Per quasi 6 anni ...

Mi sono sentito ripetere quotidianamente da autorevoli commentatori, dirigenti del mio  partito e politologi/analisti,  che Renzi , con la sua presenza , impediva al PD di sfondare nelle praterie di sinistra alla sinistra del PD. Ad un certo punto mi ero quasi convinto che ciò fosse vero . Ora , risultati dell’ultimo anno alla mano, gli stessi “commentatori “ stanno dicendo che la colpa dei cattivi risultati del PD sono da ascrivere all’uscita dal partito di Renzi stesso .  Chiedo se sia più produttivo ridere o piangere . Saluti 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

4 messaggi in questa discussione

Ti conviene ridere, adesso che puoi.

Hai pianto in occasione delle ultime comunali e piangerai in occasione delle prossime regionali.

Buona futura opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Si , ma te , idio ta , non hai ancora risposto . Fai sempre parte della granitica macchina da guerra berlusconiana o sei sceso dal carro ?? Ahahahahaha . Di cosa vuoi parlare ?? Di Bibbiano ?? Dell’estinzione del PD ?? Scegli pure , ebe te .                                                         Buona opposizione di condannati di destra a tutti . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, mark222220 ha scritto:

Mi sono sentito ripetere quotidianamente da autorevoli commentatori, dirigenti del mio  partito e politologi/analisti,  che Renzi , con la sua presenza , impediva al PD di sfondare nelle praterie di sinistra alla sinistra del PD. Ad un certo punto mi ero quasi convinto che ciò fosse vero . Ora , risultati dell’ultimo anno alla mano, gli stessi “commentatori “ stanno dicendo che la colpa dei cattivi risultati del PD sono da ascrivere all’uscita dal partito di Renzi stesso .  Chiedo se sia più produttivo ridere o piangere . Saluti 

Scusate se intervengo nella vostra discussione; noto che "vagate nel buio" (modo simbolico di parlare) vi state interrogando sulle cause di quello che è avvenuto e sta avvenendo, cercate un capro espiatorio al quale dare la colpa; eppure il motivo di quello che è accaduto è semplice, il PD è diventato un partito di intellettuali e ha perso il contatto con la gente e con i suoi problemi; noto come  spesso ma forse sarebbe più opportuni dire SEMPRE quando anche  in questo forum si parlava di periferie delle città in mano allo spaccio,  quando si parlava di immigrazione senza controllo, di scippi , di rapine,   di leggi permissive che costringono i giudici a rimettere subito in libertà spacciatori e piccoli delinquenti, quando si diceva che è inutile fare arrivare immigrati (cioè fare arrivare nuovi poveri) quando i poveri  in Italia li abbiamo già di nostro e non c'è necessità di importarne di nuovi, quando si parlava dei nostri giovani costretti a emigrare, le riposte anche su questo forum erano che NON ERA VERO che tutto andava bene che i problemi non esistevano e gli intellettuali di sinistra  (quelli che vanno al mare a Capalbio) pensavano che ignorare i problemi, negare che i problemi esistessero e mettere la testa sotto la sabbia per non vederli fosse sufficiente; il PD, erede di quello che una volta fu il PCI contava e conta (in certe regioni come la Toscana) di un seguito di elettori anziani  che votano per abitudine e per  DISCIPLINA DI PARTITO e forse è anche per questo che probabilmente Salvini in Toscana non riuscirà a sfondare; però il tempo passa, gli anziani piano piano muoiono e i voti sicuri degli anziani piano piano scompaiono. il PD deve decidere da che parte stare, se fare governi con Berlusconi, se diventare un partito socialdemocratico, se sciogliersi, se fondersi con qualche altro partito, una decisione la dovrà pure prendere....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Azzzzz..,....anche lei sig etrusco è un vero intellettuale.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963