Tassa sulla fortuna

Una nuova brillante idea dei nostri governanti. xD

Tassa da stabilire fra il 15% e il 25%. verrà applicata alle vincite del gioco... come se non ce ne fossero già abbastanza. E sì infatti i montepremi di qualsiasi concorso, ***, gratta e vinci ecc... ecc... sono già decurtati alla fonte da parte dello stato di cirta il 40% (senza contare le detrazioni del gestore. 7% circa mi sembra di ricordare) Inoltre poi sulla vincita viene effettuata una ulteriore detrazione del 12%. Quindi la tassazione già esistente supera abbondantemente il 52%, su soldi gia precedentemente tassati di circa il 45%. Un totale di qiasi il 100%. Quindi sui soldi che noi dedichiemo al gioco lo stato incamera quasi il 100%  deglli stessi, mica male no? Ora considerando la nuova tassa l'importo incassato dallo stato sui soldi che noi ingenui dedichiamo al gioco sarebbe decisamente superiore al 100%, sarebbe come se noi per lavorare al posto di recepire uno stipendio dovessimo versare dei soldi. Geniale no???

A quando una tassa sul  buco del.... ? No non dell'ozono.

 

scimmiette.jpg

Modificato da il.pignonista

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

9 messaggi in questa discussione

A dire il vero, questa nuova tassa a scaglioni andrebbe a sostituire quella del 12%.

Del 47% da lei indicato onestamente non ne so niente, ma non sto trovando riscontri. Dubito che sia vero.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
21 minuti fa, ariafresca123 ha scritto:

A dire il vero, questa nuova tassa a scaglioni andrebbe a sostituire quella del 12%.

Del 47% da lei indicato onestamente non ne so niente, ma non sto trovando riscontri. Dubito che sia vero.

  immagine logo della lotteria *** Superenalotto    
 
     
 
 
 

link alla pagina di falegnameria

immagine pubblicita' sito mercatiniweb.com


  logo giallo menu' superenalotto

il valore attuale del jackpot

 
 

quanto vale oggi il jackpot del superenalotto disponibile per il prossimo concorso

 
 
 
  Jackpot e' un termine inglese che corrisponde al nostro "montepremi". Per il Superenalotto si tratta di quanto e' disponibile , in ogni singolo concorso , per i fortunati vincitori. Il montepremi totale di un concorso e' determinato dal 60% di quanto raccolto dalle giocate di quel concorso (il restante 40% e' incassato dallo stato) piu' le quote dei montepremi non corrisposte nei concorsi precedenti in assenza di vincitori di prima e/o seconda categoria. C'e quindi un "meccanismo" in base al quale questo jackpot aumenta costantemente di concorso in concorso nel caso in cui manchino vincitori di prima (6 punti) e/o secondo categoria (5+1 punti). Poiche' il SuperEnalotto e' il gioco d'azzardo a premi più difficile al mondo e' quindi ovvio che nella continua assenza di vincitori con 6 e/o 5+1 punti , il jackpot aumenta di conseguenza. Ma quanto vale oggi il jackpot Superenalotto per il prossimo concorso ? Come sempre parliamo di cifre veramente importanti ed imponenti , infatti il jackpot superenalotto attuale e' pari a €. Il jackpot valido per un certo concorso e' sempre molto alto anche nel caso in cui nel concorso precedente sia stato centrato il "6", in buona sostanza "non si riparte da zero". Questo perche' esiste un fondo creato a questo scopo che viene alimentato da una parte del montepremi non distribuito per mancanza di vincitore con 5+1 punti.

Questo "termometro" indica il valore del jackpot superenalotto attuale e lo rapporta alle prime 20 maggiori vincite di sempre , si conosce in questo modo se il jackpot superenalotto valido per il prossimo concorso stabilisce il record di rientrare tra le piu' alte vincite del superenalotto.
 
 
il jackpot attuale a confronto con le 20 più alte vincite del superenalotto

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
20 minuti fa, il.pignonista ha scritto:
  immagine logo della lotteria *** Superenalotto    
 
     
 
 
 
 

link alla pagina di falegnameria

immagine pubblicita' sito mercatiniweb.com


  logo giallo menu' superenalotto

il valore attuale del jackpot

 
 

quanto vale oggi il jackpot del superenalotto disponibile per il prossimo concorso

 
 
 
  Jackpot e' un termine inglese che corrisponde al nostro "montepremi". Per il Superenalotto si tratta di quanto e' disponibile , in ogni singolo concorso , per i fortunati vincitori. Il montepremi totale di un concorso e' determinato dal 60% di quanto raccolto dalle giocate di quel concorso (il restante 40% e' incassato dallo stato) piu' le quote dei montepremi non corrisposte nei concorsi precedenti in assenza di vincitori di prima e/o seconda categoria. C'e quindi un "meccanismo" in base al quale questo jackpot aumenta costantemente di concorso in concorso nel caso in cui manchino vincitori di prima (6 punti) e/o secondo categoria (5+1 punti). Poiche' il SuperEnalotto e' il gioco d'azzardo a premi più difficile al mondo e' quindi ovvio che nella continua assenza di vincitori con 6 e/o 5+1 punti , il jackpot aumenta di conseguenza. Ma quanto vale oggi il jackpot Superenalotto per il prossimo concorso ? Come sempre parliamo di cifre veramente importanti ed imponenti , infatti il jackpot superenalotto attuale e' pari a €. Il jackpot valido per un certo concorso e' sempre molto alto anche nel caso in cui nel concorso precedente sia stato centrato il "6", in buona sostanza "non si riparte da zero". Questo perche' esiste un fondo creato a questo scopo che viene alimentato da una parte del montepremi non distribuito per mancanza di vincitore con 5+1 punti.

Questo "termometro" indica il valore del jackpot superenalotto attuale e lo rapporta alle prime 20 maggiori vincite di sempre , si conosce in questo modo se il jackpot superenalotto valido per il prossimo concorso stabilisce il record di rientrare tra le piu' alte vincite del superenalotto.
 
 
il jackpot attuale a confronto con le 20 più alte vincite del superenalotto

Scusa hai ragione, non avevo letto bene. Il montepremi da dedicare alle vincite viene decurtato di un 40% il 7%, e sono soldi incassati dallo stato. Bisogna però considerare che le vincite di cifre non importanti non sono affatto ulteriormente tassate, quindi il tuo conteggio non può essere valido. Ed il 12% viene sostituito dalla nuova tassazione.  Detto questo, sarei ben felice di pagare allo stato il 25% di tasse su una vincita magari di 1000000 di euro!!

Non stiamo sempre a lamentarci.....se non vogliamo pagare quei soldi allo stato, il rimedio è semplice, basta non giocare.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi perdoni sig pignonista, ma io sono felice se lo stato diventa ricco. Vuol dire che potrebbe anche abbassare le tasse oppure offrire più servizi sociali.

La domanda sorge spontanea: perché mai dobbiamo preoccuparci se lo stato ricava soldi dal gioco dei suoi cittadini?

In questo caso, se il cittadino trova obbrobrioso che lo stato di arricchisca in questo modo, è sufficiente che il cittadino smetta di giocare e si dedichi alla morra.

Senza farsi beccare però.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, il.pignonista ha scritto:

Una nuova brillante idea dei nostri governanti. xD

Tassa da stabilire fra il 15% e il 25%. verrà applicata alle vincite del gioco... come se non ce ne fossero già abbastanza. E sì infatti i montepremi di qualsiasi concorso, ***, gratta e vinci ecc... ecc... sono già decurtati alla fonte da parte dello stato di cirta il 40% (senza contare le detrazioni del gestore. 7% circa mi sembra di ricordare) Inoltre poi sulla vincita viene effettuata una ulteriore detrazione del 12%. Quindi la tassazione già esistente supera abbondantemente il 52%, su soldi gia precedentemente tassati di circa il 45%. Un totale di qiasi il 100%. Quindi sui soldi che noi dedichiemo al gioco lo stato incamera quasi il 100%  deglli stessi, mica male no? Ora considerando la nuova tassa l'importo incassato dallo stato sui soldi che noi ingenui dedichiamo al gioco sarebbe decisamente superiore al 100%, sarebbe come se noi per lavorare al posto di recepire uno stipendio dovessimo versare dei soldi. Geniale no???

A quando una tassa sul  buco del.... ? No non dell'ozono.

 

scimmiette.jpg

Considerando le probabilità di vincita, il gioco stesso è già di per sé stesso una tassa.

Riferendosi all’imposta sul  lot-to, il Conte di Cavour aveva addirittura utilizzato l’espressione “tassa sugli imbe.cilli"

Il fatturato del gioco d’azzardo in Italia è passato dai 12 miliardi di lire del 1994 agli odierni 50 miliardi di euro, portando il nostro paese al secondo posto per volume d’affari dopo gli Stati Uniti. 

 

Probabilità di vincita superenalotto:

1 su 622.614.630

Considerando un popolo che gioca d'azzardo 50 miliardi di euro per inseguire una chance su 622 milioni, 

non resta che condividere l'opinione del Conte Camillo Benso di Cavour.

UN POPOLO CHE GIOCANDO SI TASSA DA SOLO E SI LAMENTA DELLE TASSE, È UN POPOLO DI IMBE.CILLI

Modificato da cortomaltese-im

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
12 minuti fa, cortomaltese-*** ha scritto:
1 ora fa, il.pignonista ha scritto:

Una nuova brillante idea dei nostri governanti. xD

Tassa da stabilire fra il 15% e il 25%. verrà applicata alle vincite del gioco... come se non ce ne fossero già abbastanza. E sì infatti i montepremi di qualsiasi concorso, ***, gratta e vinci ecc... ecc... sono già decurtati alla fonte da parte dello stato di cirta il 40% (senza contare le detrazioni del gestore. 7% circa mi sembra di ricordare) Inoltre poi sulla vincita viene effettuata una ulteriore detrazione del 12%. Quindi la tassazione già esistente supera abbondantemente il 52%, su soldi gia precedentemente tassati di circa il 45%. Un totale di qiasi il 100%. Quindi sui soldi che noi dedichiemo al gioco lo stato incamera quasi il 100%  deglli stessi, mica male no? Ora considerando la nuova tassa l'importo incassato dallo stato sui soldi che noi ingenui dedichiamo al gioco sarebbe decisamente superiore al 100%, sarebbe come se noi per lavorare al posto di recepire uno stipendio dovessimo versare dei soldi. Geniale no???

A quando una tassa sul  buco del.... ? No non dell'ozono.

 

scimmiette.jpg

. 

 

Probabilità di vincita superenalotto:

1 su 622.614.630

in passato sono avvenute cose strane in questo gioco; se la probabilità di vincere sono così basse, com'è possibile che ci siano state due vincite nella stessa ricevitoria?

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/giallo-su-due-vincite-milionarie-superenalotto-nella-stessa-1082987.html

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, cortomaltese-*** ha scritto:

UN POPOLO CHE GIOCANDO SI TASSA DA SOLO E SI LAMENTA DELLE TASSE, È UN POPOLO DI IMBE.CILLI

Sì più o meno è questo il pensiero espresso da Camillo Benso Conte di Cavour, almeno così pare, (le versioni sono molteplici anche se alla fine il concetto rimane sempre lo stesso, credo le che frase corretta fosse "Il *** una nuova tassa sugli st.up.idi" poi ognuno si fregia di adattarla alle proprie esigenze) e comunque concordo, resta il fatto che lo stato si pone a livello dei peggiori biscazieri e degli usurai.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, il.pignonista ha scritto:

Sì più o meno è questo il pensiero espresso da Camillo Benso Conte di Cavour, almeno così pare, (le versioni sono molteplici anche se alla fine il concetto rimane sempre lo stesso, credo le che frase corretta fosse "Il *** una nuova tassa sugli st.up.idi" poi ognuno si fregia di adattarla alle proprie esigenze) e comunque concordo, resta il fatto che lo stato si pone a livello dei peggiori biscazieri e degli usurai.

 

Uno Stato serio dovrebbe considerare il gioco d'azzardo un reato perseguibile penalmente, con la confisca totale del patrimonio del biscazziere, e lavori forzati di breve ma progressiva durata per il giocatore.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, cortomaltese-*** ha scritto:
1 ora fa, cortomaltese-*** ha scritto:

Uno Stato serio dovrebbe considerare il gioco d'azzardo un reato perseguibile penalmente, con la confisca totale del patrimonio del biscazziere, e lavori forzati di breve ma progressiva durata per il giocatore.

 

Cercghiamo di non eccedere, ma comunque il pensiero di sintesi è corretto, ma questo caso che dici, lo stato si auto confisca i beni?

:D

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963