lo spieghi la faccia da capra di ah.ahaha la differenza tra un insulto (finto) sui social e una vera aggressione

aggressione a Salvini durante la sua visita a Napoli. A minacciare il leader della Lega e cercare il violento contatto fisico è stato un esponente della sinistra italiana. Fondamentale l’intervento della sua scorta.

Un susseguirsi di parolacce e offese personali contro l’ex ministro degli Interni, poi la tentata aggressione frenata dall’immediato intervento della scorta di Salvini, che ha così evitato lo scontro. Per quanto accaduto a Napoli è stato fermato un esponente della sinistra italiana. Il video è stato successivamente pubblicato sui social, dove presto è diventato virale.

Matteo Salvini è tornato a Napoli per gettare le basi della campagna elettorale in vista delle elezioni regionali del 2020 in Campania. “Dobbiamo mandare a casa Vincenzo De Luca, che è tanto bravo a chiacchierare quanto incapace a risolvere i problemi dei rifiuti, del lavoro e della sanità”, ha detto.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

3 ore fa, director12 ha scritto:

aggressione a Salvini durante la sua visita a Napoli. A minacciare il leader della Lega e cercare il violento contatto fisico è stato un esponente della sinistra italiana. Fondamentale l’intervento della sua scorta.

Un susseguirsi di parolacce e offese personali contro l’ex ministro degli Interni, poi la tentata aggressione frenata dall’immediato intervento della scorta di Salvini, che ha così evitato lo scontro. Per quanto accaduto a Napoli è stato fermato un esponente della sinistra italiana. Il video è stato successivamente pubblicato sui social, dove presto è diventato virale.

Matteo Salvini è tornato a Napoli per gettare le basi della campagna elettorale in vista delle elezioni regionali del 2020 in Campania. “Dobbiamo mandare a casa Vincenzo De Luca, che è tanto bravo a chiacchierare quanto incapace a risolvere i problemi dei rifiuti, del lavoro e della sanità”, ha detto.

Si vede che i napoletani hanno buona memoria, non tollerano di essere presi per il kulo dai Capitoni che puzzano come i cani.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963