" contro la mia volontà.


8) Le gerarchie ecclesiastiche intervengono pesantemente nelle questioni politiche pilotando molti partiti su decisioni di carattere sociale.


9) Vista la riluttanza dei cattolici italiani a fare caterve di figli una discreta parte di alunni delle scuole, sino alle primarie, ed in alcuni casi anche oltre, sono ormai di origine culturale e superstiziosa diversa - per fortuna! Viva la diversità - e Lei dice che i dirigenti scolastici proibiscono!


10) Il fatto che a l c u n i  di essi ricordandosi che viviamo in uno stato giuridicamente  l a i c o   vogliono trattare tutti gli studenti allo stesso modo: si chiama rispetto della costituzione italiana che "dice" tra l'altro che tutti i cittadini sono uguali senza
distinzioni (in particolare di "religione) - Art. 3

Questi 10 punti sono la dimostrazione che l'Italia è dominata dagli atei?

Mi dica Lei cosa impongono questi cattivoni dei non credenti  ai poveri cristiani, e quanti templi "atei" ci sono in Italia, e quante trasmissioni ci sono in cui gli "atei" parlano senza contraddittorio, cosa che tutti i preti, di qualsiasi grado gerarchico fanno in continuazione sui mezzi di comunicazione. Mi dica quante folle di "atei" assaltano i vostri templi per impedire che i credenti seguano i       v o s t r i     riti?

Incomincio a credere che Lei sia veramente un marziano!

P.S. La mia età è > di 60

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
51 minuti fa, noncredapensi ha scritto:

Questi 10 punti sono la dimostrazione che l'Italia è dominata dagli atei?

Fortunatamente l'Italia non e dominata dagli atei , ci sono però delle minoranze di atei che vorrebbero imporre il loro punto di vista alla maggioranza della gente proibendo Natale, canti e presepi.   Per quanto riguarda la costituzione Italiana le consiglio di leggere questo articolo https://www.insegnarereligione.it/23-cristiani-dunque-laici-il-natale-di-tutti.html

poi se vuole approfondire ulteriormente l'argomento può leggere questo  https://www.associazionedeicostituzionalisti.it/old_sites/sito_AIC_2003-2010/materiali/convegni/200611foggia/sicardi1.html

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Lei è impossibilitato a capire quel che non vuol capire. Tutte quello che è scritto nella mia lettera    d i m o s t r a    che è il cristianesimo che appesta forzatamente la vita degli italiani. Mi dica lei quale sarebbero le  imposizioni fatte dagli atei in Italia. Io ho elencato tutte le interferenze che la chiesa cattolica attua in Italia. Invece di fare finta di niente Mi "dica" quale di queste considerazioni sono false, una per una, se ne è capace:

1) Le televisioni di stato e private non fanno che riportare articoli e rapporti visivi riguardanti il sig. Bergoglio;


2) i gerarchi della chiesa cattolica sono infilati in qualsiasi cerimonia pubblica,
teoricamente laica;


3) i preti possono non rivelare i nomi dei colpevoli di stupri o di assassini ricevuti durante la "confessione"- mentre un cittadino qualsiasi verrebbe accusato di reticenza o
complicità;


4) la Tv pubblica è falcidiata da "filmati" i protagonisti dei quali sono ecclesiastici;
 

5) nelle aule pubbliche è appeso un simbolo - tra l'altro fittizio, perché cambiato nei secoli (Lei non lo saprà mai accecato com'è dal suo totalitarismo culturale) -;
nelle scuole l'unica superstizione ammessa nell'insegnamento è quella, in italia, cattolica - neanche genericamente cristiana -;

6) Gli insegnanti di "religione sono nominati dalla chiesa e pagati dallo stato; se perdono la cattedra, per mancanza di alunni che si avvalgono dell'indottrinamento della religione cattolica, possono passare, loro solamente, senza concorso ad insegnare altre materie se hanno una laurea cosa proibita agli altri insegnanti.


7)Sono costretta/o a pagare il sostentamento di preti e suore e frati vari causa "concordato" contro la mia volontà.


8) Le gerarchie ecclesiastiche intervengono pesantemente nelle questioni politiche pilotando molti partiti su decisioni di carattere sociale.


9) Vista la riluttanza dei cattolici italiani a fare caterve di figli una discreta parte di alunni delle scuole, sino alle primarie, ed in alcuni casi anche oltre, sono ormai di origine culturale e superstiziosa diversa - per fortuna! Viva la diversità - e Lei dice che i dirigenti scolastici proibiscono!


10) Il fatto che a l c u n i  di essi ricordandosi che viviamo in uno stato giuridicamente  l a i c o   vogliono trattare tutti gli studenti allo stesso modo: si chiama rispetto della costituzione italiana che "dice" tra l'altro che tutti i cittadini sono uguali senza
distinzioni (in particolare di "religione) - Art. 3

Questi 10 punti sono la dimostrazione che l'Italia è dominata dagli atei?

Mi dica Lei cosa impongono questi cattivoni dei non credenti  ai poveri cristiani, e quanti templi "atei" ci sono in Italia, e quante trasmissioni ci sono in cui gli "atei" parlano senza contraddittorio, cosa che tutti i preti, di qualsiasi grado gerarchico fanno in continuazione sui mezzi di comunicazione. Mi dica quante folle di "atei" assaltano i vostri templi per impedire che i credenti seguano i       v o s t r i     riti?

Incomincio a credere che Lei sia veramente un marziano!

P.S. La mia età è > di 60

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

C.V.D o C D.D. (come volevasi o dovedasi dimostrare). Lei, da bravo totalitario non ha risposto a nessuna delle mie osservaziononi perchè non ha argomenti da contrapporre ad esse e si rifugia dietro le solite frasi. Io Le ho chiesto quale delle mie osservazioni non avessereo fondamento, ma visto che lei non può,  'ché le mie puntualizzazioni  - 1-10 -  corrispondono a realtà, fa lo gnorri.
A parte la diversità di opinioni, legittimissime anche da parte sua, ovviamente, Lei non fa leva sulle mie constatazioni ma sulla    i r r e a l i s t i c a    tesi - visti i fatti incontestabili, sino a prova contraria, da me a Lei richiesta ma rimaste
ignorata - tesi secondo cui gli atei - saremo più di quanti Lei creda, ma sempre incomparabilmente inferiori agli italiani che si dichiarano cattolici -  attentano ai diritti di quest'ultimi. Francamente siamo alla      f a r s a   .
Gli atei voglio imporre.... ma dove vive?
Cosa fanno "gli atei": attentati a chi vuole battezzare i propri figli? Impongono il simbolo della Falce e Martello in tutte le aule pubbliche? Sparano addosso chi si vuol sposare in chiesa? Etc... Non faccia ridere per favore.
Ignori pure la realtà, se questo La far sentir bene,  e si goda Il proclama che ogni domenica, nella televione pubblica, il capo dello stato italiano degli atei fa dal suo balcone, inneggiando al massacro dei credenti cattolici!!!!!!!!

P.S.
Articolo 3 della costituzione italiana

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale [cfr. XIV] e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso [cfr. artt. 29 c. 2, 37 c. 1, 48 c. 1, 51 c. 1], di razza, di lingua [cfr. art. 6], di religione [cfr. artt. 8, 19], di opinioni politiche [cfr. art. 22], di condizioni personali e sociali.
È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese.

P.P.S.
Ottima idea quella di rimandare, per chi non sa che dire,  ad agganci ad articoli della rete, tanto pochi utenti del forum si periteranno di andare a consultarli. Rispona alle domande.... Scusi dimenticavo che Lei è piu scusciante di un'anguilla quando si tratta di rispondere a domande ben precise.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 22/11/2019 in 17:35 , noncredapensi ha scritto:

 ad agganci ad articoli della rete, tanto pochi utenti del forum si periteranno di andare a consultarli.

Ma lei li ha letti? è andato a consultarli ? perché la risposta a tutte le sue 10 domande le trova li      Vede il libero dibattito è una forma di arricchimento per tutti, ma se lei come fa al punto 5 si ostina a chiamare superstizione la religione penso che continuare a parlare con lei sia perfettamente inutile ; lasciamo perdere il punto 4... vorrei sapere fatto 100 il numero dei programmi televisivi in quanti percentualmente parlando i protagonisti sono religiosi.. quanto al punto 10 è evidente che non ha letto o ha letto in modo frettoloso il link che le ho postato  quando dicevo  poi se vuole approfondire ulteriormente l'argomento può leggere questo  https://www.associazionedeicostituzionalisti.it/old_sites/sito_AIC_2003-2010/materiali/convegni/200611foggia/sicardi1.html

si è dimenticato di inserire il punto 11, quello della terra piatta,  le rispondo con questo  http://www.bastabugie.it/it/articoli.php?id=5897 ma non faccia finta di niente, lo legga....

Resta il fatto che mentre il Natale si avvicina in certe scuole ci riprovano........

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Isaia 40:22

Egli è colui che sta assiso sul globo della terra, i cui abitanti sono come cavallette; egli distende i cieli come un velo e li dispiega come una tenda in cui abitarvi.

già stava rivelato nella bibbia 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

 C.V.D del C.V.D. Del C.V.D.
Desidererei che lei con sue parole e considerazioni contestasse le asserzioni da me fatte nei punti 1-10. ma Lei non lo farà mai, perché non è possibile non ritenerle vere. Facile rimandare la risposta ad altri. Le mie considerazione sono frutto della mia esperienza pratica e dell'evidenza di una vita abbastanza lunga.
Mi dica solo una cosa allora: chi, in ogni telegiornale, viene citato, quasi ossessivamente, un non credente o un signore di nome Bergoglio Francesco?
Chi la domenica, sulla televisione pubblica, laica?, celebra il suo rito, un satanista o sempre lo stesso signore da me citato prima?
Signore, che fra l'altro si dice si ispiri a Francesco, detto da voi santo, e che è giuridicamente padrone di tutto il patrimonio della chiesa cattolica, essendo così la persona più ricca della terra, al confronto di quella dei proprietari del web fa ridere?
Perché il francescano non vende metà di questo patrimonio e non lo regala ai poveri, come Francesco detto santo si dice abbia fatto?
Si ha il sentore che sia poco coerente!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Come volevasi dimostrare! Quando si è a corto di argomenti si passa agli insulti, ma forse ispirato dai gesuiti che dicono una cosa ed il contrario della stessa, continua a non rispondere alle domande poste.  Non credo che Lei sia fuori di testa, perché per perderla è necessario averla la testa. Non avrei voluto insultarLa, ma. le sembrerà strano, ma applico un supposto detto bibbiesco e cioé "Occhio per occhio, dente  per dente" anche se così, come disse Ghandi, si rischia di divenire tutti ciechi.
Buon 2773 Ab Urbe Condita!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, noncredapensi ha scritto:

???????????????????????????????????????????????????????????????????

Non si offenda..ma lei ha una gran confusione nella testa! Ha il cervello in corto circuito,stacchi le dita dalla

presa dell'ALBERO DI NATALE....cisssssssssssssss:D

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Come precisato altrove, io non mi offendo soprattutto quando non si spiega perché ho una gran confusione, Se ha degli argomenti li esponga. ma credo che Lei preferisca tirare frecciate che non mi toccano per nulla , appunto perché prive di argomenti. Un vero peccato perché una onesta e sincera dimostrazione della mia ipotetica confusione mi aiuterebbe, forse, a diradarla. Inoltre Lei non ha seguito le mie argomentazioni altrimenti avrebbe potuto facilmente capire che nella mia casa non si trova e non si troverà nessun albero di natale. Anzi invece di tagliarli per questa *** di consumismo sarebbe meglio piantarli dove ve ne è bisogno.
P.  S.
C'è una presa di corrente specifica per l'albero di natale?

P. P. S.
La sfilza di "?" mi è scappata per errore: sarò anche confuso ma non sino a tal punto? Ed attenzione alle prese di corrente: sono pericolose. Stia benissimo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ok,noncredapensi,sono la vice di Gesù e siccome quando scrive è un minestrone...se vuole fare chiarezza

dentro di se,CHIEDA....chieda e basta!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora