50 mila euro per un posto nell'Esercito: ma è vera questa vergogna?

Un posto nell’esercito è uno dei pochi modi rimasti per avere un lavoro statale, fisso e sicuro e le posizioni sono molto richieste. Talmente tanto da creare illeciti da centinaia di milioni per avere, dietro pagamento, la certezza di superare il test d’ingresso. La tariffa per questo caso specifico? Consta di 50mila euro, incassati da organizzazioni di truffatori che contattano i genitori dei figli che vogliono far parte delle forze armate.

“Agli altri ho chiesto 15 o 20mila euro, ma visto che mi sei simpatico te ne chiedo solo 5″: ecco una conversazione tipica per la compravendita illegale dei test. Chi parla è un truffatore, spesso interno all’esercito, e chi lo ascolta un padre che, per suo figlio, farebbe proprio di tutto. 

Il tariffario per comprarsi il posto? Vario e personalizzato in base a ciò che si richiede: come detto, 50mila euro è il prezzo per superare con certezza il test d’ingresso. Se la cifra è troppo alta, si può scendere a 20mila, ma in questo caso si potranno “soltanto” avere le risposte del quiz in anticipo. Scendiamo ancora e arriviamo a 15mila euro per una sorta di formula “assicurativa”, come spiegato da Alfonso d’Avino, procuratore aggiunto di Napoli.  Significa che se il test non viene superato, allora l’importo viene rimborsato integralmente alla famiglia. Infine, per superare prove specifiche o esami attitudinali “bastano” dai 3 ai 10mila euro.

ma stiamo scherzando?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

9 messaggi in questa discussione

andiamo bene... ma nessuno dice o fa nulla?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

passo, passo, cadenza....

ogni commento sarebbe superfluo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ma poi nell'esercito? ma veramente?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ahahaha per andare nell'esercito... la gente è fuori!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Una volta si pagava per non farlo.Adesso si paga per entrarci.Nel '74 al posto di quelli che pagavano per schivarsi il servizio militare abbiamo visto arrivare un ragazzo Down accompagnato dalla madre.Il Colonnello,anziché farli aspettare in fureria gli ha offerto il suo ufficio,poi li ha invitati a pranzo con lui,nel pomeriggio li ha fatti accompagnare alla stazione con in mano il congedo assoluto.Io ero quello che li ho accompagnati alla stazione e sono stato con loro fino a che non è arrivato il treno.Mi ha preso una rabbia...che se avessi avuto sotto le mani uno di quei *** lo facevo nero dalle botte.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, virus128 ha scritto:

Una volta si pagava per non farlo.Adesso si paga per entrarci.Nel '74 al posto di quelli che pagavano per schivarsi il servizio militare abbiamo visto arrivare un ragazzo Down accompagnato dalla madre.Il Colonnello,anziché farli aspettare in fureria gli ha offerto il suo ufficio,poi li ha invitati a pranzo con lui,nel pomeriggio li ha fatti accompagnare alla stazione con in mano il congedo assoluto.Io ero quello che li ho accompagnati alla stazione e sono stato con loro fino a che non è arrivato il treno.Mi ha preso una rabbia...che se avessi avuto sotto le mani uno di quei *** lo facevo nero dalle botte.

appunto!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963