Reddito di inclusione per 660 mila famiglie. Spero sia un passo verso il reddito di cittadinanza...

Ottima notizia. La riporto perché credo che sia un passaggio di civiltà inevitabile...

Via libera dal Consiglio dei ministri al decreto legislativo che introduce in Italia "una misura nazionale di contrasto alla povertà", che dovrà passare all'esame delle Commissioni parlamentari competenti per l'acquisizione dei pareri. Si tratta del decreto che attua la delega approvata a marzo e segue il Memorandum d'intesa firmato ad aprile dal premier Paolo Gentiloni. La misura, Reddito d'inclusione (Rei) sostituisce il Sostegno all'inclusione attiva (Sia) e anche l'Asdi, l'Assegno di disoccupazione, destinato a sparire dall'inizio del 2018.

La prima fase partirà nel 2018, o meglio le domande potranno essere fatte a partire da dicembre 2017, questa almeno è l'intenzione. Nel frattempo c'è il Sia, il Sostegno all'inclusione, una misura ponte, di accompagnamento al Rei. Per ora il nuovo strumento sarà finanziato con 2 miliardi di euro annui, diretto potenzialmente a 500 mila famiglie per un aiuto massimo di 485 euro mensili.
 
Reddito di inclusione per 660 mila famiglie. Spero sia un passo verso il reddito di cittadinanza...
 
 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

16 messaggi in questa discussione

io credo sia la prima forma di parassitismo sociale

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ancora con sta *** del reddito di cittadinanza.....

a laurà

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ma se non capite un kazzo del reddito di cittadinanza perchè scrivete kazzate, il reddito di cittadinanza non è solo per chi non lavora ma anche per i pensionati che vivono al di sotto di un reddito minimo di sopra vivenza, per non farli andare a cercare cibo nella spazzatura e per potersi curare, probabilmente voi siete ricchi e anche i vostri genitori quindi non avete bisogno di un supplemento di reddito, poi anche per i disoccupati il reddito non è a vita ma, solo per 2 anni dove ci saranno offerte di lavoro e dopo il secondo rifiuto nulla anche se passano solo  2 mesi capite o devo farvi il disegnino ?  

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, monello.07 ha scritto:

Ma se non capite un kazzo del reddito di cittadinanza perchè scrivete kazzate, il reddito di cittadinanza non è solo per chi non lavora ma anche per i pensionati che vivono al di sotto di un reddito minimo di sopra vivenza, per non farli andare a cercare cibo nella spazzatura e per potersi curare, probabilmente voi siete ricchi e anche i vostri genitori quindi non avete bisogno di un supplemento di reddito, poi anche per i disoccupati il reddito non è a vita ma, solo per 2 anni dove ci saranno offerte di lavoro e dopo il secondo rifiuto nulla anche se passano solo  2 mesi capite o devo farvi il disegnino ?  

tutti avrebbero bisogno di un supplemento di reddito. il problema è saper trovare il giusto discrimine tra coloro che ne hanno necessità e quelli a cui non serve. Quale sarebbe l'elemento di valutazione?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
In questo momento, renatino1983 ha scritto:

tutti avrebbero bisogno di un supplemento di reddito. il problema è saper trovare il giusto discrimine tra coloro che ne hanno necessità e quelli a cui non serve. Quale sarebbe l'elemento di valutazione?

dipende dal reddito che hai se è inferiore alla soglia minima che sembra essere sui 750 euro ti spetta altrimenti niente, poi se ci sono furbi come il gioielliere che dichiara 500 euro al mese e quindi gli spetterebbero 250 euro la colpa non è del reddito di cittadinanza ma dei controlli che mancano in italia poichè se uno dichiara 500 euro al mese e poi viaggia in Ferrari a ha case in città, al mare e in montagna e i vari governi non fanno nulla significa che il governo in carica è inadeguato non certo il reddito di cittadinanza.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ci sono cose belle, anzi bellissime; il problema è: i soldi ci sono?   temo che ci sia una classe politica che fa proposte anche giuste ma con il solo scopo di raccogliere consenso in vista di future elezioni, l'Italia ha un debito pubblico immenso che sta ipotecando il futuro e la prosperità delle future generazioni, quando per "miracolo" grazie all'euro i tassi sul debito pubblico Italiano sono crollati, anzichè  cogliere il momento favorevole  e utilizzare il risparmio sugli interessi per diminuire il debito, si è invece scelto di aumentare ulteriormente il debito, un debito  che non è mai stato così alto come in questo momento (ma non avevano messo in costituzione  l'obbligo del pareggio di bilancio?) quando a breve i tassi in Europa torneranno ad aumentare cosa farà l'Italia?...per il momento stanno solo pensando a regalie elettorali.......

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

io sono sempre stata contraria all'assistenzialismo, è solo un modo per non rendere indipenti le persone

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
39 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

Ci sono cose belle, anzi bellissime; il problema è: i soldi ci sono?   temo che ci sia una classe politica che fa proposte anche giuste ma con il solo scopo di raccogliere consenso in vista di future elezioni, l'Italia ha un debito pubblico immenso che sta ipotecando il futuro e la prosperità delle future generazioni, quando per "miracolo" grazie all'euro i tassi sul debito pubblico Italiano sono crollati, anzichè  cogliere il momento favorevole  e utilizzare il risparmio sugli interessi per diminuire il debito, si è invece scelto di aumentare ulteriormente il debito, un debito  che non è mai stato così alto come in questo momento (ma non avevano messo in costituzione  l'obbligo del pareggio di bilancio?) quando a breve i tassi in Europa torneranno ad aumentare cosa farà l'Italia?...per il momento stanno solo pensando a regalie elettorali.......

veramente ci hanno già pensato con gli 80 euro per le europee, i 500 euro per il referendum etc etc.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
In questo momento, aljadida5 ha scritto:

io sono sempre stata contraria all'assistenzialismo, è solo un modo per non rendere indipenti le persone

.certo meglio far continuare a pescare nella monnezza o rinunciarsi a curare chi prende meno di 500 euro al mese a limite facciamo assistenzialismo a chi viene da fuori non so gli uomini che sbarcano in italia lasciando mogli e figli a combattere contro il terrorismo considerato che il 90% di chi viene in italia sono uomini.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, monello.07 ha scritto:

Ma se non capite un kazzo del reddito di cittadinanza perchè scrivete kazzate, il reddito di cittadinanza non è solo per chi non lavora ma anche per i pensionati che vivono al di sotto di un reddito minimo di sopra vivenza, per non farli andare a cercare cibo nella spazzatura e per potersi curare, probabilmente voi siete ricchi e anche i vostri genitori quindi non avete bisogno di un supplemento di reddito, poi anche per i disoccupati il reddito non è a vita ma, solo per 2 anni dove ci saranno offerte di lavoro e dopo il secondo rifiuto nulla anche se passano solo  2 mesi capite o devo farvi il disegnino ?  

per quello ai pensionati io sono d'accordo, anche se prima del reddito di cittadinanza ci sono già diversi sgravi fiscali

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, comtruise ha scritto:

Ottima notizia. La riporto perché credo che sia un passaggio di civiltà inevitabile...

Via libera dal Consiglio dei ministri al decreto legislativo che introduce in Italia "una misura nazionale di contrasto alla povertà", che dovrà passare all'esame delle Commissioni parlamentari competenti per l'acquisizione dei pareri. Si tratta del decreto che attua la delega approvata a marzo e segue il Memorandum d'intesa firmato ad aprile dal premier Paolo Gentiloni. La misura, Reddito d'inclusione (Rei) sostituisce il Sostegno all'inclusione attiva (Sia) e anche l'Asdi, l'Assegno di disoccupazione, destinato a sparire dall'inizio del 2018.

La prima fase partirà nel 2018, o meglio le domande potranno essere fatte a partire da dicembre 2017, questa almeno è l'intenzione. Nel frattempo c'è il Sia, il Sostegno all'inclusione, una misura ponte, di accompagnamento al Rei. Per ora il nuovo strumento sarà finanziato con 2 miliardi di euro annui, diretto potenzialmente a 500 mila famiglie per un aiuto massimo di 485 euro mensili.
 
Reddito di inclusione per 660 mila famiglie. Spero sia un passo verso il reddito di cittadinanza...
 
 

meglio  poco  che  niente.  Il  comprare    voti   con  il reddito   di  cittadinanza   che  mai  nessuno  avrà torna  comodo...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
17 minuti fa, pm610 ha scritto:

meglio  poco  che  niente.  Il  comprare    voti   con  il reddito   di  cittadinanza   che  mai  nessuno  avrà torna  comodo...

Nel frattempo in Autunno dovranno fare una finanziaria lacrime e sangue, certi volevano le elezioni anticipate perché volevano le elezioni prima  della finanziaria , prima cioè che gli Italiani si accorgessero di cosa li sta aspettando, speravano di fare un regalino qua, uno la, un incentivo a questa o quella clientela,  pagando tutto con i debiti e lasciando le "castagne sul fuoco"  (modo simbolico Toscano di parlare) al governo che veniva dopo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, markozelek ha scritto:

io credo sia la prima forma di parassitismo sociale

quoto 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, zerograno ha scritto:

ho la soluzione: torniamo al baratto :D

si  e  che  valore  diamo  alle  cose   ??  Due  gatti  per  un  cane  ?? chi  non  ha  nulla   cosa  baratta   ???

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ma    spiegatemi  se   questo   reddito  di  inclusione  fa   saltare  i  conti, ed  è una  minima  parte  di  quello  che   costerebbe il cosiddetto reddito  di cittadinanza grillino    cosa   farebbe  lo stesso e  non  coperto  dalle  fantosiose  contabilità  grullesche alle  quali  non  credono  nemmeno  loro  stessi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963