Totalitarismo?

                                                                                                  Totalitarismo


Sono sicuro che se si pensa al termine “totalitarismo” la prima parola che vi verrà in mente è : “Comunismo” oppure “Nazismo” o “Fascismo”. A parte che il Comunismo - corrente ideale secondo me teoricamente giusta, ma praticamente impossibile, sia per alcuni aspetti decisamente errati ed antipersonali, tipo “l’interesse della collettività è superiore a quello dei singoli individui”, sia perché tralascia la conoscenza intima delle persone - , il carattere in comune è questo: Io ho ragione, Voi avete torto: perché? Perché sì, o perché è scritto in uno degli innumerevoli “testi Sacri” che appestano la mente delle persone o in qualche teoria socio-economica o religiosa, accettate da alcuni, ed avversate da altri, che in ogni evidenza non funzionano mai come dicono i loro propugnatori.
Ma una cosa è certa: al di là di ogni opinione, il fattore comune è la stupidità. Mi direte, credo parzialmente giustamente: è arrivato il sommo dei sommi della stupidita delle persone. Accusa gli altri, ma lo stupido principale è proprio lui.

È possibilismo: a voi l’ardua sentenza.
Ma una cosa è certa: di fronte a prove difficilmente oppugnabili, solo degli ingenui possono dare credo ad alcuni avvenimenti, storicamente verificabili, in base alle recenti scoperte scientifiche, archeologiche e filologiche – mai trovata un solo sassolino della reggia di Salomone – brani dei libri “sacri” smontati da prova linguistiche e storiche.
Per favore:


a – La storiella di Adamo ed Eva e della “mela” origine  teorica di tutto l’inganno del cristianesimo – nessun peccato originale, originale trovata – vi piace il bisticcio di termini? –nessuna necessità di salvate chicchessia, ergo il Cristianesimo nasca da una bufala, benché messa su dal probabile epilettico Paolo di Tarso.
b – L’arca di Noé, storiella copiata dall’Epopea di  Gilgameš – verificate!


c – La “Sacra  Sindone”, falso del ‘300 circa e di cui si conoscono varie “vere Sindoni”


d - Ed altrettante incontrollabili reliquie, a iosa e sacri prepuzi vari!


Ma i credenti, sono spesso delle vittime dell’indottrinamento sottoposti dai genitori e dell’ignoranza , perché suonano solo una campana, senza ascoltare una campana diversa, bandita dai mass-media. Avete mai ascoltato un commento dopo le esternazioni di qualche “autorità” religiosa, qualcuno che possa confutare ciò che ha affermato? Mai, almeno direttamente, molto raramente ed a caldo, ‘ché le cose poi passano di mente – perderò il lavoro? -. Parlano solo i credenti, quelli non, non hanno voce!.


Qualcuno puzza di totalitarismo, per lo meno culturale? O No!


Il totalitarismo, di qualunque natura, nasce principalmente dal concetto del Dio monoteista – e non solo, ovviamente -
Quello che dice attraverso un libro “sacro”, anche se in contrasto della più semplice delle constatazioni è vero: lo ha detto Dio!


Peccato, che essendo una costruzione delle persone, di Dei se ne trovano a dozzine, nel passato e nel presente, ed ogni concezione dice di essere quella portatrce dalla “verità” vera!
Meditate gente, meditate!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

19 messaggi in questa discussione

Sig noncredapensi: visto che come lei stesso ammette non ha mai frequentato in vita sua nessun corso di religione, nessun catechismo, nessuna facoltà di teologia smetta di fare copia incolla di brani presi  a casaccio dalla bibbia visto che  lei come dimostra li interpreta a modo suo e  non è in grado di comprenderli; prima studi, si documenti e poi potrà fare tutti  i commenti che lei reputerà opportuni...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
43 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

Sig noncredapensi: visto che come lei stesso ammette non ha mai frequentato in vita sua nessun corso di religione, nessun catechismo, nessuna facoltà di teologia smetta di fare copia incolla di brani presi  a casaccio dalla bibbia visto che  lei come dimostra li interpreta a modo suo e  non è in grado di comprenderli; prima studi, si documenti e poi potrà fare tutti  i commenti che lei reputerà opportuni...

Perché la Bibbia è stata scritta per gli intellettuali? Se così fosse significherebbe che è carta igienica. Anche gli intellettuali, comunque, la interpretano ognuno a modo proprio, semplicemente perché è stata scritta proprio a tale scopo. Dobbiamo aver bisogno dei preti per attenerci alla "parola di Dio"?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
9 ore fa, lupogrigio1953 ha scritto:

Anche gli intellettuali, comunque, la interpretano ognuno a modo proprio, semplicemente perché è stata scritta proprio a tale scopo.

in un altro post l'utente noncredapensi diceva: .." Per Sua conoscenza ho frequentato il liceo scientifico, sono laureato - laurea lunga - in Scienze dell'Informazione e sono un  fanatico della lingua italiana ".. visto che il signor noncredapensi ha una laurea in scienze dell'informazione può usarla per fare interventi su Conte, su Renzi, oppure parlare di sport, di partite di calcio, di serie A, tutti argomenti sui quali sarà ferratissimo; se vuole invece parlare di religione farà bene a studiarla magari prendendo una seconda laurea in teologia e visto   che la Bibbia è stata scritta per il popolo, ma che è stata scritta in secoli  passati con un linguaggio e un modo di esprimersi proprio di quelle epoche se si legge senza capire quello che vuol dire si rischia di darle l'interpretazioni che le da il sig. noncredapensi.. d'altronde se fosse così semplice leggere e interpretare la Bibbia non esisterebbero le facoltà di teologia, facoltà, tanto per intenderci,  con decine e decine di esami...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La bibbia non è un libro di storia, e questo lo dicono tutti, soprattutto i teologi non che studiosi di ogni genere, questa è stata scritta secoli dopo gli eventi che narra, in principio si pensa che tali eventi venissero tramandato oralmente. Questo la dice lunga su quanto possa essere attendibile in quello di cui narra, soprattutto delle affermazioni che fa, bisogna dire anche che da quella originale, scritta in ebraico, è tradotta in varie lingue, non solo l'originale ma anche le varie traduzioni, si può immaginare quanto si possa aver distorto ciò che indicavano tutte quelle parole scritte solo con consonanti, soprattutto dopo secolo che venne scritta da chi aveva un modo tutto suo di fare grammatica.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

in un altro post l'utente noncredapensi diceva: .." Per Sua conoscenza ho frequentato il liceo scientifico, sono laureato - laurea lunga - in Scienze dell'Informazione e sono un  fanatico della lingua italiana ".. visto che il signor noncredapensi ha una laurea in scienze dell'informazione può usarla per fare interventi su Conte, su Renzi, oppure parlare di sport, di partite di calcio, di serie A, tutti argomenti sui quali sarà ferratissimo; se vuole invece parlare di religione farà bene a studiarla magari prendendo una seconda laurea in teologia e visto   che la Bibbia è stata scritta per il popolo, ma che è stata scritta in secoli  passati con un linguaggio e un modo di esprimersi proprio di quelle epoche se si legge senza capire quello che vuol dire si rischia di darle l'interpretazioni che le da il sig. noncredapensi.. d'altronde se fosse così semplice leggere e interpretare la Bibbia non esisterebbero le facoltà di teologia, facoltà, tanto per intenderci,  con decine e decine di esami...

Non prendo gli assegni familiari per noncredapensi: io penso, parlo e scrivo per mio conto. La tesi di laurea si basa sul libro dei sogni. Tutte le religioni dicono che la Bibbia è stata scritta sotto dettatura di Dio; sono sicuto, e nessun teologo potrebbe smentirmi, anche se la cosa mi lascerebbe indifferente, che Dio non avrebbe mai voluto mettermi nelle mani di furbacchioni come la maggior parte dei teologi che hanno trovato un modo fine per campare senza fare una cippa.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, vincent29264 ha scritto:

" soprattutto dopo secolo che venne scritta da chi aveva un modo tutto suo di fare grammatica "

Soprattutto chi l'ha tradotta, modificata a piacimento, e usata pro domo sua, lo ha fatto non per ragioni religiose e oneste, ma puramente legate al potere economico, militare e territoriale. Se con esistessero i fessi, non potrebbero essereci neanche i furbacchioni, ai quali fa comodo rendere fesso il popolo. Popolo che studia teologia, ma è più fesso degli altri; altrimenti non studierebbe teologia.

Modificato da lupogrigio1953
1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, lupogrigio1953 ha scritto:

, ma puramente legate al potere economico, militare e territoriale.

forse anziché parlare di potere economico e militare sarebbe più opportuno parlare di persecuzioni SUBITE, dalla deportazione in Babilonia, alla distruzione del tempio a opera delle truppe Romane, alle persecuzioni che su- su nel corso della storia ci sono state da parte di tutti contro gli ebrei (il popolo della Bibbia) sino alla grande tribolazione del popolo di Israele nei campi di concentramento durante il nazismo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, etrusco1900 ha scritto:

forse anziché parlare di potere economico e militare sarebbe più opportuno parlare di persecuzioni SUBITE, dalla deportazione in Babilonia, alla distruzione del tempio a opera delle truppe Romane, alle persecuzioni che su- su nel corso della storia ci sono state da parte di tutti contro gli ebrei (il popolo della Bibbia) sino alla grande tribolazione del popolo di Israele nei campi di concentramento durante il nazismo.

Parliamo invece del papato qui in Italia.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
9 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

Perché non parliamo invece delle persecuzioni contro gli ebrei che continuano a verificarsi? ho trovato in rete questo interessante articolo che vale la pena di leggere  https://lanuovabq.it/it/i-nuovi-antisemiti-che-la-commissione-segre-non-vede

Per non parlare del papato in Italia saresti disposto anche a scrivere un trattato su paperino.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
46 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

Perché non parliamo invece delle persecuzioni contro gli ebrei che continuano a verificarsi? ho trovato in rete questo interessante articolo che vale la pena di leggere  https://lanuovabq.it/it/i-nuovi-antisemiti-che-la-commissione-segre-non-vede

Chissà se anche questo fa parte delle persecuzioni (si parla di divisioni interne alla chiesa cattolica che contestano il papa, compresa la sua infallibilità):

https://www.huffingtonpost.it/entry/cento-studiosi-contro-il-papa-ha-compiuto-atti-sacrileghi-rischia-la-dannazione-eterna_it_5dcaad1be4b02bf5794659bc?utm_hp_ref=it-politica

Modificato da lupogrigio1953

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Perché non parliamo del genocidio dei nativi del così detto Nuovo Mondo, del massacro dei Russi (20.000.000 milioni) fatto dai nazisti, della persecuzione che i Curdi hanno subito, e subiscono tuttora, da regimi limitrofi, del massacro degli Armeni. Che Gli ebrei siano stati perseguitati e massacrati dai nazisti e perseguitati da stati-regimi vari, prevalentemente cristiani, si noti bene, è evidente, e che ci siano criminali che se la prendono tuttora con loro perché ebrei è molto molto preoccupante.
Ma a sentire le cronache attuali, sembra che l'unico popolo che ha subito una persecuzione siano solo loro. Forse perché i nativi del nuovo mondo non sono tanti - ne hanno massacrati 80.000.000 circa - e ne rimangono un milione circa, e gli armeni o i curdi non sono interessanti perché non sono i cani da guardia in medio Oriente della potenza militare e culturale degli USA
A questo proposito faccio notare lo sciocco parallelo che si fa tra l'antiebraismo e la condanna dello stato di Israele, uno degli stati in cui si pratica tuttora l' apartheid nei confronti degli arabi, e di come sia nato questo stato in una regione, la Palestina, nella quale vivevano circa 700.000 persone, ebrei inclusi - che vivevano in pace con musulmani e cristiani, e dopo le varie invasioni e massacri fatti dagli ebrei immigrati dall'Europa sono stati sostituiti dagli attuali Israeliani, che continuano ad invadere i pochi posti dove tuttora vivono i palestinesi "prigionieri" degli israeliani che rubano loro spazio vitale con i loro insediamenti.
A questo proposito si noti che l'accostamento tra lo stato di Israele - a base religiosa - e la loro religione è pretestuosa.
Chiunque ha il diritto di essere certi della propria illusione - religione - senza che gli si impedisca di praticarla, di foraggiarla, - privatamente però, non a spese di tutta la comunità - ma chiunque, inclusi i musulmani, finché vive in pace e rispetti le leggi dello stato che li ospita.

Spesso mi si fa notare che cito dei brani sparsi della Bibbia, e che non sono stato plagiato sin dall'infanzia della mafia cristiana. Chi dice questo non capisce che i bambini - questo vale per qualunque illusione - non sono liberi di scegliere quale illusione li potrebbe fa star meglio, ma sono obbligati dai genitori a diventare seguaci di una superstizione, e questo, per quanto mi riguarda mi richiama alla mente i così detti comunisti, nella ex-Unione Sovietica; anche essi inculcavano il loro pensiero nelle persone .
Un'altra cosa che mi lascia esterrefatto è che esistano dei teologi che per quanto mi riguarda sono dei "nientologi" (studiosi del niente), perché qualunque cosa , voi credenti - a proposito, non "certenti" vi date la zappa sui piedi dichiarandovi "credenti" e con questo manifestate implicitamente, di non essere "certi" di quello in cui, appunto,  credete.
Il mio "non essere stato plagiato" sin dall'infanzia è dipeso anche dalla mia personalità.
Trovo mostruoso che dei bambini, privi di cultura - di qualsiasi genere - siano indottrinati da adulti, che

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

 

 

 

                                                      Versione integrale!


Perché non parliamo del genocidio dei nativi del così detto Nuovo Mondo, del massacro dei Russi (20.000.000 milioni) fatto dai nazisti, della persecuzione che i Curdi hanno subito, e subiscono tuttora, da regimi limitrofi, del massacro degli Armeni. Che gli ebrei siano stati perseguitati e massacrati dai nazisti e perseguitati da stati-regimi vari, prevalentemente cristiani, si noti bene, è evidente, e che ci siano criminali che se la prendono tuttora con loro perché ebrei è molto molto preoccupante.
Ma a sentire le cronache attuali, sembra che l'unico popolo che ha subito una persecuzione siano solo loro. Forse perché i nativi del nuovo mondo non sono tanti - ne hanno massacrati, gli invasori cristiani, 80.000.000 circa - e ne rimangono un milione circa, e gli armeni o i curdi non sono interessanti perché non sono i cani da guardia in medio Oriente della potenza militare e culturale degli USA
A questo proposito faccio notare lo sciocco parallelo che si fa tra l'antiebraismo e la condanna dello stato di Israele, uno degli stati in cui si pratica tuttora l' apartheid nei confronti degli arabi, e di come sia nato questo stato in una regione, la Palestina, nella quale vivevano circa 700.000 persone, ebrei inclusi - che vivevano in pace con musulmani e cristiani, e dopo le varie invasioni e massacri fatti dagli ebrei immigrati dall'Europa sono stati sostituiti dagli attuali Israeliani, che continuano ad invadere i pochi posti dove tuttora vivono i palestinesi "prigionieri" degli israeliani che rubano loro spazio vitale con i loro insediamenti.
A questo proposito si noti che l'accostamento tra lo stato di Israele - a base religiosa - e la loro religione è pretestuosa.
Chiunque ha il diritto di essere certi della propria illusione - religione - senza che gli si impedisca di praticarla, di foraggiarla, - privatamente però, non a spese di tutta la comunità - ma chiunque, inclusi i musulmani, finché si vive in pace e rispetti le leggi dello stato che li ospita.

Spesso mi si fa notare che cito dei brani sparsi della Bibbia, e che non sono stato plagiato sin dall'infanzia della mafia cristiana. Chi dice questo non capisce che i bambini - questo vale per qualunque illusione - non sono liberi di scegliere quale illusione li potrebbe fa star meglio, ma sono obbligati dai genitori a diventare seguaci di una superstizione, e questo, per quanto mi riguarda mi richiama alla mente i così detti comunisti, nella ex-Unione Sovietica: anche essi inculcavano il loro pensiero nelle persone .
Un'altra cosa che mi lascia esterrefatto è che esistano dei teologi che per quanto mi riguarda sono dei "nientologi" (studiosi del niente), perché qualunque cosa , voi credenti - a proposito, non "certenti" vi date la zappa sui piedi dichiarandovi "credenti" e con questo manifestate implicitamente, di non essere "certi" di quello in cui, appunto, credete.
Il mio "non essere stato plagiato" sin dall'infanzia è dipeso anche dalla mia personalità.
Trovo mostruoso che dei bambini, privi di cultura - di qualsiasi genere - siano indottrinati da adulti, che non danno loro la possibilità di scegliere quale illusione li potrebbe rendere felici (Totalitarismo culturale).

Io non ho letto completamente la Bibbia, anche perché scritta coi piedi, ma definirla un libro storico è sciocco. Ed a questo proposito vi rimando una domanda: avete mai letto altri libri che parlano della Bibbia e che illustrano i mezzi con i quali l'"illusione" cristiana si è IMPOSTA CON LA VIOLENZA nell'Europa. Avete mai letto "la storia criminale del Cristianesimo" di KarlHeinz Deshner" o "La cospirazione di Cristo" della studiosa denominata Acharya S.,  - non è il suo nome vero per evitare di essere uccisa da qualche cristiano che ha minacciato di farlo.
No! perché plagiati nell'intimo,  accusate me di non aver letto, integralmente, la Bibbia, - ci ho provato ma era infarcita di tali scempiaggini logiche e storiche, che ho preferito leggere alcuni trattati su di essa ed sul suo contenuto , due dei quali ho qui sopra citato tra le decine da me consultati, scritti da persone culturalmente superiori a me visto che uso la mia normale intelligenza - (una vergine non può partorire o una proteina non può trasformarsi in un carboidrato (Il corpo di Cristo in una cialda (ostia) - rito vagamente cannibalesco: la sola idea di mangiare, anche se formalmente, il corpo di una persona e di berne il sangue mi fa vomitare moralmente) -
Naturalmente no, perché lo spirito critico non fa parte di chi basa la sua esistenza su un libro scritto da persone (molte), la cui ignoranza della realtà, svelata dalla scienza,  era abissale, e fra l'altro trattava le donne come bestiame da riproduzione e di piacere.
Se si vuole avere un'idea più precisa sul Vecchio testamento, si trova su internet una serie di conferenze di Mauro Biglino, che, a parte la sua fissazione sugli extra terrestri, "dice" delle cose interessanti proprio su ciò è scritto sulla Bibbia originaria, cioè quella Ebraica, in ogni caso riportata, censurata in alcune sue parti, su quella della CEI.

P.S.
Fate un esperimento: intervistate dei credenti cattolici all'uscita del rito e chiedete loro se hanno mai letto integralmente la Bibbia: avreste una sorpresa, sempre che vi si risponda sinceramente, non per la volontà di mentire, ma solamente per la vergogna. Sapranno solo quello che gli è stato inculcato, o quello che i preti riferiscono loro a propria scelta, naturalmente.
Meditate gente, meditate, e leggete altri libri in proposito prima di accusare chi non ha letto integralmente la Bibbia.

P.P.S.
Allego lista di trattati: leggeteli e poi rispondete, se potrete

Lista.xlsx

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

peccato  per lei, sig. comettagrada che nel mondo ci siano miliardi di persone che non la pensano come lei  e sono credenti e guardi che non sono tutti poveri ignoranti plagiati da bambini,  ci sono fior fiore di scienziati che son credenti..... forse se anziché leggere da solo, qua e la qualche brano della bibbia, con un poca di umiltà si fosse fatto aiutare, forse avrebbe capito cose che per il momento dice di non avere ben  compreso

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Va da sé che non pensate minimamente di leggere qualche libro il cui titolo fa parte della lettera cui fa riferimento, Che alcuni degli scienziati (meno del 4% da statistiche degli USA, la nazione più cristiana, persino più del Vaticano) si dichiari credente (magari sono Deisti e non Teisti - sono sicuro che Lei sappia la differenza) non mi meraviglia per nulla perché il plagio è una brutta bestia ed in ogni caso, se questi scienziati credono ad una vergine che partorisce e rimane tale, vuol dire che hanno idee piuttosto schizofreniche (per la contradizion che nol consente - Dante).
La cosa più importante e preoccupante è comunque il fatto che voi non avete neanche una stilla di senso critico, perché fate solo riferimento ai Sacri Testi, e ribadisco, non leggerete mai uno dei testi già citati: forse avete paura di svegliarvi dal profondo sogno che vi è stato inculcato sin da piccoli.
Leggendo tutti quei libri, pur non avendo letto integralmente la Bibbia (a metà della o del Genesi, trovando descrizioni francamente incredibili ho rinunciato a proseguire - anche perché scritto in un linguaggio abbastanza criptico - per sapere chi è Il Figlio Dell'Uomo, ho dovuto cercare su Internet) ho ricavato una conoscenza CRITICA e non fideistica, ma abbastanza completa da confermare già le notevoli certezze che la scienza e un'intelligenza normale, come la mia, non poteva non avere - una pietra scagliata contro la mia testa mi farà quasi certamente male -
Ultima: in una delle mie lettere ho fatto riferimento alla mia laurea, non per darmi importanza , ma perché un interlocutrice/ore denominata lagraziaviva mi aveva dato dell'ignorante, cosa certamente vera, ma non tanto da credere agli asini che volano.

Auguri e buon Paradiso, il più lontano possibile da oggi e dopo una vita trascorsa nel più soddisfacente dei modi per Lei e per i Suoi famigliari.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Decine e decine di milioni credevano che la terra fosse piatta: per questo la terra è piatta? Milioni di persone credevano che il Sole fosse un Dio: Il sole per questo è un Dio?
Motivazione davvero ingenua!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, cometaggrada ha scritto:

, se questi scienziati credono ad una vergine che partorisce e rimane tale, vuol dire che hanno idee piuttosto schizofreniche

Sig cometaggrada mi dispiace infrangere le sue certezze ottocentesche; ricordo quando da bambino sentivo atei ridere sull'argomento che lei ha citato, da sempre per fare un bambino ci vuole un uomo e una donna.... e giù risate.. peccato che la scienza sia andata avanti, avrà sentito dire delle varie pratiche (non tutte lecite) che la medicina è riuscita a fare? mai sentito di tecniche come clonazione e cose simili?  vuol dire che è impossibile a Dio quello che è quasi possibile agli uomini? guardi che la maggio parte degli scienziati a livello mondiale crede a Dio https://it.aleteia.org/2015/12/21/se-la-maggioranza-degli-scienziati-crede-in-dio/ per quanto riguarda la terra piatta sa come hanno fatto gli uomini a capire che la terra non era piatta? lo hanno capito grazie all'osservazione della natura e al ragionamento,  quelle stesse osservazioni e ragionamenti che hanno permesso agli scienziati avanzare ipotesi come quella della relatività. della teoria delle stringhe, a comprendere come le regole alle quali ubbidiscono le particelle che formano la materia non sono e non possono essere frutto del caso; lei da parte sua certe piccole prove le può comunque fare,  prenda dei dadi con scritte le lettere dell'alfabeto inizia tirarle a caso e guardi se casualmente le esce non dico un romanzo ma perlomeno il titolo...se tutto quello che ci circonda è frutto del caso perlomeno il titolo le dovrebbe uscire... non crede?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

bene, visto che ha fatto tante ricerche ora dovrebbe sapere chi è il Figlio dell'uomo. E' capace a darne spiegazione?!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, cometaggrada ha scritto:

Decine e decine di milioni credevano che la terra fosse piatta: per questo la terra è piatta? Milioni di persone credevano che il Sole fosse un Dio: Il sole per questo è un Dio?
Motivazione davvero ingenua!

molta gente sapiente che credeva e crede di sapere tutto anche studiosi biblici, non hanno mai letto ne fatto sapere questa Verità  :

Isaia 40:22

Egli è quel che siede sopra il globo della terra, ed a cui gli abitanti di essa sono come locuste; che stende i cieli come una tela, e li tende come una tenda da abitare;

una Verità che sta nella bibbia da 3000 anni, eppure alcuni luminari patirono, dopo varie osservazioni, per questa Verità.

sbagli anche nel dire le cose attuali. Oggi più che ieri milioni di persone credono che la terra è piatta. Oggi dicono ci sia conoscenza, Ieri c'era ignoranza, oggi vanagloria.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963