E QUESTO CHI LO VOTA ???

Solo   dei celoduri  o dei grulli  possono   votarlo.... ahahahah  magari  il  caghetta  se  fosse   di  quel  comune..

La sua tribuna elettorale su Rai tre è uno show: promette una base spaziale, la costruzione di un vulcano e l’abolizione della morte
(Corriere Tv)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

4 messaggi in questa discussione

22 ore fa, pm610 ha scritto:

Solo   dei celoduri  o dei grulli  possono   votarlo.... ahahahah  magari  il  caghetta  se  fosse   di  quel  comune..

La sua tribuna elettorale su Rai tre è uno show: promette una base spaziale, la costruzione di un vulcano e l’abolizione della morte
(Corriere Tv)

Dimostri sempre + di essere un dem+ente sai spiegarmi cosa centrano la Lega e il M5S ? Mi sa che devi essere interdetto in primis dai tuoi !

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ma  dai  monello   che   questo  è  il   tuo  candidato  ideale  naturalmente  dopo  i  tuoi due  preferiti  pregiudicati

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, monello.07 ha scritto:

Dimostri sempre + di essere un dem+ente sai spiegarmi cosa centrano la Lega e il M5S ? Mi sa che devi essere interdetto in primis dai tuoi !

Questo invece c'entra con il

M5s ??

 

Palermo, un audio imbarazza il candidato sindaco Forello

M5S
Salvatore Ugo Forello, scelto on line come candidato sindaco M5S a Palermo, nella foto del suo profilo Facebook. 18 gennaio 2017.  +++ ATTENZIONE LA FOTO NON PUO'ESSERE PUBBLICATA O RIPRODOTTA SENZA L'AUTORIZZAZIONE DELLA FONTE DI ORIGINE CUI SI RINVIA +++

In una registrazione risalente al luglio 2016 Andrea Cottone racconta al gruppo di Riccardo Nuti presunte ombre sulla gestione dell’attuale candidato a sindaco

  

Il Movimento 5 Stelle di Palermo non ha pace. Ancora non si è chiuso il caso delle firme false che scosse le scorse amministrative, che un file audio di una conversazione tra big grillini avvelena la campagna elettorale del candidato sindaco Ugo Forello.

Nel file rimbalzato in rete e finito anche su youtube ci sono accuse pesanti nei confronti di Forello e del suo modo di gestire Addiopizzo, l’associazione da lui presieduta sino all’anno scorso.

Un audio di trenta minuti in cui i protagonisti sono Andrea Cottone, attuale componente dello staff della comunicazione di M5S alla Camera, Riccardo Nuti, Giulia Di VitoChiara Di Benedetto e Loredana Lupo.

Il M5S intanto diffida alla pubblicazione del video della riunione a cui hanno partecipato i deputati, e che si trova su Youtube.

La diffida 

“Sta circolando un audio captato in maniera impropria nei locali della Camera dei Deputati lo scorso anno. Denunceremo chiunque ne divulgherà il contenuto a norma dell’articolo 615bis comma 2 del codice penale e 167 del D.lgs. 196/2003. Si tratta di una conversazione privata, di natura confidenziale, avvenuta all’interno dei locali della Camera dei Deputati, fra un dipendente del gruppo parlamentare, nell’espletamento del suo lavoro, e alcuni deputati che richiedevano *** specifiche – risalenti a dieci anni fa – come da loro prerogative parlamentari. Il contenuto, da cui non si evince, chiaramente, la commissione di alcun tipo di illecito, non risulta adeguatamente circostanziato né, allo stato, supportato da specifica documentazione quindi, non rappresenta in alcun modo la posizione né del MoVimento 5 Stelle, né del dipendente del gruppo parlamentare”. E’ quanto si legge in una nota di M5S, che prosegue: “Lo staff del M5S ha vagliato le *** in suo possesso e conferma la candidatura di Ugo Forello a sindaco di Palermo, sostenuto dalla nostra fiducia. E’ in atto infatti un violento tentativo di discredito nei suoi confronti che non risparmia colpi bassi. Contro tutto questo ci tuteleremo e abbiamo già presentato un ampio esposto sull’accaduto per risalire ai responsabili della diffusione, nonché intrapreso già iniziative volte a inibire l’ulteriore diffusione e rimuovere quelle esistenti”.

Siamo nel luglio del 2016 e Cottone racconta della gestione dell’associazione da parte di Forello. Le accuse che emergono sono molto gravi. Parla dei compensi che Forello e un paio di legali a lui vicini avrebbero percepito nei processi innescati dalle testimonianze degli imprenditori taglieggiati. Si riferisce a “un circuito meraviglioso” per il quale “si convincono gli imprenditori a denunciare, si portano in questura e gli avvocati diventano automaticamente uno fra Forello e Salvatore Caradonna”. Al processo Addiopizzo si costituisce parte civile “e viene difesa da quell’altro”. E fa riferimento ai rimborsi che poi ottengono come legali di parte civile. Cottone nell’audio, di cui oggi scrivono alcuni quotidiani locali, parla di una gestione “poco trasparente” dei fondi Pon. Si parla di almeno un milione di euro.

“Nessuno ha pensato di denunciare queste cose? Perché Addiopizzo non si può toccare”, dice Giulia Di Vita. Il clima è di insofferenza. Soprattutto quando emerge che gli esponenti di Addiopizzo avevano nel frattempo invaso il M5S.  “È un fatto molto grave”, dice invece Riccardo Nuti. “Siamo stati scalati”, fa notare Cottone.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora