Vittime di Londra, lʼArabia Saudita non rispetta il minuto di silenzio. E il problema è Trump...

«Non fa parte della nostra cultura, ci dispiace»: così la nazionale di calcio dell'Arabia Saudita aveva preavvertito che non avrebbe preso parte al minuto di silenzio per le vittime dell'attentato di Londra, osservato prima del fischio d'inizio della partita di qualificazione ai Mondiali del 2018 contro l'Australia, giocata in trasferta ad Adelaide.

Un rifiuto che ha suscitato sdegno in tutto il mondo a malapena mitigato dalla giustificazione preventiva riferita ai media dalla federazione calcistica australiana.

Impietoso il video dell'evento, che mostra i giocatori in maglia gialla ospiti di casa allineati in piedi a centrocampo e abbracciati fra loro mentre osservano il silenzio insieme alle migliaia di tifosi in piedi sugli spalti, mentre i giocatori sauditi in maglia bianca, incuranti, si scaldano in campo. Questo mentre i compagni di squadra in panchina restavano comodamente seduti.

e il problema è trump... che è solo uno scemotto

qui ci sono stati che sfornano personaggi complessi...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

3 messaggi in questa discussione

Scandaloso!!! Purtroppo è difficile cambiare la mentalità per alcuni popoli...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
59 minuti fa, crocy75 ha scritto:

Scandaloso!!! Purtroppo è difficile cambiare la mentalità per alcuni popoli...

ma veramente!!! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963